In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

c) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 25 giugno 1996, n. 211)
Denominazione e competenze degli uffici della Provincia autonoma di Bolzano

1)
Pubblicato nel Suppl. Ord. n. 2 al B.U. 30 luglio 1996, n. 34.

Art. 1   delibera sentenza

(1) La denominazione e le competenze degli uffici della Provincia autonoma di Bolzano, sono indicate negli allegati 1 e 2 del presente decreto, di cui costituiscono parte integrante.

(1/bis)  Le aree funzionali di cui all’articolo dell’articolo 3, della legge provinciale 23 aprile 1992, n. 10, e successive modifiche ed integrazioni sono di norma costituite, anche per esigenze di carattere temporaneo, con decreto del Presidente della Provincia, sentita la commissione di cui all’articolo 1/bis della legge provinciale 22 ottobre 1993, n. 17, e successive modifiche ed integrazioni; nel decreto sono specificate le competenze delle aree e, nel rispetto delle apposite direttive, il trattamento economico spettante al responsabile dell’area funzionale stessa. 2)

(1/ter)  Nelle more del riodino della formazione agricola, forestale e di economia domestica da ultimarsi ai sensi dell'articolo 13, comma 1, della legge provinciale 20 dicembre 2012, n. 22 entro l'anno 2015, sono confermati gli incarichi dirigenziali in atto presso tale settore al fine di garantire la necessaria continuità dei servizi relativi. 3)

(2) Il decreto del Presidente della Giunta Provinciale 4 agosto 1995, n. 35, modificato dal decreto del Presidente della giunta provinciale 16 aprile 1996, n. 16, è abrogato.

Il presente decreto sarà pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione. È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.

massimeDelibera 24 febbraio 2015, n. 207 - Sicurezza sul lavoro: Individuazione di ulteriori “Dirigenti / Datori di lavoro” ai sensi del D.Lgs. 81/08 per ambiti dell’Amministrazione provinciale
2)
L'art. 1, comma 1/bis, è stato inserito dall'art. 1, comma 6, del D.P.P. 11 febbraio 2013, n. 5.
3)
L'art. 1, comma 1/ter, è stato inserito dall'art. 49, comma 1, del D.P.P. 2 settembre 2013, n. 22.

ALLEGATO  1 4)
Denominazione e competenze degli uffici 

SEGRETERIA GENERALE DELLA PROVINCIA 5)

a) PRESIDENZA E RELAZIONI  ESTERE

 

1.1. Ufficio affari di gabinetto

  1. rapporti con le autorità statali nelle questioni sostanziali riguardanti l'autonomia e la politica provinciale
  2. reclami avverso la violazione del diritto all'uso della madrelingua nei rapporti con gli uffici della pubblica amministrazione
  3. organizzazione degli esami di bi- e trilinguismo
  4. tutela a livello europeo dei gruppi etnici
  5. cooperazione allo sviluppo
  6. cooperazione transfrontaliera nonché il gruppo europeo di cooperazione territoriale “EUREGIO Tirolo-Alto Adige, Trentino”
  7. organizzazioni non profit e tenuta dei registri provinciali delle organizzazioni di volontariato nonché delle organizzazioni di promozione sociale
  8. tenuta del registro delle persone giuridiche di diritto privato
  9. servizi volontari
  10. cooperazione allo sviluppo e relazioni estere
  11. tutela dei consumatori
  12. uso dello stemma della Provincia, cerimoniale
  13. adozione di provvedimenti contingibili ed urgenti in materia di sicurezza ed igiene, incluso l'impiego delle forze di polizia
  14. relazioni estere 6)
  15. assistenza ai sudtirolesi emigrati all'estero e ai lavoratori transfrontalieri 7)

 

1.2. Ufficio di Roma

  1. trasmissione di informazioni tra gli uffici provinciali e gli uffici statali centrali
  2. supporto agli enti pubblici ed ai cittadini nell'espletamento di incombenze burocratiche presso uffici pubblici a Roma
  3. preparazione di incontri con membri degli organi legislativi e governativi

 

1.3.  8)

 

1.4. Ufficio di Bruxelles

  1. trasmissione di informazioni tra gli uffici provinciali e gli uffici dell'Unione europea
  2. supporto agli enti pubblici ed ai cittadini nell'espletamento di incombenze amministrative presso gli uffici suddetti
  3. preparazione di incontri con autorità dell'Unione europea
  4. rapporti dell’amministrazione provinciale con gli organi dell’Unione europea
  5. Comitato delle Regioni

 

Servizio Donna 9)

 

b) AVVOCATURA DELLA PROVINCIA 10)

 

Ufficio Questioni linguistiche

  1. consulenza linguistica per l’Amministrazione provinciale, in particolare in questioni di carattere linguistico e terminologico, assistenza nella redazione di testi normativi e di altro tipo;
  2. revisione linguistica di norme giuridiche e di altri testi dell’Amministrazione provinciale che interessano la collettività, nonché traduzione di norme giuridiche e di altri testi di particolare rilevanza;
  3. cura della lingua ladina, in particolare traduzione in ladino di norme giuridiche e di altri testi, nonché raccolta e gestione della terminologia tecnica ladina;
  4. raccolta e gestione della terminologia specifica dei settori di competenza dell’Amministrazione provinciale

 

c) 5.11)

 

d) Ufficio Affari istituzionali

  1. affari istituzionali
  2. svolgimento delle operazioni elettorali e referendarie
  3. tutela dei contrassegni di lista in occasione di elezioni comunali
  4. rapporti con la Corte dei conti
  5. raccolta e pubblicazione degli atti della Giunta provinciale
  6. piano triennale di prevenzione della corruzione 12)

 

e) Ufficio legislativo

  1. analisi e monitoraggio della legislazione italiana e dell'Unione Europea
  2. predisposizione della legge europea provinciale
  3. verifica della legislazione statale in ordine alle materie rientranti nelle competenze legislative della Provincia
  4. coordinamento dei rapporti con il Dipartimento per gli Affari regionali e le Autonomie presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri
  5. supporto tecnico alla predisposizione di norme di attuazione
  6. supporto tecnico ai rapporti con la Conferenza permanente tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano
  7. supporto tecnico per le leggi provinciali
  8. collaborazione con l'Ufficio Affari legislativi e legali del Consiglio provinciale 13)

 

f)14)

 

g) Agenzia per i procedimenti e la vigilanza in materia di contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

 

h)15)

 

i) Agenzia di stampa e comunicazione

  1. diffusione di informazioni sulle attività della Giunta e dell’amministrazione provinciale tramite l’utilizzo dei diversi canali di comunicazione
  2. definizione degli obiettivi di comunicazione ed informazione
  3. definizione delle strategie e predisposizione di un piano di comunicazione con esatta descrizione delle azioni
  4. attività in relazione alla corporate identity dell’amministrazione provinciale
  5. gestione del flusso di informazioni tra i diversi servizi dell’amministrazione provinciale e i media
  6. sostegno alle strutture organizzative della Provincia nei rapporti con i media
  7. centro di competenza per le campagne di comunicazione all’interno dell’amministrazione provinciale
  8. coordinamento e supervisione delle pubblicazioni
  9. redazione internet
  10. redazione fotografica
  11. gestione e sviluppo del network dei media
  12. elaborazione e attuazione di nuovi nuove strategie di informazione e comunicazione
  13. controllo del rispetto delle normative in materia di inserzioni e spazi pubblicitari sui media (AGCOM). 16)

 

j) 7. ENTI LOCALI 17)

 

7.1. Ufficio vigilanza

  1. funzioni di vigilanza sui comuni, sulle comunità comprensoriali, sulle istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza e su altri enti o istituti locali
  2. controllo di legittimità sulle deliberazioni delle istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza, delle amministrazioni separate dei beni di uso civico, delle aziende di soggiorno di Bolzano e Merano, delle aziende sanitarie locali, della camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura e dell'istituto per l'edilizia sociale
  3. servizio di consulenza e d'ispezione 
  4. controllo sugli organi e sostitutivo
  5. finanza locale, patto di stabilità
  6. spettacoli pubblici
  7. sicurezza pubblica di spettacoli e intrattenimenti
  8. verifica dell'agibilità dei luoghi di spettacolo
  9. polizia locale urbana e rurale
  10. agenzie

 

7.3. Ufficio promozione opere pubbliche

  1. finanziamento di spese d’investimento degli enti locali ( L.P. 27/1975, L.P. 21/1977, L.P. 24/1986, L.P. 13/1991, L.P. 17/1995, L.P. 4/2008; L.R. 3/1991, L.R. 21/1993)
  2. diritti di segreteria ai sensi dell’articolo 6 della L.R. 1/2010

 

k) Area Autorità di Audit per i finanziamenti comunitari 18)

 

5)
La denominazione in lingua tedesca è stata rettificata dall'art. 2, comma 1, del D.P.P. 10 luglio 2017, n. 22.
6)
Il punto 1.1. è stato così modificato dall'art. 1, comma 1, del D.P.P. 16 febbraio 2018, n. 5.
7)
La lineetta è stata aggiunta dall'art. 2, comma 1, del D.P.P. 4 giugno 2019, n. 13.
8)
Il punto 1.3. è stato soppresso dall'art. 9, comma 1, lettera a), del D.P.P. 10 luglio 2017, n. 22.
9)
Il "Servizio Donna" è stato assegnato alla lettera a), Ripartizione Presidenza, dall'art. 3, comma 2, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4, e dall'art. 2, comma 1, del D.P.P. 4 giugno 2019, n. 13.
11)
La lettera c) "Finanze" è stata soppressa  dalla Segreteria generale della Provincia e assegnata con lettera h) alla Direzione generale della Provincia, dall'art. 3, comma 4, e art. 4, comma 1, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
12)
La lettera d) della Segreteria generale è stata prima modificata dall'art. 2, comma 1, del D.P.P. 13 gennaio 2015, n. 1, e successivamente dall'art. 2, comma 2, del D.P.P. 16 febbraio 2018, n. 5.
13)
La lettera e), dell'allegato 1, Ufficio Legislativo, esercita le competenze ai sensi dell'art. 2, comma 3, del D.P.P. 16 febbraio 2018, n. 5.
14)
La lettera f) (Area Autorità di Audit per i finanziamenti comunitari) è stata assegnata alla Direzione generale dall'art. 2, comma 4, del D.P.P. 5 maggio 2015, n. 11.
15)
La lettera h) (Organismo di valutazione) è stata soppressa dall'art. 2, comma 5, del D.P.P. 5 maggio 2015, n. 11.
16)
La lettera i) (Agenzia di stampa e comunicazione) è stata assegnata alla Segreteria generale della Provincia, dall'art. 2, comma 2, del D.P.P. 10 luglio 2017, n. 22.
17)
La cifra 7. è stata soppressa dal Dipartimento Agricoltura, Foreste, Turismo e Protezione civile e assegnata con lettera j) alla Segreteria generale della Provincia, dall'art. 3, comma 1, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
18)
La struttura dirigenziale "Area Autorità di Audit per i finanziamenti comunitari" è stata prima assegnata alla Direzione generale dall'art. 2, comma 4, del D.P.P. 5 maggio 2015, n. 11, successivamente è stata soppressa sotto la "Direzione Generale" e assegnata alla "Segreteria generale" con lettera k), dall'art. 3, comma 3, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.

DIREZIONE GENERALE DELLA PROVINCIA

 

a) 4. RIPARTIZIONE PERSONALE

4.1. Ufficio Assunzioni personale

  1. gestione della pianta organica
  2. calcolo periodico della proporzionale linguistica
  3. concorsi pubblici e selezioni
  4. mobilità tra enti, comandi verso la Provincia
  5. graduatorie
  6. assunzione, modifiche del carico orario e trasferimenti
  7. tirocini estivi per studenti delle scuole medie superiori nonché universitari
  8. gestione sportello informazioni

 

4.2. Ufficio Personale amministrativo

  1. stato giuridico del personale
  2. passaggio di nuovo personale alla Provincia, comandi, mobilità e passaggi verso l’esterno
  3. incarichi dirigenziali e di coordinamento
  4. rilevamento delle presenze
  5. assenze dal servizio
  6. telelavoro
  7. autorizzazione ad esercitare attività extraservizio
  8. retribuzione accessoria e di produttività, assegno nucleo familiare
  9. accertamento dell’idoneità al servizio tramite la medicina legale
  10. rimborso spese in caso di infortuni

 

4.3. Ufficio Personale delle scuole dell’infanzia e delle scuole

Per il personale amministrativo ed ausiliario delle scuole, il personale docente provinciale, il personale delle scuole dell’infanzia ed i collaboratori e le collaboratrici all’integrazione:

  1. gestione delle piante organiche
  2. assunzione, modifiche del carico orario e trasferimenti
  3. scelta dei posti
  4. comandi, mobilità, passaggi verso l’esterno
  5. riammissione in servizio, reinquadramenti
  6. incarichi di coordinamento
  7. assenze dal servizio
  8. rilevamento delle presenze
  9. autorizzazione ad esercitare attività extraservizio
  10. retribuzione accessoria e di produttività, assegno nucleo familiare

Per la scuola dell’infanzia:

  1. graduatorie
  2. concorsi pubblici ed esami di idoneità

Per i collaboratori e le collaboratrici all’integrazione:

  1. graduatoria dei trasferimenti
  2. concorsi pubblici ed esami di idoneità

 

4.6. Ufficio Stipendi

  1. retribuzione del personale provinciale
  2. oneri previdenziali ed assistenziali
  3. denunce agli Enti previdenziali e assistenziali competenti per l’anzianità di servizio, la pensione e per il trattamento di fine rapporto/servizio
  4. denunce all’INPS per l’indennità di disoccupazione
  5. indennità di missione al personale provinciale e al personale delle scuole a carattere statale
  6. calcolo e rimborso costi del personale comandato e finanziato da terzi
  7. tassazione e liquidazione del trattamento di fine servizio e del trattamento di fine rapporto
  8. compensi accessori e trattenute straordinarie
  9. contabilità e bilancio
  10. indennità di carica e compensi ai membri della Giunta provinciale
  11. buoni pasto

 

4.7. Ufficio Pensioni

  1. dimissioni volontarie
  2. calcolo del trattamento di fine rapporto e di fine servizio nonché anticipazione della quota a carico dell’INPS
  3. assistenza relativa a decreti riguardanti ricongiunzioni, riscatti, riconoscimenti di servizio ed unificazioni di posizioni assicurative
  4. certificazione dei dati pensionistici e trasmissione dati ai patronati
  5. calcoli di anzianità di servizio
  6. procedure di liquidazione del trattamento di quiescenza

 

4.8. Ufficio Stipendi personale insegnante

Per il personale docente, dirigente ed ispettivo della scuola a carattere statale:

  1. retribuzione
  2. oneri previdenziali e assistenziali
  3. assegno nucleo familiare
  4. compensi accessori e ritenute straordinarie
  5. denunce agli Enti previdenziali e assistenziali in merito ad anzianità di servizio, pensione e trattamento di fine rapporto/servizio
  6. denunce all’INPS per l’indennità di disoccupazione
  7. contabilità e bilancio

 

4.9 Ufficio Pensioni personale insegnante

Per il personale docente, dirigente ed ispettivo della scuola a carattere statale:

  1. procedimento per la liquidazione del trattamento di quiescenza
  2. piani di liquidazione del trattamento di fine rapporto e di fine servizio
  3. costituzione, certificazione ed accertamenti della posizione assicurativa presso altri Enti previdenziali e comunicazione ai patronati
  4. valutazione periodi e servizi ai fini della pensione
  5. riscatto periodi e servizi ai fini della buonuscita o del trattamento di fine rapporto
  6. consulenze di natura previdenziale e di quiescenza 19)

 

b) Ufficio organizzazione

  1. strutture organizzative e procedure
  2. progetti organizzativi
  3. reclutamento del personale dirigente
  4. analisi del fabbisogno di personale e verifica della gestione delle risorse strumentali
  5. rilevamento fabbisogno di spazio, assegnazione dei locali agli uffici provinciali e relative analisi dei costi
  6. disciplina della documentazione amministrativa e titolario
  7. misure organizzative ai fini della smaterializzazione e digitalizzazione
  8. misure di coordinamento in materia di privacy
  9. gestione e manutenzione di linee ed apparecchiature di telefonia fissa e mobile
  10. Controlling

 

c) Economato

  1. approvvigionamento di materiale di cancelleria; arredamento degli uffici per quanto non rientrante nei compiti degli uffici 11.1., 11.2. e 11.3.
  2. autorimessa centrale e servizio automobilistico
  3. tipografia provinciale, sevizio postale e centrale telefonica
  4. servizio di pulizia degli uffici
  5. servizio di cassa

 

d) Istituto provinciale di statistica (ASTAT) 20)

  1. esercizio delle funzioni previste dall'articolo 10 del DPR 31 luglio 1978 n. 1017, come modificato dall'articolo 1 del decreto legislativo 6 luglio 1993 n. 290 ed esercizio delle funzioni previste dall'articolo 9 della legge provinciale 22 maggio 1996, n. 12

 

e) Comitato di revisione della spesa pubblica

 

f)Ufficio Sviluppo personale

  1. sviluppo personale strategico, programmi e studi
  2. formazione, qualificazione e riqualificazione del personale, monitoraggio delle competenze
  3. formazione nel settore della sicurezza sul lavoro
  4. sviluppo formativo del personale dirigente e delle nuove leve
  5. coaching, mentoring, tutoring, sviluppo del team e facilitazione di processi di cambiamento
  6. promozione di carriere professionali tramite rotazione, mobilità e stage
  7. promozione dello sviluppo della comunicazione, dell’informazione e della cultura nell’amministrazione
  8. diversity management e pari opportunità
  9. sostegno e consulenza in situazioni di conflitto e di disagio sul posto di lavoro
  10. promozione del benessere sul posto di lavoro  21) 22)

 

g) 23)

 

h) 5. FINANZE   24)

 

5.1. Ufficio Bilancio e programmazione

  1. monitoraggio dei conti pubblici nazionali e locali, analisi economico-finanziarie, patto di stabilità
  2. programmazione economico finanziaria: bilancio di previsione, piano di gestione, variazioni
  3. rendiconto generale della Provincia, analisi delle relative risultanze
  4. esame degli aspetti economici e copertura finanziaria dei disegni di legge provinciali
  5. monitoraggio del mercato finanziario e gestione dell’indebitamento 25)

 

5.2.

 

5.3. Ufficio Entrate

  1. contabilità generale delle entrate
  2. gestione dei tributi provinciali e collaborazione all’accertamento di tributi erariali
  3. controllo di regolarità contabile delle entrate
  4. tenuta del registro dei debitori della Provincia, promozione della riscossione coattiva
  5. contabilizzazione in ordine ai regolamenti comunitari 73/09 e 1698/05
  6. consulenza fiscale agli uffici e agli enti provinciali 26)

 

5.4. Ufficio Spese

  1. contabilità generale e analitica della spesa, collaborazione al controllo di gestione
  2. supporto alla Commissione di vigilanza sulle misure di contenimento della spesa
  3. controllo di regolarità contabile delle spese, controllo di primo livello di programmi comunitari
  4. gestione degli atti impeditivi del pagamento, emissione dei titoli di spesa
  5. comunicazioni e pubblicazioni istituzionali di provvidenze e collaborazioni esterne
  6. esecuzione dei pagamenti in ordine ai regolamenti comunitari 73/09 e 1698/05

 

5.5. Ufficio Vigilanza finanziaria

  1. vigilanza sul servizio di tesoreria, sugli agenti contabili e sulle gestioni fuori bilancio
  2. esame dei bilanci e dei rendiconti degli enti funzionali della Provincia
  3. gestione delle partecipazioni finanziarie della Provincia, pubblicazioni istituzionali
  4. gestione dei fondi di rotazione di provvidenze economiche

 

i) 9. INFORMATICA 27)

9.1. Ufficio orientamento strategico e pianificazione IT

  1. elaborazione di concetti, definizione di standard tecnici e dell’architettura IT di riferimento
  2. direttive per l’interoperabibilità dei sistemi anche verso altre pubbliche amministrazioni
  3. pianificazione, controllo e consolidamento di tutti i sistemi IT
  4. impianto e sviluppo del portafoglio dei servizi IT
  5. definizione della conformità normativa IT
  6. elaborazione delle direttive sui livelli di qualità per i processi IT e relativo monitoraggio
  7. audit della sicurezza informatica 28)

 

9.2. Ufficio gestione del fabbisogno IT

  1. raccolta delle esigenze di servizi IT e relative consulenze
  2. individuazione e coordinamento delle esigenze degli utenti, valutazione di nuove soluzioni finalizzate ad innovazione ed economie di spesa
  3. supporto agli utenti in fase di collaudo e messa in produzione
  4. miglioramento continuo della qualità dei servizi erogati anche mediante rilevazioni della soddisfazione degli utenti 28)

 

9.1. 29)

 

9.2. 29)

 

9.3. 29)

 

9.4. 29)

 

9.5. 29)

 

9.6. 29)

 

9.7 . 29)

 

j) Funzioni di supporto al Tribunale di giustizia amministrativa di Bolzano 30)

 

19)
La lettera a) (Personale) è stata così sostituita dall'art. 3, comma 1, del D.P.P. 10 luglio 2017, n. 22.
20)
La denominazione della lettera d) è stata così sostituita dall'art. 3, comma 2, del D.P.P. 10 luglio 2017, n. 22.
21)
L'Ufficio Sviluppo personale è stato assegnato alla Direzione generale dall'art. 2, comma 6, del D.P.P. 5 maggio 2015, n. 11, come lettera f).
22)
Le competenze di cui alla lettera f), sono state così sostituite dall'art. 3, comma 3, del D.P.P. 10 luglio 2017, n. 22.
23)
La lettera g) è stata soppressa  e assegnata alla Segreteria generale della Provincia con lettera k), dall'art. 3, comma 3, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
24)
La Ripartizione Finanze è stata assegnata con lettera c) dall'art. 2, comma 3 del D.P.P. 5 maggio 2015, n. 11; successivamente la struttura dirigenziale Ripartizione 5 "Finanze" è stata soppressa dalla Segreteria generale e assegnata alla Direzione generale della Provincia con lettera h), dall'art. 3, comma 4, e art. 4, comma 1, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
25)
La competenza è stata aggiunta al punto 5.1. dall'art. 1, comma 1, del D.P.P. 1 agosto 2016, n. 21.
26)
Il punto 5.3. è stato così modificato dall'art. 1, comma 1, del D.P.P. 1 agosto 2016, n. 21.
27)
La cifra 9 è stata soppressa dal Dipartimento Famiglia, Anziani, Sociale e Edilizia abitativa e assegnata alla Direzione generale della Provincia con lettera i), dall'art. 4, comma 2, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
28)
I nuovi punti 9.1. e 9.2. sono stati aggiunti dall'art. 2, comma 6, del D.P.P. 13 gennaio 2015, n. 1.
29)
I punti 9.1., 9.2., 9.3., 9.4., 9.5., 9.6. e 9.7. sono stati abrogati dall'art. 2, comma 5, del D.P.P. 13 gennaio 2015, n. 1.
30)
La lettera j) è stata assegnata alla Direzione generale della Provincia, dall'art. 4, comma 3, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.

DIPARTIMENTO EUROPA, SPORT, INNOVAZIONE E RICERCA 31)

 

Ufficio Sport  32)

  1. disciplina e promozione dello sport e delle attività ricreative
  2. sorveglianza sulle attività sportive e ricreative
  3. programmazione degli impianti sportivi e ricreativi 33)

 

39. EUROPA34)

 

Ufficio per l'integrazione europea

  1. coordinamento degli interventi previsti dai fondi strutturali europei
  2. predisposizione, attuazione, sorveglianza e valutazione dei programmi generali (Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale FESR; INTERREG, Fondo per lo Sviluppo e la Coesione FSC); armonizzazione degli stessi con programmi speciali
  3. notificazione dei provvedimenti in materia di aiuti di Stato ed altri atti all’Unione Europea
  4. collaborazione con le autorità regionali per la predisposizione e l'attuazione dei programmi e delle iniziative dell’Unione europea
  5. servizi di informazione sull’Unione europea (Europe-Direct)
  6. assistenza e consulenza nel recepimento e nell’interpretazione del diritto dell’Unione

 

Ufficio organismo pagatore provinciale

  1. coordinamento, in posizione di autonomia funzionale, delle funzioni di organismo pagatore, riconosciuto ai sensi della normativa per i fondi europei FEASR e FEAGA
  2. coordinamento dei controlli delle domande relative ai fondi europei FEASR e FEAGA tramite esecuzione diretta degli stessi o con delega a soggetti esterni
  3. autorizzazione al pagamento delle domande relative ai fondi FEASR e FEAGA e degli interventi ad esse collegati
  4. collaborazione con le autorità europee/nazionali e con gli altri enti responsabili nella gestione dei fondi di rispettiva competenza
  5. Autorità di certificazione per i fondi strutturali europei FESR (Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale) e FSE (Fondo Sociale Europeo)

 

Ufficio Fondo Sociale Europeo

  1. predisposizione, attuazione, gestione, sorveglianza e valutazione dei programmi operativi del Fondo Sociale Europeo (FSE)
  2. accreditamento degli enti formativi e di orientamento per le azioni cofinanziate dal FSE
  3. collaborazione con le autorità europee, nazionali e regionali per la predisposizione e l'attuazione dei programmi operativi FSE e delle iniziative UE

 

34. INNOVAZIONE, RICERCA E UNIVERSITÀ 35)

 

34.1. Ufficio Innovazione  e tecnologia 36) 37)

  1. creazione di linee guida di programmazione per il sostegno dell’innovazione e delle azioni di ricerca e sviluppo nelle imprese
  2. sostegno allo sviluppo economico, alla produttività e all’innovazione attraverso progetti specifici
  3. aiuti alle imprese per progetti di ricerca e sviluppo
  4. sostegno all’innovazione dei processi aziendali e dell’organizzazione
  5. sostegno per studi di fattibilità e per i diritti di proprietà industriale
  6. sostegno alle imprese per attività di consulenza, formazione e trasferimento di conoscenze nonché per servizi di consulenza
  7. sostegno di start-up e di giovani imprese innovative
  8. creazione e ampliamento di cluster di innovazione
  9. sostegno a istituti, associazioni di categoria e organizzazioni non profit attivi nel campo economico
  10. sostegno a cooperative di garanzia e ad imprese per l’accesso al credito

 

34.2. Ufficio Ricerca scientifica

  1. elaborazione di programmi e pianificazione strategica per il settore scientifico e della ricerca in Alto Adige
  2. sostegno alla ricerca scientifica e alle infrastrutture di ricerca
  3. sostegno a progetti di ricerca scientifica di base e applicata
  4. finanziamenti di base per l’Università e per enti di ricerca ed elaborazione delle relative convenzioni programmatiche
  5. monitoraggio e valutazione della ricerca e delle prestazioni
  6. accordi di collaborazione con enti nazionali ed esteri nell’ambito del sostegno alla ricerca scientifica
  7. sostegno alla ricerca in ambito Euregio
  8. misure per la crescita e la visibilità della ricerca nonché per il rafforzamento della cultura scientifica 38)

 

34.3.  39)

 

42. MUSEI 40)

 

Azienda Musei Provinciali41)

 

5.   42)

 

35.   43)

 

Area funzionale Turismo 44)

 

31)
La denominazione è stata prima modificata dall'art. 2, comma 1, del D.P.P. 5 maggio 2015, n. 11, e successivamente dall'art. 2, comma 1, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
32)
L'ufficio Sport è stato cancellato dal Dipartimento Salute, Banda larga e Cooperative e assegnato al Dipartimento Europa, Sport, Innovazione e Ricerca dall'art. 5, comma 4, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
33)
La denominazione e le competenze sono state così sostituite dall'art. 6, comma 1, del D.P.P. 10 luglio 2017, n. 22.  Vedi anche l'art. 10, comma 2, del D.P.P. 10 luglio 2017, n. 10.
34)
Il punto 39 è stato prima assegnato dall'art. 2, comma 2, del D.P.P. 5 maggio 2015, n. 11  ed è stato soppresso come lettera c) dalla Segreteria generale, poi è stato così sostituito dall'art. 2, comma 1, del D.P.P. 19 febbraio 2016, n. 9.
35)
La denominazione del punto 34. è stata così modificata dal punto 2, comma 7, del D.P.P. 13 gennaio 2015, n. 1.
36)
L'ufficio 34.1. esercita le competenze ai sensi dell'art. 3, comma 1, del D.P.P. 18 marzo 2016, n. 12.  Successivamente le competenze sono state sostituite ai sensi dell'art. 3, comma 3, del D.P.P. 16 febbraio 2018, n. 5.
37)
L'ufficio 34.1. assume la denominazione ai sensi dell'art. 3, comma 3, del D.P.P. 16 febbraio 2018, n. 5.
38)
Il punto 34.2. Ufficio Ricerca scientifica è stato aggiunto dall'art. 3, comma 4, del D.P.P. 16 febbraio 2018, n. 5.
39)
La struttura dirigenziale Ufficio Infrastrutture per telecomunicazioni 34.3. è stato soppresso e assegnato al Dipartimento Salute, Banda larga e Cooperative dall'art. 5, comma 1, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
40)
Il punto 42. é stato soppresso dal Dipartimento Infrastrutture, Viabilità e Mobilità e assegnato al Dipartimento Europa, Sport, Innovazione e Ricerca dall'art. 5, comma 2, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
41)
L'"Azienda Musei Provinciali" è stato inserito dall'art. 5, comma 6, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
42)
Il punto 5 è stato assegnato alla Segreteria Generale della Provincia come lettera c) dall'art. 2, comma 3, del D.P.P. 5 maggio 2015, n. 11.
43)
Il punto 35. "Economia" è stato soppresso dal Dipartimento Europa, Sport, Innovazione e Ricerca e assegnato al Dipartimento Cultura tedesca, Diritto allo Studio, Commercio e Servizi, Artigianato, Industria, Lavoro, Integrazione dall'art. 5, comma 4, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
44)
L'Area funzionale Turismo è soppresso dal Dipartimento Europa, Sport, Innovazione e Ricerca e assegnato al Dipartimento Agricoltura, Foreste, Turismo e Protezione civile dall'art. 5, comma 4, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.

DIPARTIMENTO CULTURA ITALIANA, AMBIENTE E ENERGIA 45)

 

15. CULTURA ITALIANA

 

15.1. Ufficio cultura 46)

  1. promozione, programmazione e realizzazione di attività e manifestazioni culturali
  2. promozione delle belle arti e degli artisti
  3. promozione delle scienze
  4. contributi per attività, servizi ed infrastrutture nel settore culturale
  5. centri culturali e consulenza alle associazioni culturali
  6. acquisto di oggetti d'arte
  7. vigilanza sugli enti strumentali operanti nel settore della cultura (Istituto per l'educazione musicale in lingua italiana, Teatro Stabile di Bolzano, Enti per la gestione dei Teatri e del Kurhaus di Merano, per quest'ultimo in collaborazione con l'Ufficio 14.1.)

 

15.2. Ufficio educazione permanente, biblioteche ed audiovisivi 

  1. coordinamento, consulenza e formazione degli operatori per lo sviluppo di un sistema di educazione permanente di qualità
  2. coordinamento, consulenza e formazione degli operatori per lo sviluppo di un sistema bibliotecario di qualità
  3. contributi per le attività e le infrastrutture di educazione permanente 47)
  4. contributi per l'istituzione ed il funzionamento delle biblioteche
  5. finanziamento e consulenza per attività editoriali e produzioni filmiche 48)
  6. iniziative di promozione dell'educazione permanente, del libro e della lettura
  7. acquisto e distribuzione di pubblicazioni di interesse locale 49)
  8. promozione e sviluppo di iniziative editoriali per l'approfondimento della conoscenza del territorio
  9. promozione della cultura audiovisiva, cinematografica e multimediale
  10. mediateca specializzata nei settori cinema, arti e new media, storia e cultura locale
  11. produzioni audiovisive e multimediali 
  12. sussidi per la proiezione di film di qualità  50)

 

15.3. Ufficio bilinguismo e lingue straniere 51)

  1. promozione della seconda lingua e delle lingue straniere; sensibilizzazione linguistico-culturale
  2. coordinamento e consulenza tecnico-scientifica
  3. formazione ed aggiornamento nel settore del bilinguismo e delle lingue straniere
  4. consulenza sui soggorni di studio all'estero
  5. contributi per attività nel settore del bilinguismo e delle lingue straniere
  6. Centro multilingue e biblioteca specialistica di Bolzano; mediateca multilingue di Merano
  7. realizzazione, acquisto e distribuzione di materiali didattici e di pubblicazioni nel settore della promozione linguistica

 

15.4. Ufficio Politiche giovanili 52)

  1. servizio di informazione e consulenza su questioni inerenti alla gioventù e al servizio giovani
  2. formazione ed aggiornamento nel settore del servizio giovani
  3. contributi per attività ed infrastrutture nel settore servizio giovani
  4. promozione, programmazione e realizzazione di attività e manifestazioni
  5. potenziamento del servizio giovani attraverso studi e progetti a carattere scientifico 53)

 

15.5. Biblioteca provinciale italiana “Claudia Augusta”

  1. promozione dello studio delle scienze, delle lettere e delle arti e ricerca
  2. raccolta, conservazione, consultazione e prestito di materiale bibliografico, documentario e digitale, con riferimento principalmente agli scritti in lingua italiana
  3. conoscenza e diffusione del patrimonio di libri e media con particolare riguardo alla cultura italiana
  4. promozione di studi, approfondimenti e collaborazioni anche con altre istituzioni a livello locale, nazionale ed estero
  5. promozione di sinergie con le biblioteche dei comuni con presenza di appartenenti al gruppo linguistico italiano e con altre istituzioni bibliotecarie pubbliche del territorio 54)

 

29. AGENZIA PROVINCIALE PER L'AMBIENTE  E LA TUTELA DEL CLIMA 55) 

 

29.1. Ufficio Valutazioni ambientali

  1. coordinamento delle procedure di valutazione ambientale strategica (VAS) per piani e programmi
  2. coordinamento delle procedure di valutazione di impatto ambientale (VIA) per progetti
  3. coordinamento delle procedure e rilascio delle autorizzazioni integrate ambientali (AIA per impianti industriali)
  4. coordinamento della conferenza dei servizi in materia ambientale e disbrigo delle procedure di approvazione cumulativa
  5. consulenza e informazione negli ambiti valutazione ambientale strategica, valutazione di impatto ambientale, valutazione integrata ambientale e approvazioni cumulative 56)

 

29.2. Ufficio Aria e rumore

  1. vigilanza nei settori tutela della qualità dell’aria e inquinamento acustico
  2. autorizzazioni, pareri, collaudi e vigilanza nei settori emissioni in atmosfera e inquinamento acustico
  3. gestione del catasto delle emissioni di inquinanti atmosferici e gas climalteranti
  4. aggiornamento cartografia dei piani comunali di classificazione acustica
  5. mappatura acustica della rete viaria principale
  6. autorizzazioni per l’utilizzo e la custodia di gas tossici
  7. gestione del catasto dei materiali contenenti amianto
  8. consulenza, informazione e sensibilizzazione nei settori qualità dell’aria, inquinamento acustico e amianto
  9. funzioni di polizia amministrativa 57)

 

29.3. Laboratorio Analisi acque e cromatografia

  1. Prelievi di campioni, analisi, controlli, collaudi e pareri nei settori:
  2. scarichi civili e industriali, impianti di depurazione, collaudi funzionali
  3. acqua potabile, minerale e impianti di trattamento
  4. acque superficiali, acqua di falda, acque di piscine e di balneazione e acque per innevamento artificiale
  5. rifiuti, terreni e compost
  6. impianti di smaltimento rifiuti
  7. inquinamento di acque e risanamento terreni
  8. amianto e altre fibre tossiche in materiali edili e di arredamento
  9. Analisi cromatografiche specifiche nel settore qualità dell’aria e in ambito sicurezza alimentare
  10. studi e sviluppo di metodiche analitiche nei settori citati
  11. informazione, consulenza e sensibilizzazione dell’opinione pubblica nei settori qualità dell’acqua e amianto
  12. funzioni di polizia amministrativa 58)

 

29.4. Ufficio Tutela acque

  1. approvazioni, pareri, collaudi, autorizzazioni e sorveglianza nei settori smaltimento delle acque reflue e meteoriche, derivazioni d’acqua, miniere, cave, torbiere e depositi di sostanze inquinanti
  2. vigilanza nel settore dello stoccaggio e spargimento di fertilizzanti e pesticidi
  3. gestione del catasto degli scarichi
  4. elaborazione e applicazione dei criteri per il calcolo delle tariffe per il servizio di fognatura e depurazione
  5. gestione dei finanziamenti per la costruzione di impianti di depurazione e fognature principali e per interventi a tutela delle acque
  6. coordinamento e gestione dei fondi per l’ambiente versati dalle grandi centrali idroelettriche
  7. elaborazione di linee guida e norme tecniche
  8. elaborazione e gestione del Piano di gestione delle Alpi Orientali e del Piano di tutela delle acque
  9. coordinamento dei controlli della qualità delle acque superficiali e sotterranee e relativi atti amministrativi
  10. provvedimenti in caso di inquinamento delle acque superficiali o sotterranee
  11. servizio di reperibilità nell’ambito della tutela delle acque
  12. consulenza, informazione e sensibilizzazione nei settori tutela delle acque e depurazione delle acque reflue
  13. funzioni di polizia amministrativa 59)

 

29.5. Ufficio Energia e tutela del clima

  1. contributi per misure volte ad incrementare l’efficienza energetica, per l’utilizzo di fonti di energia rinnovabili, per la tutela del clima e l’elettrificazione in zone rurali
  2. autorizzazione alla realizzazione e all’esercizio di linee elettriche
  3. elaborazione e gestione del piano di distribuzione dell’energia elettrica e del masterplan per l’ammodernamento e l’adeguamento delle infrastrutture di trasmissione e dispacciamento dell’energia elettrica
  4. concessioni per la distribuzione di energia elettrica
  5. gas metano
  6. monitoraggio della produzione energetica
  7. attuazione del Piano Clima Energia-Alto Adige-2050
  8. teleriscaldamento e teleraffreddamento
  9. inquinamento luminoso e risparmio energetico
  10. consulenza, informazione e sensibilizzazione nei settori efficienza energetica, energie rinnovabili e tutela del clima
  11. funzioni di polizia amministrativa 60)

 

29.6. Ufficio Gestione rifiuti

  1. elaborazione e gestione del piano provinciale di gestione dei rifiuti
  2. elaborazione di linee guida e norme per la gestione dei rifiuti e la tutela del suolo
  3. programmi di finanziamento per impianti di smaltimento
  4. gestione del catasto rifiuti
  5. controlli e prelievi di campioni su attività di recupero, stoccaggio e smaltimento di rifiuti
  6. interventi di bonifica di siti contaminati
  7. amianto: risanamento e smaltimento
  8. approvazione di progetti concernenti impianti di recupero/smaltimento rifiuti
  9. collaudo e autorizzazione di impianti di recupero/smaltimento rifiuti
  10. autorizzazione di impianti mobili di recupero/smaltimento rifiuti
  11. distruzione di documenti contenenti dati sensibili tramite incenerimento
  12. attuazione della strategia europea sull’economia circolare nel settore della gestione dei rifiuti
  13. consulenza, informazione e sensibilizzazione nel settore della prevenzione e gestione dei rifiuti
  14. funzioni di polizia amministrativa 61)

 

29.7. Laboratorio Analisi alimenti  e sicurezza dei prodotti

  1. analisi chimiche rientranti nell’attività di controllo ufficiale, certificazioni e pareri relativamente ad alimenti, additivi, materiali a contatto con gli alimenti, mangimi, prodotti agrari, utensili, tessili, giocattoli, cosmetici, colori per tatuaggi, varie matrici organiche e inorganiche
  2. consulenza, informazione e sensibilizzazione nel settore sicurezza alimentare e dei prodotti
  3. funzioni di polizia amministrativa 62)

 

29.8. Laboratorio Analisi aria e radioprotezione

  1. prelievi di campioni, analisi, controlli, valutazioni, pareri nei settori:
  2. radiazioni ionizzanti – radioattività naturale e artificiale
  3. radiazioni non ionizzanti – campi elettromagnetici
  4. gestione della rete di misurazione della qualità dell’aria e amministrazione dei relativi dati
  5. emissioni di impianti industriali e sistemi di depurazione
  6. qualità dell’aria in ambienti abitativi e di lavoro
  7. inquinamento acustico, vibrazioni, microclima e illuminazione
  8. attivazione del piano antismog e sistema di preallarme radioattivo
  9. informazione, consulenza e sensibilizzazione dell’opinione pubblica nei settori qualità dell’aria e radioprotezione
  10. funzioni di polizia amministrativa 63)

 

29.9. Laboratorio biologico

  1. analisi microbiologiche di acque potabili, alimenti, cosmetici e campioni ambientali
  2. laboratorio di riferimento per tossinfezioni/intossicazioni alimentari
  3. monitoraggio e rilevamento della qualità delle acque, interventi per il miglioramento dello stato ecologico dei laghi
  4. monitoraggio delle acque di balneazione
  5. monitoraggio aerobiologico e servizio di informazione pollinica
  6. analisi dei pollini nel miele
  7. analisi delle deposizioni atmosferiche (pioggia e neve)
  8. analisi degli effetti causati da sostanze tossiche su organismi viventi
  9. analisi microscopica di mangimi e alimenti
  10. identificazione di specie animali e vegetali
  11. monitoraggio della zanzara tigre
  12. analisi degli effetti di sostanze inquinanti e attività umane sull’ambiente
  13. ricerca nei settori di attività indicati
  14. consulenza, informazioni e sensibilizzazione nei settori ecologia delle acque ed ecotossicologia, nonché sulla zanzara tigre
  15. funzioni di polizia amministrativa 64)

 

29.10. Ufficio Amministrativo dell'ambiente

  1. affari amministrativi e programmazione finanziaria dell’Agenzia provinciale per l’ambiente e la tutela del clima
  2. contratti, assegnazioni, incarichi, acquisti e fatturazione delle prestazioni a pagamento
  3. gestione delle sanzioni amministrative e dei ricorsi
  4. certificazioni ambientali, funzione di autorità ambientale per i progetti europei
  5. contributi nel settore tutela dell’ambiente
  6. consulenza, informazione e sensibilizzazione su questioni giuridiche riguardanti l’ambiente e l’energia
  7. funzioni di polizia amministrativa 65)

 

29.11. Ufficio Gestione sostenibile delle risorse idriche

  1. elaborazione e gestione del piano generale per l’utilizzazione delle acque pubbliche
  2. concessioni per la derivazione di acque pubbliche
  3. acqua potabile e aree di tutela dell’acqua potabile
  4. acque minerali e termali
  5. concessioni per piccole, medie e grandi derivazioni di acque pubbliche a scopo idroelettrico
  6. geotermia
  7. gestione dei diversi canoni derivanti dall’utilizzo delle acque
  8. gestione delle risorse idriche e della siccità
  9. gestione del catasto delle acque pubbliche
  10. consulenza, informazione e sensibilizzazione per un uso sostenibile della risorsa idrica
  11. funzioni di polizia amministrativa 66)

 

29.12.  67)

 

29.13.  68)

 

Agenzia per l'energia Alto Adige - CasaClima 69)

 

 

6.   70)

11.   71)

25.  72)

41.  73)

Ufficio sviluppo della cooperazione 74)

 

45)
La denominazione è stata prima modificata dall'art. 1, comma 1, del D.P.P. 18 marzo 2016, n. 12, e successivamente dall'art. 2, comma 2, del D.P.P 7 febbraio 2019, n. 4.
46)
Il punto 15.1. è stato così modificato dall'art. 3, comma 1, lettera a), del D.P.P. 19 febbraio 2016, n. 9.
47)
La lineetta è stata così sostituita dall'art. 3, comma 1, lettera a), del D.P.P. 18 settembre 2018, n. 26.
48)
La lineetta è stata inserita dall'art. 3, comma 1, lettera b), del D.P.P. 28 settembre 2018, n. 26.
49)
La lineetta è stata così sostituita dall'art. 3, comma 1, lettera c), del D.P.P. 28 settembre 2018, n. 26.
50)
Il punto 15.2 è stato prima modificato dall'art. 3, comma 1, del D.P.P. 25 novembre 2015, n. 31, e poi dall'art. 3, comma 1, lettera b), del D.P.P. 19 febbraio 2016, n. 9.
51)
Il punto 15.3. è stato così modificato dall'art. 3, comma 1, lettere c) e d), del D.P.P. 19 febbraio 2016, n. 9.
52)
La denominazione del punto 15.4. è stata così sostituita dall'art. 4, comma 1, del D.P.P. 10 luglio 2017, n. 22.
53)
La competenza è stata assegnata dall'art. 4, comma 1, del D.P.P. 10 luglio 2017, n. 22.
54)
Il punto 15.5 è stato aggiunto dall'art. 3, comma 2, del D.P.P. 25 novembre 2015, n. 31.
55)
La denominazione del punto 29 è stata così modificata dall'art. 2, comma 2, del D.P.P. 7 gennaio 2019, n. 1. Vedi anche l'art. 5, comma 2, del D.P.P. 7 gennaio 2019, n. 1.  Il punto 29. è stato soppresso dal Dipartimento Sviluppo del territorio, Paesaggio e Beni culturali e assegnato al Dipartimento Cultura italiana, Ambiente e Energia dall'art. 6, comma 1, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
56)
Il punto 29.1. è stato così sostituito dall'art. 2, comma 3, del D.P.P. 7 gennaio 2019, n. 1. Vedi anche l'art. 5, comma 2, del D.P.P. 7 gennaio 2019, n. 1.
57)
Il punto 29.2. è stato così sostituito dall'art. 2, comma 4, del D.P.P. 7 gennaio 2019, n. 1. Vedi anche l'art. 5, comma 2, del D.P.P. 7 gennaio 2019, n. 1.
58)
Il punto 29.3. è stato così sostituito dall'art. 2, comma 5, del D.P.P. 7 gennaio 2019, n. 1. Vedi anche l'art. 5, comma 2, del D.P.P. 7 gennaio 2019, n. 1.
59)
Il punto 29.4. è stato così sostituito dall'art. 2, comma 6, del D.P.P. 7 gennaio 2019, n. 1. Vedi anche l'art. 5, comma 2, del D.P.P. 7 gennaio 2019, n. 1.
60)
Il punto 29.5. è stato così sostituito dall'art. 2, comma 7, del D.P.P. 7 gennaio 2019, n. 1. Vedi anche l'art. 5, comma 2, del D.P.P. 7 gennaio 2019, n. 1.
61)
Il punto 29.6. è stato così sostituito dall'art. 2, comma 8, del D.P.P. 7 gennaio 2019, n. 1. Vedi anche l'art. 5, comma 2, del D.P.P. 7 gennaio 2019, n. 1.
62)
Il punto 29.7. è stato così sostituito dall'art. 2, comma 9, del D.P.P. 7 gennaio 2019, n. 1. Vedi anche l'art. 5, comma 2, del D.P.P. 7 gennaio 2019, n. 1.
63)
Il punto 29.8. è stato così sostituito dall'art. 2, comma 10. del D.P.P. 7 gennaio 2019, n. 1. Vedi anche l'art. 5, comma 2, del D.P.P. 7 gennaio 2019, n. 1.
64)
Il punto 29.9. è stato così sostituito dall'art. 2, comma 11, del D.P.P. 7 gennaio 2019, n. 1. Vedi anche l'art. 5, comma 2, del D.P.P. 7 gennaio 2019, n. 1.
65)
Il punto 29.10. è stato così sostituito dall'art. 2, comma 12, del D.P.P. 7 gennaio 2019, n. 1. Vedi anche l'art. 5, comma 2, del D.P.P. 7 gennaio 2019, n. 1.
66)
Il punto 29.11. è stato così sostituito dall'art. 2, comma 13, del D.P.P. 7 gennaio 2019, n. 1. Vedi anche l'art. 5, comma 2, del D.P.P. 7 gennaio 2019, n. 1.
67)
Il punto 29.12. è stato abrogato dall'art. 1, comma 1, lettera a), del D.P.P. 7 gennaio 2019, n. 2. Vedi anche l'art. 2 del D.P.P. 7 gennaio 2019, n. 2.
68)
Il punto 29.13. è stato abrogato dall'art. 1, comma 1, lettera b), de D.P.P. 7 gennaio 2019, n. 2. Vedi anche l'art. 2 del D.P.P. 7 gennaio 2019, n. 2.
69)
L'agenzia è stata inserita dall'art. 6, comma 7, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
70)
La ripartizione 6 è stata prima assegnata al Dipartimento “Cultura italiana, Edilizia abitativa, Edilizia e Patrimonio” dall'art. 1, comma 2, del D.P.P. 18 marzo 2016, n. 12, successivamente è stata soppressa dal Dipartimento Cultura italiana, Ambiente e Energia e assegnata al Dipartimento Edilizia, Libro fondiario, Catasto e Patrimonio, dall'art. 6, comma 5, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
71)
Il punto 11. è stato soppresso dal Dipartimento Cultura italiana, Ambiente e Energie e assegnato al Dipartimento Edilizia, Libro fondiario, Catasto e Patrimonio dall'art. 6, comma 4, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
72)
Il punto 25. è stato soppresso dal Dipartimento Cultura italiana, Ambiente e Energia e assegnato al Dipartimento Famiglia, Anziani, Sociale e Edilizia abitativa, dall'art. 6, comma 3, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
73)
Il punto 41. è stato soppresso dal Dipartimento Cultura italiana, Ambiente e Energia e assegnato al Dipartimento Edilizia, Libro fondiario, Catasto e Patrimonio dall'art. 6, comma 6, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
74)
La struttura dirigenziale "Ufficio Sviluppo della cooperazione" è stata soppressa dal Dipartimento Cultura italiana, Ambiente e Energia e assegnata al Dipartimento Salute, Banda larga e Cooperative, dall'art. 6, comma 2, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.

DIPARTIMENTO DIREZIONE ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA 75) 76)

 

17.  77)

 

17.1.    78)

17.2.    79)

 

17.3.    80)

 

17.4.    81)

 

75)
La denominazione è stata adeguata dall'art. 12, comma 1, lettera e), del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
76)
Vedi il D.P.P. 16 luglio 2018, n. 20 "Regolamento relativo all’articolazione, alla denominazione e alle competenze della Direzione Istruzione e Formazione italiana".
77)
L'intero punto 17. è stato prima sostituito dall'art. 1, comma 1, del D.P.P. 2. agosto 2016, n. 23, e successivamente abrogato dall'art. 19, comma 1, lettera b), del D.P.P. 16 luglio 2018, n. 20.
78)
Il punto 17.1. è stato abrogato dall'art. 19, comma 1, lettera b), del D.P.P. 16 luglio 2018, n. 20.
79)
Il punto 17.2. è stato abrogato dall'art. 19, comma 1, lettera b), del D.P.P. 16 luglio 2018, n. 20.
80)
Il punto 17.3. è stato abrogato dall'art. 19, comma 1, lettera b), del D.P.P. 16 luglio 2018, n. 20.
81)
Il punto 17.4. è stato abrogato dall'art. 19, comma 1, lettera b), del D.P.P. 16 luglio 2018, n. 20.

DIPARTIMENTO SVILUPPO DEL TERRITORIO, PAESAGGIO E BENI CULTURALI 82)

 

28. NATURA, PAESAGGIO E SVILUPPO DEL TERRITORIO 

 

28.1. Ufficio Pianificazione territoriale

  1. pianificazione strategica sovracomunale
  2. elaborazione e aggiornamento del Piano Provinciale di Sviluppo e Coordinamento Territoriale
  3. elaborazione e aggiornamento dei Piani settoriali provinciali
  4. modifica d'ufficio dei piani urbanistici comunali
  5. piani di attuazione di competenza della Giunta provinciale
  6. coordinamento della tutela degli insiemi
  7. dichiarazione dell’intesa per gli impianti di interesse statale e della conformità urbanistica per gli impianti di interesse provinciale

 

28.2. Ufficio Pianificazione comunale

  1. consulenza nelle agende di pianificazione ed edilizia per i Comuni
  2. esame dei piani urbanistici, dei piani di attuazione e dei piani di recupero
  3. vigilanza sull’attività edilizia
  4. consulenza per le commissioni edilizie
  5. funzioni di polizia amministrativa 83)

 

28.3.  84)

 

28.4. Ufficio Ecologia del paesaggio

  1. conservazione della natura
  2. tutela delle specie e dei biotopi
  3. monumenti naturali e inventario dei biotopi
  4. pianificazione paesaggistica
  5. vincoli paesaggistici
  6. tutela del paesaggio
  7. programmi e misure di incentivazione, nonché provvidenze per la salvaguardia del paesaggio naturale e coltivato
  8. perizie ecologiche
  9. educazione alla tutela della natura
  10. segreteria della Ia Commissione per la tutela del paesaggio
  11. funzioni di polizia amministrativa

 

28.5. Ufficio Tutela del paesaggio

  1. consulenza paesaggistica
  2. esami di progetti di interventi nel paesaggio
  3. controllo degli interventi nel paesaggio
  4. provvedimenti di ripristino
  5. segreteria della IIa Commissione per la tutela del paesaggio
  6. funzioni di polizia amministrativa

 

28.6. Ufficio Parchi naturali 85)

  1. pianificazione e gestione dei parchi naturali
  2. segreteria dei comitati di gestione
  3. vigilanza di controllo
  4. informazione ed educazione ambientale
  5. funzioni di polizia amministrativa

 

28.7. Ufficio amministrativo del Paesaggio e sviluppo del territorio

  1. affari amministrativi, contratti, acquisti e contributi
  2. consulenza nei settori tutela della natura e del paesaggio, diritto urbanistico ed edilizio
  3. ricorsi e sanzioni amministrative
  4. albo degli esperti in urbanistica e tutela del paesaggio

 

28.8. Ufficio Parco Nazionale dello Stelvio 86)

  1. pianificazione e gestione del Parco Nazionale dello Stelvio
  2. piano e regolamento del Parco Nazionale
  3. vigilanza e controllo
  4. informazione ed educazione ambientale
  5. gestione delle stazioni e dei centri visite del Parco Nazionale
  6. funzioni di polizia amministrativa 

 

13. BENI CULTURALI  87)

 

13.1. Ufficio beni architettonici ed artistici

  1. tutela dei beni d'interesse artistico, storico e etnografico
  2. interventi di restauro e valorizzazione dei suddetti beni
  3. autorizzazione degli interventi di restauro e supervisione sugli stessi, nonché concessione di contributi
  4. ricerche di storia dell'arte
  5. funzioni di polizia amministrativa

 

13.2. Ufficio beni archeologici

  1. tutela dei beni di interesse archeologico
  2. effettuazione diretta di scavi archeologici, valorizzazione scientifica dei medesimi e interventi conservativi sui reperti
  3. supervisione di scavi archeologici affidati in concessione ad enti o privati
  4. funzioni di polizia amministrativa

 

13.3. Archivio provinciale

  1. gestione dell'archivio provinciale
  2. vigilanza sugli archivi degli enti pubblici locali e sugli archivi privati
  3. contributi per la conservazione di archivi
  4. ricerca storica provinciale, cronachismo
  5. biblioteche storiche
  6. toponomastica provinciale
  7. attività di supporto nel settore dell'ordinamento e dello scarto degli archivi di deposito dell'amministrazione provinciale
  8. funzioni di polizia amministrativa

 

29.   88)

 

82)
La denominazione è stata così modificata dall'art. 2, comma 3, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
83)
Il punto 28.2. è stato così sostituito dall'art. 2, comma 1, del D.P.P. 7 gennaio 2019, n. 1. Vedi anche l'art. 5, comma 2, del D.P.P. 7 gennaio 2019, n. 1.
84)
Il punto 28.3. è stato abrogato dall'art. 4, comma 1, del D.P.P. 7 gennaio 2019, n. 1.
85)
Il punto 28.6. è stato così modificato dall'art. 1, comma 1, lettera a), del D.P.P. 19 febbraio 2016, n. 9.
86)
Il punto 28.8. è stato inserito dall'art. 1, comma 1, lettera b), del D.P.P. 19 febbraio 2016, n. 9.
87)
Il punto 13. è stato soppresso dal Dipartimento Infrastrutture, Viabilità e Mobilità e assegnato al Dipartimento Sviluppo del territorio, Paesaggio e Beni culturali, dall'art. 7, comma 1, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
88)
Il punto 29. è stato soppresso dal Dipartimento Sviluppo del territorio, Paesaggio e Beni culturali e assegnato al Dipartimento Cultura italiana, Ambiente e Energia dall'art. 6, comma 1, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.

