In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

Delibera 27 marzo 2006, n. 901
Intitolazione di scuole a carattere statale, di scuole di istruzione e formazione professionale e di scuole dell'infanzia nonché di aule scolastiche, sezioni e locali interni alle scuole o scuole dell'infanzia

…omissis…

all'unanimità di voti, legalmente espressi:

1. Le scuole a carattere statale, le scuole di istruzione e formazione professionale e le scuole dell'infanzia provvedono all'intitolazione della scuola di competenza, di aule scolastiche, di sezioni e di locali interni alla scuola stessa, nel rispetto del seguente procedimento e dei seguenti criteri:

a) Procedimento per l'intitolazione di scuole a carattere statale, di scuole di istruzione e formazione professionale e di scuole dell'infanzia nonché di aule scolastiche, sezioni e locali interni alle scuole e scuole dell'infanzia:

a1) Su proposta del rispettivo collegio dei docenti, l'intitolazione è adottata:

- nelle scuole a carattere statale, dal consiglio di circolo o di istituto;

- nelle scuole di istruzione e formazione professionale, dal consiglio di direzione;

- nelle scuole dell'infanzia, dal consiglio di circolo.

a2) Sulla proposta del collegio dei docenti è acquisito il parere della Giunta del comune in cui ha sede la scuola da intitolare. Tale parere non è richiesto per le intitolazioni di aule scolastiche, sezioni e locali interni alle scuole ovvero alle scuole dell'infanzia.

a3) Il provvedimento di intitolazione è inoltrato all'Intendenza scolastica ovvero alla Ripartizione alla formazione professionale competente che provvede alla sua pubblicazione nel Bollettino ufficiale della Regione entro il termine di 30 giorni dalla data del ricevimento. Entro il medesimo termine, l'Intendenza scolastica ovvero la Ripartizione alla formazione professionale competente può motivatamente opporsi alla proposta di intitolazione e richiederne una nuova. In caso di reiterazione dell'originaria proposta di intitolazione, la stessa viene sottoposta alla Giunta provinciale che adotta in materia un provvedimento definitivo di accoglimento o di rigetto.

b) Criteri per la scelta del nominativo:

In generale nessuna scuola a carattere statale, nessuna scuola di istruzione e formazione professionale e nessuna scuola dell'infanzia, come pure nessuna aula scolastica, sezione e locale interno alle scuole può essere, di norma, intitolata al nome di persone decedute da meno di dieci anni. Eccezioni rispetto al predetto principio devono essere particolarmente motivate.

Le scuole a carattere statale, le scuole di istruzione e formazione professionale le scuole dell'infanzia sono intitolate a nomi illustri nella storia del pensiero, dell'arte, delle scienze di persone preferibilmente legate alla realtà locale o nomi di persone, che abbiano acquisito grandi meriti nel campo sociale o civile.

Le scuole a carattere statale, le scuole di istruzione e formazione professionale e le scuole dell'infanzia effettuano una ricerca documentata sul curriculum vitae e sui rilevanti meriti della persona proposta per l'intitolazione.

2. La deliberazione della Giunta provinciale 22 giugno 1981, n. 3461, è revocata.

3. Il Presidente della Provincia è autorizzato a revocare il decreto del Presidente della Giunta provinciale 14 luglio 1981, n. 7/III-X.

4. La presente deliberazione è pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione.

 

indice
ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionAction2019
ActionAction2018
ActionAction2017
ActionAction2016
ActionAction2015
ActionAction2014
ActionAction2013
ActionAction2012
ActionAction2011
ActionAction2010
ActionAction2009
ActionAction2008
ActionAction2007
ActionAction2006
ActionAction Delibera N. 217 del 30.01.2006
ActionAction Delibera N. 307 del 06.02.2006
ActionAction Delibera N. 324 del 06.02.2006
ActionAction Delibera N. 335 del 06.02.2006
ActionAction Delibera N. 428 del 13.02.2006
ActionAction Delibera N. 477 del 13.02.2006
ActionAction Delibera N. 675 del 27.02.2006
ActionAction Delibera 13 marzo 2006, n. 794
ActionAction Delibera N. 801 del 13.03.2006
ActionAction Delibera N. 858 del 13.03.2006
ActionAction Delibera 27 marzo 2006, n. 901
ActionAction Delibera 27 marzo 2006, n. 902
ActionAction Delibera 27 marzo 2006, n. 1022
ActionAction Delibera N. 1107 del 03.04.2006
ActionAction Delibera N. 1148 del 03.04.2006
ActionAction Delibera N. 1193 del 10.04.2006
ActionAction Delibera N. 1262 del 10.04.2006
ActionAction Delibera N. 1271 del 10.04.2006
ActionAction Delibera 18 aprile 2006, n. 1347
ActionAction Delibera N. 1354 del 18.04.2006
ActionAction Delibera N. 1485 del 02.05.2006
ActionAction Delibera N. 1749 del 22.05.2006
ActionAction Delibera N. 1868 del 29.05.2006
ActionAction Delibera N. 1986 del 06.06.2006
ActionAction Delibera N. 1998 del 06.06.2006
ActionAction Delibera N. 2033 del 06.06.2006
ActionAction Delibera 19 giugno 2006, n. 2215
ActionAction Delibera N. 2352 del 26.06.2006
ActionAction Delibera N. 2441 del 03.07.2006
ActionAction Delibera N. 2591 del 17.07.2006
ActionAction Delibera N. 2673 del 24.07.2006
ActionAction Delibera N. 2723 del 24.07.2006
ActionAction Delibera N. 2742 del 24.07.2006
ActionAction Delibera N. 2858 del 11.08.2006
ActionAction Delibera N. 2985 del 28.08.2006
ActionAction Delibera N. 3461 del 25.09.2006
ActionAction Delibera N. 3922 del 30.10.2006
ActionAction Delibera N. 4047 del 06.11.2006
ActionAction Delibera N. 4054 del 06.11.2006
ActionAction Delibera 27 novembre 2006, n. 4274
ActionAction Delibera N. 4394 del 27.11.2006
ActionAction Delibera N. 4520 del 04.12.2006
ActionAction Delibera N. 4830 del 18.12.2006
ActionAction Delibera N. 5071 del 29.12.2006
ActionAction Delibera N. 5072 del 29.12.2006
ActionAction2005
ActionAction2004
ActionAction2003
ActionAction2002
ActionAction2001
ActionAction2000
ActionAction1999
ActionAction1998
ActionAction1997
ActionAction1996
ActionAction1993
ActionAction1992
ActionAction1991
ActionAction1990
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico