In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

Delibera 20 dicembre 2016, n. 1439
Anno sabbatico per il personale docente ed equiparato delle scuole professionali, di musica e delle scuole dell’infanzia della Provincia a decorrere dall’anno formativo 2016/2017

Allegato A

Intesa sulla concessione dell’anno sabbatico al personale docente ed equiparato delle scuole professionali, di musica e delle scuole dell’infanzia della Provincia a decorrere dall’anno formativo 2016/2017

Articolo 1
Ambito di applicazione dell’intesa

1. La presente intesa concerne la concessione dell’anno sabbatico al personale docente ed equiparato delle scuole professionali, di musica e delle scuole dell’infanzia della Provincia a decorrere dall’anno formativo 2016/2017, ai sensi dell’articolo 24 del contratto di comparto per il personale docente provinciale del 27 giugno 2013 e dell’articolo 26 del contratto collettivo di comparto del 24 novembre 2009.

Articolo 2
Presupposti previsti dal contratto collettivo

1. Il personale con rapporto di lavoro a tempo indeterminato può chiedere la fruizione, nell’arco di cinque anni formativi, di un periodo di riposo della durata di un anno formativo, utile a tutti gli effetti, a partire:

a) dal quarto anno formativo in caso di un’anzianità di servizio di almeno dieci anni;

b) dal terzo anno formativo in caso di un’anzianità di servizio di almeno 15 anni;

c) dal primo anno formativo in caso di un’anzianità di servizio di almeno 20 anni.

2. Il quinquennio di cui al comma 1 è articolato in una fase lavorativa a tempo pieno di quattro anni e un periodo di riposo di un anno. Durante l’intero quinquennio il rapporto di lavoro e il relativo trattamento economico corrispondono a un rapporto di lavoro a tempo parziale nella misura dell'80 per cento a tutti gli effetti e ciò indipendentemente dall'articolazione quinquennale dell'orario di lavoro.

3. La fruizione del periodo di riposo in un anno formativo antecedente al quinto anno del quinquennio è subordinata alla presentazione di una garanzia proporzionale all’anticipazione stipendiale concessa in forma di procura speciale irrevocabile. Con questa l’Amministrazione è autorizzata, in caso di interruzione anticipata del periodo quinquennale, al conguaglio tra l’eventuale debito e l’importo spettante al personale a titolo di liquidazione dell’indennità di buonuscita. La concessione dell’anno sabbatico avviene previo accertamento da parte della Ripartizione Personale della relativa copertura. Per il corrispondente importo durante il periodo quinquennale non è consentita la liquidazione di acconti sul trattamento di fine rapporto.

L’Amministrazione può valutare la presentazione di altra idonea garanzia.

4. Il personale ha comunque diritto a rinunciare al periodo di riposo o ad una parte dello stesso. In tal caso, ha diritto al recupero della parte di stipendio maturata e non percepita.

5. In caso di rinvio del periodo di riposo rimane salvo il diritto a fruire dello stesso nell’ambito dei successivi cinque anni.

6. Nel caso di cui al comma 1, lettera c), il dirigente preposto/la dirigente preposta può rinviare fino a tre anni formativi la fruizione del periodo di riposo in mancanza di personale in possesso dei requisiti previsti per l’insegnamento della relativa materia.

Articolo 3
Fruizione dell’anno sabbatico

1. Le domande per la fruizione dell’anno sabbatico (inizio del quinquennio e fruizione del periodo di riposo) ai sensi dell’articolo 2 sono da presentare entro il 31 marzo precedente l’anno formativo di decorrenza alla rispettiva direzione scolastica o di scuola dell’infanzia, utilizzando la modulistica messa a disposizione dalla Ripartizione Personale.

2. Le relative domande vengono trasmesse, unitamente ad una presa di posizione tramite la propria Ripartizione, Area rispettivamente il proprio circolo didattico di scuola dell’infanzia, alla Ripartizione Personale entro due settimane.

3. L’Amministrazione, in presenza di motivi particolarmente gravi, può valutare anche domande pervenute oltre il termine di cui al comma 1.

4. Il periodo quinquennale e il periodo di riposo decorrono in ogni caso solo dall’inizio dell’anno formativo.

Articolo 4
Contingente previsto e precedenza

1. Nell'ambito del singolo anno formativo è ammesso a fruire del periodo di riposo di cui all’articolo 2, fino al 5 per cento del rispettivo contingente di personale a tempo pieno.

2. Nel caso di presentazione di domande oltre il limite di cui al comma 1, vanno considerate con precedenza le domande di dipendenti con maggiore anzianità di servizio presso l’amministrazione provinciale.

3. La domanda per la fruizione dell’anno sabbatico può essere presentata solo dal personale che alla data di decorrenza del quinquennio ha in essere un rapporto di lavoro a tempo pieno. Durante l’articolazione quinquennale del rapporto di lavoro l’orario di lavoro rimane invariato.

Articolo 5
Principi generali

1. Durante la fase lavorativa il trattamento accessorio per prestazioni aggiuntive (lavoro straordinario, indennità di coordinamento ect.) spetta nella misura intera, mentre durante la fruizione del periodo di riposo spetta solo la retribuzione fissa e continuativa.

2. Per la regolamentazione dell’orario di lavoro durante la fase lavorativa valgono le norme riguardanti il lavoro a tempo pieno.

3. Assenze durante la fase lavorativa per le quali secondo la normativa vigente spetta la retribuzione intera, non interrompono il periodo quinquennale. Assenze dal servizio e provvedimenti disciplinari per i quali non spetta una retribuzione o spetta in misura ridotta, interrompono il periodo quinquennale e comportano la corrispondente proroga della fase lavorativa alla fine del periodo quinquennale.

4. Il congedo obbligatorio di maternità così come la fruizione del congedo per l’assistenza di congiunti ai sensi dell’articolo 42 del Decreto Legislativo del 26 marzo 2001, n. 151, interrompono sia la fase lavorativa che il periodo di riposo del periodo quinquennale.

5. Il periodo di riposo dell’anno sabbatico è interrotto su richiesta del personale anche per altri gravi motivi riconosciuti tali dall’Amministrazione. La fruizione del restante periodo di riposo è in tal caso da concordare con l’Amministrazione.

Articolo 6
Interruzione e revoca del periodo quinquennale

1. In caso di risoluzione del rapporto di lavoro durante il periodo quinquennale, la concessione dello stesso è interamente revocata. Per il corrispondente periodo è ripristinato un rapporto di lavoro a tempo pieno a tutti gli effetti retributivi, contributivi, ai fini pensionistici e del trattamento di fine rapporto o comunque denominato. Per l’eventuale periodo di riposo fruito il personale è collocato in aspettativa non retribuita per motivi personali.

In alternativa, entro la cessazione dal servizio, il personale può chiedere il mantenimento del rapporto di lavoro a tempo parziale all’80 per cento a tutti gli effetti retributivi, contributivi, ai fini pensionistici e del trattamento di fine rapporto o comunque denominato. In caso di decesso l’opzione può essere esercitata dagli aventi diritto entro 30 giorni dall’evento.

2. Qualora per effetto dell’interruzione anticipata del periodo quinquennale siano stati erogati elementi retributivi e contributivi non spettanti, il personale è tenuto al rimborso degli stessi comprese le quote a carico del lavoratore e del datore di lavoro versate agli enti previdenziali ed assistenziali. A tal fine l’Amministrazione si avvale delle garanzie di cui all’articolo 2, comma 3, fatta salva l’applicazione degli interessi legali se dovuti.

3. Qualora l’Amministrazione non sia in grado di offrire al personale durante la fase lavorativa un posto a tempo pieno ritenuto accettabile, il periodo quinquennale è interrotto e il rapporto di lavoro viene adeguato all’effettiva prestazione lavorativa a tutti gli effetti retributivi, contributivi, ai fini pensionistici e del trattamento di fine rapporto o comunque denominato. La rinuncia a un posto a tempo pieno senza un motivo fondato, riconosciuto tale dall’Amministrazione, comporta la revoca del periodo quinquennale a tutti gli effetti.

