In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

a) Legge provinciale 21 ottobre 1992, n. 381)
Norme sugli organi consultivi in materia di lavori pubblici di interesse provinciale

Visualizza documento intero
1)

Pubblicata nel B.U. 3 novembre 1992, n. 45.

Art. 2

(1) È costituito presso l'amministrazione provinciale il comitato tecnico provinciale dei lavori pubblici, composto dai seguenti membri effettivi:

  • a)  dall' assessore provinciale competente in materia con funzioni di presidente;
  • b)  dal direttore della ripartizione competente per l' edilizia della Provincia;
  • c)  dal direttore della ripartizione competente per costruzione di strade ed impiantistica della Provincia;
  • d)  dal direttore della ripartizione competente per amministrazione lavori pubblici della Provincia;
  • e)  da un architetto o ingegnere designato dall' assessore provinciale competente in materia di tutela del paesaggio;
  • f)  da un geologo scelto nell' ambito di una terna di nominativi designata dal rispettivo ordine professionale;
  • g)  da un esperto in materia di prevenzione incendi designato dall' assessore provinciale competente;
  • h)  da un ingegnere libero professionista, scelto nell' ambito di una terna di nominativi designata dal rispettivo ordine professionale;
  • i)  da un architetto libero professionista, scelto nell' ambito di una terna di nominativi designata dal rispettivo ordine professionale.

(2) Per l'esame dei progetti attinenti alle strutture sanitarie e socio-assistenziali, il comitato tecnico provinciale dei lavori pubblici è integrato:

  • a)  dal direttore della Ripartizione provinciale sanità;
  • b)  dal direttore della Ripartizione provinciale servizio sociale;
  • c)  da un medico designato dall' assessore provinciale competente in materia di sanità. 5)

(3) Per l'esame dei progetti concernenti acquedotti, fognature, impianti di depurazione delle acque e impianti per lo smaltimento dei rifiuti, il comitato tecnico provinciale dei lavori pubblici è integrato dal direttore della ripartizione competente per ambiente e tutela del lavoro della Provincia.

(4) Per l'esame dei progetti attinenti alle strutture scolastiche ed ai convitti studenteschi il comitato tecnico provinciale dei lavori pubblici è integrato:

  • a)  da un esperto designato dall' assessore provinciale competente in materia di istruzione pubblica in lingua tedesca e ladina;
  • b)  da un esperto designato dall' assessore provinciale competente in materia di istruzione pubblica in lingua italiana.

(5) Per l'esame dei progetti di opere per locali di pubblico spettacolo il comitato tecnico provinciale dei lavori pubblici è integrato dal direttore dell'ufficio provinciale competente per locali di pubblico spettacolo.

(6) Per l'esame di progetti di impianti sportivi il comitato tecnico provinciale è integrato da un esperto di costruzione di impianti sportivi designato dall'assessore competente in materia.

5)

Il comma 2 è stato sostituito dall'art. 1 della L.P. 13 novembre 1995, n. 22.

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionI Alpinismo
ActionActionII Lavoro
ActionActionIII Miniere
ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
ActionActionV Formazione professionale
ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
ActionActionVII Energia
ActionActionVIII Finanze
ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
ActionActionX Assistenza e beneficenza
ActionActionXI Esercizi pubblici
ActionActionXII Usi civici
ActionActionXIII Ordinamento forestale
ActionActionXIV Igiene e sanità
ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
ActionActionXVI Commercio
ActionActionXVII Artigianato
ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
ActionActionXIX Caccia e pesca
ActionActionXX Protezione antincendi e civile
ActionActionXXI Scuole materne
ActionActionXXII Cultura
ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
ActionActionXXV Agricoltura
ActionActionXXVI Apprendistato
ActionActionXXVII Fiere e mercati
ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
ActionActionA Finanziamento di opere pubbliche
ActionActionB Espropriazioni per causa pubblica utilità
ActionActionC Disposizioni procedurali
ActionActiona) Legge provinciale 21 ottobre 1992, n. 38
ActionActionArt. 1
ActionActionArt. 2
ActionActionArt. 3
ActionActionArt. 4
ActionActionb) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 31 maggio 1995, n. 25
ActionActionc) Decreto del Presidente della Provincia 5 luglio 2001, n. 41
ActionActiond) Decreto del Presidente della Provincia 6 maggio 2002, n. 14
ActionActione) Decreto del Presidente della Provincia25 marzo 2004, n. 11 
ActionActionf) Legge provinciale 16 novembre 2007, n. 12
ActionActiong) Decreto del Presidente della Provincia 26 ottobre 2009 , n. 48
ActionActionh) Legge provinciale 19 gennaio 2012, n. 3
ActionActioni) Legge provinciale 17 dicembre 2015, n. 16
ActionActionj) Legge provinciale 27 gennaio 2017, n. 1
ActionActionk) Legge provinciale 9 luglio 2019, n. 3
ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
ActionActionXXX Urbanistica
ActionActionXXXI Contabilità
ActionActionXXXII Sport e tempo libero
ActionActionXXXIII Viabilità
ActionActionXXXIV Trasporti
ActionActionXXXV Istruzione
ActionActionXXXVI Patrimonio
ActionActionXXXVII Attività economiche
ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico