In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

Delibera 7 giugno 2010, n. 982
Modifica della procedura per il rilascia dell'attestazione ai fini dell'esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria per indigenti (codice 99) (modificata con delibera n. 1601 del 27.09.2010 e delibera n. 539 del 13.05.2014)

Allegato

Linee guida per il rilascio dell’attestazione ai fini dell’esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria per indigenti (codice 99)

Art. 1
Ambito di applicazione

1. Le presenti linee guida disciplinano il rilascio dell’attestazione ai fini dell’esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria per indigenti, in applicazione dell’articolo 35, comma 1, della legge provinciale 5 marzo 2001, n. 7, e successive modifiche, nonché delle vigenti disposizioni in materia, valevoli nella Provincia Autonoma di Bolzano.

Art. 2
Ente abilitato al rilascio dell’attestazione

1. L’accertamento del diritto all’esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria per indigenti avviene tramite i Servizi per l’assistenza economica sociale, i quali rilasciano un’opportuna attestazione con validità annuale dalla data di emissione.

Art. 3
Aventi diritto

1. Hanno diritto all’esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria per indigenti gli appartenenti ad un nucleo familiare da considerarsi ai fini della concessione delle prestazioni di assistenza economica sociale di cui al decreto del Presidente della Giunta Provinciale 11 agosto 2000, n. 30, e successive modifiche (nucleo familiare di fatto), il quale dispone di un valore della situazione economica inferiore a 1,50 di cui allo stesso decreto.

2. Il calcolo di detto valore avviene secondo le disposizioni relative al calcolo per l’ottenimento della prestazione per il raggiungimento del reddito minimo di inserimento.

3. Ai fini dell’esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria per indigenti si prescinde dal possesso dei requisiti per l’accesso alle prestazioni di assistenza economica di cui all’articolo 17 del predetto decreto.

4. Beneficiano dell’esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria per indigenti le persone iscritte al Servizio sanitario provinciale.

Art. 4
Richiesta di rilascio dell’attestazione

1. Ai fini del rilascio della predetta attestazione è utilizzato il modulo di domanda di assistenza economica in vigore.

Art. 5
Attestazione di esenzione

1. L’attestazione di esenzione deve essere elaborata secondo l’allegato modello.

2. L’attestazione di esenzione è valida un anno dalla data di emissione.

3. Per ciascun nucleo familiare è rilasciata un’unica attestazione di esenzione. Una fotocopia dell’attestazione di esenzione deve essere conservata nel libretto per l’assistenza sanitaria di ciascun componente il nucleo familiare.

4. Prima del rilascio dell’attestazione di esenzione deve essere verificato il requisito dell’iscrizione al Servizio sanitario provinciale di ciascun appartenente al nucleo familiare, rilevando il possesso del relativo libretto per l’assistenza sanitaria.

5. È consentito il rilascio di una nuova attestazione di esenzione in presenza di un’attestazione ancora valida, sebbene dal rilascio della precedente attestazione non sia ancora trascorso un anno.

Art. 6
Registrazione dell’attestazione di esenzione presso l’Azienda sanitaria dell’Alto Adige

1. L’attestazione di esenzione, rilasciata dai Servizi per l’assistenza economica sociale dei Distretti sociali, è registrata presso l’Azienda sanitaria dell’Alto Adige a cura degli assistiti.

2. La registrazione avviene sia nel sistema informatico locale, sia nel Sistema tessera sanitaria.

3. All’atto della registrazione il codice 99 è convertito nel codice E99.

Art. 7
Prescrizione di prestazioni specialistiche ambulatoriali o di medicinali a carico del Servizio sanitario provinciale ad indigenti

1. Spetta ai medici prescrittori la trascrizione nella ricetta del codice d’esenzione E99.

2. All’atto della prescrizione di prestazioni specialistiche ambulatoriali o di medicinali a carico del Servizio sanitario o provinciale ad indigenti, i medici rilevano la presenza del codice di esenzione E99 e lo trascrivono nelle apposite caselle presenti sul modulo della ricetta secondo il seguente esempio:

esempio

3. In attesa della realizzazione in provincia di Bolzano di un sistema di accoglienza provinciale ai fini del monitoraggio della spesa sanitaria e dell’appropriatezza delle prescrizioni mediche ai sensi delle vigenti disposizioni statali in merito, la presenza del codice di esenzione è rilevata dai medici prescrittori su richiesta degli assistiti tramite il sistema informatico locale o il Sistema tessera sanitaria.

4. Qualora nella ricetta non debba essere trascritto alcun codice di esenzione, oltre che per motivi d’indigenza anche per qualsiasi altro motivo, i medici devono provvedere ad annullare con un segno la casella contrassegnata dalla lettera “N” presente sul modulo della ricetta come segue:

esempio

Art. 8
Controlli

1. Qualora in seguito ai controlli effettuati da parte del competente Servizio per l’assistenza economica sociale dovesse risultare che non sussiste il diritto all’esenzione, deve essere fatta apposita comunicazione al Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige, il quale addotta i necessari provvedimenti.

2. Ai fini dei necessari controlli sulla conformità delle ricette con il codice di esenzione 99, relative a medicinali ossia prestazioni sanitarie, erogati presso le farmacie private o comunali dell’Alto Adige ossia presso strutture sanitarie non di diretta gestione dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige, l’Azienda medesima acquisisce idonee informazioni o conferme presso il competente Servizio per l’assistenza economica sociale.

Art.9
Ricorso

1. Entro 30 giorni dalla ricevuta della comunicazione della ricusazione della domanda di esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria per indigenza (codice 99) da parte dei Servizi per l'assistenza economica sociale, il richiedente può presentare ricorso amministrativo ai sensi della lettera e) comma 1 dell'articolo 2 della legge provinciale 5 marzo 2001, n. 7, al Direttore dell'Ufficio provinciale distretti sanitari.

2. Ai fini della decisione il Direttore dell'Ufficio provinciale distretti sanitari richiede apposite controdeduzioni al competente Servizio per l'assistenza economica sociale.

 

modulo ....omissis...

 

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionAction2019
ActionAction2018
ActionAction2017
ActionAction2016
ActionAction2015
ActionAction2014
ActionAction2013
ActionAction2012
ActionAction2011
ActionAction2010
ActionAction Delibera N. 64 del 18.01.2010
ActionAction Delibera 1 marzo 2010, n. 335
ActionAction Delibera N. 338 del 01.03.2010
ActionAction Delibera N. 359 del 01.03.2010
ActionAction Delibera N. 359 del 01.03.2010
ActionAction Delibera N. 365 del 01.03.2010
ActionAction Delibera N. 377 del 01.03.2010
ActionAction Delibera N. 487 del 15.03.2010
ActionAction Delibera N. 491 del 22.03.2010
ActionAction Delibera N. 492 del 22.03.2010
ActionAction Delibera N. 496 del 22.03.2010
ActionAction Delibera N. 542 del 29.03.2010
ActionAction Delibera N. 577 del 12.04.2010
ActionAction Delibera 19 aprile 2010, n. 671
ActionAction Delibera N. 751 del 03.05.2010
ActionAction Delibera N. 759 del 03.05.2010
ActionAction Delibera 3 maggio 2010, n. 764
ActionAction Delibera 10 maggio 2010, n. 823
ActionAction Delibera 7 giugno 2010, n. 982
ActionActionAllegato
ActionAction Delibera N. 1032 del 14.06.2010
ActionAction Delibera N. 1042 del 21.06.2010
ActionAction Delibera N. 1068 del 21.06.2010
ActionAction Delibera N. 1075 del 28.06.2010
ActionAction Delibera N. 1186 del 12.07.2010
ActionAction Delibera 19 luglio 2010, n. 1235
ActionAction Delibera N. 1242 del 19.07.2010
ActionAction Delibera N. 1256 del 26.07.2010
ActionAction Delibera N. 1330 del 17.08.2010
ActionAction Delibera N. 1370 del 17.08.2010
ActionAction Delibera N. 1374 del 17.08.2010
ActionAction Delibera 6 settembre 2010, n. 1389
ActionAction Delibera Nr. 1484 del 13.09.2010
ActionAction Delibera 20 settembre 2010, n. 1527
ActionAction Delibera 27 settembre 2010, n. 1569
ActionAction Delibera Nr. 1827 del 08.11.2010
ActionAction Delibera Nr. 1848 del 22.11.2010
ActionAction Delibera N. 1849 del 22.11.2010
ActionAction Delibera N. 1858 del 22.11.2010
ActionAction Delibera 22 novembre 2010, n. 1859
ActionAction Delibera N. 1860 del 22.11.2010
ActionAction Delibera N. 1945 del 29.11.2010
ActionAction Delibera N. 1982 del 29.11.2010
ActionAction Delibera N. 2051 del 13.12.2010
ActionAction Delibera N. 2094 del 20.12.2010
ActionAction Delibera N. 2134 del 20.12.2010
ActionAction Delibera N. 2140 del 20.12.2010
ActionAction Delibera N. 2141 del 20.12.2010
ActionAction Delibera N. 2163 del 30.12.2010
ActionAction Delibera N. 2164 del 30.12.2010
ActionAction Delibera N. 2215 del 30.12.2010
ActionAction Delibera 8 novembre 2010, n. 1804
ActionAction2009
ActionAction2008
ActionAction2007
ActionAction2006
ActionAction2005
ActionAction2004
ActionAction2003
ActionAction2002
ActionAction2001
ActionAction2000
ActionAction1999
ActionAction1998
ActionAction1997
ActionAction1996
ActionAction1993
ActionAction1992
ActionAction1991
ActionAction1990
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico