In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

Delibera 21 dicembre 2009, n. 3088
Modalità per la registrazione dei rifiuti e per la redazione del formulario di identificazione dei rifiuti e della conferma scritta

Allegato

Modalità per la registrazione dei rifiuti e per la redazione del formulario di identificazione dei rifiuti e della conferma scritta

Articolo 1
Formulario di identificazione dei rifiuti

1. I formulari di identificazione dei rifiuti di cui all’articolo 19 della legge provinciale 26 maggio 2006, n. 4, sono individuati nell’allegato A e sono predisposti dalle tipografie autorizzate ai sensi dell’articolo 11 del decreto ministeriale 29.11.1978. I formulari devono essere numerati e vidimati dalla camera di commercio o dall’Agenzia delle Entrate e la fattura di acquisto del formulario deve essere registrata sul registro IVA. Il formulario di identificazione dei rifiuti può essere tenuto anche mediante strumenti informatici su carta a modulo continuo o su fogli singoli.

2. Il formulario di identificazione dei rifiuti deve essere redatto in quattro esemplari, deve essere emesso dal produttore o dal detentore o dal trasportatore dei rifiuti e compilato, datato e firmato dal produttore o dal detentore dei rifiuti e controfirmato dal trasportatore. Una copia del formulario deve rimanere presso il detentore e le altre tre, controfirmate e datate dal destinatario, sono acquisite una dal destinatario e una dal trasportatore e la quarta copia viene trasmessa da quest’ultimo entro tre mesi al detentore. Le copie del formulario devono essere conservate per cinque anni.

3. 9Le disposizioni di cui al comma 1 non si applicano ai trasporti di rifiuti non pericolosi effettuati dal produttore dei rifiuti stessi, in modo occasionale e saltuario, che non eccedano la quantità di trenta chilogrammi o di trenta litri. In questo caso il gestore dell’impianto di trattamento deve rilasciare una conferma scritta ai sensi dell’articolo 3.

4. In deroga alla circolare del 4 agosto 1998, n. GAB/DEC/812/98, punto 1) lettera n) ultimo periodo, il trasporto di rifiuti urbani effettuato tra gli impianti di trattamento rifiuti pubblici (centri di riciclaggio, centri di raccolta comprensoriali, stazioni di trasbordo, discariche, ecc.) non deve essere accompagnato dal formulario di identificazione dei rifiuti.

Articolo 2
Registro dei rifiuti

1. I soggetti di cui all’articolo 17 della legge provinciale 26 maggio 2006, n. 4, hanno l’obbligo di tenere un registro secondo l’allegato B e C. Le annotazioni devono essere effettuate:

a) da chiunque svolge operazioni di recupero o smaltimento di rifiuti entro 2 giorni lavorativi dalla presa in carico dei rifiuti;

b) da chiunque effettua attività di raccolta e di trasporto di rifiuti entro 10 giorni lavorativi dalla effettuazione del trasporto;

c) dal commerciante e intermediario di rifiuti entro 10 giorni lavorativi dalla effettuazione del trasporto;

d) dal produttore e detentore di rifiuti pericolosi entro 10 giorni lavorativi dalla produzione/detenzione nonché dall’asporto dei rifiuti.

2. Il registro dei rifiuti è tenuto presso l’impianto di produzione, di recupero e di smaltimento di rifiuti o, previa comunicazione all’ufficio gestione rifiuti, presso la sede dell’impresa nella provincia di Bolzano, o presso la sede dell’impresa di trasporto o presso la sede dei commercianti e degli intermediari.

3. Il registro può essere tenuto mediante strumenti informatici e la stampa (su carta a modulo continuo o su fogli singoli) dello stesso deve essere effettuata con la cadenza prevista per le diverse categorie di operatori dal comma 1.

4. I produttori possono adempiere all’obbligo della tenuta del registro dei rifiuti tramite terzi, che devono assolvere a tale compito nella Provincia autonoma di Bolzano e provvedono ad annotare i dati entro 30 giorni dalla produzione nonché dall’asporto dei rifiuti, mantenendo presso il produttore copia dei dati trasmessi. L a tenuta del registro dei rifiuti tramite terzi deve essere preventivamente comunicato all’ufficio gestione rifiuti.

5. I produttori di rifiuti pericolosi, ad esclusione di enti ed imprese, adempiono all’obbligo della tenuta del registro dei rifiuti attraverso la conservazione, in ordine cronologico, dei formulari di identificazione (prima e quarta copia) o della conferma scritta ai sensi dell’articolo 1 comma 3. Questa disposizione si applica anche alle imprese agricole.

6. I registri dei rifiuti integrati con i formulari di identificazione dei rifiuti sono conservati per cinque anni dalla data dell'ultima registrazione, ad eccezione dei registri relativi alle operazioni di smaltimento dei rifiuti in discarica, che devono essere conservati a tempo indeterminato ed al termine dell'attività devono essere consegnati all'ufficio gestione rifiuti.

7. In deroga al comma 1 i centri di riciclaggio sono esonerati dalla registrazione dei rifiuti urbani in entrata; la registrazione dei rifiuti urbani deve essere effettuata solo all’uscita degli stessi.

Articolo 3
Conferma scritta

1. La conferma scritta di cui all’articolo 1 comma 3, riportata in allegato “E”, deve contenere i seguenti dati: produttore, destinatario, denominazione, codice dei rifiuti e quantità dei rifiuti accettati, data, firma del destinatario. La conferma scritta viene emessa in duplice copia, una copia rimane presso il destinatario e l’altra viene consegnata al produttore. La conferma scritta può essere sostituita anche da altri documenti a condizione che siano riportati i dati sopraindicati.

2. La conferma scritta deve essere conservata per 5 anni dalla data di compilazione.

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionAction2020
ActionAction2019
ActionAction2018
ActionAction2017
ActionAction2016
ActionAction2015
ActionAction2014
ActionAction2013
ActionAction2012
ActionAction2011
ActionAction2010
ActionAction2009
ActionAction Delibera N. 2 del 12.01.2009
ActionAction Delibera N. 74 del 19.01.2009
ActionAction Delibera N. 135 del 19.01.2009
ActionAction Delibera N. 189 del 26.01.2009
ActionAction Delibera N. 278 del 02.02.2009
ActionAction Delibera N. 331 del 09.02.2009
ActionAction Delibera N. 333 del 09.02.2009
ActionAction Delibera N. 478 del 16.02.2009
ActionAction Delibera N. 625 del 09.03.2009
ActionAction Delibera N. 755 del 16.03.2009
ActionAction Delibera N. 829 del 23.03.2009
ActionAction Delibera N. 922 del 30.03.2009
ActionAction Delibera N. 1150 del 27.04.2009
ActionAction Delibera N. 1185 del 27.04.2009
ActionAction Delibera 27 aprile 2009, n. 1181
ActionAction Delibera N. 1195 del 27.04.2009
ActionAction Delibera N. 1196 del 27.04.2009
ActionAction Delibera 4 maggio 2009, n. 1257
ActionAction Delibera 4 maggio 2009, n. 1264
ActionAction Delibera N. 1273 del 04.05.2009
ActionAction Delibera N. 1274 del 04.05.2009
ActionAction Delibera N. 1438 del 25.05.2009
ActionAction Delibera N. 1440 del 25.05.2009
ActionAction Delibera N. 1508 del 08.06.2009
ActionAction Delibera N. 1510 del 08.06.2009
ActionAction Delibera N. 1526 del 08.06.2009
ActionAction Delibera N. 1544 del 08.06.2009
ActionAction Delibera 8 giugno 2009, n. 1572
ActionAction Delibera 15 giugno 2009, n. 1600
ActionAction Delibera N. 1588 del 08.06.2009
ActionAction Delibera N. 1605 del 15.06.2009
ActionAction Delibera N. 1665 del 22.06.2009
ActionAction Delibera N. 1703 del 22.06.2009
ActionAction Delibera N. 1816 del 06.07.2009
ActionAction Delibera N. 1853 del 13.07.2009
ActionAction Delibera N. 1829 del 13.07.2009
ActionAction Delibera N. 1931 del 27.07.2009
ActionAction Delibera N. 1958 del 27.07.2009
ActionAction Delibera N. 1977 del 13.08.2009
ActionAction Delibera N. 2049 del 13.08.2009
ActionAction Delibera N. 2201 del 07.09.2009
ActionAction Delibera 24 agosto 2009, n. 2077
ActionAction Delibera N. 2209 del 07.09.2009
ActionAction Delibera 14 settembre 2009, n. 2264
ActionAction Delibera N. 2321 del 21.09.2009
ActionAction Delibera N. 2325 del 21.09.2009
ActionAction Delibera N. 2398 del 28.09.2009
ActionAction Delibera 28 settembre 2009, n. 2406
ActionAction Delibera N. 2510 del 19.10.2009
ActionAction Delibera N. 2717 del 09.11.2009
ActionAction Delibera N. 2740 del 09.11.2009
ActionAction Delibera N. 2756 del 16.11.2009
ActionAction Delibera N. 2780 del 16.11.2009
ActionAction Delibera N. 2789 del 16.11.2009
ActionAction Delibera Nr. 2800 vom 23.11.2009
ActionAction Delibera 23 novembre 2009, n. 2813
ActionAction Delibera 14 dicembre 2009, n. 2911
ActionAction Beschluss N. 2913 del 14.12.2009
ActionAction Delibera N. 2916 del 14.12.2009
ActionAction Delibera 14 dicembre 2009, n. 2978
ActionAction Delibera 21 dicembre 2009, n. 3088
ActionActionAllegato
ActionActionAllegati
ActionAction Delibera N. 3167 del 30.12.2009
ActionAction Delibera N. 3197 del 30.12.2009
ActionAction2008
ActionAction2007
ActionAction2006
ActionAction2005
ActionAction2004
ActionAction2003
ActionAction2002
ActionAction2001
ActionAction2000
ActionAction1999
ActionAction1998
ActionAction1997
ActionAction1996
ActionAction1993
ActionAction1992
ActionAction1991
ActionAction1990
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico