In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

e) DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 14 giugno 1978, n. 101)
Approvazione del regolamento di esecuzione alla legge provinciale 24 novembre 1977, n. 37: Istituzione del ruolo speciale dei servizi di vigilanza boschiva

1)

Pubblicata nel B.U. 22 agosto 1978, n. 41.

Art. 1   2)

2)

Abrogato dall'art. 28 della L.P. 10 agosto 1995, n. 16.

Art. 2

(1) I custodi forestali devono in linea di principio risiedere nella circoscrizione di sorveglianza alla quale sono assegnati. Con provvedimento motivato l'Ispettorato ripartimentale delle foreste può, anche su domanda dell'interessato, ammettere o disporre d'ufficio eccezioni. Sede di servizio dei custodi forestali è considerata, in linea di principio, la loro residenza.

(2) Qualora però ai sensi del comma precedente risiedono al di fuori della circoscrizione di sorveglianza, per gli effetti dell'applicazione delle disposizioni sulle missioni, sede di servizio, è considerato il nucleo abitato più centrale della circoscrizione di sorveglianza. Qualora la circoscrizione di sorveglianza comprenda più comuni, la localizzazione della sede di servizio verrà fissata dall'Ispettorato ripartimentale delle foreste.

Art. 3

(1) Per esigenze di servizio il comandante della Stazione forestale, il capo dell'Ispettorato distrettuale delle foreste ed il capo dell'Ispettorato ripartimentale delle foreste possono comandare i custodi forestali a prestare servizio rispettivamente nell'ambito della Stazione forestale, del Distretto e della Provincia.

Art. 4

(1) L'orario di servizio dei custodi forestali è di quaranta ore settimanali, ripartite su sei giornate lavorative, che possono anche comprendere domeniche ed altre festività.

(2) Il normale orario giornaliero è di sette ore per cinque giornate settimanali e di ore cinque per la sesta giornata.

(3) I custodi forestali, che prestano servizio di domenica od in altre festività, hanno diritto di ricupero entro i trenta giorni successivi.

Art. 5

(1) In caso di effettive esigenze di servizio, i custodi forestali sono tenuti alla prestazione di ore straordinarie, le quali devono essere autorizzate dagli organi competenti e vengono recuperate od eventualmente indennizzate in base alle disposizioni vigenti.

Art. 6

(1) Le circoscrizioni di sorveglianza boschiva verranno definite in base all'articolo 1 della legge provinciale 12 luglio 1975, n. 33.

indice
ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionI Alpinismo
ActionActionII Lavoro
ActionActionIII Miniere
ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
ActionActionV Formazione professionale
ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
ActionActionVII Energia
ActionActionVIII Finanze
ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
ActionActionX Assistenza e beneficenza
ActionActionXI Esercizi pubblici
ActionActionXII Usi civici
ActionActionXIII Ordinamento forestale
ActionActionXIV Igiene e sanità
ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
ActionActionXVI Commercio
ActionActionXVII Artigianato
ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
ActionActionXIX Caccia e pesca
ActionActionXX Protezione antincendi e civile
ActionActionXXI Scuole materne
ActionActionXXII Cultura
ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
ActionActionA Struttura dirigenziale
ActionActionB Disposizioni speciali concernenti servizi di settore
ActionActiona) DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 20 novembre 1968, n. 67
ActionActionb) LEGGE PROVINCIALE 29 aprile 1975, n. 22 —
ActionActionc) LEGGE PROVINCIALE 26 maggio 1976, n. 18 —
ActionActiond) LEGGE PROVINCIALE 24 marzo 1977, n. 11
ActionActione) DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 14 giugno 1978, n. 10
ActionActionArt. 1   
ActionActionArt. 2
ActionActionArt. 3
ActionActionArt. 4
ActionActionArt. 5
ActionActionArt. 6
ActionActionf) LEGGE PROVINCIALE 30 giugno 1983, n. 20 —
ActionActiong) LEGGE PROVINCIALE 9 agosto 1988, n. 27
ActionActionh) LEGGE PROVINCIALE 27 ottobre 1988, n. 41
ActionActioni) Legge provinciale 19 dicembre 1995, n. 26
ActionActionj) Legge provinciale 22 maggio 1996, n. 12
ActionActionk) DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 6 giugno 2001, n. 31
ActionActionl) DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 5 marzo 2004, n. 8
ActionActionC Assunzione in servizio e profili professionali
ActionActionD Disposizioni generali sullo stato giuridico dei dipendenti provinciali
ActionActionE Contratti collettivi
ActionActionF Dotazioni organiche e ruoli
ActionActionG Divise di servizio
ActionActionH Cessazione dal servizio e relative provvidenze
ActionActionI Trasferimento di personale di altri enti
ActionActionJ Giunta provinciale
ActionActionK Consiglio provinciale
ActionActionL Procedimento amministrativo
ActionActionM Referendum ed elezione del Consiglio provinciale
ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
ActionActionXXV Agricoltura
ActionActionXXVI Apprendistato
ActionActionXXVII Fiere e mercati
ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
ActionActionXXX Urbanistica
ActionActionXXXI Contabilità
ActionActionXXXII Sport e tempo libero
ActionActionXXXIII Viabilità
ActionActionXXXIV Trasporti
ActionActionXXXV Istruzione
ActionActionXXXVI Patrimonio
ActionActionXXXVII Attività economiche
ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico