In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

Delibera N. 4054 del 06.11.2006
Integrazione delle direttive alle Aziende Sanitarie riguardante l'attuazione del programma di medicina preventiva dell' età evolutiva

Allegato A
Nuove direttive riguardanti il programma di medicina preventiva dell’età evolutiva
1) Obiettivi

La medicina preventiva nell’età evolutiva è una metodologia d’intervento nei confronti dei minori in età pediatrica inquadrata anche nell’ambito dei progetti-obiettivo del piano sanitario provinciale vigente.

I principali obiettivi sono:

a) garantire i controlli di carattere preventivo dello sviluppo fisico, psichico, sociale nonché il corretto sviluppo della funzione degli organi sensoriali;

b) attuare la profilassi delle malattie infettive;

c) promuovere interventi di educazione sanitaria con particolare riferimento all’individuazione e all’eliminazione dei fattori di rischio.

2) Svolgimento del programma di medicina preventiva

Le suddette prestazioni verranno previste dall’accordo di lavoro per i pediatri di libera scelta nei confronti dei propri assistiti e pagate con retribuzione variabile. Siccome queste prestazioni non sono previsti dagli accordi di lavoro per i medici di medicina generale, di conseguenza nei confronti della popolazione pediatrica priva di pediatria di scelta, le prestazioni di cui al precedente punto a) saranno assicurate da medici appositamente incaricati, mentre quelle previste dalle lettere b) e c) saranno effettuate dai servizi delle Aziende Sanitarie.

3) Medici e personale sanitario ausiliario

Per le visite mediche individuali alla popolazione pediatrica priva di medico pediatra di libera scelta, le Aziende Sanitarie incaricano i seguenti medici:

a) medici pediatri di libera scelta;

b) medici specialisti ambulatoriali convenzionati in possesso di specializzazioni giudicate idonee dall’Azienda Sanitaria a garantire i controlli di cui alle presenti direttive;

c) medici pediatri liberi professionisti;

d) medici del servizio sanitario provinciale ritenuti idonei dall’Azienda Sanitaria a garantire i controlli di cui alle  presenti direttive;

e) medici iscritti alle scuole di specializzazione in pediatri;

f) medici volontari e medici in attesa di occupazione, qualora sono in possesso della specializzazione in pediatri;

Le Aziende Sanitarie mettono a disposizione dei medici, secondo le lettere a) – f) il personale sanitario ausiliario necessario.

4) Regolamenti per le visite mediche individuali

a) Le Aziende Sanitarie, in accordo con il medico, al raggiungimento delle fasce di età, stabilita per il minore, invitano il genitore o l’esercente la patria potestà a sottoporre lo stesso alla visita fornendo precise indicazioni sul tipo e scopo nonché sul luogo ed orario della visita stessa.

Le visite sono sempre individuali e saranno effettuate possibilmente al di fuori dell’orario scolastico.

Per i bambini residenti lontani dalle sedi ambulatoriali o per altre particolori esigenze, possono essere concordati con le autorità scolastiche orari durante le lezioni.

Con le autorità scolastiche vanno concordate le modalità per l’educazione sanitaria collettiva da inserire nei programmi scolastici e da attuare possibilmente in orario scolastico, e svolgersi solo con la collaborazione degli insegnanti.

b) Le visite vengono effettuate alle scadenze indicate nella tabella dell’allegato B.

Spetta al servizio per l’assistenza media ed infermieristica di base di ciascun’Azienda Sanitaria l’organizzazione e la vigilanza riguardante l’effettuazione delle visite mediche individuali.

5) Modalità per le prestazioni dei servizi delle Aziende sanitarie

a) Le Aziende Sanitarie oltre alle visite mediche individuali garantiscono anche altre prestazioni di medicina preventiva, che sono riportati nella tabella dell’allegato B. Saranno eseguite dei servizi competenti delle Aziende Sanitarie.

b) Le visite da eseguirsi nell’ambito del programma di medicina preventiva, di cui alla tabella dell’allegato B, nonché le prestazioni di diagnostica strumentale e di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche da effettuarsi nell’ambito di tale programma per l’accertamento di un sospetto diagnostico, non sono soggetti al pagamento della quota riferita alla prestazione (ticket), né della quota ricetta.

6) Documentazione sanitaria relativa alle visite

I moduli necessari per i rilevamenti saranno messi a disposizione dall’Azienda Sanitaria.

L’adeguata rilevazione, analisi, utilizzazione e conservazione dei dati delle visite viene effettuata dall’Azienda Sanitaria in collaborazione con l’osservatorio epidemiologico.

7) Compensi

I medici pediatri di libera scelta di cui alla lettera a) del precedente punto 2) sono retribuiti per le visite effettuate ai loro pazienti secondo gli accordi nel vigente contratto collettivo.

Ai medici, citati nelle lettere b), c), d), e) e f) del precedente punto 2) è corrisposto un compenso orario lordo spettante all’aiuto corresponsabile in base alla deliberazione della Giunta provinciale con successive modifiche, + il 50% del suddetto compenso per ogni ora di viaggio (sulla base del calcolo di 1 ora per la distanza di 60 km) + il rimborso per spese chilometriche.

I compensi suddetti sostituiscono quelli di cui alla deliberazione n. 6335 del 01.12.1997.

 

Allegato B

 

VISITE   PREVENTIVE

Si consiglia, che tutti i bambini tra i 0-14 anni, effettuino annualmente una visita dal pediatra di base o da altro pediatra. Se questo non fosse possibile, è necessario effettuare almeno il numero di visite come da tabella sott’indicata:

ETÀ

VISITA –

PRESTAZIONE

DOVE?

DA CHI?

Dopo la nascita (1)

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

al rilascio dall’ospedale

Visita

profilassi-CredèCredè

profilassi vit. K –(intra-muscolare o orale)  (2)

esame dell’udito (per es. Echosensor)

screenings del metabolismo

ecografia all’anca (3)

prestazioni di cure postnatali (controllo del peso, medicazione ombelicale, consulenza sull’allattamento e l’alimentazione del neonato)

 

visita

event. profilassi vit. K – (2)

ospedale

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

ospedale oppure ambulatoriamente con la predimissione dall’ospedale

Personale dell’ospedale

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

pediatra

4. – 6. settimana di vita

visita

event. Profilassi vit. K – (2))

 
 
 

ecografia all’anca

ambulatorio >

o come alternativa: sede di distretto/punto di riferimento di distretto >

ambulatorio infantile nell’ospedale >

pediatra di base

 
 

pediatra

 

pediatra

3. mese di vita

visita

ambulatorio >

o come alternativa: sede di distretto/punto di riferimento di distretto >

ambulatorio infantile nell’ospedale >

pediatra di base

 
 

pediatra

 

pediatra

5 - 7 mesi

visita

ambulatorio >

o come alternativa: sede di distretto/punto di riferimento di distretto >

ambulatorio infantile nell’ospedale >

pediatra di base

 
 

pediatra

 

pediatra

7 - 9 mesi

esame dell’udito facoltativo (per es. Ewing) + esame della vista

sede di distretto/punto di riferimento di distretto >

assistenti sanitari, ortottisti, logopedisti

8 - 10 mesi

visita con particolare riguardo dello sviluppo neuro-motorio

ambulatorio >

o come alternativa: sede di distretto/punto di riferimento di distretto >

ambulatorio infantile nell’ospedale >

pediatra di base

 
 

pediatra

 

pediatra

12 - 14 mesi

visita

ambulatorio >

o come alternativa: sede di distretto/punto di riferimento di distretto >

ambulatorio infantile nell’ospedale >

pediatra di base

 
 

pediatra

 

pediatra

15 - 24 mesi

visita

 
 
 
 
 

esame dell’udito

ambulatorio >

o come alternativa: sede di distretto/punto di riferimento di distretto >

ambulatorio infantile nell’ospedale >

 

sede di distretto/punto di riferimento di distretto > ambulatorio infantile nell’ospedale >

pediatra di base

 
 

pediatra

 

pediatra

 

assistenti sanitari (ev. logopedisti)

2 - 3 anni

esame della vista

sede di distretto/punto di riferimento di distretto > ambulatorio infantile nell’ospedale >

ortottisti

 
 

3 - 4 anni

visita

 
 
 
 
 

esame dell’udito ed esame del linguaggio

ambulatorio >

o come alternativa: sede di distretto/punto di riferimento di distretto >

ambulatorio infantile nell’ospedale >

sede di distretto/punto di riferimento di distretto > ambulatorio infantile nell’ospedale >

pediatra di base

 
 

pediatra

 

pediatra

 
logopedisti

5 - 6 anni (prima dell’inizio dell’attività scolastica)

visita

(4)

 
 
 
 

esame della vista

ambulatorio >

o come alternativa: sede di distretto/punto di riferimento di distretto >

ambulatorio infantile nell’ospedale >

 

scuola materna

ospedale

pediatra di base

 
 

pediatra

 

pediatra

 

ortottisti

9 - 10 anni

visita

 
 
 
 
 
 

esame della vista

ambulatorio >

o come alternativa: sede di distretto/punto di riferimento di distretto >

ambulatorio infantile nell’ospedale >

 

scuola

ospedale

pediatra di base

 
 

pediatra

 

pediatra

 

ortottisti

12 - 14 anni

visita

 
 
 
 
 
 

esame della vista

ambulatorio >

o come alternativa: sede di distretto/punto di riferimento di distretto >

ambulatorio infantile nell’ospedale >

 

scuola

ospedale

pediatra di base

 
 

pediatra

 

pediatra

 

ortottisti


(1) Per i parti a domicilio esiste lo stesso procedimento come per i parti in ospedale. L’ostetrica provvede affinché vengano eseguite le visite preventive stabilite dalla legge ed informa i genitori delle visite successive.

(2) La profilassi con la vitamina K può essere somministrata in 1 volta – intramuscolare (subito dopo la nascita), o in 3 volte – orale (subito dopo la nascita, prima del rilascio dall’ospedale e dopo la 4. - 6. settimana di vita).

(3) L’ecografia dell’anca all’età di ca. 6 settimane è molto importante dal punto di vista medico, dato che il processo di maturazione di questa articolazione a quest’età permette già una valutazione definitiva. Un’ecografia dell’anca ai neonati viene tuttavia consigliata, perché è necessario riconoscere e curare displasie gravi dell’anca e lussazioni il più presto possibile. Questa visita viene eseguita già nella maggior parte degli ospedali, sebbene manchino ancora alcuni chiarimenti per questa prestazione.

(4) „Test generale riguardante lo sviluppo del bambino  nella scuola materna. Prima dell’inizio dell’attività scolastica ogni bambino dovrebbe essere sottoposto ad un test per controllare la crescita; le insegnanti nelle scuole materne ed i genitori possono essere di grande aiuto per dare delle informazioni al riguardo. Consigliamo che le insegnanti nelle scuole materne segnalino eventuali particolarità.

 

ANNOTAZIONI RIGUARDANTI L’ORGANIZZAZIONE DELLE VISITE:

 

Nella programmazione dell’attività sono da calcolare le seguenti visite all’ora:

Età da  0-3  anni:     4  visite all’ora, se il medico ha un’assistenza

Età di   6  anni:     5  visite all’ora,

Età da  9 – 14 anni:     6  visite all’ora

 

ULTERIORI PRESTAZIONI PREVENTIVE PER LA TUTELA DELLA SALUTE NELL’ETÁ EVOLUTIVA GARANTITE DAI SERVIZI PROPRI DELL’AZIENDA SANITARIA:

 

la prova della tubercolina secondo i regolamenti legislativi ed ai sensi della situazione;

le vaccinazioni obbligatorie previste delle leggi dello Stato, nonché le vaccinazioni i facoltative secondo il calendario vaccinale (deliberazione 10 aprile 2006, n. 1271);

la profilassi della carie dentaria;

la vigilanza sulla idoneità dei locali, delle suppellettili e delle refezioni scolastiche ai sensi della L.P. 13 gennaio 1992, n. 1;

quanto altro previsto dai D.P.R. n. 264/1961 e n. 1518/1961 (medicina scolastica) e non di competenza dei medici convenzionati.

indice
ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionAction2019
ActionAction2018
ActionAction2017
ActionAction2016
ActionAction2015
ActionAction2014
ActionAction2013
ActionAction2012
ActionAction2011
ActionAction2010
ActionAction2009
ActionAction2008
ActionAction2007
ActionAction2006
ActionAction Delibera N. 217 del 30.01.2006
ActionAction Delibera N. 307 del 06.02.2006
ActionAction Delibera N. 324 del 06.02.2006
ActionAction Delibera N. 335 del 06.02.2006
ActionAction Delibera N. 428 del 13.02.2006
ActionAction Delibera N. 477 del 13.02.2006
ActionAction Delibera N. 675 del 27.02.2006
ActionAction Delibera 13 marzo 2006, n. 794
ActionAction Delibera N. 801 del 13.03.2006
ActionAction Delibera N. 858 del 13.03.2006
ActionAction Delibera 27 marzo 2006, n. 901
ActionAction Delibera 27 marzo 2006, n. 902
ActionAction Delibera 27 marzo 2006, n. 1022
ActionAction Delibera N. 1107 del 03.04.2006
ActionAction Delibera N. 1148 del 03.04.2006
ActionAction Delibera N. 1193 del 10.04.2006
ActionAction Delibera N. 1262 del 10.04.2006
ActionAction Delibera N. 1271 del 10.04.2006
ActionAction Delibera 18 aprile 2006, n. 1347
ActionAction Delibera N. 1354 del 18.04.2006
ActionAction Delibera N. 1485 del 02.05.2006
ActionAction Delibera N. 1749 del 22.05.2006
ActionAction Delibera N. 1868 del 29.05.2006
ActionAction Delibera N. 1986 del 06.06.2006
ActionAction Delibera N. 1998 del 06.06.2006
ActionAction Delibera N. 2033 del 06.06.2006
ActionAction Delibera 19 giugno 2006, n. 2215
ActionAction Delibera N. 2352 del 26.06.2006
ActionAction Delibera N. 2441 del 03.07.2006
ActionAction Delibera N. 2591 del 17.07.2006
ActionAction Delibera N. 2673 del 24.07.2006
ActionAction Delibera N. 2723 del 24.07.2006
ActionAction Delibera N. 2742 del 24.07.2006
ActionAction Delibera N. 2858 del 11.08.2006
ActionAction Delibera N. 2985 del 28.08.2006
ActionAction Delibera N. 3461 del 25.09.2006
ActionAction Delibera N. 3922 del 30.10.2006
ActionAction Delibera N. 4047 del 06.11.2006
ActionAction Delibera N. 4054 del 06.11.2006
ActionAction Delibera 27 novembre 2006, n. 4274
ActionAction Delibera N. 4394 del 27.11.2006
ActionAction Delibera N. 4520 del 04.12.2006
ActionAction Delibera N. 4830 del 18.12.2006
ActionAction Delibera N. 5071 del 29.12.2006
ActionAction Delibera N. 5072 del 29.12.2006
ActionAction2005
ActionAction2004
ActionAction2003
ActionAction2002
ActionAction2001
ActionAction2000
ActionAction1999
ActionAction1998
ActionAction1997
ActionAction1996
ActionAction1993
ActionAction1992
ActionAction1991
ActionAction1990
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico