In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

g') CONTRATTO COLLETTIVO 17 maggio 2007 1)
Contratto collettivo concernente modifiche ed integrazioni ai profili professionali del personale provinciale

1)
Pubblicato nel B.U. 29 maggio 2007, n. 22.

Capo I
Disposizioni generali

Art. 1 (Oggetto)

(1) Alla disciplina vigente sui profili professionali vengono apportate le modifiche ed integrazioni ci cui all'allegato 1 del presente contratto.

Art. 2 (Modifica dei requisiti d'accesso per i profili professionali di collaboratore/trice tavolare e collaboratore/trice catastale)

(1) I requisiti d'acceso per il profili professionali di collaboratore/trice tavolare e collaboratore/trice catastale sono modificati come segue:"esame di stato (ex maturità)"

Capo II
Norme transitorie

Art. 3 (Norma transitoria per il profilo professionale di collaboratori/trice all'integrazione di bambini ed alunni in situazione di handicap)

(1) Il personale in servizio inquadrato nel profilo professionale dell'assistente di persone con disabilità, in possesso dei relativi requisiti d'accesso oppure occupato a tempo indeterminato, e che all'entrata in vigore del presente contratto abbia espletato per almeno 4 anni i compiti del collaboratore / della collaboratrice all'integrazione di bambini ed alunni in situazione di handicap, è inquadrato nel nuovo profilo professionale previo superamento di apposito esame di idoneità, secondo le modalità da stabilirsi dalla Giunta provinciale, a decorrere dal primo giorno del quarto mese successivo alla data di entrata in vigore del presente contratto. Sul bando dell'esame d'idoneità vengono sentite le organizzazioni sindacali autorizzate alla firma dei contratti di comparto per i dipendenti provinciali.

(2) All'esame di idoneità può partecipare anche il personale in servizio di cui al comma 1 che alla data di entrata in vigore del presente contratto abbia esercitato i compiti del collaboratore / della collaboratrice all'integrazione di bambini ed alunni in situazione di handicap per un periodo inferiore a 4 anni. In tale caso l'inquadramento nel nuovo profilo professionale decorre dal primo giorno del quarto mese successivo al compimento dei 4 anni.

(3) Il personale in servizio a tempo determinato il quale è inquadrato nel profilo professionale di educatore/educatrice di persone con disabilità, in possesso dei relativi requisiti d'accesso e che esercita i compiti del profilo professionale del collaboratore / della collaboratrice all'integrazione di bambini ed alunni in situazione di handicap può partecipare all'esame di idoneità di cui al comma 1 ed è inquadrato nel nuovo profilo professionale previo superamento dello stesso, a decorrere dal primo giorno del quarto mese successivo all'entrata in vigore del presente contratto. Il personale di cui al presente comma occupato a tempo indeterminato è inquadrato nel nuovo profilo professionale a decorrere dall'entrata in vigore del presente contratto.

(4) Il personale in servizio, in procinto di conseguire l'attestato di qualifica di operatore/operatrice socio-assistenziale, è inquadrato nel nuovo profilo professionale a decorrere dal conseguimento del precitato attestato di qualifica, nel rispetto di una posizione stipendiale, per classi o scatti, che garantisca almeno lo stipendio in godimento. In seguito tale personale assolve la specializzazione metodologico-didattica prevista dal profilio professionale e sostiene l'esame di idoneità.

(5) È considerato personale in servizio il quale nel periodo tra il 1° settembre 2005 e l'entrata in vigore del presente contratto ha prestato servizio anche di breve durata .

(6) A decorrere dal 1 settembre 2007 le nuove assunzioni del personale sprovvisto della specializzazione metodologico-didattica e/o formazione nel settore dalla pedagogia riabilitativa previste dal nuovo profilo professionale sono effettuate nel rispetto di una retribuzione iniziale pari al 94 % di quella iniziale spettante nel 6 livello retributivo. L'inquadramento per classi stipendiali nel 6 livello retributivo spetta dopo l'assolvimento della precitata formazione/specializzazione e previo superamento dell'esame di idoneità, a decorrere dalla fine del biennio successivo all'assunzione.

(7) A decorrere dalla data di entrata in vigore del presente contratto i profili professionale di "assistente di persone con disabilità" ed "educatore/educatrice di persone con disabilità" sono considerati ad esaurimento.

(8) A decorrere dall'anno scolastico successivo all'espletamento dell'esame di idoneità di cui al comma 1 gli incarichi a tempo determinato vengono conferiti nel rispetto della corrispondente graduatoria: in primo luogo agli idonei iscritti nella graduatoria del profilo professionale di collaboratore/collaboratrice all'integrazione di bambini ed alunni in situazione di handicap, in subordine ai collaboratori / alle collaboratrici all'integrazione idonei che fino all'inquadramento del nuovo profilo professionale rimangono inquadrati nei profili professionali di assistente ed educatore/educatrice di persone con disabilità, al terzo posto si collocano gli aspiranti senza idoneità iscritti nella graduatoria del profilo professionale di collaboratore/collaboratrice all'integrazione di bambini ed alunni in situazione di handicap e per ultimi vengono presi in considerazione gli aspiranti che non hanno superato l'esame di idoneità oppure non vi hanno partecipato senza giustificato motivo.

(9) Nella formazione del personale di cui al presente articolo si osserva il principio della compatibilità tra lavoro e formazione. Non si procede alla riduzione dello stipendio, nel caso in cui la formazione venga svolta durante l'orario di lavoro.

Art. 4 (Norma transitoria per dipendenti titolari di laurea di primo livello)

(1) Il personale assunto all'impiego provinciale sulla base di apposito concorso in qualità di agrotecnico/a in data anteriore all'entrata in vigore del contratto collettivo di comparto dd. 08.03.2006 e che sin dall'inizio del servizio è stato in possesso della laurea di primo livello in discipline agrarie e del relativo attestato di bilinguismo (A) esercitando i compiti del profilo professionale di ispettore/ispettrice in scienze naturali con laurea triennale, è inquadrato in quest'ultimo profilo professionale previo superamento di apposito esame di idoneità secondo le modalità da stabilirsi dalla Giunta provinciale. L'inquadramento è effettuato a decorrere dal 14 marzo 2006 con l'attribuzione di 2 classi nel livello retributivo inferiore della VII qualifica funzionale.

ALLEGATO 1
Elenco dei profili professionali e la loro ascrizione alle qualifiche funzionali

VI. qualifica funzionale

1) Collaboratore/Collaboratrice all'integrazione di bambini ed alunni in situazione di handicap

2) Collaboratrore tecnico/collaboratrice tecnica

 

VI. Qualifica funzionale

Collaboratore/trice all'integrazione di bambini ed alunni in situazinie di handicap (VI)

Il collaboratore/la collaboratrice all'integrazione collabora con il personale docente per promuovere, anche in modo autonomo, l'integrazione dei bambini e degli alunni in situazione di handicap, secondo le indicazioni del piano educativo individualizzato, nelle scuole dell'infanzia, nelle scuole primarie, nelle scuole secondarie di primo e secondo grado e nella formazione professionale

1. Compiti

Il collaboratore / la collaboratrice all'integrazione di bambini ed alunni in situazione di handicap

  • -  partecipa all' elaborazione del profilo dinamico funzionale e del piano educativo individualizzato contribuendo all'individuazione delle potenzialità, degli obiettivi, delle strategie metodologiche; partecipa con funzione consultiva alle riunioni periodiche degli organi collegiali, e limitatamente all'alunno assistito agli scrutini
  • -  collabora con il personale docente nelle attività didattiche e nelle situazioni che richiedono un supporto pratico- funzionale, socio-relazionale, di facilitazione della comunicazione, secondo le indicazioni del piano educativo individualizzato, per garantire la partecipazione dei bambini e degli alunni disabili a tutte le attività scolastiche, formative e ricreative
  • -  promuove l' autonomia personale e sociale; assiste e aiuta il bambino e l'alunno disabile nei bisogni e nelle esperienze quotidiane che questi non è in grado di svolgere perchè limitato dal proprio handicap
  • -  osserva, relaziona e documenta i dati relativi ai comportamenti, alle autonomie e alle relazioni interpersonali dei bambini e degli alunni in situazione di handicap agli insegnanti e ai referenti dei servizi sociali e sanitari per definire insieme i bisogni educativi speciali: mantiene i contatti informativi con le famiglie, gli insegnanti, i tutor aziendali dei bambini e degli alunni disabili
  • -  propone l' acquisto di sussidi e materiali specifici d'intesa con gli insegnanti delle scuole oppure scuole per l'infanzia ed i referenti dei servizi sociali e sanitari, adatta il materiale didattico alle caratteristiche del bambino e dell'alunno disabile al fine dello svolgimento dei piani di studio e dei programmi riabilitativi, d'intesa con il personale insegnante e riabilitativo
  • -  può accompagnare ed assistere il bambino e l' alunno nelle strutture sanitarie riabilitative dopo averlo concordato con il dirigente scolastico ed il direttore di circolo delle scuole per l'infanzia; esegue attività specifiche con il singolo bambino e alunno o in gruppo dopo averli concordati con il personale specializzato secondo le indicazioni del piano educativo individualizzato; comunica le osservazioni relative agli interventi riabilitativi al consiglio di classe/team di sezione della scuola per l'infanzia e ai referenti del servizio sociale e dell'azienda sanitaria
  • -  collabora con gli insegnanti per garantire la continuità degli interventi previsti dal piano educativo individualizzato nelle situazioni in cui al bambino e all' alunno sia impedita la regolare frequenza scolastica, sentito parere dell'operatore sanitario competente e della famiglia
  • -  provvede alla corretta somministrazione dei farmaci secondo le indicazioni e l' autorizzazione del medico curante del bambino e dell'alunno
  • -  continua a sviluppare ed approfondire le proprie conoscenze e competenze professionali ed esercita il diritto-dovere dell' aggiornamento

2. Requisiti d'accesso

  • -  Diploma di scuola media inferiore ed assolvimento di almeno un ulteriore biennio di scuola a tempo pieno oppure assolvimento di scuola professionale nonché in entrambi casi attestato di qualifica di operatore/operatrice socio-assistenziale oppure qualifica equivalente,
  •   oppure
  • -  esame di stato (ex maturità) ad indirizzo pedagogico oppure nei servizi sociali
  •   nonché
  • -  specializzazione metodologico-didattica di almeno 200 ore per tutti quanti e formazione nel settore della pedagogia riabilitativa non inferiore a 200 ore per coloro che sono in possesso dell' esame di stato (ex maturità). Fino all'anno scolastico 2009/2010 compreso la specializzazione e la formazione in pedagogia riabilitativa possono essere acquisite anche dopo l'assunzione contemporaneamente all'esercizio della professione e pertanto non sono considerate requisiti d'accesso.

3. Bilinguismo/Trilinguismo

attestato C per le nuove assunzioni a partire dall'anno scolastico 2009/10 e attestato B a partire dall'anno scolastico 2012/13

 

Collaboratore tecnico/collaboratrice tecnica (VI)

Seguendo le istruzioni generali impartite dalle professionalità superiori il collaboratore tecnico/la collaboratrice tecnica esegue attività di carattere tecnico-amministrativo riguardanti lo studio, la progettazione, l'esecuzione di lavori e organizza l'attività dei collaboratori assegnatigli/le.