DIPARTIMENTO DIREZIONE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TEDESCA 89) 90)

 

16. 91)

 

16.1.  92)

 

16.2.  93)

 

16.3.  94)

 

16.4.  95)

 

16.5.  96)

 

89)
La denominazione è stata modificata ai sensi dell'art. 5, comma 4, della L.P. 23 aprile 1992, n. 10, ed ai sensi dall'art. 5, comma 1, del D.P.P. 16 febbraio 2018, n. 5, e successivamente così sostituita dall'art. 3, comma 1, del D.P.P. 4 giugno 2019, n. 13.
90)
Vedi il D.P.P. 15 dicembre 2017, n. 45 "Regolamento relativo all’articolazione, alla denominazione e alle competenze della Direzione Istruzione e Formazione tedesca".
91)
Il punto 16. è stato abrogato dall'art. 20, comma 1, lettera c), del D.P.P. 15 dicembre 2017, n. 45.
92)
Il punto 16.1. è stato abrogato dall'art. 20, comma 1, lettera c), del D.P.P. 15 dicembre 2017, n. 45.
93)
Il punto 16.2. è stato abrogato dall'art. 20, comma 1, lettera c), del D.P.P. 15 dicembre 2017, n. 45.
94)
Il punto 16.3. è stato abrogato dall'art. 20, comma 1, lettera c), del D.P.P. 15 dicembre 2017, n. 45.
95)
Il punto 16.4. è stato abrogato dall'art. 20, comma 1, lettera c), del D.P.P. 15 dicembre 2017, n. 45.
96)
Il punto 16.5. è stato abrogato dall'art. 20, comma 1, lettera c), del D.P.P. 15 dicembre 2017, n. 45.

DIPARTIMENTO CULTURA TEDESCA, DIRITTO ALLO STUDIO, COMMERCIO E SERVIZI, ARTIGIANATO, INDUSTRIA, LAVORO INTEGRAZIONE 97)

 

14. CULTURA TEDESCA

 

14.1. Ufficio cultura

  1. realizzazione di progetti e manifestazioni culturali
  2. promozione di attività culturali e di investimenti culturali
  3. promozione delle belle arti e degli artisti
  4. promozione delle scienze
  5. acquisto di oggetti d'arte
  6. vigilanza e sostegno finanziario degli enti operanti nel settore culturale con partecipazione provinciale (Fondazione Teatro Comunale e Auditorium Bolzano, Museion, Associazione "Vereinigte Bühnen Bozen", Fondazione Orchestra Haydn di Bolzano e Trento, Ente per la gestione del Teatro Civico e del Kurhaus di Merano, per quest'ultimo in collaborazione con l'Ufficio 15.1)

 

14.2. Ufficio servizio giovani

  1. promozione e finanziamento di iniziative e misure per i bambini e i giovani
  2. promozione della partecipazione giovanile, dell'informazione e della consulenza per bambini e giovani nonché della collaborazione internazionale nel settore
  3. promozione della cultura giovanile

 

14.3. Ufficio educazione permanente

  1. informazione e consulenza nel settore dell’educazione permanente e delle lingue
  2. promozione finanziaria e di contenuto delle agenzie e dei comitati di educazione permanente
  3. promozione della qualità nell'educazione permanente
  4. formazione ed aggiornamento del personale nel settore dell'educazione permanente
  5. sviluppo di progetti innovativi e ricerca nei settori dell'educazione permanente e dell'apprendimento delle lingue

 

14.4. Ufficio biblioteche e lettura

  1. coordinamento, consulenza tecnica, assistenza ai progetti nel settore biblioteche e documentazione, biblioteche pubbliche, biblioteche scolastiche, biblioteche scientifiche, istituti di documentazione
  2. formazione ed aggiornamento degli operatori nelle biblioteche
  3. promozione della lettura
  4. contributi per l'istituzione e il funzionamento delle biblioteche 98)

 

14.5. Ufficio Film e media

  1. pedagogia degli audiovisivi
  2. distribuzione degli audiovisivi
  3. prestito audiovisivi
  4. tecnica degli audiovisivi
  5. archivio film, musica e audiovisivi
  6. cultura degli audiovisivi
  7. promozione della cinematografia
  8. revisione di films in lingua tedesca

 

14.6 Biblioteca provinciale “Dr. Friedrich Teßmann”

  1. raccolta di pubblicazioni e di materiale documentario
  2. catalogazione e messa a disposizione di media
  3. manifestazioni e progetti
  4. attività di formazione
  5. attività di digitalizzazione 99)

 

40. DIRITTO ALLO STUDIO 100) 

 

40.1. Ufficio assistenza scolastica

  1. attuazione del diritto allo studio di alunni delle scuole elementari, secondarie e professionali e di apprendisti dei tre gruppi linguistici
  2. borse di studio
  3. rimborso tasse e contributi scolastici
  4. refezioni scolastiche
  5. trasporti scolastici o altre facilitazioni di viaggio
  6. assicurazione per bambini delle scuole dell'infanzia e per alunni
  7. alloggi
  8. provvidenze a favore di bambini e giovani con disabilità
  9. contributi ai comuni per la gestione di scuole dell'infanzia
  10. finanziamento di convitti

 

40.2. Ufficio orientamento scolastico e professionale

  1. consulenza sui percorsi formativi e sulle professioni
  2. consulenza psicopedagogica individuale in materia di formazione scolastico-professionale, studio, professione e carriera professionale
  3. consulenza e sostegno nelle scelte professionali e nello sviluppo della carriera professionale

 

40.3. Ufficio per il diritto allo studio universitario  101)

  1. attuazione del diritto allo studio degli studenti universitari dei tre gruppi linguistici
  2. borse di studio, anche per meriti particolari
  3. rimborso dei contributi universitari e delle spese di viaggio
  4. alloggi
  5. servizio mensa
  6. prestiti
  7. provvidenze particolari a favore di studenti con disabilità
  8. promozione della formazione post universitaria
  9. contributi ad organizzazioni studentesche
  10. servizio di informazione universitaria
  11. sostegno finanziario per l'apprendimento linguistico fuori provincia

 

35. ECONOMIA 102)

 

35.1. Ufficio Artigianato, industria e localizzazione economica 103) 104) 105)

  1. ordinamento dell’artigianato: attività artigiane, profili professionali, aspetti giuridici
  2. ruolo degli artigiani qualificati, emblemi per imprese di maestro artigiano
  3. riconoscimento di qualifiche professionali di cittadini dell’Unione Europea che intendono esercitare un’attività artigiana o commerciale regolamentata in Alto Adige
  4. ordinamento dell’industria
  5. incentivazioni a favore delle imprese artigiane e industriali
  6. incentivazione dello sviluppo economico e della produttività nei settori artigianato e industria
  7. misure a sostegno dei comprensori sciistici
  8. acquisto, costruzione, utilizzo e gestione di immobili in zone produttive di interesse provinciale
  9. insediamento di imprese su aree di proprietà della Provincia autonoma di Bolzano
  10. incentivazioni/finanziamenti per l’acquisizione e l’infrastrutturazione di aree produttive
  11. miniere, cave, torbiere incluse le autorizzazioni alla ricerca e all’estrazione

 

35.2. Ufficio industria e cave 106)

 

35.3. Ufficio commercio e servizi

  1. ordinamento del commercio all’ingrosso e al dettaglio e del commercio su aree pubbliche
  2. ordinamento dei servizi
  3. grandi strutture di vendita: pianificazione ed autorizzazioni
  4. vendita della stampa quotidiana e periodica
  5. criteri provinciali per il commercio su aree pubbliche e rilascio autorizzazioni per il commercio in forma itinerante
  6. ordinamento, direttive e rilascio autorizzazioni per i distributori di carburante
  7. autorizzazioni depositi oli minerali e deposito-distribuzione GPL
  8. disciplina del settore fieristico, autorizzazioni e calendario fieristico
  9. incentivazioni degli investimenti e delle attività, inclusi i programmi di incentivazione a livello europeo
  10. marchio ombrello e marchio di qualità
  11. funzioni residue ex comitato prezzi

 

19. LAVORO 107)

 

19.1. Ufficio osservazione mercato del lavoro

  1. piano di politica del lavoro
  2. segreteria della commissione provinciale per l'impiego
  3. osservazione del mercato del lavoro e ricerca
  4. vigilanza sull'Istituto per la promozione dei lavoratori
  5. contributi ad organizzazioni dei lavoratori
  6. sistema informativo lavoro provinciale
  7. notifiche di assunzione e cessazione dei rapporti di lavoro
  8. proporzionale etnica e bilinguismo nel pubblico impiego statale e negli enti privatizzati
  9. 108)

 

19.2. Ispettorato del lavoro

  1. vigilanza sull'osservanza delle norme di tutela sociale del lavoro, della sicurezza tecnica e dell’igiene del lavoro in tutti i settori economici
  2. vigilanza sui controlli di sicurezza degli ascensori, apparecchi a pressione, generatori di vapore ed attrezzature di lavoro
  3. inchieste infortuni sul lavoro e malattie professionali
  4. segreteria del comitato provinciale di coordinamento per la salute e sicurezza sul lavoro
  5. adempimenti relativi all'abilitazione professionale dei consulenti del lavoro
  6. onoreficenze per meriti di lavoro
  7. attestati di conducente
  8. informazione e consulenza nelle materie di legislazione sociale e lavoro nonché di sicurezza ed igiene del lavoro
  9. vigilanza sui patronati
  10. funzioni di polizia amministrativa e sanzioni amministrative

 

19.3. Ufficio servizio lavoro

  1. incontro tra domanda e offerta di lavoro - mediazione di lavoro e mobilità
  2. consulenza ed assistenza dei lavoratori nella ricerca di lavoro
  3. consulenza ed assistenza dei datori di lavoro nella ricerca di forza lavoro
  4. interventi per l'impiego temporaneo di disoccupati
  5. coordinamento dell'immigrazione
  6. collocamento obbligatorio e inserimento di soggetti deboli nel mondo del lavoro
  7. EURES
  8. conciliazione delle controversie del lavoro
  9. certificazione di contratti di lavoro
  10. coordinamento dei centri di mediazione lavoro di Bolzano, Merano, Bressanone, Brunico, Egna, Vipiteno e Silandro

 

19.4.

 

19.5.

 

Istituto Promozione Lavoratori 109)

 

Servizio di coordinamento per l'integrazione  110)

 

97)
La denominazione è stata prima rettificata dall'art. 5, comma 1, del D.P.P. 10 luglio 2017, n. 22, e successivamente così modificata dall'art. 2, comma 4, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
98)
Il punto 14.4 è stato così modificato dall'art. 3, comma 1, del D.P.P. 25 novembre 2015, n. 30.
99)
Il punto 14.6 è stato aggiunto dall'art. 3, comma 2, del D.P.P. 25 novembre 2015, n. 30.
100)
La denominazione del punto 40. è stata così modificata dall'art. 2, comma 9, del D.P.P. 13 gennaio 2015, n. 1.
101)
La denominazione e le competenze del punto 40.3. prima sono state modificate dall'art. 2, comma 11, del D.P.P. 13 gennaio 2015, n. 1, e successivamente dall'art. 4, comma 1, lettera a), del D.P.P. 19 febbraio 2016, n. 9.
102)
Il punto 35. "Economia" è stato soppresso dal Dipartimento Europa, Sport, Innovazione e Ricerca e assegnato al Dipartimento Cultura tedesca, Diritto allo Studio, Commercio e Servizi, Artigianato, Industria, Lavoro, Integrazione dall'art. 5, comma 4, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
103)
La denominazione del punto 35.1. è stato prima modificato dall'art. 4, comma 1, del D.P.P. 18 marzo 2016, n. 12, e successivamente dall'art. 3, comma 2, del D.P.P. 16 febbraio 2018, n. 5. Vedi anche in merito le disposizioni transitorie di cui all'art. 6, comma 1, del D.P.P. 16 febbraio 2018, n. 5.
104)
L'ufficio 35.1. esercita ai sensi dell'art. 4, comma 2, del D.P.P. 5 maggio 2016, n. 12, queste competenze.Le competenze sono state successivamente sostituite ai sensi dell'art. 3, comma 2, del D.P.P. 16 febbraio 2018, n. 5. Vedi anche in merito le disposizioni transitorie di cui all'art. 6, comma 1, del D.P.P. 16 febbraio 2018, n. 5:

35.1. Ufficio Artigianato e aree produttive

  1. ordinamento dell’artigianato: attività artigiane, profili professionali, aspetti giuridici
  2. ruolo degli artigiani qualificati, emblemi per imprese di maestro artigiano
  3. riconoscimento di qualifiche professionali di cittadini dell’Unione Europea che intendono esercitare un’attività artigiana o commerciale regolamentata in Alto Adige
  4. incentivazioni a favore dell’artigianato e delle imprese artigiane
  5. incentivazioni a favore dell’imprenditoria femminile
  6. acquisto, costruzione, utilizzo e gestione di immobili in zone produttive di interesse provinciale
  7. incentivazioni/finanziamenti per l’acquisizione e l’infrastrutturazione di aree produttive
105)
Il punto 35.1. è stato così modificato dall'art. 4, comma 1, del D.P.P. 1 agosto 2016, n. 21.
106)
Il punto 35.2. è stato soppresso ai sensi dell'art. 7, comma 1, del D.P.P. 16 febbraio 2018, n. 5. Vedi anche le norme transitorie in merito di cui all'art. 6, comma 1, delD.P.P. 16 febbraio 2018, n. 5:

35.2. Ufficio industria e cave

  1. ordinamento dell’industria
  2. incentivazione degli investimenti e delle attività
  3. finanziamento di studi e di manifestazioni di valorizzazione della produzione locale
  4. miniere, cave, torbiere incluse le autorizzazioni alla ricerca e all’estrazione
  5. fondo per le esportazioni
107)
Il punto 19. è stato soppresso dal Dipartimento Salute, Banda larga e Cooperative e assegnato al Dipartimento Cultura tedesca, Diritto allo Studio, Commercio e Servizi, Artigianato, Industria, Lavoro, Integrazione, dall'art. 8, comma 1, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
108)
La lineetta "assistenza in favore delle emigrate e degli emigrati sudtirolesi all’estero e dei transfrontalieri" è stata soppressa dall'art. 2, comma 2, delD.P.P. 4 giugno 2019, n. 13.
109)
L'"Istituto Promozione Lavoratori" è stato inserito dall'art. 8, comma 2, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n.. 4.
110)
Vedi anche l'art. 3, comma 1, della L.P. 28 ottobre 2011, n. 12.

DIPARTIMENTO FAMIGLIA, ANZIANI, SOCIALE E EDILIZIA ABITATIVA 111)

 

AGENZIA PER LA  FAMIGLIA 112)

 

24. POLITICHE SOCIALI 113) 114)

 

24.1. Ufficio per la Tutela dei minori e l’inclusione sociale

  1. tutela dei minori e della gioventù, compresi l’affidamento e l’adozione
  2. collaborazione con l’Ufficio della o del Garante per l’infanzia e l’adolescenza presso il Consiglio provinciale
  3. prevenzione e lotta all’emarginazione sociale e misure di inclusione
  4. prevenzione e lotta alla violenza contro le donne ed altre situazioni di violenza
  5. gestione dell’Istituto provinciale per l’assistenza all’infanzia
  6. anticipazione dell’assegno di mantenimento 115)
  7. contributi a istituzioni pubbliche e private nei settori indicati 116)

 

24.2. Ufficio anziani e distretti sociali

  1. programmazione, indirizzo, coordinamento e controllo dei servizi nel distretto sociale;
  2. programmazione, indirizzo, coordinamento e controllo dei servizi nonché degli interventi per anziani;
  3. servizi sociali per richiedenti asilo, cittadini stranieri e sinti/rom;
  4. finanziamento delle spese correnti e delle spese di investimento degli enti gestori dei servizi sociali; controlling;
  5. registro delle aziende pubbliche di servizi alla persona;
  6. contributi a istituzioni pubbliche e private nei settori indicati 117)

 

24.3. Ufficio Persone con disabilità

  1. programmazione, indirizzo, coordinamento e controllo degli interventi e dei servizi nei settori persone con disabilità, psichiatria sociale, dipendenze;
  2. amministrazione di sostegno;
  3. barriere architettoniche;
  4. contributi a istituzioni pubbliche e private nei settori indicati 118)

 

24.4. Area funzionale Servizio di valutazione della non autosufficienza 119)

  1. inquadramento delle persone richiedenti ai sensi della legge provinciale 9/2007 per la garanzia della cura
  2. sviluppo e amministrazione degli strumenti di inquadramento e del procedimento di inquadramento
  3. amministrazione di tutti gli affari connessi alla valutazione della non autosufficienza (reclutamento del personale, amministrazione del personale, pianificazione degli interventi, gestione dei ricorsi, contatti con i vari servizi ed enti)
  4. formazione del personale e altri servizi
  5. amministrazione del budget per il finanziamento dell’unità di valutazione
  6. elaborazione dei ricorsi/segreteria della commissione d’appello

 

Agenzia per lo sviluppo sociale ed economico 120)

 

25. EDILIZIA ABITATIVA 121)

 

25.1. Ufficio programmazione dell'edilizia agevolata

  1. elaborazione dei programmi di intervento nei settori dell'edilizia agevolata
  2. gestione contabile dei fondi per l'edilizia abitativa agevolata
  3. liquidazioni anticipate e ordinarie delle agevolazioni edilizie
  4. segreteria del Comitato per l'edilizia residenziale
  5. contratti per i mutui dal fondo di rotazione
  6. vincolo sociale ed adempimenti connessi (nulla osta per operazioni tavolari, successioni, separazioni legali, cessazione degli effetti civili del matrimonio, rinunce alle agevolazioni edilizie)
  7. contributi per iniziative tese a promuovere la conoscenza delle leggi in materia di edilizia abitativa
  8. contributi ad enti pubblici o privati che affittano abitazioni a lavoratori

 

25.2. Ufficio promozione dell'edilizia agevolata

  1. consulenza ed informazione per la concessione di agevolazioni edilizie
  2. agevolazioni per la costruzione, l'acquisto ed il recupero di abitazioni per il fabbisogno abitativo primario
  3. contributi per l'acquisto e l'urbanizzazione di terreni edificabili
  4. contributi per gravi casi sociali e calamità naturali e per opere finalizzate al superamento di barriere architettoniche

 

25.3. Ufficio tecnico dell'edilizia agevolata

  1. esame della documentazione tecnica allegata alle domande per le agevolazioni edilizie, controllo degli stati di avanzamento dei lavori e collaudo
  2. controllo dei presupposti tecnici per la liquidazione delle agevolazioni edilizie
  3. controllo dei requisiti per l'occupazione di abitazioni convenzionate
  4. contributi per il recupero convenzionato di abitazioni
  5. dichiarazioni di inabitabilità
  6. consulenza ed informazione tecnica

 

Agenzia per la vigilanza sul rispetto delle prescrizioni relative al vincolo sociale dell’edilizia abitativa agevolata 122)

 

Istituto per l'Edilizia Sociale della Provincia autonoma di Bolzano 123)

 

9.124)

 

111)
La denominazione è stata prima sostituita dall'art. 10, comma 1, lettera i) del D.P.P. 16 maggio 2014, n. 17, rispettivamente dall'art. 8, comma 1, del D.P.P. 10 luglio 2017, n. 22, e successivamente così modificata dall'art. 2, comma 5, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
113)
La denominazione del punto 24. è stata così rettificata dall'art. 6, comma 3, del D.P.P. 10 luglio 2017, n. 22.  Vedi anche l'art. 10, comma 2, del D.P.P. 10 luglio 2017, n. 10.
114)
Il punto 24. è stato soppresso dal Dipartimento Salute, Banda larga e Cooperative e assegnato al Dipartimento Famiglia, Anziani, Sociale e Edilizia abitativa dall'art. 9, comma 1, del D.P.P. 7 febbraio 2109, n. 4.
115)
La competenza è stata inserita dall'art. 6, comma 1, lettera a), del D.P.P. 28 settembre 2018, n. 26.
116)
La lineetta è stata così sostituita dall'art. 6, comma 1, lettera b), del D.P.P. 28 settembre 2018, n. 26.
117)
L'elenco delle competenze  del punto 24.2. è stato così sostituito dall'art. 6, comma 2, del D.P.P. 28 settembre 2018, n. 26.
118)
L'elenco delle competenze del punto 24.3. è stato così sostituito dall'art. 6, comma 3, del D.P.P. 28 settembre 2018, n. 26.
119)
Il punto 24.4. è stato così aggiunto dall'art. 2, comma 1, del D.P.P. 18 marzo 2016, n. 12.
120)
L'Agenzia è stata inserita dall'art. 9, comma 2, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
121)
Il punto 25. è stato soppresso dal Dipartimento Cultura italiana, Ambiente e Energia e assegnato al Dipartimento Famiglia, Anziani, Sociale e Edilizia abitativa, dall'art. 6, comma 3, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
122)
L'Agenzia è stata inserita dall'art. 9, comma 2, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
123)
L'Agenzia è stata inserita dall'art. 9, comma 2, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
124)
La cifra 9 è stata soppressa  dal Dipartimento Famiglia, Anziani, Sociale e Edilizia abitativae assegnata  con lettera i) alla Direzione generale della Provincia, dall'art. 4, comma 2, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.

DIPARTIMENTO DIREZIONE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E CULTURA LADINA 125) 126)

 

18. 127)

 

18.1.  128)

 

125)
Vedi il D.P.P. 17 gennaio 2019, n. 3, "Regolamento relativo all’articolazione, alla denominazione e alle competenze della Direzione Istruzione, Formazione e Cultura ladina".
126)
La denominazione è stata così sostituita dall'art. 3, comma 1, del D.P.P. 4 giugno 2019, n. 13.
127)
Il punto 18 è stato abrogato dall'art. 12, comma 1, lettera b), del D.P.P. 17 gennaio 2019, n. 3. Vedi anche l'art. 13, comma 2, del D.P.P. 17 gennaio 2019, n. 3.
128)
Il punto 18.1. è stato abrogato dall'art. 12, comma 1, lettera b), del D.P.P. 17 gennaio 2019, n. 3. Vedi anche l'art. 13, comma 2, del D.P.P. 17 gennaio 2019, n. 3.

DIPARTIMENTO INFRASTRUTTURE E MOBILITÁ 129)

 

10. INFRASTRUTTURE 130)

 

10.1. Ufficio tecnico strade ovest

  1. costruzione, ampliamento e risanamento delle strade, inclusi gallerie e ponti, della Val Venosta e del Burgraviato
  2. coordinamento di progetto, progettazione, affidamento di incarichi in economia, direzione lavori e collaudi

 

10.2. Ufficio tecnico strade centro/sud

  1. costruzione, ampliamento e risanamento delle strade, inclusi gallerie e ponti, di Bolzano, Oltradige/Bassa Atesina e Salto/Sciliar
  2. coordinamento di progetto, progettazione, affidamento di incarichi in economia, direzione lavori e collaudi

 

10.3. Ufficio tecnico strade nord/est

  1. costruzione, ampliamento e risanamento delle strade, inclusi gallerie e ponti, della Val d'Isarco e della Val Pusteria
  2. coordinamento di progetto, progettazione, affidamento di incarichi in economia, direzione lavori e collaudi

 

12. SERVIZIO STRADE

 

12.1. Servizio strade Val Venosta

  1. sorveglianza e controllo della rete stradale della Val Venosta, inclusi ponti e gallerie
  2. interventi per danni cagionati da calamità
  3. manutenzione ordinaria delle strade
  4. progettazione, direzione, esecuzione, collaudo e pagamento delle spese di lavori di manutenzione straordinaria e di piccoli ampliamenti afferenti le strade, risanamento di ponti, esclusi gli interventi attinenti la statica
  5. esame delle domande di concessione e di autorizzazione
  6. demolizione di grandi fabbricati abusivamente eretti
  7. funzioni di polizia amministrativa
  8. pareri tecnici in materia di classificazione e di declassificazione delle strade statali e provinciali, di sdemanializzazione, di assunzione in manutenzione delle strade comunali, di autorizzazioni al transito in deroga ai divieti
  9. custodia e manutenzione dei mezzi di trasporto in dotazione
  10. consulenza tecnica ai comuni

 

12.2. Servizio strade Burgraviato

  1. sorveglianza e controllo della rete stradale del Burgraviato, inclusi ponti e gallerie
  2. interventi per danni cagionati da calamità
  3. manutenzione ordinaria delle strade
  4. progettazione, direzione, esecuzione, collaudo e pagamento delle spese di lavori di manutenzione straordinaria e di piccoli ampliamenti afferenti le strade, risanamento di ponti, esclusi gli interventi attinenti la statica
  5. esame delle domande di concessione e di autorizzazione
  6. demolizione di grandi fabbricati abusivamente eretti
  7. funzioni di polizia amministrativa
  8. pareri tecnici in materia di classificazione e di declassificazione delle strade statali e provinciali, di sdemanializzazione, di assunzione in manutenzione delle strade comunali, di autorizzazioni al transito in deroga ai divieti
  9. custodia e manutenzione dei mezzi di trasporto in dotazione
  10. consulenza tecnica ai comuni

 

12.3. Servizio strade Bolzano/Bassa Atesina

  1. sorveglianza e controllo della rete stradale di Bolzano e della Bassa Atesina, inclusi ponti e gallerie
  2. interventi per danni cagionati da calamità
  3. manutenzione ordinaria delle strade
  4. progettazione, direzione, esecuzione, collaudo e pagamento delle spese di lavori di manutenzione straordinaria e di piccoli ampliamenti afferenti le strade, risanamento di ponti, esclusi gli interventi attinenti la statica
  5. esame delle domande di concessione e di autorizzazione
  6. demolizione di grandi fabbricati abusivamente eretti
  7. funzioni di polizia amministrativa
  8. pareri tecnici in materia di classificazione e di declassificazione delle strade statali e provinciali, di sdemanializzazione, di assunzione in manutenzione delle strade comunali, di autorizzazioni al transito in deroga ai divieti
  9. custodia e manutenzione dei mezzi di trasporto in dotazione
  10. consulenza tecnica ai comuni

 

12.4. Servizio strade Salto/Sciliar

  1. sorveglianza e controllo della rete stradale del Salto e dello Sciliar, inclusi ponti e gallerie
  2. interventi per danni cagionati da calamità
  3. manutenzione ordinaria delle strade
  4. progettazione, direzione, esecuzione, collaudo e pagamento delle spese di lavori di manutenzione straordinaria e di piccoli ampliamenti afferenti le strade, risanamento di ponti, esclusi gli interventi attinenti la statica
  5. esame delle domande di concessione e di autorizzazione
  6. demolizione di grandi fabbricati abusivamente eretti
  7. funzioni di polizia amministrativa
  8. pareri tecnici in materia di classificazione e di declassificazione delle strade statali e provinciali, di sdemanializzazione, di assunzione in manutenzione delle strade comunali, di autorizzazioni al transito in deroga ai divieti
  9. custodia e manutenzione dei mezzi di trasporto in dotazione
  10. consulenza tecnica ai comuni

 

12.5. Servizio strade Val d'Isarco

  1. sorveglianza e controllo della rete stradale della Val d'Isarco, inclusi ponti e gallerie
  2. interventi per danni cagionati da calamità
  3. manutenzione ordinaria delle strade
  4. progettazione, direzione, esecuzione, collaudo e pagamento delle spese di lavori di manutenzione straordinaria e di piccoli ampliamenti afferenti le strade, risanamento di ponti, esclusi gli interventi attinenti la statica
  5. esame delle domande di concessione e di autorizzazione
  6. demolizione di grandi fabbricati abusivamente eretti
  7. funzioni di polizia amministrativa
  8. pareri tecnici in materia di classificazione e di declassificazione delle strade statali e provinciali, di sdemanializzazione, di assunzione in manutenzione delle strade comunali, di autorizzazioni al transito in deroga ai divieti
  9. custodia e manutenzione dei mezzi di trasporto in dotazione
  10. consulenza tecnica ai comuni

 

12.6. Servizio strade Val Pusteria

  1. sorveglianza e controllo della rete stradale della Val Pusteria, inclusi ponti e gallerie
  2. interventi per danni cagionati da calamità
  3. manutenzione ordinaria delle strade
  4. progettazione, direzione, esecuzione, collaudo e pagamento delle spese di lavori di manutenzione straordinaria e di piccoli ampliamenti afferenti le strade, risanamento di ponti, esclusi gli interventi attinenti la statica
  5. esame delle domande di concessione e di autorizzazione
  6. demolizione di grandi fabbricati abusivamente eretti
  7. funzioni di polizia amministrativa
  8. pareri tecnici in materia di classificazione e di declassificazione delle strade statali e provinciali, di sdemanializzazione, di assunzione in manutenzione delle strade comunali, di autorizzazioni al transito in deroga ai divieti
  9. custodia e manutenzione dei mezzi di trasporto in dotazione
  10. consulenza tecnica ai comuni

 

12.7. Ufficio amministrativo strade

  1. amministrazione del demanio stradale, classificazione e declassificazione delle strade statali e provinciali
  2. concessioni
  3. autorizzazioni, ivi comprese le autorizzazioni ai trasporti eccezionali e le autorizzazioni al transito in deroga ai divieti
  4. predisposizione degli atti amministrativi concernenti i lavori, gli acquisti ed i servizi in economia, ivi compresa la segnaletica stradale, l’acquisto e la permuta dei mezzi di trasporto del servizio strade, e le convenzioni per lavori e servizi a favore di terzi
  5. vestiario di servizio e dispositivi individuali di protezione
  6. consulenza, informazione e formazione dei dipendenti del servizio stradale
  7. consulenza ai comuni
  8. funzioni di polizia amministrativa
  9. manutenzione ordinaria e straordinaria della segnaletica stradale lungo le strade di interesse provinciale, le piste ed i percorsi ciclabili sovracomunali, comprese campagne per la promozione e sicurezza stradale
  10. consulenza tecnica alle Amministrazioni comunali ed alle Ripartizioni provinciali
  11. autorizzazioni e nulla osta riguardanti la segnaletica pubblicitaria e turistica
  12. predisposizione delle ordinanze relative all’installazione dei segnali di prescrizione
  13. risarcimento dei danni ai sensi dell’articolo 3, della legge provinciale 9 novembre 2001, n. 16131)

 

38. MOBILITÁ

 

38.1. Ufficio Ferrovie e trasporto aereo

  1. infrastrutture ferroviarie, centri intermodali e stazioni autobus - STA
  2. trasporto merci intermodale strada e ferrovia
  3. organismi internazionali trasporto merci
  4. sicurezza ferroviaria
  5. aeroporto e servizi aerei
  6. autorizzazioni navigazione interna
  7. funzioni di polizia amministrativa 132)
  8. mobilità sostenibile 133)

 

38.2. Ufficio Trasporto persone

  1. programmazione, affidamento, gestione e controllo servizi di trasporto pubblico
  2. servizi di trasporto di linea, di linea integrativi e atipici
  3. servizi di linea interregionali e transfrontalieri
  4. concessioni e contratti di servizio di linea
  5. servizi di trasporto scolastico
  6. orari e sistema tariffario
  7. piano provinciale della mobilità del trasporto pubblico
  8. investimenti e contributi
  9. fermate del trasporto pubblico e dotazioni
  10. autorizzazioni all’immatricolazione e alienazione degli autobus in servizi di linea
  11. autorizzazioni all’utilizzo di autobus per servizi di linea e fuori linea
  12. contributi per spese di viaggio
  13. funzioni di polizia amministrativa 134) 135)

 

38.3. Ufficio Funivie

  1. approvazione di progetti e di modalità d'esercizio, collaudo e sorveglianza tecnica e di esercizio di impianti a fune in servizio pubblico per il trasporto di persone
  2. pareri tecnici per progetti di impianti a fune in servizio privato
  3. certificati di abilitazione per il personale di impianti a fune in servizio pubblico
  4. concessioni per impianti a fune in servizio pubblico
  5. contributi per la costruzione di impianti a fune in servizio pubblico
  6. segreteria O.I.T.A.F.
  7. funzioni di polizia amministrativa 136)

 

38.4. Ufficio Motorizzazione

  1. immatricolazione, rilascio di targhe e documenti di circolazione di veicoli stradali
  2. collaudi e revisioni dei veicoli stradali
  3. controlli tecnici di veicoli su strada
  4. gestione REN (registro elettronico nazionale) e albo provinciale delle imprese di autotrasporto di persone e merci
  5. trasporto merci su strada in conto terzi e conto proprio
  6. merci pericolose
  7. autorizzazioni, consulenza e vigilanza officine autorizzate e studi di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto
  8. schede tecniche per trasporti eccezionali esteri
  9. immatricolazione e revisione di imbarcazioni
  10. funzioni di polizia amministrativa 137)

 

38.5. Ufficio Patenti

  1. patenti di guida: conseguimento, duplicati, conversioni, revisioni, ricorsi e permessi internazionali di guida
  2. patenti nautiche
  3. esami per insegnanti ed istruttori di guida
  4. qualifiche professionali per imprese di trasporto di persone, merci e merci pericolose
  5. certificati di abilitazione professionale per la guida di veicoli stradali
  6. Safety Park
  7. autorizzazione, consulenza e vigilanza scuole guida
  8. piano nazionale della sicurezza
  9. funzioni di polizia amministrativa 138)

 

13. 139)

 

42.  140)

 

129)
La denominazione è stata prima modificata dall'art. 1, comma 4, del D.P.P. 18 marzo 2016, n. 12, e successivamente dall'art. 2, comma 6, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4, e dall'art. 3, comma 2, del D.P.P. 4 giugno 2019, n. 13.
130)
La ripartizione 10. Infrastrutture è stata così incorporata dall'art. 1, comma 5, del D.P.P. 18 marzo 2016, n. 12.
131)
L'ultimo trattino del punto 12.7. è stato aggiunto dall'art. 2, comma 2, del D.P.P. 13 gennaio 2015, n. 1.
132)
La denominazione e le competenze del punto 38.1. sono state così sostituite dall'art. 5, comma 1, del D.P.P. 1 agosto 2016, n. 21.
133)
La competenza è stata aggiunta dall'art. 4, comma 1, del D.P.P. 28 settembre 2018, n. 26.
134)
La denominazione e le competenze del punto 38.2. sono state così sostituite dall'art. 5, comma 1, del D.P.P. 1 agosto 2016, n. 21.
135)
La competenza "mobilità sostenibile e forme alternative di mobilità" è stata soppressa dall'art. 4, comma 2, del D.P.P. 28 settembre 2018, n. 26.
136)
La denominazione e le competenze del punto 38.3. sono state così sostituite dall'art. 5, comma 1, del D.P.P. 1 agosto 2016, n. 21.
137)
La denominazione e le competenze del punto 38.4. sono state così sostituite dall'art. 5, comma 1, del D.P.P. 1 agosto 2016, n. 21.
138)
La denominazione e le competenze del punto 38.5. sono state così sostituite dall'art. 5, comma 1, del D.P.P. 1 agosto 2016, n. 21.
139)
Il punto 13. è stato soppresso dal Dipartimento Infrastrutture, Viabilità e Mobilità e assegnato al Dipartimento Sviluppo del territorio, Paesaggio e Beni culturali, dall'art. 7, comma 1, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
140)
Il punto 42. è stato soppresso  dal Dipartimento Infrastrutture, Viabilità e Mobilità e assegnato al Dipartimento Europa, Sport, Innovazione e Ricerca, dall'art. 5, comma 2, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.