4. In caso d’interruzione del periodo quinquennale superiore a due anni, il personale deve concordare con l’Amministrazione l’eventuale revoca dell’intero periodo quinquennale o la sua prosecuzione.

5. Le modalità applicative di cui al presente articolo valgono anche per i periodi quinquennali ancora in corso.

 

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionAction2019
ActionAction2018
ActionAction2017
ActionAction2016
ActionAction Delibera 26 gennaio 2016, n. 62
ActionAction Delibera 19 gennaio 2016, n. 42
ActionAction Delibera 2 febbraio 2016, n. 95
ActionAction Delibera 16 febbraio 2016, n. 104
ActionAction Delibera 16 febbraio 2016, n. 126
ActionAction Delibera 16 febbraio 2016, n. 143
ActionAction Delibera 16 febbraio 2016, n. 167
ActionAction Delibera 23 febbraio 2016, n. 187
ActionAction Delibera 23 febbraio 2016, n. 211
ActionAction Delibera 8 marzo 2016, n. 270
ActionAction Delibera 15 marzo 2016, n. 292
ActionAction Delibera 15 marzo 2016, n. 294
ActionAction Delibera 22 marzo 2016, n. 301
ActionAction Delibera 22 marzo 2016, n. 310
ActionAction Delibera 5 aprile 2016, n. 349
ActionAction Delibera 5 aprile 2016, n. 354
ActionAction Delibera 5 aprile 2016, n. 364
ActionAction Delibera 12 aprile 2016, n. 376
ActionAction Delibera 12 aprile 2016, n. 398
ActionAction Delibera 19 aprile 2016, n. 420
ActionAction Delibera 19 aprile 2016, n. 421
ActionAction Delibera 26 aprile 2016, n. 437
ActionAction Delibera 26 aprile 2016, n. 438
ActionAction Delibera 26 aprile 2016, n. 441
ActionAction Delibera 26 aprile 2016, n. 442
ActionAction Delibera 26 aprile 2016, n. 448
ActionAction Delibera 3 maggio 2016, n. 470
ActionAction Delibera 10 maggio 2016, n. 497
ActionAction Delibera 17 maggio 2016, n. 535
ActionAction Delibera 24 maggio 2016, n. 542
ActionAction Delibera 24 maggio 2016, n. 545
ActionAction Delibera 24 maggio 2016, n. 562
ActionAction Delibera 24 maggio 2016, n. 566
ActionAction Delibera 31 maggio 2016, n. 570
ActionAction Delibera 31 maggio 2016, n. 583
ActionAction Delibera 31 maggio 2016, n. 597
ActionAction Delibera 31 maggio 2016, n. 612
ActionAction Delibera 31 maggio 2016, n. 614
ActionAction Delibera 31 maggio 2016, n. 615
ActionAction Delibera 14 giugno 2016, n. 629
ActionAction Delibera 14 giugno 2016, n. 631
ActionAction Delibera 14 giugno 2016, n. 633
ActionAction Delibera 21 giugno 2016, n. 678
ActionAction Delibera 21 giugno 2016, n. 681
ActionAction Delibera 28 giugno 2016, n. 706
ActionAction Delibera 28 giugno 2016, n. 738
ActionAction Delibera 28 giugno 2016, n. 739
ActionAction Delibera 5 luglio 2016, n. 760
ActionAction Delibera 5 luglio 2016, n. 764
ActionAction Delibera 12 luglio 2016, n. 777
ActionAction Delibera 12 luglio 2016, n. 778
ActionAction Delibera 12 luglio 2016, n. 789
ActionAction Delibera 19 luglio 2016, n. 805
ActionAction Delibera 19 luglio 2016, n. 811
ActionAction Delibera 19 luglio 2016, n. 816
ActionAction Delibera 19 luglio 2016, n. 817
ActionAction Delibera 19 luglio 2016, n. 819
ActionAction Delibera 26 luglio 2016, n. 832
ActionAction Delibera 26 luglio 2016, n. 846
ActionAction Delibera 9 agosto 2016, n. 868
ActionAction Delibera 9 agosto 2016, n. 872
ActionAction Delibera 9 agosto 2016, n. 886
ActionAction Delibera 9 agosto 2016, n. 893
ActionAction Delibera 23 agosto 2016, n. 923
ActionAction Delibera 30 agosto 2016, n. 948
ActionAction Delibera 13 settembre 2016, n. 989
ActionAction Delibera 13 settembre 2016, n. 990
ActionAction Delibera 13 settembre 2016, n. 993
ActionAction Delibera 20 settembre 2016, n. 1008
ActionAction Delibera 20 settembre 2016, n. 1018
ActionAction Delibera 27 settembre 2016, n. 1036
ActionAction Delibera 4 ottobre 2016, n. 1051
ActionAction Delibera 4 ottobre 2016, n. 1072
ActionAction Delibera 11 ottobre 2016, n. 1079
ActionAction Delibera 11 ottobre 2016, n. 1098
ActionAction Delibera 18 ottobre 2016, n. 1127
ActionAction Delibera 25 ottobre 2016, n. 1164
ActionAction Delibera 25 ottobre 2016, n. 1176
ActionAction Delibera 8 novembre 2016, n. 1187
ActionAction Delibera 8 novembre 2016, n. 1188
ActionAction Delibera 8 novembre 2016, n. 1197
ActionAction Delibera 8 novembre 2016, n. 1198
ActionAction Delibera 8 novembre 2016, n. 1223
ActionAction Delibera 15 novembre 2016, n. 1227
ActionAction Delibera 15 novembre 2016, n. 1236
ActionAction Delibera 15 novembre 2016, n. 1241
ActionAction Delibera 15 novembre 2016, n. 1245
ActionAction Delibera 22 novembre 2016, n. 1290
ActionAction Delibera 22 novembre 2016, n. 1294
ActionAction Delibera 22 novembre 2016, n. 1296
ActionAction Delibera 29 novembre 2016, n. 1322
ActionAction Delibera 29 novembre 2016, n. 1323
ActionAction Delibera 29 novembre 2016, n. 1331
ActionAction Delibera 29 novembre 2016, n. 1334
ActionAction Delibera 6 dicembre 2016, n. 1350
ActionAction Delibera 6 dicembre 2016, n. 1359
ActionAction Delibera 6 dicembre 2016, n. 1362
ActionAction Delibera 6 dicembre 2016, n. 1365
ActionAction Delibera 6 dicembre 2016, n. 1366
ActionAction Delibera 6 dicembre 2016, n. 1367
ActionAction Delibera 6 dicembre 2016, n. 1368
ActionAction Delibera 6 dicembre 2016, n. 1375
ActionAction Delibera 6 dicembre 2016, n. 1376
ActionAction Delibera 20 dicembre 2016, n. 1386
ActionAction Delibera 20 dicembre 2016, n. 1404
ActionAction Delibera 20 dicembre 2016, n. 1407
ActionAction Delibera 20 dicembre 2016, n. 1415
ActionAction Delibera 20 dicembre 2016, n. 1436
ActionAction Delibera 20 dicembre 2016, n. 1439
ActionActionAllegato A
ActionAction Delibera 20 dicembre 2016, n. 1447
ActionAction Delibera 20 dicembre 2016, n. 1462
ActionAction Delibera 20 dicembre 2016, n. 1457
ActionAction Delibera 20 dicembre 2016, n. 1458
ActionAction Delibera 27 dicembre 2016, n. 1475
ActionAction Delibera 27 dicembre 2016, n. 1477
ActionAction Delibera 27 dicembre 2016, n. 1478
ActionAction Delibera 27 dicembre 2016, n. 1493
ActionAction Delibera 27 dicembre 2016, n. 1512
ActionAction Delibera 21 giugno 2016, n. 667
ActionAction2015
ActionAction2014
ActionAction2013
ActionAction2012
ActionAction2011
ActionAction2010
ActionAction2009
ActionAction2008
ActionAction2007
ActionAction2006
ActionAction2005
ActionAction2004
ActionAction2003
ActionAction2002
ActionAction2001
ActionAction2000
ActionAction1999
ActionAction1998
ActionAction1997
ActionAction1996
ActionAction1993
ActionAction1992
ActionAction1991
ActionAction1990
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico