In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

b) Legge provinciale 16 novembre 2007, n. 111)
Ordinamento dei servizi

1)
Pubblicato nel B.U. 27 novembre 2007, n. 48.

Art. 1 (Attività di servizi)

(1) Ai sensi della presente legge si intende per servizi una prestazione non destinata alla produzione di un bene materiale e che avviene di norma contro corrispettivo. La prestazione di servizio non può essere immagazzinata, conservata o trasportata, essendo il momento della produzione contestuale a quello dell'utilizzo.

(2) Con regolamento di esecuzione possono essere previsti specifici requisiti professionali per l'esercizio di determinate attività di servizio, fatte salve eventuali norme speciali.

Art. 2 (Classificazione delle attività)   delibera sentenza

(1) Sono considerate attività di servizi le seguenti attività:

  • a)  attività bancarie, finanziarie ed assicurative;
  • b)  poste e telecomunicazioni;
  • c)  trasporti e magazzinaggio;
  • d)  attività immobiliare e di noleggio;
  • e)  informatica, ricerca e sviluppo;
  • f)  servizi alle imprese;
  • g)  servizi alla persona;
  • h)  servizio nel settore della formazione destinabile alla vendita;
  • i)  sanità ed altri servizi sociali destinabili alla vendita;
  • j)  altri servizi destinabili alla vendita.

(2) Le disposizioni della presente legge non si applicano alle seguenti attività:

  • a)  commercio e servizi ad esso strettamente connessi;
  • b)  libere professioni;
  • c)  alberghi e pubblici esercizi;
  • d)  attività artistiche;
  • e)  pubblica amministrazione;
  • f)  altri servizi non destinabili alla vendita.

(3) Con deliberazione della Giunta provinciale, da pubblicarsi nel Bollettino Ufficiale della Regione, le attività di servizio, tenuto conto della classificazione delle attività economiche Ateco dell'Istituto nazionale di statistica e della classificazione prevista dalla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura di Bolzano, sono così suddivise:

  • a)  attività di servizio in senso stretto;
  • b)  attività di servizio classificate come artigianali o come industriali.
massimeDelibera 9 giugno 2008, n. 1957 - Legge provinciale 16 novembre 2007, n. 11 e legge provinciale 25 febbraio 2008, n. 1 - approvazione dell'elenco delle attività di servizi e dell'elenco delle attività artigiane (modificata con delibera n. 1892 del 09.12.2013 e delibera n. 1349 del 18.11.2014)

Art. 3 (Registro delle imprese)

(1) L'iscrizione delle imprese di servizi nel Registro delle imprese presso la Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura di Bolzano avviene mediante attribuzione del corrispondente codice Ateco dell'Istituto nazionale di statistica.

Art. 4 (Sanzioni amministrative)

(1) Chiunque esercita un'attività di servizio senza possedere i necessari requisiti professionali, è punito con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 600 euro a 3.600 euro.

(2) La competenza per l'applicazione delle sanzioni amministrative di cui al comma 1 è delegata alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura di Bolzano, alla quale pervengono i relativi introiti.

La presente legge sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione. È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Provincia.