DIPARTIMENTO AGRICOLTURA, FORESTE, TURISMO E PROTEZIONE CIVILE 141) 142)

 

Agenzia Demanio provinciale 143)

 

Centro di sperimentazione Laimburg 144)

 

Agenzia per la Protezione civile 145)

 

Area funzionale Turismo 146)

  1. turismo, esercizi pubblici, ristori di campagna
  2. mestieri turistici, agenzie di viaggio
  3. guide alpine e di sci, maestri da sci
  4. piste da sci, rifugi alpini
  5. provvidenze per gli esercizi pubblici, gli esercizi di affittacamere e di case per ferie, per i rifugi alpini, per le organizzazioni turistiche, e per le manifestazioni turistiche
  6. funzioni di polizia amministrativa

 

31. AGRICOLTURA

 

31.1. Ufficio Zootecnia

  1. aiuti a favore delle organizzazioni nel settore zootecnico e lattiero-caseario
  2. amministrazione e controllo delle dichiarazioni obbligatorie del latte nonché consulenza
  3. registri nel settore zootecnico
  4. aiuti per il pagamento di premi assicurativi a favore del settore zootecnico
  5. aiuti a favore della zootecnia e del benessere e la salute animale
  6. aiuti a favore dell’apicoltura, del settore avicolo e della coltivazione di cereali nonché consulenza
  7. aiuti per investimenti nella trasformazione e commercializzazione di prodotti animali
  8. riconoscimento per la registrazione e controlli nel settore della produzione di uova
  9. vigilanza e controllo delle associazioni di assicurazione 147)

 

31.2. Ufficio Frutti-viticoltura

  1. aiuti per investimenti nella trasformazione e commercializzazione di prodotti di origine vegetale
  2. aiuti a favore delle aziende ortofloricole, dei vivai frutticoli e viticoli nonché consulenza
  3. aiuti a favore della coltivazione di drupacee, piccoli frutti e della produzione di patate da seme nonché consulenza
  4. aiuti a favore della lotta alle fitopatie e consulenza
  5. organizzazione comune di mercato per i prodotti ortofrutticoli e del mercato vitivinicolo e rispettivi controlli
  6. schedario viticolo: gestione delle superfici e dei conduttori delle aziende
  7. albo professionale dei giardinieri
  8. certificati di abilitazione per utilizzatori professionali e per consulenti sui prodotti fitosanitari
  9. servizio fitosanitario provinciale 148)

 

31.3. Ufficio Proprietà coltivatrice

  1. masi chiusi
  2. attribuzione della denominazione “maso avito”
  3. aiuti per il primo insediamento di giovani agricoltori
  4. elenco delle associazioni agrarie, consulenza, vigilanza e autorizzazione
  5. diritti di uso civico
  6. certificazione della qualifica di “coltivatore diretto” e di “imprenditore agricolo professionale”
  7. tentativi di conciliazione
  8. assunzione di aziende agricole, acquisto di fondi rustici e di masi
  9. autorità di ricorso prevista dalla convenzione per i danni da selvaggina 149)

 

31.4. Ufficio Edilizia rurale

  1. aiuti per investimenti in imprese agricole e consulenza nonché istruttoria e controllo delle rispettive domande di aiuto nelle comunità comprensoriali Salto-Sciliar, Oltradige-Bassa Atesina e nei comuni di Bolzano e Nalles
  2. aiuti per le abitazioni rurali e consulenza
  3. aiuti a favore delle attività agrituristiche nonché classificazione delle rispettive aziende
  4. esecuzione delle opere di bonifica e relativa vigilanza nonché elaborazione di piani e progetti
  5. aiuti, attività amministrativa, vigilanza e tutela in materia di bonifica, di miglioramento fondiario e di ricomposizione fondiaria
  6. funzioni di polizia amministrativa 150)

 

31.5. Ufficio Sistemi informativi agricoli (SIAF)

  1. coordinamento trasversale delle esigenze di digitalizzazione e dei servizi di eGovernment in agricoltura;
  2. attuazione della digitalizzazione in agricoltura e relativi progetti informatici;
  3. gestione dell'anagrafe provinciale delle imprese agricole;
  4. coordinamento delle banche dati in agricoltura, fornitura dei dati e determinazione della loro qualità;
  5. coordinamento delle misure di protezione dei dati e pubblicazioni sul sito web istituzionale;
  6. statistica agricola 151)

 

31.6. Ufficio fondi strutturali UE in agricoltura

  1. coordinamento dell'attuazione delle misure del programma di sviluppo rurale
  2. consulenza, verifica, autorizzazione, liquidazione e rendiconto dei contributi comunitari, nazionali e provinciali per spese di investimento e di premi nell'ambito del piano provinciale di sviluppo rurale per:
  3. il miglioramento delle strutture per la conservazione, lavorazione e commercializzazione dei prodotti agricoli
  4. il miglioramento della viabilità rurale, dei condotti di acqua potabile e antincendio nonché delle infrastrutture rurali
  5. il mantenimento di metodi di produzione agricoli eco-compatibili e rispettosi dell'ambiente naturale
  6. zone svantaggiate e zone soggette a vincoli ambientali
  7. sorveglianza, monitoraggio e valutazione del programma di sviluppo rurale

 

31.7.  Ufficio Meccanizzazione agricola e produzione biologica

  1. promozione degli investimenti tecnici per la meccanizzazione esterna a favore di aziende agricole e relativa consulenza;
  2. tenuta dello schedario delle macchine agricole, immatricolazione delle macchine agricole e relativa consulenza;
  3. assegnazione di carburanti e combustibili agevolati ad aziende agricole;
  4. aiuti per lavori di ripristino per ovviare ai danni causati da calamità naturali e consulenza nonché istruttoria delle rispettive domande di aiuto nelle comunità comprensoriali Salto-Sciliar, Oltradige-Bassa Atesina e nei comuni di Bolzano e Nalles;
  5. aiuti per il trasferimento di conoscenze e per azioni d’informazione, attività di consulenza nonché per servizi di sostituzione nell’azienda agricola;
  6. albo delle aziende biologiche;
  7. aiuti per la produzione biologica;
  8. vigilanza sugli organismi autorizzati al controllo delle produzioni regolamentate;
  9. regimi di qualità per prodotti agricoli 152)

 

31.8. Ufficio distrettuale Agricoltura Est

Espletamento, nei comuni delle comunità comprensoriali Val d’Isarco, Val Pusteria ed Alta Val d’Isarco, delle seguenti funzioni:

  1. consulenza in relazione a investimenti tecnici e edili nonché istruttoria tecnica delle rispettive domande di contributo
  2. istruttoria tecnica delle domande di contributi per danni causati da avversità atmosferiche e per situazioni di emergenza
  3. stime di masi e terreni agricoli, determinazione del valore di indennizzo dei danni ai proprietari fondiari
  4. controlli in riferimento a iniziative agevolate e premi 153)

 

31.9.    154)

 

31.10. Ufficio distrettuale Agricoltura Ovest

Espletamento, nei comuni delle comunità comprensoriali Val Venosta e Burgraviato, escluso il comune di Nalles, delle seguenti funzioni:

  1. consulenza in relazione a investimenti tecnici e edili nonché istruttoria tecnica delle rispettive domande di contributo
  2. istruttoria tecnica delle domande di contributi per danni causati da avversità atmosferiche e per situazioni di emergenza
  3. stime di masi e terreni agricoli, determinazione del valore di indennizzo dei danni ai proprietari fondiari
  4. controlli in riferimento a iniziative agevolate e premi 155)

 

31.11.   156)

 

31.12. Servizio veterinario provinciale

  1. indirizzo, coordinamento e vigilanza sui servizi veterinari operanti in Provincia in ordine al rispetto della normativa comunitaria, statale e provinciale
  2. gestione della struttura preposta alla disinfezione, disinfestazione e derattizzazione degli allevamenti e dei relativi ricoveri
  3. contributi per il servizio di marcatura animali e lo smaltimento delle carcasse animali
  4. profilassi
  5. raccolta delle informazioni epidemiologiche
  6. approvvigionamento delle aziende sanitarie di sieri, vaccini, prodotti diagnostici e terapeutici
  7. informazione e aggiornamento tecnico veterinario
  8. sanzioni amministrative in materia di veterinaria e igiene degli alimenti di origine animale, ivi compreso il latte
  9. contributi ad associazioni per la protezione degli animali
  10. consulenza in materia di allevamento e tutela di animali nonché di risanamento di malattie infettive
  11. consulenza nel settore della produzione e trasformazione di alimenti di origine animale nonché nel settore dei foraggi e medicinali
  12. funzioni di polizia amministrativa
  13. guardie zoofile

 

32. FORESTE

 

32.1. Ufficio amministrazione forestale

  1. tutela del patrimonio forestale e difesa dagli incendi boschivi: indirizzi ed amministrazione
  2. sanzioni amministrative in materia forestale
  3. vincoli idrogeologici forestali: direttive e controllo
  4. equipaggiamento del personale forestale ed acquisto di materiale
  5. indirizzo e coordinamento sul rilascio di pareri forestali ed autorizzazioni
  6. autorizzazioni e pareri
  7. vivai forestali e boschi da seme
  8. formazione ed aggiornamento del personale forestale
  9. segreteria del Comitato forestale provinciale
  10. collaborazione nella predisposizione del catasto delle valanghe

 

32.2. Ufficio economia montana

  1. esame dei progetti, amministrazione, collaudo e contabilità centrale dei lavori forestali in economia
  2. segreteria della commissione tecnica ai sensi della L.P. 23/93
  3. contributi e verifica tecnica per interventi silvocolturali, a favore dei pascoli e terreni montani e per il ripristino di danni causati da avversità atmosferiche
  4. contributi per la manutenzione della rete viaria rurale
  5. contributi ai sensi dei regolamenti CE nel settore foreste
  6. piani di gestione dei pascoli e delle malghe

 

32.3. Ufficio pianificazione forestale

  1. programmazione e pianificazione forestale
  2. rilievi e pianificazione delle funzioni boschive
  3. assestamento forestale
  4. sistema informativo forestale
  5. cartografia forestale, catasto ed inventario forestale
  6. programmazione gestionale delle proprietà boschive e dei beni silvopastorali: piani di gestione e scheda boschiva - controllo e collaudo
  7. silvicoltura: direttive e controllo
  8. rilievi topografici forestali
  9. gestione dello schedario masi

 

32.4. Ufficio caccia e pesca

  1. misure d'incentivazione
  2. prescrizioni e pareri nel settore della caccia e pesca
  3. sorveglianza e controllo nelle riserve di diritto e riserve private, nelle oasi di protezione faunistica, escluse quelle demaniali e nelle bandite
  4. sanzioni amministrative in materia di caccia e pesca
  5. esami venatori, per guardiacaccia e pesca
  6. riconoscimento della qualifica di guardia giurata agli addetti alla sorveglianza sulla caccia e sulla pesca
  7. rilascio licenze di pesca e concessioni di diritti di pesca
  8. misure per la tutela del patrimonio faunistico omeotermo ed ittico
  9. catasto delle acque da pesca
  10. controllo sulla detenzione e il commercio di flora e fauna minacciate e loro derivati
  11. osservatorio faunistico, concessioni per riserve private di caccia e autorizzazioni per centri di allevamenti di selvaggina
  12. controllo della detenzione di mammiferi selvatici pericolosi e rettili
  13. rilevamento di ecosistemi per la fauna omeoterma ed ittica e di danni da selvaggina

 

32.5.   157) 

 

32.6. Ispettorato forestale Bolzano I

  1. espletamento, nei comuni di Aldino, Anterivo, Ora, Bronzolo, Bolzano, Nova Ponente, Appiano sulla strada del vino, Caldaro sulla strada del vino, Cortaccia sulla strada del vino, Cortina sulla strada del vino, Laives, Magrè sulla strada del vino, Montagna, Egna, Vadena, Salorno, Terlano, Termeno sulla strada del vino, Trodena, delle seguenti funzioni
  2. compiti di polizia forestale
  3. vigilanza e controllo nei settori della tutela del paesaggio e della tutela dell'ambiente
  4. sorveglianza e controllo dei boschi privati e pubblici e delle zone sottoposte a vincolo idrogeologico-forestale
  5. prescrizioni e pareri riguardanti il vincolo idrogeologico-forestale
  6. coordinamento delle attività delle stazioni forestali
  7. progettazione, direzione, esecuzione e collaudo dei lavori in economia diretta
  8. gestione tecnica ed economica dei boschi pubblici e privati, nonché descrizione boschiva
  9. autorizzazioni al taglio e martellate
  10. tutela boschiva: sorveglianza ed interventi
  11. interventi in caso di calamità naturali ed incendi boschivi
  12. compiti delegati nel settore della tutela del paesaggio, della natura e dell'ambiente, nonché del servizio idrografico
  13. consulenza e compiti delegati della ripartizione riguardante l'incentivazione nei settori foreste, economia montana ed alpicoltura

 

32.7. Ispettorato forestale Bolzano II

  1. espletamento, nei comuni di San Genesio Atesino, Cornedo all'Isarco, Meltina, Renon, Sarentino, Tires, Nova Levante, delle funzioni elencate al numero 32.6

 

32.8. Ispettorato forestale Bressanone

  1. espletamento, nei comuni di Barbiano, Bressanone, Velturno, Castelrotto, Chiusa, Laion, Luson, Rio di Pusteria, Naz-Sciaves, Rodengo, S. Cristina di Val Gardena, Ortisei, Varna, Villandro, Funes, Vandoies, Fiè allo Sciliar, Ponte Gardena, Selva di Val Gardena, delle funzioni elencate al numero 32.6.

 

32.9. Ispettorato forestale Brunico

  1. espletamento, nei comuni di Badia, Valle Aurina, Brunico, Marebbe, Gais, Chienes, Corvara in Badia, Selva dei Molini, Perca, Falzes, Predoi, Campo Tures, S. Lorenzo di Sebato, S. Martino in Badia, Terento, La Valle, delle funzioni elencate al numero 32.6.

 

32.10. Ispettorato forestale Merano

  1. espletamento, nei comuni di Lagundo, Avelengo, Caines, Merano, Moso in Passiria, Naturno, Parcines, Plaus, Rifiano, S. Leonardo in Passiria, S. Martino in Passiria, Scena, Senales, Tirolo, Andriano, Postal, Gargazzone, Lana, Lauregno, Marlengo, Nalles, Proves, S. Pancrazio, Tesimo, Cermes, Senale-S. Felice, Ultimo, Verano delle funzioni elencate al numero 32.6.

 

32.11. Ispettorato forestale Silandro

  1. espletamento, nei comuni di Glorenza, Curon Venosta, Lasa, Laces, Malles Venosta, Martello, Prato allo Stelvio, Silandro, Sluderno, Stelvio, Tubre, Castelbello-Ciardes, delle funzioni elencate al numero 32.6.

 

32.12. Ispettorato forestale Vipiteno

  1. espletamento, nei comuni di Brennero, Fortezza, Campo di Trens, Val di Vizze, Racines, Vipiteno, delle funzioni elencate al numero 32.6

 

32.13. Ispettorato forestale Monguelfo

  1. espletamento, nei comuni di San Candido, Villabassa, Valdaora, Braies, Rasun-Anterselva, Sesto, Dobbiaco, Monguelfo, Valle di Casies, delle funzioni elencate al numero 32.6.