1. Compiti

1.1 Compiti di carattere tecnico

Il collaboratore tecnico/la collaboratrice tecnica:

  • -  appronta la documentazione necessaria per gli appalti, per i lavori in economia, prepara gli atti per le procedure d' esproprio e per l'acquisto di immobili
  • -  effettua sopralluoghi e fornisce consulenza in questioni di natura tecnico-economica
  • -  effettua controlli tecnico-amministrativi
  • -  procede all' acquisizione, elaborazione ed interpretazione dei dati e degli abbozzi di campagna per la predisposizione e l'aggiornamento della cartografia atta alla formazione di mappe digitali
  • -  predispone stime, dà esecuzione a giudizi di stima comparativa ed altri giudizi di stima, provvede all' acquisizione di dati estimali
  • -  redige perizie tecniche
  • -  tiene conferenze e relazioni specialistiche e gestisce servizi di consulenza individuali o di gruppo
  • -  impiega apparecchiature tecniche, ne collauda di nuove ed insegna ai collaboratori come usarle
  • -  collabora ai lavori preparatori di esposizioni nonché al rimanente lavoro di pubbliche relazioni

1.2 Compiti amministrativi

Il collaboratore tecnico/la collaboratrice tecnica:

  • -  evade la corrispondenza tecnica ed amministrativa
  • -  raccoglie e sintetizza informazioni a scadenza periodica, inoltrandole alle sedi competenti
  • -  redige la dichiarazione di regolare esecuzione dei lavori e predispone la documentazione necessaria per il collaudo
  • -  fornisce informazioni ad imprese e a privati
  • -  elabora statistiche e grafici

1.3 Compiti organizzativi

Il collaboratore tecnico/la collaboratrice tecnica:

- collabora o presiede ad assemblee e gruppi di lavoro

- coopera a rilevazioni e censimenti statistici

- organizza l'esecuzione di lavori e provvede a risolvere inconvenienti o problemi connessi

2. Requisiti di accesso

Esame di stato (ex maturità) conseguito presso i seguenti istituti:

  • -  istituto tecnico per geometri
  • -  istituto tecnico industriale
  • -  istituto tecnico agrario
  • -  istituto professionale per l' industria e l'artigianato

3. Bilinguismo/Trilinguismo

Attestato B

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionI Alpinismo
ActionActionII Lavoro
ActionActionIII Miniere
ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
ActionActionV Formazione professionale
ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
ActionActionVII Energia
ActionActionVIII Finanze
ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
ActionActionX Assistenza e beneficenza
ActionActionXI Esercizi pubblici
ActionActionXII Usi civici
ActionActionXIII Ordinamento forestale
ActionActionXIV Igiene e sanità
ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
ActionActionXVI Commercio
ActionActionXVII Artigianato
ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
ActionActionXIX Caccia e pesca
ActionActionXX Protezione antincendi e civile
ActionActionXXI Scuole materne
ActionActionXXII Cultura
ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
ActionActionA Struttura dirigenziale
ActionActionB Disposizioni speciali concernenti servizi di settore
ActionActionC Assunzione in servizio e profili professionali
ActionActionD Disposizioni generali sullo stato giuridico dei dipendenti provinciali
ActionActionE Contratti collettivi
ActionActiona) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 13 agosto 1990, n. 17
ActionActionb) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 16 aprile 1991, n. 10
ActionActionc) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 27 giugno 1991, n. 18
ActionActiond) Contratto collettivo 4 gennaio 1996
ActionActione) Contratto collettivo 18 dicembre 1998
ActionActionf) Contratto collettivo 13 aprile 1999 —
ActionActiong) Contratto collettivo 23 febbraio 2000
ActionActionh) Contratto collettivo 28 agosto 2001
ActionActioni) Contratto collettivo 25 marzo 2002
ActionActionj) Contratto di comparto 4 luglio 2002
ActionActionk) Contratto collettivo 3 ottobre 2002 —
ActionActionl) Contratto collettivo 9 dicembre 2002
ActionActionm) Contratto collettivo 13 marzo 2003
ActionActionn) Contratto collettivo 16 maggio 2003
ActionActiono) Testo unico del 23 aprile 2003
ActionActionp) Contratto collettivo 17 settembre 2003 —
ActionActionq) Contratto di comparto 5 novembre 2003 
ActionActionr) Contratto collettivo 13 luglio 2004
ActionActions) Contratto collettivo 6 dicembre 2004
ActionActiont) Contratto collettivo 7 aprile 2005 —
ActionActionu) Contratto collettivo 14 giugno 2005 —
ActionActionv) Contratto collettivo 4 agosto 2005
ActionActionw) Contratto collettivo 24 ottobre 2005
ActionActionx) Contratto collettivo 24 ottobre 2005
ActionActiony) Contratto collettivo 8 marzo 2006
ActionActionz) Contratto collettivo 21 giugno 2006
ActionActiona') Contratto collettivo 6 ottobre 2006 
ActionActionb') Contratto collettivo 5 luglio 2007
ActionActionc') Contratto collettivo 8 agosto 2007
ActionActiond') Contratto collettivo 8 agosto 2007
ActionActione') Contratto collettivo 8 agosto 2007
ActionActionf') Contratto collettivo 8 ottobre 2007
ActionActiong') CONTRATTO COLLETTIVO 17 maggio 2007
ActionActionDisposizioni generali
ActionActionNorme transitorie
ActionActionh') Contratto collettivo 23 novembre 2007
ActionActioni') Contratto collettivo 12 febbraio 2008
ActionActionj') Contratto collettivo 22 aprile 2008
ActionActionk') Contratto collettivo 8 ottobre 2008
ActionActionl') Contratto collettivo 3 febbraio 2009
ActionActionm') Contratto di comparto 11 novembre 2009
ActionActionn') Contratto di comparto 24 novembre 2009, n. 0
ActionActiono') Contratto collettivo 24 novembre 2009
ActionActionp') Accordo24 novembre 2009
ActionActionq') Contratto di comparto
ActionActionr') Contratto collettivo 13 giugno 2013, n. 01
ActionActions') Contratto di comparto 27 giugno 2013
ActionActiont') Contratto collettivo intercompartimentale 26 gennaio 2015, n. 0
ActionActionu') Contratto collettivo 16 marzo 2015, n. 0
ActionActionv') Contratto di comparto 13 luglio 2015, n. 0
ActionActionw') Contratto di comparto 3 settembre 2015, n. 0
ActionActionx') Contratto di comparto 22 dicembre 2015, n. 00
ActionActiony') Contratto di comparto 19 luglio 2016, n. 0
ActionActionz') Contratto collettivo intercompartimentale 28 ottobre 2016, n. 0
ActionActiona'') Contratto collettivo 13 dicembre 2016, n. 001
ActionActionb'') Contratto di comparto 13 dicembre 2016, n. 0001
ActionActionc'') Contratto di comparto 20 febbraio 2018, n. 0
ActionActionc'') Contratto collettivo 21 dicembre 2016, n. 00001
ActionActiond'') Contratto collettivo intercompartimentale 19 giugno 2018, n. 0
ActionActione'') Contratto di comparto 27 settembre 2018, n. 00
ActionActionf'') Contratto di comparto 16 gennaio 2019, n. 0
ActionActionF Dotazioni organiche e ruoli
ActionActionG Divise di servizio
ActionActionH Cessazione dal servizio e relative provvidenze
ActionActionI Trasferimento di personale di altri enti
ActionActionJ Giunta provinciale
ActionActionK Consiglio provinciale
ActionActionL Procedimento amministrativo
ActionActionM Referendum ed elezione del Consiglio provinciale
ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
ActionActionXXV Agricoltura
ActionActionXXVI Apprendistato
ActionActionXXVII Fiere e mercati
ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
ActionActionXXX Urbanistica
ActionActionXXXI Contabilità
ActionActionXXXII Sport e tempo libero
ActionActionXXXIII Viabilità
ActionActionXXXIV Trasporti
ActionActionXXXV Istruzione
ActionActionXXXVI Patrimonio
ActionActionXXXVII Attività economiche
ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico