In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

Delibera N. 1354 del 18.04.2006
Criteri d'ammissione e criteri per l'uso del centro di accoglienza „MIGRANTES" (struttura ex-Saetta)

…omissis…

 

1) di rinominare la struttura “ex-Saetta” in centro di accoglienza “MIGRANTES”.

2) Per l'accoglienza dei cittadini stranieri nel centro di accoglienza “MIGRANTES” vengono stabiliti i seguenti criteri:

 

L'accoglienza di emergenza:

I posti complessivi sono 20 (per uomini e per donne) le categorie di stranieri che vengono accolte sono:

cittadini stranieri regolarmente soggiornanti per motivi diversi dal turismo, che siano temporaneamente impossibilitati a provvedere autonomamente alle proprie esigenze alloggiative e di sussistenza;

La permanenza massima non può superare 30 giorni all'anno ed è gratuita.
 
Prima accoglienza:
I posti complessivi sono 80 (per donne e uomini) il centro di prima accoglienza ha come obiettivo di aiutare cittadini stranieri per raggiungere un'autonomia personale e alloggiativa nel più breve tempo possibile.
 
La prima accoglienza può ospitare solo persone che svolgono un'attività lavorativa (anche lavoro interinale) o persone disoccupate per meno di due 2 mesi.
 
Le categorie di stranieri che vengono accolte sono:

cittadini stranieri regolari che svolgono attività lavorativa e che non hanno più diritto a permanere nell' accoglienza di emergenza;

cittadini stranieri con regolare permesso di soggiorno che svolgono attività lavorativa e che dispongono di una capacita economica limitata;

famiglie straniere regolari in situazioni di emergenza periodo massimo un mese;

cittadini stranieri regolari che non hanno la possibilità di trovare sistemazione abitativa nella case albergo; come tali per coloro si intendono:

 

a) cittadini stranieri che avrebbero il diritto di essere sistemati nelle case albergo, ma che di fatto, per via dei lunghi tempi di attesa, rimangono esclusi. Solo se il periodo di attesa per la sistemazione nelle case albergo supera i 3 mesi;

b) cittadini stranieri che svolgono prevalentemente attività lavorativa interinale e che perciò solo difficilmente soddisfanno i criteri per l'ammissione alle case albergo;

La durata di ospitalità di prima accoglienza non può essere superiore ai 2, massimo
3 anni; per essa si prevede una partecipazione alle spese da parte delle persone ospitate. I costi per l'ospitalità devono rispecchiare circa quelli degli alloggi per lavoratori;
 

3) se la struttura viene messa a disposizione a terzi (p.es. in caso di gestione del servizio tramite convenzione) deve essere richiesto un'autorizzazione alla Ripartizione provinciale competente;

 

4) per la gestione del servizio vengono riconosciute e finanziate al massimo i costi per due unità del personale (mass. 7 livello).

indice
ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionAction2019
ActionAction2018
ActionAction2017
ActionAction2016
ActionAction2015
ActionAction2014
ActionAction2013
ActionAction2012
ActionAction2011
ActionAction2010
ActionAction2009
ActionAction2008
ActionAction2007
ActionAction2006
ActionAction Delibera N. 217 del 30.01.2006
ActionAction Delibera N. 307 del 06.02.2006
ActionAction Delibera N. 324 del 06.02.2006
ActionAction Delibera N. 335 del 06.02.2006
ActionAction Delibera N. 428 del 13.02.2006
ActionAction Delibera N. 477 del 13.02.2006
ActionAction Delibera N. 675 del 27.02.2006
ActionAction Delibera 13 marzo 2006, n. 794
ActionAction Delibera N. 801 del 13.03.2006
ActionAction Delibera N. 858 del 13.03.2006
ActionAction Delibera 27 marzo 2006, n. 901
ActionAction Delibera 27 marzo 2006, n. 902
ActionAction Delibera 27 marzo 2006, n. 1022
ActionAction Delibera N. 1107 del 03.04.2006
ActionAction Delibera N. 1148 del 03.04.2006
ActionAction Delibera N. 1193 del 10.04.2006
ActionAction Delibera N. 1262 del 10.04.2006
ActionAction Delibera N. 1271 del 10.04.2006
ActionAction Delibera 18 aprile 2006, n. 1347
ActionAction Delibera N. 1354 del 18.04.2006
ActionAction Delibera N. 1485 del 02.05.2006
ActionAction Delibera N. 1749 del 22.05.2006
ActionAction Delibera N. 1868 del 29.05.2006
ActionAction Delibera N. 1986 del 06.06.2006
ActionAction Delibera N. 1998 del 06.06.2006
ActionAction Delibera N. 2033 del 06.06.2006
ActionAction Delibera 19 giugno 2006, n. 2215
ActionAction Delibera N. 2352 del 26.06.2006
ActionAction Delibera N. 2441 del 03.07.2006
ActionAction Delibera N. 2591 del 17.07.2006
ActionAction Delibera N. 2673 del 24.07.2006
ActionAction Delibera N. 2723 del 24.07.2006
ActionAction Delibera N. 2742 del 24.07.2006
ActionAction Delibera N. 2858 del 11.08.2006
ActionAction Delibera N. 2985 del 28.08.2006
ActionAction Delibera N. 3461 del 25.09.2006
ActionAction Delibera N. 3922 del 30.10.2006
ActionAction Delibera N. 4047 del 06.11.2006
ActionAction Delibera N. 4054 del 06.11.2006
ActionAction Delibera 27 novembre 2006, n. 4274
ActionAction Delibera N. 4394 del 27.11.2006
ActionAction Delibera N. 4520 del 04.12.2006
ActionAction Delibera N. 4830 del 18.12.2006
ActionAction Delibera N. 5071 del 29.12.2006
ActionAction Delibera N. 5072 del 29.12.2006
ActionAction2005
ActionAction2004
ActionAction2003
ActionAction2002
ActionAction2001
ActionAction2000
ActionAction1999
ActionAction1998
ActionAction1997
ActionAction1996
ActionAction1993
ActionAction1992
ActionAction1991
ActionAction1990
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico