In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

4) Decret dl Presidënt dla Republica dl 31 de agost 1972, n. 6701)
Apurvazion dl test unich dla leges costituzioneles che reverda l statut speziel per l Trentin-Südtirol

Visualizza documento intero
1)
Publicà tla G.U. dl 20 de nuvëmber 1972, n. 301.

Articul 79                                                            delibera sentenza

(1) L sistem teritoriel regiunel ntegrà, metù adum dala Region, dala Provinzies y dai ënc nunziei tl coma 3, porta pro, tl respet dl balanz di bilanc curespundënc aldò dla lege di 24 de dezëmber 2012, n. 243, a arjonjer i obietifs de finanza publica, de perecuazion y de solidarietà y al eserzize di dërc y di duvieres che nen derivea, sciche nce al’usservanza di liams economics y finanzieres che se cumporta dal urdinamënt dla Union europeica: 68)

  1. tulan ju la cuntribuzion sostitutiva dla chëuta sun l valor njuntà sun la mpurtazion y l'asseniazions da leges stateles de setor,
  2. tulan ju la soma ududa danora dal articul 78;
  3. cun l cuntribut finanzier sëuraprò per valivé ora la finanzes publiches sëurantulan la ublianzes finanzieres che se porta pro dal eserzize de funzions stateles, nce de chëles deleghedes, determinedes a una cun l Ministere dl'economia y dla finanzes y cun l finanziamënt de scumenciadives y de proiec liei ai teritoresc de cunfin, de ndut te na mesura che monta a 100 milions de euro al ann a pië via dal ann 2010 per uni Provinzia. La sëurantëuta dla spëises de 100 milions de euro al ann vel nce canche la spëises per i ntervënc ti raions de cunfin ie per n cër ann manco che de ndut 40 milions de euro,
  4. cun la modaliteies dl coordinamënt dla finanzes publiches stabilides tl coma 3.

(2)  La mesures nunziedes tl coma 1 possa mé unì mudedes cun la pruzedura ududa danora dal articul 104 y nchin a si mudazion eventuela costituesceles la cuntribuzion ala arjonta dla mires dla finanza publica nunzieda tl coma 1.

(3) Restan mpé l coordinamënt dla finanza publica da pert dl Stat aldò dl articul 117 dla Costituzion, se cruzia la Provinzies de coordiné per si teritore la finanza publica provinziela ti cunfronc di ënc locai, di ënc y di organisms publics y privac dependënc da d’ëiles y dai ënc locai, dl’aziendes saniteres, dl’universiteies, nce chëles nia stateles nunziedes tl articul 17, coma 120 dla lege di 15 de mei 1997, n. 127, dla cameres de cumerz, dla ndustria, dl artejanat y dl’agricultura y di autri ënc o organisms a urdinamënt regiunel o provinziel finanziei da chëstes a na maniera regulera. Per arjonjer i obietifs tla forma de saldo netto da finanzië preudui per la Region y la Provinzies aldò de chësc articul ti spietel ala Provinzies de definì i cuntribuc y la ublianzes ti cunfronc di ënc dl sistem teritoriel ntegrà dla cumpetënza respetiva. La Provinzies ie de verdia sun l arjunjimënt di obietifs n cont dla finanza publica da pert di ënc nunziei te chësc coma y, per i fins dl monitoraje di conc dla finanza publica, ti comunichei al Ministere dl’economia y dla finanzes i obietifs fissei y i resultac arjonc. 69)

(4) Ti cunfronc dla Region y dla Provinzies y di ënc che toca pra l sistem teritoriel regiunel ntegrà ne possel nia unì aplicà despusizions stateles che vëij danora ublianzes, cëries, acantunamënc, resserves y uni sort de cuntribuc preudui per la cassa dl Stat, tlo leprò vëniel ratà nce chëi liei al pat de stabiltà ntern che ne ie nia udui danora te chësc titul. La Region y la Provinzies se cruzia, per sé y per i ënc dl sistem teritoriel regiunel ntegrà de si cumpetënza respetiva, di fins dl coordinamënt dla finanza publica cuntenii tla despusizions legislatives spezifiches dl Stat y adatea aldò dl articul 2 dl decret legislatif di 16 de merz 1992, n. 266 si legislazion ai prinzips che costituesc i lims aldò di articuli 4 o 5 tla materies ndividuedes dal Statut, tulan de cunseguenza mesures autonomes de razionalisazion y de cuntenimënt dla spëisa miredes al smendrimënt dl debit publich y cun chëles che l vën tenì cont dla dinamica dla spëises cumplessives dl’aministrazions publiches a livel statel, a una cun l urdinamënt legislatif dla Union europeica. 70) 71)

(4/bis)  Per uniun di ani dal 2018 al 2022 ie l cuntribut dla Region y dla Provinzies ala finanza publica tla forma dl saldo netto da finanzië, n referimënt al sistem teritoriel regiunel ntegrà, de de ndut 905,315 milions, de chëi che 15,091 milions d’euro a cëria dla Region. Dal ann 2015 inant vën l cuntribut dla Provinzies partì su aldò de si prodot ntern lordo n referimënt al prodot ntern lordo regiunel, restan mpé la mputazion respetiva dla ntredes mplù che se porta pro dal’atuazion di regulamënc dl articul 13, coma 17 dl decret lege di 6 de dezëmber 2011, n. 201, cun mudazions ala lege di 22 de dezëmber 2001 (rectius 2011), n. 214, y dl articul 1, comes 521 y 712 dla lege di 27 de dezëmber 2013, n. 147. La Provinzies y la Region possa fé ora che na cuota dl cuntribut vënie sëurantëut dala Region. 71)

(4/ter)  Dal ann 2013 inant unirà la soma complessiva de 905 milions, restan mpé si partizion danter la Region Trentin-Südtirol y la Provinzies autonomes de Trënt y de Bulsan, redetermineda uni ann da nuef aplican ala soma nunzieda dessëura la variazion perzentuela dla cëries dl debit dl’aministrazions publiches cunstateda tl ultim ann despunibl n referimënt al ann dant. La defrënzia dala soma nunzieda dessëura de 905,315 milions de euro vën partida su danter la Provinzies aldò dla cuota de si prodot ntern lordo n referimënt al prodot ntern lordo regiunel. Ai fins dla frasa dan chësta iel da tò n cunscidrazion l prodot ntern lordo ndicà dal relevamënt ISTAT atuel. 72)

(4/quater)  Dal ann 2016 garantësc la Region y la Provinzies l avaliamënt dl bilanz aldò dl articul 9 dla lege di 24 de dezëmber 2012, n. 243. Per i ani 2016 y 2017 mët la Region y la Provinzies da na pert a livel de cassa y de cumpetënza na soma cuncurdeda cun l Ministere dl’economia y dla finanzes per garantì la neutralità finanziera per i saldi de finanza publica. Dal ann 2018 inant vën l saldo programatich nunzià tl articul 1, coma 455 dla lege di 24 de dezëmber 2012, n. 228, sciche nce la despusizions per l pat de stabiltà ntern, che ie n cuntrast cun l avaliamënt dl bilanz aldò dla prima frasa de chësc coma, nia plu aplichei ai ënc cun autonomia speziela nunziei de sëura. 73)

(4/quinquies)  La despusizions tla materia de verdia, zertificazion y straufonghes, ududes danora dal articul 1, comes 460, 461 y 462 dla lege di 24 de dezëmber 2012, n. 228, resta mpé. 74)

(4/sexies)  Dal ann 2015 inant vën l cuntribut paià ite tla forma dl saldo netto da finanzië aldò dl’Acurdanza stipuleda ai 15 de utober 2014 danter l Guviern, la Region y la Provinzies, nchin ai 30 d’auril d’uni ann tla cassa dl Stat sun l capitul de bilanz 3465, articul 1, pert 10. Sce i paiamënc ne ruva nia ite nchin ai 30 d’auril coche ntredes tl bilanz dl Stat y sce l ne n vën nia fat comunicazion al Ministere dl’economia y dla finanzes, ie chësc ultim autorisà a tenì ite i cuntribuc curespundënc tla mesura dla cuota de cuntribut respetiva dala somes che ti spieta ala Region y ala Provinzies n basa a ce titul che mei; per chësc fin possel se nuzé per la somes scudides tres l organ aministratif nce dl’Agenzia dla ntredes. 75)

(4/septies)  L resta mpé la facultà da pert dl Stat de mudé, per n tëmp definì, i cuntribuc tla forma dl saldo netto da finanzië y de ndebitamënt netto metui a cëria dla Region y dla Provinzies, udui danora dal 2018 inant, per curì sce n cajo bujëns straurdeneres de finanza publica tla mesura de al plu l 10 percënt di cuntribuc nunzei. Cuntribuc tla mesura de de majera somes vën cuncurdei cun la Regions y la Provinzies. Sce l ie de bujën de pruvedimënc straurdeneres, acioche l vënie garantì l respet dla normes dla Union europeica tla materia de reecuilibrazion dl bilanz, possa i cuntribuc nunziei unì auzei per n tëmp limità de mo na perzentuela de chëla ndicheda tla frasa dant, ma a uni moda nia de plu che l 10 percënt. 76)

(4/octies)  La Region y la Provinzies sëurantol l duvier de atué cun lege aposta, che ie da dé ora nchin ai 31 de dezëmber 2014 cun la ndicazion curespundënta, la despusizions stateles sun l’armonisazion di sistems cuntabli y dla preparazion di bilanc dla Regions, di ënc locai y de si organisms, ududes danora dal decret legislatif di 23 de juni 2011, n. 118, sciche nce i ac giuridics y la fundamëntes che se porta pro dainora, a na moda che l posse unì atuà y aplicà la despusizions inant nunziedes ti lims de tëmp ndichei dal decret legislatif di 23 de juni 2011, n. 118 per la Regions a statut normal, postizipei de n ann. La postizipazion possa permò unì fata do che l ie unit dat ora n pruvedimënt statel cun chël che l vën regulamentà i azertamënc dla ntredes relatives n referimënt ala devoluzions de chëutes stateles y la pusciblteies de dé curidura ai nvestimënc cun l’adurvanza dl saldo de cumpetënza positif danter la ntredes curëntes y la spëises curëntes. 77) 

massimeCorte costituzionale - sentenza del 9 marzo 2020, n. 78 - Legge 30 dicembre 2018, n. 145 – legge di bilancio 2019 – bilancio e contabilità pubblica – spesa sanitaria – tempi di pagamento – indennità di risultato dei direttori generali e dei direttori amministrativi – ordinamento civile – competenza statale
massimeCorte costituzionale - sentenza 11 ottobre 2018, n. 247 - Legge 12 agosto 2016, n. 164, art. 1, comma 1, lett b) – bilancio e contabilità pubblica – pareggio di bilancio – riserva di legge rinforzata – non fondatezza del ricorso
massimeBeschluss vom 2. Oktober 2018, Nr. 978 - Festlegung der Körperschaften und der Modalitäten zur Ausübung der Koordinierung der öffentlichen Finanzen auf Landesebene gemäß Art. 79 Abs. 3 und 4 des D.P.R. vom 31. August 1972, Nr. 670. Widerruf des Beschlusses vom 08.8.2017, Nr.845
massimeCorte costituzionale - sentenza 7 marzo 2018, n. 103 - Legge 11 dicembre 2016, n. 232 (legge di bilancio 2017) contabilità delle regioni e degli enti bubblici - principio dell'accordo
massimeCorte costituzionale - sentenza del 7 marzo 2018, n. 101 - Legge 11 dicembre 2016, n. 232 (legge di bilancio 2017) - contabilità delle regioni e degli enti pubblici - principio dell'accordo
massimeCorte costituzionale - sentenza 20 febbraio 2018, n. 94 - Legge 28 dicembre 2015, n. 208, art. 1, commi 709, 711, 723, lett a), terzo periodo e 730 – legge di stabilità 2016 – contabilità delle regioni e degli enti pubblici – non fondatezza del ricorso
massimeCorte costituzionale - sentenza vom 5. Dezember 2017, Nr. 270 - Decreto- legge 22 ottobre 2016, n. 193, art. 7, comma 1 – legge 11 dicembre 2016, n. 232, art. 1, commi da 633 a 636, art. 2 – bilancio e contabilità pubblica –– inammissibile – non fondatezza
massimeCorte costituzionale - sentenza 11 ottobre 2017, n. 252 - Legge 12 agosto 2016, n. 164, art. 2, comma 1, lett. c) – bilancio e contabilità pubblica – pareggio di bilancio – illegittimità costituzionale
massimeCorte costituzionale - sentenza 11 ottobre 2017, n. 237 - Legge 12 agosto 2016, n. 164, art. 4, comma 1, lett. a) e b) – bilancio e contabilità pubblica – pareggio di bilancio – riserva di legge relativa – inammissibile – non fondatezza del ricorso
massimeCorte costituzionale - sentenza 11 ottobre 2017, n. 235 - Legge 12 agosto 2016, n. 164, art. 3, comma 1, lett. a) - bilancio e contabilità pubblica - pareggio di bilancio - riserva di legge rinforzata - illegittimità costituzionale
massimeCorte costituzionale - sentenza del 11 luglio 2017, n. 212 - Legge 28 giugno 2016, n. 132 (“Istituzione del Sistema nazionale a rete per la protezione dell’ambiente e disciplina dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale”) – disposizione varie – Agenzia provinciale per l’ambiente – competenza provinciale
massimeCorte costituzionale - sentenza del 3 luglio 2017, Nr. 191 - Legge 28 dicembre 2015, n. 208 – legge di stabilità 2016 – incarichi dirigenziali - competenza provinciale-illegittimità costituzionale – incarichi dirigenziali - operatività clausola salvaguardia-non fondatezza del ricorso – razionalizzazione e trasparenza degli acquisti delle amministrazioni pubbliche-competenza provinciale - operatività clausola salvaguardia-non fondatezza del ricorso – personale delle pubbliche amministrazioni - operatività clausola salvaguardia-non fondatezza del ricorso – società a controllo pubblico-non fondatezza del ricorso – razionalizzazione e trasparenza degli acquisti delle amministrazioni pubbliche - utilizzo della madrelingua-non fondatezza del ricorso
massimeCorte costituzionale - sentenza del 9 maggio 2017, Nr. 154 - Art. 1 comma 680, legge 28 dicembre 2015, n. 208 – legge di stabilità 2016 – bilancio annuale e pluriennale dello Stato – presunta violazione art. 104, D.P.R. n. 670/1972 - inammissibile
massimeCorte costituzionale - sentenza del 7 aprile 2016, n. 75 - Divergenza tra la disciplina statale e regionale dei diritti di rogito dei segretari comunali - ricorso infondato in quanto il finanziamento dei Comuni in T-A.A. non grava sul bilancio dello Stato - valutazione dell'ammissibilità di referendum comunali ad oepra di funzionari statali - estinzione del processo
massimeCorte costituzionale - ordinanza del 25 febbraio 2016, n. 42 - Decreto legge n. 66/2014 convertito con legge n. 148/2014 - obbligo di riduzione delle spese per acquisti di beni e servizi - cessazione della materia del contendere a causa dell'accordo finanziario con il Governo del 15 ottobre 2014
massimeCorte costituzionale - sentenza del 17 febbraio 2016, n. 31 - Decreto legge n. 66/2014 convertito con legge n. 148/2014 - riserva all'erario statale delle maggiori entrate derivanti dalla lotta all'evasione fiscale - cessazione della materia del contendere a causa dell'accordo finanziario con il Governo del 15 ottobre 2014
massimeCorte costituzionale - ordinanza del 14 gennaio 2016, n. 6 - Legge 27 dicembre 2013, n. 147 – legge di stabilità 2014 – varie disposizioni – estinzione del processo a causa dell’accordo finanziario con il Governo del 15 ottobre 2014
massimeCorte costituzionale - sentenza del 13 gennaio 2016, n. 28 - Legge 27 dicembre 2013, n. 147 – legge di stabilità 2014 – obbligo imposto al sistema delle Camere di commercio di versare annualmente delle risorse ad un fondo destinato al sostegno dell’accesso al credito delle piccole e medie imprese – non applicazione alla Provincia di Bolzano per violazione del nuovo quadro statutario per la partecipazione della Provincia agli obiettivi di finanza pubblica
massimeCorte costituzionale - sentenza del 3 novembre 2015, n. 238 - Legge 27 dicembre 2013, n. 147 – legge di stabilità 2014 – proroga fino al 2017 del concorso delle autonomie speciali agli obiettivi di finanza pubblica – estinzione del processo a causa dell’accordo finanziario con il Governo del 15 ottobre 2014
massimeCorte costituzionale - ordinanza 18 novembre 2015, n. 259 - Legge 27 dicembre 2013, n. 147 – legge di stabilità 2014 – attribuzione ai comuni delle Regioni a statuto ordinario di contributi a titolo di compensazione del minor gettito IMU – estinzione del processo a causa dell’accordo finanziario con il Governo del 15 ottobre 2014
massimeCorte costituzionale - ordinanza 18 november 2015, n. 257 - Legge 27 dicembre 2013, n. 147 – legge di stabilità 2014 – vincolo alle risorse delle Camere di commercio – estinzione del processo a causa dell’accordo finanziario con il Governo del 15 ottobre 2014
massimeCorte costituzionale - sentenza 18 novembre 2015, n. 254 - Legge 27 dicembre 2013, n. 147 – legge di stabilità 2014 – contributo di solidarietà sui trattamenti pensionistici o vitalizi, anche nei confronti di coloro che hanno ricoperto funzioni pubbliche elettive – estinzione del processo a causa dell’accordo finanziario con il Governo del 15 ottobre 2014
massimeCorte costituzionale - sentenza vom 4 novembre 2015, n. 249 - Legge 27 dicembre 2013, n. 147 – legge di stabilità 2014 – misure di contenimento della spesa per la sanità pubblica – estinzione del processo a causa dell’accordo finanziario con il Governo del 15 ottobre 2014
massimeCorte costituzionale - sentenza 4 novembre 2015, n. 246 - Legge 27 dicembre 2013, n. 147 – legge di stabilità 2014 – destinazione a fondi statali delle risorse derivanti dal maggior gettito di tributi erariali nonché dal contrasto all’evasione fiscale – estinzione del processo a causa dell’accordo finanziario con il Governo del 15 ottobre 2014
massimeCorte costituzionale - sentenza 3 november 2015, n. 263 - Legge 27 dicembre 2013, n. 147 – legge di stabilità 2014 – quantificazione di un contributo alla finanza pubblica a carico delle regioni e degli enti locali conseguente a varie misure di razionalizzazione – estinzione del processo a causa dell’accordo finanziario con il Governo del 15 ottobre 2014
massimeCorte costituzionale - sentenza del 3 novembre 2015, n. 239 - Legge 27 dicembre 2013, n. 147 - legge di stabilità 2014 - ulteriore concorso delle autonomie speciali agli obiettivi di finanza pubblica, da fare valere sulle quate di compartecipazione ai tributi erariali - estinzione del processo a causa dell'accordo finanziario con il Governo del 15 ottobre 2014
massimeCorte costituzionale - ordinanza del 7 ottobre 2015, n. 214 - Decreto legge n. 90/2014 convertito con legge n. 114/2014 - uffici giudiziari - copertura di minori entrate mediante aumento del contributo unificato - cessazione della materia del contendere a causa dell'accordo finanziario con il Governo del 15 ottobre 2014
massimeCorte costituzionale - ordinanza del 7 ottobre 2015, n. 213 - Decreto legge n. 138/2011 convertito con legge n. 148/2011 - riserva all'erario statale delle maggiori entrate derivanti dall'accisa sui tabacchi e da altre entrate tributarie - cessazione della materia del contendere a causa dell'accordo finanziario con il Governo del 15 ottobre 2014
massimeCorte costituzionale - ordinanza del 23 settembre 2015, n. 208 - Legge n. 228/2012 (Legge di stabilità 2013) - compensazione tra somme dovute dagli enti locali al Ministero dell'interno e assegnazioni ministeriali, anche trattendendo le somme ad essi spettanti a titolo di IMU - cessazione della materia del contendere a causa dell'accordo finanziario con il Governo del 15 ottobre 2015
massimeCorte costituzionale - ordinanza del 8 giugno 2015, n. 172 - Decreto- legge n. 95/2012 convertito in legge dalla legge n. 135/2012 ("Spending review bis") - settore sanitario - riduzione delle spese farmaceutiche - estinzione del processo a causa dell'accordo finanziario con il Governo del 15 ottobre 2015
massimeCorte costituzionale - sentenza del 8 giugno 2015, n. 125 - Legge n. 228/2012 (Legge di stabilità 2013) - contenimento dei costi nel settore sanitario - illegittimità della prescrizione di una riduzione dei posti letto ospedalieri - differenziazione tra gli standard minimi e livelli di qualità superiori
massimeCorte costituzionale - ordinanza del 13 maggio 2015, n. 121 - Legge n. 228/2012 (Legge di stabilità 2013) - varie disposizioni - rinuncia al ricorso
massimeCorte costituzionale - ordinanza del 25 marzo 2015, n. 79 - Legge n. 228/2012 (Legge di stabilità 2013) - riduzione del fabbisogno del Servizio sanitario nazionale - cessazione della materia del contendere a causa dell'accordo finanziario con il Governo del 15 ottobre 2015
massimeCorte costituzionale - sentenza del 25 marzo 2015, n. 65 - Decreto legge n. 1/2012, convertito dalla legge n. 27/2012 - aumento dell'accisa sull'energia elettrica - conseguente incremento del contributo delle Regioni a statuto speciale alla finanza pubblica statale - cessazione della materia del contendere a causa dell'accordo finanziario con il Governo del 15 ottobre 2014
massimeCorte costituzionale - sentenza del 24 marzo 2015, n. 77 - Legge n. 228/2012 (Legge di stabilità 2013) - concorso delle autonomie speciali agli obiettivi di finanza pubblica prevedendo un contributo da accantonare annualmente a valere sulle quote di compartecipazione ai tributi erariali che spettano in base agli statuti - estinzione del processo a causa dell'accordo finanziario con il Governo del 15 ottobre 2015
massimeCorte costituzionale - ordinanza del 24 marzo 2015, n. 68 - Legge n. 228/2012 (Legge di stabilità 2013) - limitazioni all'acquisto di immobili da parte di enti pubblici - rinuncia al ricorso
massimeCorte costituzionale - ordinanza del 24 marzo 2015, n. 61 - Legge n. 228/2012 (Legge di stabilità 2013) - maggiorazione del contributo per le controversie davanti alla giustizia amministrativa - contrasto all'evasione fiscale - acquisizione delle maggiori entrate all'Erario - cessazione della materia del contendere a causa dell'accordo finanziario con il Governo del 15 ottobre 2014
massimeCorte costituzionale - sentenza del 10 febbraio 2015, n. 46 - Legge n. 228/2012 (Legge di stabilità 2013) - meccanismi sanzionatori in caso di inosservanza del patto di stabilità - principio consensuale nei rapporti finanziari tra Stato e Regioni speciali - cessazione della materia del contendere a causa dell'accordo finanziario con il Governo del 15 ottobre 2014
massimeCorte costituzionale - sentenza del 10 febbraio 2015, n. 19 - Impugnazione dell'art. 30 della legge n. 183/2011 (legge di stabilità 2012) che individua, tra altro, per ciascuna Provincia autonoma il contributo aggiuntivo per il raggiungimento degli obiettivi di finanza pubblica - Accordo tra il Governo e la Regione T-AA e le due province autonome del 15 ottobre 2014 - cessazione della materia del contendere
massimeCorte costituzionale - sentenza del 14 novembre 2014, n. 237 - Impugnazione di varie disposizioni del decreto legge n. 101/2013 (Disposizioni urgenti per la razionalizzazione nelle PA) convertito dalla legge n. 125/2013 - limitazione agli incarichi di consulenza - visite ispettive statali - assunzioni di lavoratori precari - interpretazione nel senso del rispetto delle competenze statutarie
massimeCorte costituzionale - ordinanza del 21 ottobre 2014, n. 257 - Legge di stabilità 2012 - rinvio delle cause per poter valutare gli effetti, sulla materia del contendere, dell'"Accordo tra il Governo, la Regione T-AA e le Province autonome" intervenuto il 15 ottobre 2014
massimeCorte costituzionale - sentenza del 11 giugno 2014, n. 175 - Concorso degli enti territoriali agli obiettivi di finanza pubblica - disposizioni statali sulla riduzione del debito in base al debito medio pro capite - competenza statale
massimeCorte costituzionale - sentenza del 7 maggio 2014, n. 127 - Decreto legge n. 201/2011 convertito con legge n. 214/2011 - obbligo di adeguare i propri ordinamenti alla previsione di un numero ridotto di componenti degli organi di amministrazione e controllo - prevalenza del principio fondamentale del coordinamento della finanza pubblica su qualsiasi potestà legislativa regionale
massimeCorte costituzionale - sentenza del 9 aprile 2014, n. 99 - Legittimità del principio statale della gratuità di tutti gli incarichi conferiti dalle P.A. ai titolari di cariche elettive, ad esclusione del mero rimborso delle spese ( legge 30 luglio 2010, n. 122)
massimeCorte costituzionale - sentenza del 26 marzo 2014, n. 72 - Decreto legge 31 maggio 2010, n. 78 (Misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica), convertito nella legge 30 luglio 2010, n. 122 – previsione di limiti puntuali a specifiche voci di spesa – applicabilità alla Provincia di Bolzano in quanto principi di coordinamento della finanza pubblica
massimeCorte costituzionale - sentenza del 6 novembre 2013, n. 263 - Incarichi conferiti all’interno delle comunità di valle – divieto di qualsiasi remunerazione previsione di norme di dettaglio senza concertazione con le province autonome - illegittimità
massimeVerfassungsgerichtshof - Urteil vom 16. Juli 2013, Nr. 221 - Öffentliche Finanzen – Beauftragungen von Beratungen, Studien und Forschungen, sowie der andauernden und koordinierten Mitarbeit – die Reduzierung der diesbezüglichen Landesausgaben darf nicht geringer als jene vom Staat vorgeschriebene sein – Beschränkung der Auswirkungen des Art. 79 des Autonomiestatuts auf den internen Stabilitätspakt
massimeCorte costituzionale - sentenza219 - Decreto legislativo n. 149/2011 (Meccanismi sanzionatori e premiali relativi a regioni, province e comuni) – federalismo fiscale – patto di stabilità interna – illegittimità di meccanismi premiali e sanzionatori automatici nei confronti delle regioni e province autonome – illegittimità di ulteriori forme di controllo governativo sui conti pubblici oltre a quello esercitato dalla Corte dei Conti
massimeCorte costituzionale - sentenza del 8 aprile 2013, n. 71 - Accordo di Milano del 2009 - finanziamento da parte delle Province autonome di progetti nei territori confinanti alla Regione - stralcio da parte dello Stato di analoghi finanziamenti gravanti su un Fondo statale
massimeCorte costituzionale - sentenza del 26 marzo 2013, n. 60 - Corte dei Conti - poteri di vigilanza sulla finanza degli enti locali e dell'Azienda sanitaria - ulteriore controllo rispetto a quello attribuito alla Provincia
massimeVerfassungsgerichtshof - Urteil vom 19. November 2012, n. 259 - Zeitbegrenzte Aufnahme von Personal der Region – interner Stabilitätspakt - Interpretation
massimeCorte costituzionale - sentenza del 2 luglio 2012, n. 178 - D.lgs. n. 118/2011 in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi – applicazione diretta alle Province autonome in violazione delle procedure pattizie previste a livello statutario – illegittimità costituzionale
massimeCorte costituzionale - ordinanza del 21 maggio 2012, n. 136 - Conferimento di incarichi, inclusa la partecipazione ad organi collegiali - limiti statali ai compensi - crisi economica - estinzione del processo
massimeCorte costituzionale - ordinanza del 11 gennaio 2012, n. 9 - Patto di stabilità interno – assunzioni di personale – violazione della procedura prevista dall’art. 79 dello Statuto, richiamando la grave crisi economica – rinuncia al ricorso
massimeCorte costituzionale - ordinanza del 9 gennaio 2012, n. 4 - Patto di stabilità interno – blocco degli stipendi – violazione della procedura prevista dall’art. 79 dello Statuto, richiamando la grave crisi economica – rinuncia al ricorso
massimeCorte costituzionale - ordinanza del 9 gennaio 2012, Nr. 3 - Patto di stabilità interna – blocco degli stipendi – violazione della procedura prevista dall’art. 79 dello Statuto, richiamando la grave crisi economica – rinuncia al ricorso
massimeCorte costituzionale - Sentenza N. 966 del 13.10.1988 - Provvidenze per i territori colpiti da calamità naturali
68)
La vianvieda dl articul 79 ie unida remplazeda nsci dal articul 1, coma 407, pustom e), pont 1 dla lege di 23 de dezëmber 2014, n. 190 (lege de stabiltà 2015).
69)
L articul 79, coma 3 ie unit remplazà nsci dal articul 1, coma 407, pustom e), pont 2) dla L. di 23 de dezëmber 2014, n. 190 (lege stabiltà 2015).
70)
L articul 79 ie unit remplazà nsci dal articul 2, coma 107, pustom h) dla lege di 23 de dezëmber 2009, n. 191.
71)
L articul 79, coma 4 ie unit remplazà nsci tres i comes 4 y 4/bis dl articul 1, coma 407, pustom e) pont 3 dla lege di 23 de dezëmber 2014, n. 190 (lege de stabiltà 2015).
72)
L articul 79, coma 4/ter ie unit njuntà tres l articul 1, coma 407, pustom e) pont 4 dla lege di 23 de dezëmber 2014, n. 190 (lege de stabiltà 2015).
73)
L articul 79, coma 4/quater ie unit njuntà tres l articul 1, coma 407, pustom e) pont 4 dla lege di 23 de dezëmber 2014, n. 190 (lege de stabiltà 2015).
74)
L articul 79, coma 4/quinquies ie unit njuntà tres l articul 1, coma 407, pustom e) pont 4 dla lege di 23 de dezëmber 2014, n. 190 (lege de stabiltà 2015).
75)
L articul 79, coma 4/sexies ie unit njuntà tres l articul 1, coma 407, pustom e) pont 4 dla lege di 23 de dezëmber 2014, n. 190 (lege de stabiltà 2015).
76)
L articul 79, coma 4/septies ie unit njuntà tres l articul 1, coma 407, pustom e) pont 4 dla lege di 23 de dezëmber 2014, n. 190 (lege de stabiltà 2015).
77)
L articul 79, coma 4/octies ie unit njuntà tres l articul 1, coma 407, pustom e) pont 4 dla lege di 23 de dezëmber 2014, n. 190 (lege de stabiltà 2015).