In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

b) Legge provinciale 27 novembre 1967, n. 151)
Integrazione delle leggi provinciali 27 agosto 1962, n. 9, e 5 settembre 1964, n. 15, per il personale addetto alla formazione professionale agricola
1

1)

Pubblicata nel B.U. 19 dicembre 1967, n. 54.

TITOLO I
Disposizioni generali

Art. 1

(1) Alla formazione professionale per l'esercizio di attività lavorative nel settore agricolo, nonché in quello di economia domestica rurale si provvede mediante l'istruzione professionale e l'addestramento professionale agricolo.

(2) L'istruzione professionale agricola è impartita in istituti professionali, che saranno disciplinati con apposita legge provinciale.

(3) L'addestramento professionale è effettuato a mezzo di corsi di addestramento professionale.

(4) Per quanto non diversamente disposto nella presente legge si applicano all'addestramento professionale nei settori di cui al primo comma le disposizioni della legge provinciale 27 agosto 1962, n. 9, e successive modificazioni.

Art. 2

(1) Al fine di favorire la qualificazione e la specializzazione dei lavoratori addetti al settore agricolo, nonché a quello di economia domestica rurale, l'Amministrazione provinciale promuove direttamente o autorizza l'istruzione di corsi di addestramento professionale per i lavoratori agricoli e per le massaie rurali.

(2) Agli effetti della presente legge sono considerati lavoratori del settore agricolo i coltivatori diretti e gli operai fissi e giornalieri, che comunque dedichino la propria attività professionale alla coltivazione del fondo, alla silvicoltura, all'allevamento del bestiame e alle attività connesse, dirette alla trasformazione o all'alienazione dei prodotti agricoli, quando rientrano nell'esercizio normale dell'agricoltura e della silvicoltura.

(3) Sono anche considerate massaie rurali le contadine e le domestiche fisse e giornaliere addette ai lavori agricoli femminili ed all'allevamento degli animali da cortile.

Art. 3

(1) I corsi possono essere generali o speciali o di specializzazione: i primi hanno per argomento gli elementi fondamentali e generali dei diversi rami dell'agricoltura, delle foreste e dell'economia domestica rurale; i secondi determinate operazioni e pratiche in singoli rami dell'agricoltura, delle foreste e dell'economia domestica rurale; i terzi le prestazioni in un determinato ramo di attività speciale agricola o forestale o di economia domestica rurale.

(2) Ai corsi generali o speciali possono essere annessi corsi di specializzazione.

Art. 4

(1) Ai corsi generali possono essere ammessi i giovani che abbiano raggiunto l'età di lavoro; per i corsi speciali e di specializzazione l'età prescritta per l'ammissione non potrà essere inferiore ai 16 anni.

Art. 5

(1) Quando i corsi sono pluriennali, gli alunni accedono al corso successivo dopo avere frequentato con esito positivo il corso precedente. Nel settore agricolo, al termine dei corsi di addestramento professionale, l'allievo sostiene un esame di idoneità per essere dichiarato qualificato o specializzato per il ramo seguito.

(2) La Giunta provinciale nomina le commissioni giudicatrici che sono costituite dal direttore del corso o dall'insegnante incaricato della direzione, dagli insegnanti delle singole materie di insegnamento, di un rappresentante dei datori di lavoro e di uno dei lavoratori in agricoltura, designati dalle rispettive organizzazioni sindacali più rappresentative in provincia, di un rappresentante dell'Ufficio provinciale per l'addestramento professionale nell'agricoltura.

(3) Il superamento degli esami viene attestato da apposito certificato firmato dal direttore del corso e dal rappresentante dell'Ufficio provinciale per l'addestramento professionale nell'agricoltura.

Art. 6   2)

2)

L'art. 6 è stato abrogato dall'art. 29 della L.P. 23 luglio 2004, n. 4.

Art. 7   3)

3)

L'art. 7 è stato abrogato dall'art. 12 della L.P. 6 dicembre 1972, n. 36.

TITOLO II
Il personale addetto alla formazione professionale agricola

Art. 8-22.   4)

La presente legge sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione. È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Provincia.

4)

Riportati al n. XXIII-D/b.

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionI Alpinismo
ActionActionII Lavoro
ActionActionIII Miniere
ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
ActionActionV Formazione professionale
ActionActionA Ordinamento della formazione professionale
ActionActiona) Legge provinciale 7 ottobre 1955, n. 3
ActionActionb) Legge provinciale 27 novembre 1967, n. 15
ActionActionDisposizioni generali
ActionActionIl personale addetto alla formazione professionale agricola
ActionActionc) Legge provinciale 10 agosto 1977, n. 29
ActionActiond) Legge provinciale 15 luglio 1981, n. 20
ActionActione) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 13 dicembre 1990, n. 33
ActionActionf) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 14 dicembre 1990, n. 34
ActionActiong) Legge provinciale 12 novembre 1992, n. 40
ActionActionh) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 9 settembre 1993, n. 35
ActionActioni) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 22 dicembre 1994, n. 63
ActionActionj) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 25 novembre 1996, n. 45
ActionActionk) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 15 marzo 1999, n. 11
ActionActionl) Decreto del Presidente della Provincia 31 luglio 2006, n. 38 —
ActionActionm) Legge provinciale 14 marzo 2008, n. 2
ActionActionn) Decreto del Presidente della Provincia 10 settembre 2013, n. 25
ActionActiono) Decreto del Presidente della Provincia 16 agosto 2018, n. 22
ActionActionp) Decreto del Presidente della Provincia 4 settembre 2018, n. 23
ActionActionB Formazione nel settore sanitario
ActionActionC Corsi di diploma nel settore sociale
ActionActionD Riconoscimento delle qualifiche professionali
ActionActionE Provvidenze per la formazione professionale
ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
ActionActionVII Energia
ActionActionVIII Finanze
ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
ActionActionX Assistenza e beneficenza
ActionActionXI Esercizi pubblici
ActionActionXII Usi civici
ActionActionXIII Ordinamento forestale
ActionActionXIV Igiene e sanità
ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
ActionActionXVI Commercio
ActionActionXVII Artigianato
ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
ActionActionXIX Caccia e pesca
ActionActionXX Protezione antincendi e civile
ActionActionXXI Scuole materne
ActionActionXXII Cultura
ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
ActionActionXXV Agricoltura
ActionActionXXVI Apprendistato
ActionActionXXVII Fiere e mercati
ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
ActionActionXXX Urbanistica
ActionActionXXXI Contabilità
ActionActionXXXII Sport e tempo libero
ActionActionXXXIII Viabilità
ActionActionXXXIV Trasporti
ActionActionXXXV Istruzione
ActionActionXXXVI Patrimonio
ActionActionXXXVII Attività economiche
ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico