In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

h) Legge provinciale 12 dicembre 2016, n. 261)
Disposizioni in materia di personale dei gruppi consiliari del Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano

1)
Pubblicata nel supplemento n. 2 del B.U. 20 dicembre 2016, n. 51.

Art. 1 (Oggetto e finalità)

(1) Ai gruppi consiliari, che rappresentano una necessaria articolazione del Consiglio provinciale, devono essere garantite le dotazioni basilari per la loro esistenza e il loro funzionamento.

(2) Il personale, assegnato ai singoli gruppi consiliari, scelto in virtù di un rapporto di natura fiduciaria con gli stessi, può essere individuato tra persone estranee alla pubblica amministrazione, tra i dipendenti del Consiglio provinciale oppure comandato al Consiglio provinciale.

(3) Per assicurare il buon funzionamento dell’attività istituzionale, di studio e legislativa dei consiglieri provinciali riferita all’attività del Consiglio provinciale, la presente legge disciplina l’assunzione di personale a supporto dei gruppi consiliari, costituitisi ai sensi dell’articolo 20 del regolamento interno del Consiglio provinciale, approvato con deliberazione del Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano 12 maggio 1993, n. 4, e successive modifiche. Il personale così assunto è in regime di rapporto di lavoro privatistico a tempo definito.

Art. 2 (Personale dei gruppi consiliari)

(1) Per lo svolgimento dell’attività dei gruppi consiliari ai sensi dell’articolo 1, il Consiglio provinciale può assumere unità di personale da assegnare ai gruppi consiliari, con oneri a carico del bilancio del Consiglio provinciale.

(2) Il personale assegnato ai gruppi consiliari non entra a far parte dei ruoli del personale e non concorre alla determinazione dell’organico complessivo del personale del Consiglio provinciale di cui alla pianta organica generale del personale del Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano, allegata alla deliberazione 15 novembre 1989, n. 9, e successive modifiche.

(3) Il numero massimo del personale di cui al comma 1, è assegnato ai singoli gruppi consiliari sulla base dei criteri previsti dal regolamento concernente interventi a favore dei gruppi consiliari e relativa rendicontazione, approvato con deliberazione del Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano del 12 marzo 2014, n. 3, e successive modifiche.

(4) Ogni unità di personale a tempo pieno può essere sostituita da unità di personale a tempo parziale fino alla concorrenza dell’orario a tempo pieno.

(5) Il personale assegnato ai gruppi consiliari cessa dall’incarico di norma il giorno successivo alla prima seduta del Consiglio provinciale eletto nella successiva legislatura. Il rapporto si interrompe anche in caso di scioglimento o cessazione del gruppo consiliare a cui è stato assegnato e, in ogni caso, quando venga meno il rapporto fiduciario di cui all’articolo 1, comma 2.

Art. 3 (Requisiti per l’assunzione)

(1) Per l’assunzione del personale assegnato ai gruppi consiliari è necessario il possesso dei requisiti generali per l’assunzione presso gli enti pubblici della Provincia autonoma di Bolzano.

(2) 2)

(3) 2)

2)
I commi 2 e 3 dell'art. 3 sono stati abrogati dall'art. 12, comma 1, lettera b), della L.P. 6 luglio 2017, n. 8.

Art. 4 (Rinvio ad altre disposizioni)

(1) In attuazione delle disposizioni della presente legge, il Consiglio provinciale adegua il proprio regolamento concernente interventi a favore dei gruppi consiliari e relativa rendicontazione, approvato con deliberazione del Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano del 12 marzo 2014, n. 3, e successive modifiche.

Art. 5 (Disposizione finanziaria)

(1) Alla copertura degli oneri derivanti dall'applicazione della presente legge, stimati in euro 1.000.000,00 a decorrere dall'anno 2017, si provvede, nell'ambito delle risorse disponibili in base all'autorizzazione legislativa di spesa di cui all'articolo 34 della legge provinciale 29 gennaio 2002, n. 1, e successive modifiche, mediante corrispondente riduzione dei contributi per il finanziamento delle spese per il personale dei gruppi consiliari. La spesa a carico dei successivi esercizi finanziari è stabilita annualmente con la legge di stabilità.

(2) La Ripartizione provinciale Finanze è autorizzata ad apportare, con propri decreti, le occorrenti variazioni di bilancio.

Art. 6 (Entrata in vigore)

(1) La presente legge entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione.

La presente legge sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione. È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Provincia.

 

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionI Alpinismo
ActionActionII Lavoro
ActionActionIII Miniere
ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
ActionActionV Formazione professionale
ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
ActionActionVII Energia
ActionActionVIII Finanze
ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
ActionActionX Assistenza e beneficenza
ActionActionXI Esercizi pubblici
ActionActionXII Usi civici
ActionActionXIII Ordinamento forestale
ActionActionXIV Igiene e sanità
ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
ActionActionXVI Commercio
ActionActionXVII Artigianato
ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
ActionActionXIX Caccia e pesca
ActionActionXX Protezione antincendi e civile
ActionActionXXI Scuole materne
ActionActionXXII Cultura
ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
ActionActionA Struttura dirigenziale
ActionActionB Disposizioni speciali concernenti servizi di settore
ActionActionC Assunzione in servizio e profili professionali
ActionActionD Disposizioni generali sullo stato giuridico dei dipendenti provinciali
ActionActionE Contratti collettivi
ActionActionF Dotazioni organiche e ruoli
ActionActionG Divise di servizio
ActionActionH Cessazione dal servizio e relative provvidenze
ActionActionI Trasferimento di personale di altri enti
ActionActionJ Giunta provinciale
ActionActionK Consiglio provinciale
ActionActiona) DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE 19 dicembre 1979, n. 12
ActionActionb) DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE 15 novembre 1989, n. 9
ActionActionc) DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE 12 maggio 1993, n. 4
ActionActiond) Legge provinciale 26 giugno 2009 , n. 3
ActionActione) Legge provinciale 4 febbraio 2010 , n. 3
ActionActionf) Legge provinciale 19 settembre 2011, n. 10
ActionActiong) Legge provinciale 23 aprile 2015, n. 3
ActionActionh) Legge provinciale 12 dicembre 2016, n. 26
ActionActionArt. 1 (Oggetto e finalità)
ActionActionArt. 2 (Personale dei gruppi consiliari)
ActionActionArt. 3 (Requisiti per l’assunzione)
ActionActionArt. 4 (Rinvio ad altre disposizioni)
ActionActionArt. 5 (Disposizione finanziaria)
ActionActionArt. 6 (Entrata in vigore)
ActionActioni) Legge provinciale 19 maggio 2017, n. 5
ActionActionL Procedimento amministrativo
ActionActionM Referendum ed elezione del Consiglio provinciale
ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
ActionActionXXV Agricoltura
ActionActionXXVI Apprendistato
ActionActionXXVII Fiere e mercati
ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
ActionActionXXX Urbanistica
ActionActionXXXI Contabilità
ActionActionXXXII Sport e tempo libero
ActionActionXXXIII Viabilità
ActionActionXXXIV Trasporti
ActionActionXXXV Istruzione
ActionActionXXXVI Patrimonio
ActionActionXXXVII Attività economiche
ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico