In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

Delibera 31 maggio 2016, n. 615
Criteri per la concessione di contributi per l'adattamento del posto di lavoro ai bisogni della persona con disabilità e per l'acquisto delle necessarie attrezzature per il lavoro

ALLEGATO A

Criteri per la concessione di contributi per l’adattamento del posto di lavoro ai bisogni della persona con disabilità e per l’acquisto delle necessarie attrezzature per il lavoro

Art. 1
Ambito di applicazione e finalità

1. I presenti criteri disciplinano, ai sensi dell’articolo 15, comma 1, lettera b), della legge provinciale 14 luglio 2015, n. 7, la concessione di contributi per l’adattamento del posto di lavoro ai bisogni delle persone con disabilità e per l’acquisto delle necessarie attrezzature di lavoro, al fine di favorire l’inserimento lavorativo di queste persone.

2. I contributi previsti dai presenti criteri soddisfano le condizioni di cui all’articolo 34 del regolamento (UE) n. 651/2014 della Commissione del 17 giugno 2014 (GU L 187/1 del 26.6.2014) che dichiara alcune categorie di aiuti compatibili con il mercato interno in applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea e sono esentati dall’obbligo di notifica di cui all’articolo 108, paragrafo 3, del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea.

Art. 2
Beneficiari e misure agevolabili

1. Possono beneficiare del contributo datrici e datori di lavoro privati che hanno sostenuto maggiori costi per:

a) l’adattamento del posto di lavoro ai bisogni della persona con disabilità;

b) l’acquisto delle attrezzature necessarie per il lavoro.

Art. 3
Presupposti

1. Il contributo viene concesso per l’adattamento del posto di lavoro e l’acquisto delle attrezzature necessarie per il lavoro riferiti a lavoratori e lavoratrici che

a) presentino la certificazione rilasciata dall’apposita commissione di cui all’articolo 10 della legge provinciale 21 agosto 1978, n. 46, attestante il riconoscimento di una percentuale di invalidità non inferiore al 46 per cento, oppure

b) presentino la certificazione d’invalidità rilasciata dall’INAIL, attestante una percentuale di invalidità non inferiore al 34 per cento.

2. Il contributo viene concesso solo per i maggiori costi sostenuti, ma non per i generali costi d’acquisto.

3. Il contributo viene concesso solo se i dipendenti sono assunti a tempo indeterminato.

4. Nessun contributo viene corrisposto per quegli adeguamenti per i quali siano già previste altre agevolazioni.

Art. 4
Entità dell’agevolazione

1. Ai contributi previsti dai presenti criteri è destinato annualmente il 5 per cento della somma totale disponibile per favorire l’assunzione di persone disabili. Se la somma non viene interamente utilizzata, la parte residua è destinata all’erogazione di contributi per l’assunzione di persone disabili.

2. Il calcolo del contributo avviene sulla base della spesa preventivata o delle spese effettivamente sostenute dal datore di lavoro privato o dalla datrice di lavoro privata, secondo i seguenti criteri:

a) se l’ammontare delle spese effettivamente sostenute risulta maggiore rispetto al preventivo di spesa presentato, il calcolo del contributo verrà effettuato in base al preventivo di spesa;

b) se l’importo indicato nel preventivo di spesa presentato risulta maggiore rispetto alle spese effettivamente sostenute, il calcolo del contributo verrà effettuato sulla base del rendiconto finale di spesa.

3. Il contributo sarà erogato come segue:

a) a fronte di maggiori costi fino a 1.500,00 euro: l’intero importo;

b) a fronte di maggiori costi da 1.500,00 euro a 13.000,00 euro: 1.500,00 euro + 25% dell’importo residuo;

c) a fronte di maggiori costi oltre 13.000,00 euro: 4.500,00 euro + 5% calcolato sulla differenza fra la spesa sostenuta e 13.000,00 euro.

4. Gli importi da 0,5 euro saranno arrotondati per eccesso all’unità di euro successiva, mentre gli importi fino a 0,49 euro sono arrotondati per difetto all’unità di euro precedente.

Art. 5
Presentazione della domanda

1. La domanda può essere presentata in ogni momento nell’arco dell’anno all’Ufficio provinciale Servizio lavoro.

2. Le domande di agevolazione devono essere presentate prima dell’avvio del relativo progetto.

3. Le domande devono essere redatte utilizzando l’apposita modulistica predisposta dalla ripartizione provinciale competente, convertite in formato PDF, firmate digitalmente e indirizzate attraverso un'unica comunicazione PEC alla seguente casella di posta elettronica certificata: as.sl@pec.prov.bz.it. Il/La richiedente deve conservare i documenti originali in forma cartacea per 10 anni a partire dall'anno successivo a quello di erogazione del contributo (in presenza di accertamento, fino alla conclusione dell'accertamento).

4. La domanda deve riportare il numero della marca da bollo elettronica. Il/La richiedente dichiara di utilizzare la suddetta marca da bollo esclusivamente per il procedimento amministrativo in questione.

5. Alla domanda devono essere allegati i seguenti documenti:

a) relazione, dalla quale risulti l’attività lavorativa svolta dalla persona disabile, il suo profilo professionale e la data assunzione;

b) copia del certificato di invalidità, se si tratta di persone che non sono state assunte in base alla normativa sul collocamento mirato;

c) preventivo dettagliato delle spese da sostenere;

d) cronoprogramma, con indicazione del termine previsto per l’adattamento del posto di lavoro o per l’acquisto dell’attrezzatura necessaria;

e) dichiarazione attestante che per le medesime spese non sono stati richiesti o ottenuti altri contributi.

Art. 6
Rendicontazione e liquidazione

1. Le spese vanno sostenute entro la data indicata nel cronoprogramma. Entro il termine perentorio di 60 giorni decorrenti dalla questa data, le fatture riferite alle spese sostenute e le relative attestazioni di avvenuto pagamento vanno inoltrate all’Ufficio provinciale Servizio lavoro. Il contributo viene liquidato dietro presentazione della predetta documentazione.

Art. 7
Controlli e sanzioni

1. Per verificare la regolare attuazione dei progetti ammessi ad agevolazione, l’ufficio provinciale competente effettua controlli a campione su almeno il 6 per cento dei progetti agevolati; a questi si aggiungono i casi che l’ufficio ritiene opportuno controllare.

2. L’individuazione dei casi avviene mediante sorteggio da una lista delle agevolazioni liquidate nell’anno di riferimento.

3. Il controllo è finalizzato ad accertare se i beneficiari hanno presentato dichiarazioni o documenti falsi o attestanti cose non vere, ovvero hanno omesso di fornire informazioni dovute. Esso è teso inoltre a verificare che gli investimenti e le iniziative agevolate siano finalizzati agli scopi per i quali l’agevolazione è stata concessa.

4. L’ufficio provinciale competente avvia il procedimento di controllo comunicando ai beneficiari i termini entro i quali essi saranno sottoposti al controllo stesso. Detti termini non possono superare i sei mesi dalla comunicazione. Con tale comunicazione si invitano i beneficiari a produrre la documentazione necessaria per la verifica. Il controllo, se necessario, potrà avvenire anche mediante sopralluogo.

5. In caso di accertate irregolarità trovano applicazione le sanzioni previste dalla normativa vigente.

 

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionAction2019
ActionAction2018
ActionAction2017
ActionAction2016
ActionAction Delibera 26 gennaio 2016, n. 62
ActionAction Delibera 19 gennaio 2016, n. 42
ActionAction Delibera 2 febbraio 2016, n. 95
ActionAction Delibera 16 febbraio 2016, n. 104
ActionAction Delibera 16 febbraio 2016, n. 126
ActionAction Delibera 16 febbraio 2016, n. 143
ActionAction Delibera 16 febbraio 2016, n. 167
ActionAction Delibera 23 febbraio 2016, n. 187
ActionAction Delibera 23 febbraio 2016, n. 211
ActionAction Delibera 8 marzo 2016, n. 270
ActionAction Delibera 15 marzo 2016, n. 292
ActionAction Delibera 15 marzo 2016, n. 294
ActionAction Delibera 22 marzo 2016, n. 301
ActionAction Delibera 22 marzo 2016, n. 310
ActionAction Delibera 5 aprile 2016, n. 349
ActionAction Delibera 5 aprile 2016, n. 354
ActionAction Delibera 5 aprile 2016, n. 362
ActionAction Delibera 5 aprile 2016, n. 364
ActionAction Delibera 12 aprile 2016, n. 376
ActionAction Delibera 12 aprile 2016, n. 398
ActionAction Delibera 19 aprile 2016, n. 420
ActionAction Delibera 19 aprile 2016, n. 421
ActionAction Delibera 26 aprile 2016, n. 437
ActionAction Delibera 26 aprile 2016, n. 438
ActionAction Delibera 26 aprile 2016, n. 441
ActionAction Delibera 26 aprile 2016, n. 442
ActionAction Delibera 26 aprile 2016, n. 448
ActionAction Delibera 3 maggio 2016, n. 470
ActionAction Delibera 10 maggio 2016, n. 497
ActionAction Delibera 17 maggio 2016, n. 535
ActionAction Delibera 24 maggio 2016, n. 542
ActionAction Delibera 24 maggio 2016, n. 545
ActionAction Delibera 24 maggio 2016, n. 562
ActionAction Delibera 24 maggio 2016, n. 566
ActionAction Delibera 31 maggio 2016, n. 570
ActionAction Delibera 31 maggio 2016, n. 583
ActionAction Delibera 31 maggio 2016, n. 597
ActionAction Delibera 31 maggio 2016, n. 612
ActionAction Delibera 31 maggio 2016, n. 614
ActionAction Delibera 31 maggio 2016, n. 615
ActionActionALLEGATO A
ActionAction Delibera 14 giugno 2016, n. 629
ActionAction Delibera 14 giugno 2016, n. 631
ActionAction Delibera 14 giugno 2016, n. 633
ActionAction Delibera 21 giugno 2016, n. 678
ActionAction Delibera 21 giugno 2016, n. 681
ActionAction Delibera 28 giugno 2016, n. 706
ActionAction Delibera 28 giugno 2016, n. 738
ActionAction Delibera 28 giugno 2016, n. 739
ActionAction Delibera 28 giugno 2016, n. 740
ActionAction Delibera 5 luglio 2016, n. 760
ActionAction Delibera 5 luglio 2016, n. 764
ActionAction Delibera 12 luglio 2016, n. 777
ActionAction Delibera 12 luglio 2016, n. 778
ActionAction Delibera 12 luglio 2016, n. 789
ActionAction Delibera 19 luglio 2016, n. 805
ActionAction Delibera 19 luglio 2016, n. 811
ActionAction Delibera 19 luglio 2016, n. 816
ActionAction Delibera 19 luglio 2016, n. 817
ActionAction Delibera 19 luglio 2016, n. 819
ActionAction Delibera 26 luglio 2016, n. 832
ActionAction Delibera 26 luglio 2016, n. 846
ActionAction Delibera 9 agosto 2016, n. 868
ActionAction Delibera 9 agosto 2016, n. 872
ActionAction Delibera 9 agosto 2016, n. 886
ActionAction Delibera 9 agosto 2016, n. 893
ActionAction Delibera 23 agosto 2016, n. 923
ActionAction Delibera 30 agosto 2016, n. 948
ActionAction Delibera 13 settembre 2016, n. 989
ActionAction Delibera 13 settembre 2016, n. 990
ActionAction Delibera 13 settembre 2016, n. 993
ActionAction Delibera 20 settembre 2016, n. 1008
ActionAction Delibera 20 settembre 2016, n. 1018
ActionAction Delibera 27 settembre 2016, n. 1036
ActionAction Delibera 4 ottobre 2016, n. 1051
ActionAction Delibera 4 ottobre 2016, n. 1072
ActionAction Delibera 11 ottobre 2016, n. 1079
ActionAction Delibera 11 ottobre 2016, n. 1098
ActionAction Delibera 18 ottobre 2016, n. 1127
ActionAction Delibera 25 ottobre 2016, n. 1164
ActionAction Delibera 25 ottobre 2016, n. 1176
ActionAction Delibera 8 novembre 2016, n. 1187
ActionAction Delibera 8 novembre 2016, n. 1188
ActionAction Delibera 8 novembre 2016, n. 1197
ActionAction Delibera 8 novembre 2016, n. 1198
ActionAction Delibera 8 novembre 2016, n. 1223
ActionAction Delibera 15 novembre 2016, n. 1227
ActionAction Delibera 15 novembre 2016, n. 1236
ActionAction Delibera 15 novembre 2016, n. 1241
ActionAction Delibera 15 novembre 2016, n. 1245
ActionAction Delibera 22 novembre 2016, n. 1290
ActionAction Delibera 22 novembre 2016, n. 1294
ActionAction Delibera 22 novembre 2016, n. 1296
ActionAction Delibera 29 novembre 2016, n. 1322
ActionAction Delibera 29 novembre 2016, n. 1323
ActionAction Delibera 29 novembre 2016, n. 1331
ActionAction Delibera 29 novembre 2016, n. 1334
ActionAction Delibera 6 dicembre 2016, n. 1350
ActionAction Delibera 6 dicembre 2016, n. 1359
ActionAction Delibera 6 dicembre 2016, n. 1362
ActionAction Delibera 6 dicembre 2016, n. 1365
ActionAction Delibera 6 dicembre 2016, n. 1366
ActionAction Delibera 6 dicembre 2016, n. 1367
ActionAction Delibera 6 dicembre 2016, n. 1368
ActionAction Delibera 6 dicembre 2016, n. 1375
ActionAction Delibera 6 dicembre 2016, n. 1376
ActionAction Delibera 20 dicembre 2016, n. 1386
ActionAction Delibera 20 dicembre 2016, n. 1404
ActionAction Delibera 20 dicembre 2016, n. 1407
ActionAction Delibera 20 dicembre 2016, n. 1415
ActionAction Delibera 20 dicembre 2016, n. 1436
ActionAction Delibera 20 dicembre 2016, n. 1439
ActionAction Delibera 20 dicembre 2016, n. 1447
ActionAction Delibera 20 dicembre 2016, n. 1462
ActionAction Delibera 20 dicembre 2016, n. 1457
ActionAction Delibera 20 dicembre 2016, n. 1458
ActionAction Delibera 27 dicembre 2016, n. 1475
ActionAction Delibera 27 dicembre 2016, n. 1477
ActionAction Delibera 27 dicembre 2016, n. 1478
ActionAction Delibera 27 dicembre 2016, n. 1493
ActionAction Delibera 27 dicembre 2016, n. 1512
ActionAction Delibera 21 giugno 2016, n. 667
ActionAction2015
ActionAction2014
ActionAction2013
ActionAction2012
ActionAction2011
ActionAction2010
ActionAction2009
ActionAction2008
ActionAction2007
ActionAction2006
ActionAction2005
ActionAction2004
ActionAction2003
ActionAction2002
ActionAction2001
ActionAction2000
ActionAction1999
ActionAction1998
ActionAction1997
ActionAction1996
ActionAction1993
ActionAction1992
ActionAction1991
ActionAction1990
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico