In vigore al

RICERCA:

Aufgrund von Wartungsarbeiten steht der Dienst am 24. Oktober 2019 von 00:00 Uhr bis 02:00 Uhr nicht zur Verfügung.

Il giorno 24 ottobre 2019 il servizio non sará disponibile dalle ore 00:00 alle ore 02:00 per manutenzione.

Ultima edizione

T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 92 del 23.03.1999
Impiegato pubblico - trasferimento d'ufficio per incompatibilità ambientale - ratio - contemporanea instaurazione di procedimento disciplinare - scelta della nuova sede

Sentenza 23 marzo 1999, n. 92; Pres. Weis - Est. Widmair
 
Legittimamente la Provincia di Bolzano dispone il trasferimento d'ufficio per incompatibilità ambientale di un proprio dipendente, applicando analogicamente l'art. 3 del D.P.G.P. 1 giugno 1995 n. 26, il quale al II comma prevede che per particolari esigenze di servizio od in caso di incompatibilità ambientale il personale può essere inquadrato in un altro profilo professionale della stessa qualifica funzionale: norma che, quanto alla ratio e al meccanismo di applicazione, corrisponde, pur nella diversità dei testi, all'art. 32 quarto comma del D.P.R. 10 gennaio 1957 n. 3 che disciplina anch'esso l'istituto del trasferimento degli impiegati civili dello Stato.
 
Il potere disciplinare e quello organizzatorio della P.A. perseguono finalità diverse, ma possono anche essere esercitati contemporaneamente in relazione agli stessi fatti, sicché non appare illegittimo il trasferimento d'ufficio per incompatibilità ambientale quando, con riguardo ai fatti all'origine della situazione d'incompatibilità, l'Amministrazione abbia pure avviato un procedimento disciplinare.
 
Il provvedimento di trasferimento d'ufficio per incompatibilità ambientale è diretto ad evitare che l'ulteriore permanenza in sede dell'impiegato possa nuocere al prestigio dell'ufficio creando un obiettivo disagio; pertanto non è richiesta la previa contestazione dei fatti da cui l'Amministrazione desume le ragioni di incompatibilità. La necessità di rimuovere le cause che influiscono negativamente sul regolare andamento dell'ufficio si risolve quindi in una esigenza di servizio, nell'ambito del vasto potere organizzatorio in capo all'Amministrazione.
 
Il trasferimento di un impiegato per incompatibilità ambientale - che va motivato nei suoi diversi aspetti consequenziali - è subordinato ad una valutazione ampiamente discrezionale dei fatti che possano far ritenere nociva l'ulteriore permanenza del dipendente in una determinata sede. Tuttavia, l'Amministrazione non è completamente libera nella scelta della nuova sede di destinazione, ma è tenuta ad una adeguata comparazione fra il pubblico ed il privato interesse, privilegiando, fra le diverse sedi disponibili, quella che comporti il minor grado di sacrificio per il dipendente soggetto al trasferimento, sede che, per evitare che il trasferimento assuma connotazioni sanzionatorie, va ricercata fra quelle disponibili che non siano eccessivamente distanti dall'ambito territoriale in cui si è verificata l'incompatibilità ambientale.
ActionActionVerfassungsrechtliche Bestimmungen
ActionActionLandesgesetzgebung
ActionActionBeschlüsse der Landesregierung
ActionActionUrteile Verfassungsgerichtshof
ActionActionUrteile Verwaltungsgericht
ActionAction2009
ActionAction2008
ActionAction2007
ActionAction2006
ActionAction2005
ActionAction2004
ActionAction2003
ActionAction2002
ActionAction2001
ActionAction2000
ActionAction1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 5 del 05.01.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 9 del 13.01.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 10 del 13.01.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 11 del 20.01.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 33 del 25.01.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 36 del 30.01.1999
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 43 vom 10.02.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 48 del 16.02.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 65 del 09.03.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 68 del 10.03.1999
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 69 vom 10.03.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 143 del 12.03.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 92 del 23.03.1999
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 93 vom 23.03.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza Nr. 96 vom 24.03.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 99 del 29.03.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 104 del 31.03.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 105 del 31.03.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 116 del 20.04.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 118 del 27.04.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 130 del 30.04.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 140 del 11.05.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 144 del 12.05.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 149 del 21.05.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 157 del 25.05.1999
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 167 vom 31.05.1999
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 168 vom 31.05.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 177 del 18.06.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 194 del 22.06.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 204 del 30.06.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 205 del 30.06.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 210 del 30.06.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 218 del 14.07.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 219 del 16.07.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 233 del 28.07.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 234 del 28.07.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 237 del 29.07.1999
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 240 vom 29.07.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 246 del 29.07.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 256 del 23.08.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 266 del 21.09.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 267 del 21.09.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 270 del 05.10.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 282 del 14.10.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 284 del 19.10.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 287 del 19.10.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 290 del 21.10.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza Nr. 306 vom 03.11.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 315 del 09.11.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 323 del 17.11.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 349 del 20.12.1999
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 352 vom 21.12.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 353 del 21.12.1999
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 356 vom 21.12.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 357 del 29.12.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 358 del 29.12.1999
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 359 del 29.12.1999
ActionAction1998
ActionAction1997
ActionAction1996
ActionAction1989
ActionActionChronologisches inhaltsverzeichnis