7. 158)

 

141)
La denominazione è stata prima rettificata dall'art. 7, comma 1, del D.P.P. 10 luglio 2017, n. 22, e successivamente così modificata dall'art. 2, comma 7, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
142)
La denominazione del testo tedesco è stata sostituita dall'art. 10, comma 1,  lettera l), del D.P.P. 16 maggio 2014, n. 17, rispettivamente dall'art. 8, comma 2, del D.P.P. 10 luglio 2017, n. 22.
143)
Il punto è stato inserito dall'art. 7, comma 2, del D.P.P. 10 luglio 2017, n. 22.
144)
Il punto è stato inserito dall'art. 7, comma 2, del D.P.P. 10 luglio 2017, n. 22.
145)
Il punto è stato inserito dall'art. 7, comma 2, del D.P.P. 10 luglio 2017, n. 22.
146)
L'Area funzionale Turismo è stato soppresso dal Dipartimento Europa, Sport, Innovazione e Ricerca e assegnato al Dipartimento Agricoltura, Foreste, Turismo e Protezione civile dall'art. 5, comma 4, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
147)
La denominazione e le competenze del punto 31.1. sono state così sostituite dall'art. 3, comma 1, del D.P.P. 1 agosto 2016, n. 21.
148)
La denominazione e le competenze del punto 31.2. sono state così sostituite dall'art. 3, comma 1, del D.P.P. 1 agosto 2016, n. 21.
149)
La denominazione e le competenze del punto 31.3. sono state così sostituite dall'art. 3, comma 1, del D.P.P. 1 agosto 2016, n. 21.
150)
La denominazione e le competenze del punto 31.4. sono state così sostituite dall'art. 3, comma 1, del D.P.P. 1 agosto 2016, n. 21.
151)
Il punto 31.5. è stato così sostituito dall'art. 5, comma 1, del D.P.P. 28 settembre 2018, n. 26. Vedi anche l'art. 10, comma 2, del D.P.P. 28 settembre 2018, n. 26.
152)
Il punto 31.7. è stato così sostituito dall'art. 5, comma 2, del D.P.P. 28 settembre 2018, n. 26. Vedi anche l'art. 10, comma 2, del D.P.P. 28 settembre 2018, n. 26.
153)
La denominazione e le competenze del punto 31.8. sono prima state sostituite dall'art. 3, comma 1, del D.P.P. 1 agosto 2016, n. 21, e successivamente dall'art. 7, comma 4, del D.P.P. 10 luglio 2017, n. 22. Vedi anche l'art. 10, comma 3, del D.P.P. 10 luglio 2017, n. 22.
154)
Il punto 31.9. è stato soppresso dall'art. 9, comma 1, lettera c), del D.P.P. 10 luglio 2017, n. 22. 
155)
La denominazione e le competenze del punto 31.10. sono state così sostituito dall'art. 7, comma 5, del D.P.P. 10 luglio 2017, n. 22. Vedi anche l'art. 10, comma 3, del D.P.P. 10 luglio 2017, n. 22.
156)
Il punto 31.11. è stato soppresso dall'art. 9, comma 1, lettera d), del D.P.P. 10 luglio 2017, n. 22.
157)
Il punto 32.5. è stato soppresso dall'art. 9, comma 1, lettera e),  del D.P.P. 10 luglio 2017, n. 22.
158)
La cifra 7. è stata soppressa  dal Dipartimento Agricoltura, Foreste, Turismo e Protezione civile e assegnata con lettera j) alla Segreteria generale della Provincia, dall'art. 3, comma 1, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.

DIPARTIMENTO SALUTE, BANDA LARGA E COOPERATIVE 159) delibera sentenza

 

Ufficio Infrastrutture per telecomunicazioni   160) 161)

  1. vigilanza sulla Radiotelevisione Azienda Speciale della provincia di Bolzano (RAS)
  2. realizzazione delle dorsali e delle reti d’accesso della rete in fibra ottica provinciale
  3. realizzazione delle connessioni delle strutture pubbliche
  4. realizzazione di hot spot e coperture wireless con tecnologia satellitare
  5. manutenzione ordinaria, preventiva e straordinaria della rete provinciale
  6. consulenza e supporto tecnico per la realizzazione delle reti d’accesso comunali
  7. risanamento e bonifiche ambientali
  8. costruzione ed ampliamento di impianti di smaltimento rifiuti
  9. infrastrutturazione di zone produttive di interesse provinciale 162)

 

Radiotelevisione Azienda Speciale della Provincia di Bolzano 163)

 

23. SALUTE

 

23.1. Ufficio Prestazioni sanitarie

  1. pianificazione, sorveglianza e valutazione delle prestazioni sanitarie
  2. assistenza sanitaria indiretta ed erogatori privati convenzionati
  3. iscrizione al servizio sanitario provinciale
  4. assistenza sanitaria transfrontaliera, anche in applicazione di accordi internazionali
  5. trasporto sanitario, rete di emergenza-urgenza e servizio di soccorso
  6. assistenza farmaceutica
  7. vigilanza su farmacie e grossisti
  8. medici convenzionati di medicina generale, pediatri di libera scelta e medici specialisti ambulatoriali nonché farmacisti, incluse le contrattazioni collettive
  9. segreteria e gestione della commissione ricorsi in diversi ambiti dell’assistenza sanitaria
  10. sanzioni amministrative per dichiarazioni mendaci in ambito di spesa sanitaria

 

23.2. Ufficio Governo sanitario

  1. infrastrutture, ingegneria clinica e investimenti
  2. pianificazione e finanziamento delle strutture sanitarie e della dotazione delle relative attrezzature di ingegneria clinica, tecnologia informatica e arredamento
  3. pianificazione della dotazione delle grandi apparecchiature sanitarie
  4. dispositivi medici
  5. contributi per investimenti
  6. e-health, fascicolo sanitario elettronico, ricetta elettronica e sistema elettronico di prenotazione
  7. osservatorio della salute
  8. epidemiologia, rilevazioni epidemiologiche nonché registro patologie
  9. gestione del sistema informativo del servizio sanitario provinciale e valutazione della performance
  10. unità operativa governo clinico
  11. autorizzazione e accreditamento di erogatori privati e pubblici di prestazioni sanitarie
  12. HTA (health tecnology assessment), ricerca ed innovazione
  13. risk management, promozione e garanzia della qualità

 

23.3. Ufficio Economia sanitaria

  1. pianificazione, finanziamento e controlling del servizio sanitario provinciale
  2. direttive contabili e verifica dei bilanci
  3. elaborazione dei nomenclatori provinciali delle prestazioni sanitarie e fissazione delle relative tariffe
  4. ticket e compartecipazione alle spese dei pazienti
  5. mobilità interregionale e internazionale

 

23.4. Ufficio Ordinamento sanitario

  1. personale e formazione
  2. trattamento economico del personale del servizio sanitario provinciale
  3. organico e concorsi
  4. normativa in materia di personale e controllo del personale
  5. contratti collettivi del personale sanitario
  6. riconoscimento del servizio prestato all’estero
  7. accreditamento degli enti di formazione, osservatorio ECM e piattaforma
  8. qualità della formazione, standard minimi
  9. riconoscimento ed equiparazione di titoli di studio
  10. pianificazione e finanziamento della formazione nonché gestione dei registri
  11. controllo dell’assolvimento dell’obbligo di servizio dopo il completamento della formazione
  12. comitato etico provinciale
  13. biblioteca medica virtuale
  14. iniziative formative di rilevanza strategica
  15. gestione amministrativa di progetti ministeriali in materia di ricerca, approvvigionamento da terzi, appalti e contratti per la Ripartizione e relative incombenze tecnico-finanziarie
  16. contributi a persone individuali e ad istituzioni in ambito sanitario

 

23.5. Ufficio Prevenzione, Promozione della salute e Sanità pubblica

  1. governance in ambito di prevenzione, promozione della salute e sanità pubblica
  2. autorità competente nel settore della sicurezza alimentare per prodotti di origine non animale, pianificazione e controllo
  3. sanzioni amministrative in materia di salute pubblica e sicurezza degli alimenti di origine non animale
  4. autorizzazioni per il commercio e la vendita di prodotti fitosanitari
  5. attività amministrative in materia di medicina legale.  164)

 

23.6.  165)

 

Scuola Superiore Provinciale di Sanità Claudiana 166)

 

Ufficio sviluppo della cooperazione   167)

  1. vigilanza sulle cooperative
  2. tutte le competenze riservate dalla legge regionale 9 luglio 2008, n. 5, e successive modifiche, all’autorità di vigilanza ovvero alla struttura amministrativa della Provincia 168)
  3. procedure concorsuali e funzioni di vigilanza sulle imprese sociali previste dal decreto legislativo 3 luglio 2017, n. 112169)
  4. contributi alle cooperative e alle associazioni di rappresentanza delle cooperative
  5. finanziamento di iniziative e contributi ad istituti ed associazioni per la promozione e lo sviluppo della cooperazione
  6. enti di credito fondiario e di credito agrario, casse di risparmio e casse rurali, aziende di credito a carattere regionale

 

Ufficio Sport 170)

 

19.  171)

 

24.   172) 173)

 

massimeDelibera N. 311 del 14.02.2005 - Registro degli enti cooperativi
159)
La denominazione è stata così modificata dall'art. 2, comma 8, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
160)
L'Ufficio Infrastrutture e telecomunicazioni è stato stralciato dal Dipartimento Economia, Innovazione e Europa e di conseguenza incorporato nella Ripartizione Innovazione, Ricerca e Università come punto 34.3. ai sensi dell'art. 3, comma 1 e 4, del D.P.P. 16 febbraio 2018, n. 5.  Successivamente l'ufficio Infrastrutture per telecomunicazioni è stato soppresso dalla Ripartizione Innovazione, Ricerca e Università e assegnato al Dipartimento Salute, Banda larga e Cooperative, dall'art. 5, comma 1, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
161)
La denominazione è stata così rettificata dall'art. 2, comma 1, del D.P.P. 28 settembre 2018, n. 26.
162)
Le competenze sono state assegnate all'Ufficio Infrastrutture per telecomunicazioni ai sensi dell'art. 10, comma 1, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
163)
L'Azienda "Radiotelevisione Azienda Speciale della Provincia di Bolzano" è stata inserita dall'art. 10, comma 2, del D.P.P. 7 febbrai 2019, n. 4.
164)
La denominazione e le competenze  del punto 23. sono state così sostituite dall'art. 6, comma 2, del D.P.P. 10 luglio 2017, n. 22. Vedi anche l'art. 10, comma 2, del D.P.P. 10 luglio 2017, n. 10.
165)
Il punto 23.6. è stato soppresso dall'art. 9, comma 1, lettera b), del D.P.p. 10 luglio 2017, n. 22.
166)
La Scuola "Scuola Superiore Provinciale di Sanità Claudiana" è stata inserito dall'art. 10, comma 2, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
167)
La struttura dirigenziale "Ufficio Sviluppo della cooperazione" è stata soppressa dal Dipartimento Cultura italiana, Ambiente e Energia e assegnata al Dipartimento Salute, Banda larga e Cooperative, dall'art. 6, comma 2, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
168)
La competenza è stata aggiunta dall'art. 4, comma 1, del D.P.P. 16 febbraio 2018, n. 5.
169)
La competenza è stata aggiunta dall'art. 4, comma 1, del D.P.P. 16 febbraio 2018, n. 5.
170)
L'ufficio Sport è stato cancellato dal Dipartimento Salute, Banda larga e Cooperative e assegnato al Dipartimento Europa, Sport, Innovazione e Ricerca dall'art. 5, comma 4, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
171)
Il punto 19. è stato soppresso dal Dipartimento Salute, Banda larga e Cooperative e assegnato al Dipartimento Cultura tedesca, Diritto allo Studio, Commercio e Servizi, Artigianato, Industria, Lavoro, Integrazione, dall'art. 8, comma 1, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
172)
La denominazione del punto 24. è stata così rettificata dall'art. 6, comma 3, del D.P.P. 10 luglio 2017, n. 22.  Vedi anche l'art. 10, comma 2, del D.P.P. 10 luglio 2017, n. 10.
173)
Il punto 24. è stato soppresso dal Dipartimento Salute, Banda larga e Cooperative e assegnato al Dipartimento Famiglia, Anziani, Sociale e Edilizia abitativa dall'art. 9, comma 1, del D.P.P.  7 febbraio 2019, n. 4.

DIPARTIMENTO EDILIZIA, LIBRO FONDIARIO, CATASTO E PATRIMONIO 174) 

 

Incarico speciale ospedale Bolzano 175)

 

11. EDILIZIA E SERVIZIO TECNICO 176)

 

11.1. Ufficio edilizia est

  1. progettazione, esame di progetti, direzione, contabilità e collaudo di lavori della Provincia nelle comunità comprensoriali Val Pusteria, Alta Valle Isarco, Valle Isarco, Salto-Sciliar, nonché per Bolzano la parte ad est del fiume Talvera e a sud del fiume Isarco
  2. arredamenti interni di costruzioni realizzate dall'ufficio
  3. formazione e aggiornamento dell'elenco prezzi provinciale per il settore dell'edilizia
  4. richiesta della licenza d'uso per le opere suddette
  5. effettuazione di studi di fattibilità

 

11.2. Ufficio edilizia ovest

  1. progettazione, esame di progetti, direzione, contabilità e collaudo di lavori della Provincia nelle comunità comprensoriali Bolzano, Oltradige-Bassa Atesina, Burgraviato, Val Venosta, nonché per Bolzano la parte ad ovest del fiume Talvera e a nord del fiume Isarco
  2. arredamenti interni di costruzioni realizzate dall'ufficio
  3. 177)
  4. richiesta della licenza d'uso per le opere suddette
  5. effettuazione di studi di fattibilità

 

11.3. Ufficio edilizia sanitaria

  1. progettazione, esame di progetti, direzione lavori, contabilità e collaudo per opere di edilizia sanitaria e sociale
  2. arredamenti interni di costruzioni realizzate dall'ufficio
  3. coordinamento e controllo sui lavori di costruzione e manutenzione eseguite dalle Unità sanitarie locali e dagli enti gestori dei servizi sociali
  4. richiesta della licenza d'uso per le opere suddette
  5. effettuazione di studi di fattibilità

 

11.4.  178)

 

11.5. Ufficio Affari amministrativi

  1. elaborazione dei capitolati generali per lavori, forniture e servizi
  2. predisposizione delle deliberazioni per l’approvazione dei programmi planivolumetrici, progetti e progetti di variante con necessario impegno dei fondi
  3. affidamento degli incarichi alle imprese per lavori, forniture e servizi (escluse le procedure ad evidenza pubblica)
  4. affidamento degli incarichi a tecnici liberi professionisti ed esperti (escluse le procedure ad evidenza pubblica)
  5. concorsi di idee e progettazione
  6. stipulazione dei contratti per lavori, forniture e servizi per le ripartizioni 10 e 11
  7. vidimazione e liquidazione delle note onorario dei tecnici liberi professionisti ed esperti
  8. verifica e liquidazione delle fatture per lavori, forniture e servizi nonché provvedimenti per l’inventarizzazione dei beni mobili degli edifici
  9. questioni amministrative e provvedimenti connessi dalla stipulazione del contratto fino al collaudo finale, autorizzazione al subappalto, atti aggiuntivi, cessione di credito, trattamento delle riserve, accordo bonario, risoluzione del contratto, svincolo delle fideiussioni ecc.
  10. concessioni passive su beni immobili di altri enti
  11. elenco delle imprese ed albo dei tecnici liberi professionisti
  12. segreteria del Comitato tecnico provinciale per i lavori pubblici, ai sensi della LP 38/1992

 

11.6. Ufficio geologia e prove materiali

  1. prove distruttive e non distruttive su materiali da costruzione
  2. progettazione, direzione dei lavori, contabilità e collaudi per lavori geologici e geotecnici
  3. rilevazioni e pareri geologici
  4. carte delle zone a rischio
  5. archivio delle mappe e dei pareri geologici provinciali
  6. accettazione di denunce di opere strutturali per l'intero territorio provinciale 179)
  7. ricerca e sviluppo nei settori geologia e materiali edili 180)

 

41. LIBRO FONDIARIO, CATASTO FONDIARIO E URBANO 181)

 

41.1. Ispettorato del libro fondiario

  1. coordinamento e supporto agli uffici periferici del libro fondiario

 

41.2. Ispettorato del catasto

  1. coordinamento e supporto agli uffici periferici del catasto
  2. rilevazioni geodetiche 182)

 

41.3.  183)

 

 

41.4. Ufficio del libro fondiario di Bolzano

  1. tenuta ed aggiornamento del libro fondiario per i comuni di Bolzano, Nova Ponente, San Genesio, Cornedo all'Isarco, Castelrotto, Laives, Meltina, Renon, Sarentino, Terlano, Tires, Fiè allo Sciliar e Nova Levante

 

41.5. Ufficio del libro fondiario di Bressanone e Chiusa

  1. tenuta e aggiornamento del libro fondiario per i comuni di Bressanone, Luson, Naz-Sciaves, Rio di Pusteria, Rodengo, Varna, Vandoies, Chiusa, Barbiano, Velturno, Laion, Ortisei, Santa Cristina Val Gardena, Villandro, Funes, Ponte Gardena e Selva di Val Gardena. 184)

 

41.6. Ufficio del libro fondiario di Brunico

  1. tenuta ed aggiornamento del libro fondiario per i comuni di Brunico, Badia, Valle Aurina, Corvara in Badia, Marebbe, Gais, Chienes, Selva dei Molini, Perca, Falzes, Predoi, Campo Tures, Terento, San Lorenzo di Sebato, San Martino in Badia e La Valle

 

41.7. Ufficio del libro fondiario di Caldaro

  1. tenuta ed aggiornamento del libro fondiario per i comuni di Caldaro, Appiano sulla strada del vino e Vadena

 

41.8.   185)

     

    41.9. Ufficio del libro fondiario di Egna

    1. tenuta ed aggiornamento del libro fondiario per i comuni di Egna, Aldino, Anterivo, Ora, Bronzolo, Cortaccia sulla strada del vino, Cortina sulla strada del vino, Magrè sulla strada del vino, Montagna, Salorno, Termeno sulla strada del vino e Trodena

     

    41.10. Ufficio del libro fondiario di Merano

    1. tenuta ed aggiornamento del libro fondiario per i comuni di Merano, Lagundo, Andriano, Postal, Gargazzone, Avelengo, Caines, Lana, Lauregno, Marengo, Moso in Passiria, Nalles, Naturno, Parcines, Plaus, Proves, Riffiano, San Leonardo in Passiria, San Martino in Passiria, San Pancrazio, Scena, Tirolo, Tesimo, Cermes, Ultimo, Senale-San Felice e Verano

     

    41.11. Ufficio del libro fondiario di Monguelfo

    1. tenuta ed aggiornamento del libro fondiario per i comuni di Monguelfo, Valle di Casies, San Candido, Villabassa, Valdaora, Braies, Rasun-Anterselva, Sesto e Dobbiaco

     

    41.12. Ufficio del libro fondiario di Silandro

    1. tenuta ed aggiornamento del libro fondiario per i comuni di Silandro, Glorenza, Curon Venosta, Castelbello-Ciardes, Lasa, Laces, Malles, Martello, Prato allo Stelvio, Sluderno, Senales, Stelvio e Tubre

     

    41.13. Ufficio del libro fondiario di Vipiteno

    1. tenuta ed aggiornamento del libro fondiario per i comuni di Vipiteno, Brennero, Fortezza, Campo di Trens, Val di Vizze e Racines

     

    41.14. Ufficio del catasto di Bolzano

    1. tenuta ed aggiornamento del catasto fondiario e urbano per i comuni di Bolzano, Nova Ponente, San Genesio, Cornedo all'Isarco, Castelrotto, Laives, Meltina, Renon, Sarentino, Terlano, Tires, Fiè allo Sciliar e Nova Levante

     

    41.15. Ufficio del catasto di Bressanone e Chiusa

    1. tenuta e aggiornamento del catasto fondiario e urbano per i comuni di Bressanone, Luson, Naz-Sciaves, Rio di Pusteria, Rodengo, Varna, Vandoies, Chiusa, Barbiano, Velturno, Laion, Ortisei, Santa Cristina Val Gardena, Villandro, Funes, Ponte Gardena e Selva di Val Gardena. 186)

     

    41.16. Ufficio del catasto di Brunico

    1. tenuta ed aggiornamento del catasto fondiario e urbano per i comuni di Brunico, Badia, Valle Aurina, Corvara in Badia, Marebbe, Gais, Chienes, Selva dei Molini, Perca, Falzes, Predoi, Campo Tures, Terento, San Lorenzo di Sebato, San Martino in Badia e La Valle

     

    41.17.   187)

       

      41.18.  188)

       

       

      41.19. Ufficio del catasto di Egna e Caldaro

      1. tenuta e aggiornamento del catasto fondiario e urbano per i comuni di Egna, Aldino, Anterivo, Ora, Bronzolo, Cortaccia sulla strada del vino, Cortina sulla strada del vino, Magrè sulla strada del vino, Montagna, Salorno, Termeno sulla strada del vino, Trodena, Caldaro, Appiano sulla strada del vino e Vadena 189)

       

      41.20. Ufficio del catasto di Merano

      1. tenuta ed aggiornamento del catasto fondiario e urbano per i comuni di Merano, Lagundo, Andriano, Postal, Gargazzone, Avelengo, Caines, Lana, Lauregno, Marengo, Moso in Passiria, Nalles, Naturno, Parcines, Plaus, Proves, Riffiano, San Leonardo in Passiria, San Martino in Passiria, San Pancrazio, Scena, Tirolo, Tesimo, Cermes, Ultimo, Senale-San Felice e Verano

       

      41.21. Ufficio del catasto di Monguelfo

      1. tenuta ed aggiornamento del catasto fondiario e urbano per i comuni di Monguelfo, Valle di Casies, San Candido, Villabassa, Valdaora, Braies, Rasun-Anterselva, Sesto e Dobbiaco

       

      41.22. Ufficio del catasto di Silandro

      1. tenuta ed aggiornamento del catasto fondiario e urbano per i comuni di Silandro, Glorenza, Curon Venosta, Castelbello-Ciardes, Lasa, Laces, Malles, Martello, Prato allo Stelvio, Sluderno, Senales, Stelvio e Tubre

       

      41.23. Ufficio del catasto di Vipiteno

      1. tenuta ed aggiornamento del catasto fondiario e urbano per i comuni di Vipiteno, Brennero, Fortezza, Campo di Trens, Val di Vizze e Racines

       

      6. AMMINISTRAZIONE DEL PATRIMONIO 190)

       

      6.1. Ufficio Estimo ed espropri

      1. stima di beni mobili ed immobili ed attività di consulenza tecnica, anche per enti soggetti a vigilanza e controllo da parte della Provincia
      2. pareri di congruità e stati di consistenza
      3. attività di consulenza tecnica in sede giudiziale a favore della Provincia
      4. espropriazioni, occupazioni temporanee e costituzioni coattive di servitù per pubblica utilità
      5. emanazione di tutti gli atti tecnico-amministrativi relativi alla procedura e pagamenti delle indennità stimate
      6. registrazione fiscale dei provvedimenti e predisposizione dell’istanza per i trasferimenti nel libro fondiario 191)

       

      6.2. Ufficio patrimonio

      1. acquisizione, amministrazione, alienazione, dichiarazioni e versamenti inerenti l'imposta comunale dei beni immobili, nonché amministrazione dei rispettivi rapporti patrimoniali, esclusi i beni dell'azienda agricola Laimburg, del demanio stradale, forestale, idrico e bonifica e le concessioni su demanio ferroviario di cui al D.P.G.P. n. 33/2006 in materia di Cosap
      2. affittanze e locazioni attive e passive, concessioni patrimoniali
      3. inventario dei beni mobili ed immobili patrimoniali e demaniali esclusi i beni dell'azienda agricola Laimburg e del demanio stradale, forestale e idrico
      4. approvvigionamento di energia ed acqua, scarico dei rifiuti liquidi e solidi per i beni suindicati
      5. stipulazione e gestione dei contratti di assicurazione, eccetto quelli rientranti nei compiti dell'ufficio 40.1.

       

      6.3.  192)

       

      6.4. Ufficio Manutenzione opere edili 193)

      1. progettazione, esecuzione, direzione, contabilità e collaudo dei lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria di beni immobili della Provincia, esclusa l’edilizia sanitaria
      2. incarichi a liberi professionisti per la progettazione e per la direzione dei lavori sopraindicati
      3. stato di consistenza degli edifici, per i quali l’ufficio è competente per la manutenzione
      4. demolizione di piccoli fabbricati abusivamente eretti
      5. richiesta della licenza d’uso per le opere suddette
      6. raccolta dei dati tecnici relativi agli edifici provinciali

       

       

       

       

       

       

      2.

      3.

      8.

      20.

      21.

      22.

      26.  194)

      27.

      30.  195)

      33. 196)197)

      36.

      37.

      174)
      Il dipartimento è stato istituito dall'art. 2, comma 9, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
      175)
      La struttura dirigenziale è stata assegnata dall'art. 11, comma 1, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
      176)
      Il punto 11. è stato soppresso dal Dipartimento Cultura italiana, Ambiente e Energie e assegnato al Dipartimento Edilizia, Libro fondiario, Catasto e Patrimonio dall'art. 6, comma 4, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
      177)
      La competenza è stata assegnata dall'art. 2, comma 9, del D.P.P. 5 maggio 2015, n. 11, all'Ufficio 11.6.
      178)
      Il punto 11.4. è stato aggiunto dopo il punto 6.3. ai sensi dell'art. 1, comma 3, del D.P.P. 18 marzo 2016, n. 12.
      179)
      La competenza è stata aggiunta all'art. 2, comma 9, del D.P.P. 5 maggio 2015, n. 11.
      180)
      La lineetta è stata aggiunta dall'art. 3, comma 2, del D.P.P.28 settembre 2018, n. 26.
      181)
      Il punto 41. è stato soppresso dal Dipartimento Cultura italiana, Ambiente e Energia e assegnato al Dipartimento Edilizia, Libro fondiario, Catasto e Patrimonio dall'art. 6, comma 6, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
      182)
      La competenza è stata aggiunta dall'art. 3, comma 3, del D.P.P. 28 settembre 2018, n. 26. Vedi anche l'art. 10, comma 3, del D.P.P. 28 settembre 2018, n. 26.
      183)
      Il punto 41.3. è stato soppresso dall'art. 9, comma 1, lettera a), del D.P.P. 28 settembre 2018, n. 26.Vedi anche l'art. 8, comma 1 e l'art. 10, comma 3, del D.P.P. 28 settembre 2019, n. 28.
      184)
      Il punto 41.5. è stato così sostituito dall'art. 3, comma 4, del D.P.P. 28 settembre 2018, n. 26. Vedi anche l'art.  8, comma 1 e l'art. 10, comma 4, del D.P.P. 28 settembre 2018, n. 26.
      185)
      Il punto 41.8. è stato soppresso dall'art. 9, comma 1, lettera b)  del D.P.P. 28 settembre 2018, n. 26. Vedi anche l'art.  8, comma 1 e l'art. 10, comma 4, del D.P.P. 28 settembre 2018, n. 26.
      186)
      Il punto 41.15. è stato così sostituito dall'art. 3, comma 5, del D.P.P. 28 settembre 2018, n. 26. Vedi anche l'art. 10, comma 3, del D.P.P. 28 settembre 2018, n. 26.
      187)
      Il punto 41.17. è stato soppresso dall'art. 9, comma 1, lettera c), del D.P.P. 28 settembre 2018, n. 26. Vedi anche l'art. 8, comma 1  e l'art. 10, comma 3, del D.P.P. 28 settembre 2018, n. 26.
      188)
      Il punto 41.18. è stato soppresso dall'art. 9, comma 1, lettera d), del D.P.P. 28 settembre 2018, n. 26. Vedi anche l'art. 8, comma 1 e l'art. 10, comma 3, del D.P.P. 28 settembre 2018, n. 26.
      189)
      Il punto 41.19. è stato così sostituito dall'art. 3, comma 6, del D.P.P. 28 settembre 2018, n. 26. Vedi anche l'art. 10, comma 3, del D.P.P. 28 settembre 2018, n. 26.
      190)
      La ripartizione 6 è stata prima assegnata al Dipartimento “Cultura italiana, Edilizia abitativa, Edilizia e Patrimonio” dall'art. 1, comma 2, del D.P.P. 18 marzo 2016, n. 12, successivamente è stata soppressa dal Dipartimento Cultura italiana, Ambiente e Energia e assegnata al Dipartimento Edilizia, Libro fondiario, Catasto e Patrimonio, dall'art. 6, comma 5, del D.P.P. 7 febbraio 2019, n. 4.
      191)
      La denominazione e le competenze del punto 6.1. sono state così sostituite dall'art. 2, comma 1, del D.P.P. 1 agosto 2016, n. 21.
      192)
      Il punto 6.3. è stato abrogato dall'art. 6, comma 1, del D.P.P. 1 agosto 2016, n. 21.
      193)
      Il Punto 6.4. è stato aggiunto dall'art. 1, comma 3, del D.P.P. 18 marzo 2016, n. 12.
      194)
      I punti 26., 26.1., 26.2., 26.3. e 26.4. sono stati abrogati dall'art. 7, comma 2 dell'allegato B del D.P.P. 21 febbraio 2017, n. 4.
      195)
      I punti 30., 30.1., 30.2., 30.3., 30.4., 30.5., 30.6. e 30.7. sono stati abrogati dall'art. 7, comma 3 del D.P.P. 21 febbraio 2017, n. 4.
      196)
      Il punto 33 è stato abrogato dall'art. 1, comma 1, della L.P. 15 maggio 2013, n. 6, ossia dalla deliberazione della Giunta provinciale 7 ottobre 2013, n. 1456.
      4)
      L'allegato 1 è stato sostituito dall'art. 1 del D.P.G.P. 12 maggio 1999, n. 21, e successivamente modificato con D.P.G.P. 15 settembre 1999, n. 53, con D.P.G.P. 18 gennaio 2000, n. 2, con D.P.G.P. 28 novembre 2000, n. 45, con D.P.G.P. 12 marzo 2001, n. 10, con D.P.P. 11 settembre 2001, n. 53, dall'art. 1 del D.P.P. 17 dicembre 2001, n. 84, con D.P.P. 7 gennaio 2002, n. 1, con D.P.P. 16 settembre 2002, n. 35, dall'art. 2 del D.P.P. 6 marzo 2003, n. 4, all'art. 3 del D.P.P. 14 aprile 2003, n. 13, dall'art. 13 del D.P.P. 23 dicembre 2003, n. 57, dall'art. 1 del D.P.P. 16 febbraio 2004, n. 6, dall'art. 1 del D.P.P. 23 aprile 2004, n. 15, dall'art. 1 del D.P.P. 11 giugno 2004, n. 19, dall'art. 1 del D.P.P. 7 dicembre 2005, n. 55, dall'art. 1 del D.P.P. 22 febbraio 2006, n. 7, dall'art. 1 del D.P.P. 4 dicembre 2006, n. 72  dall'art. 1 del D.P.P. 22 gennaio 2007, n. 13, dall'art. 1 del D.P.P. 7 settembre 2007, n. 48,  dall'art. 1 del D.P.P. 26 marzo 2008, n. 11, dall'art. 1 del D.P.P. 15 settembre 2008, n. 47, dall'art. 1 del D.P.P. 24 novembre 2008, n. 68, dall'art. 1 del D.P.P. 8 maggio 2009, n. 25, dall'art. 1 del D.P.P. 21 dicembre 2009, n. 60, dall'art. 1 del D.P.P. 26 aprile 2010, n. 20, dall'art. 1 del D.P.P. 7 ottobre 2010, n. 34, dall'art. 1 del D.P.P. 14 febbraio 2011, n. 7, dall'art. 1 del D.P.P. 3 agosto 2011, n. 29, dall'art. 1 del D.P.P. 30 dicembre 2011, n. 46, dall'art. 1 del D.P.P. 13 marzo 2012, n. 8, dall'art. 1 del D.P.P. 21 marzo 2012, n. 9, dall'art. 1 del. D.P.P. 10 maggio 2012, n. 15; dall'art. 1 del D.P.P. 15 giugno 2012, n. 20, dall'art. 1, comma 1, del D.P.P. 21 gennaio 2013, n. 1, dall'art. 1, del D.P.P. 11 febbraio 2013, n. 5, dall'art. 1, comma 1, del D.P.P. 3 giugno 2013, n. 14, dall'art. 10 del D.P.P. 24 ottobre 2013, n. 31, dall'art. 1, comma 1, del D.P.P. 11 aprile 2014, n. 14, e dal D.P.P. 16 maggio 2014, n. 17.

      ALLEGATO 2 198)

      198)
      L'allegato 2 è stato sostituito dall'art. 1 del D.P.G.P. 19 giugno 1998, n. 16, e successivamente modificato con D.P.P. 11 settembre 2001, n. 53, dall'art. 2 del D.P.P. 8 maggio 2009, n. 25, dall'art. 1 del D.P.P. 14 febbraio 2011, n. 7, dall'art. 1, comma 6, del D.P.P. 3 agosto 2011, n. 29, ed infine abrogato dall'art. 20, comma 1, lettera c) del D.P.P. 15 dicembre 2017, n. 45. La lettera C) dell'allegato 2 è stata abrogata dall'art. 7, comma 2, del D.P.P. 16 febbraio 2018, n. 5.
      ActionActionNorme costituzionali
      ActionActionNormativa provinciale
      ActionActionI Alpinismo
      ActionActionII Lavoro
      ActionActionIII Miniere
      ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
      ActionActionV Formazione professionale
      ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
      ActionActionVII Energia
      ActionActionVIII Finanze
      ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
      ActionActionX Assistenza e beneficenza
      ActionActionXI Esercizi pubblici
      ActionActionXII Usi civici
      ActionActionXIII Ordinamento forestale
      ActionActionXIV Igiene e sanità
      ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
      ActionActionXVI Commercio
      ActionActionXVII Artigianato
      ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
      ActionActionXIX Caccia e pesca
      ActionActionXX Protezione antincendi e civile
      ActionActionXXI Scuole materne
      ActionActionXXII Cultura
      ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
      ActionActionA Struttura dirigenziale
      ActionActiona) Legge provinciale 23 aprile 1992, n. 10
      ActionActionb) LEGGE PROVINCIALE 17 agosto 1994, n. 8
      ActionActionc) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 25 giugno 1996, n. 21
      ActionActionArt. 1  
      ActionActionDenominazione e competenze degli uffici 
      ActionActionALLEGATO 2 
      ActionActiond) Decreto del Presidente della Provincia 1 ottobre 2012, n. 33
      ActionActione) Decreto del Presidente della Provincia 8 ottobre 2012, n. 37
      ActionActionf) Decreto del Presidente della Provincia 24 ottobre 2013, n. 31
      ActionActiong) Decreto del Presidente della Provincia 16 maggio 2014, n. 17
      ActionActionh) Legge provinciale 6 luglio 2017, n. 9
      ActionActioni) Decreto del Presidente della Provincia 10 luglio 2017, n. 22
      ActionActionj) Decreto del Presidente della Provincia 24 agosto 2017, n. 31
      ActionActionl) Decreto del Presidente della Provincia 27 aprile 2018, n. 12
      ActionActionl) Decreto del Presidente della Provincia 28 settembre 2018, n. 26
      ActionActionm) Decreto del Presidente della Provincia 22 novembre 2018, n. 29
      ActionActionn) Decreto del Presidente della Provincia 7 gennaio 2019, n. 1
      ActionActiono) Decreto del Presidente della Provincia 17 gennaio 2019, n. 3
      ActionActionp) Decreto del Presidente della Provincia 7 febbraio 2019, n. 4
      ActionActionB Disposizioni speciali concernenti servizi di settore
      ActionActionC Assunzione in servizio e profili professionali
      ActionActionD Disposizioni generali sullo stato giuridico dei dipendenti provinciali
      ActionActionE Contratti collettivi
      ActionActionF Dotazioni organiche e ruoli
      ActionActionG Divise di servizio
      ActionActionH Cessazione dal servizio e relative provvidenze
      ActionActionI Trasferimento di personale di altri enti
      ActionActionJ Giunta provinciale
      ActionActionK Consiglio provinciale
      ActionActionL Procedimento amministrativo
      ActionActionM Referendum ed elezione del Consiglio provinciale
      ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
      ActionActionXXV Agricoltura
      ActionActionXXVI Apprendistato
      ActionActionXXVII Fiere e mercati
      ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
      ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
      ActionActionXXX Urbanistica
      ActionActionXXXI Contabilità
      ActionActionXXXII Sport e tempo libero
      ActionActionXXXIII Viabilità
      ActionActionXXXIV Trasporti
      ActionActionXXXV Istruzione
      ActionActionXXXVI Patrimonio
      ActionActionXXXVII Attività economiche
      ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
      ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
      ActionActionDelibere della Giunta provinciale
      ActionActionSentenze della Corte costituzionale
      ActionActionSentenze T.A.R.
      ActionActionIndice cronologico