In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

a) Legge provinciale 30 aprile 1991, n. 131)
Riordino dei servizi sociali in Provincia di Bolzano

Visualizza documento intero
1)
Pubblicata nel B.U. 21 maggio 1991, n. 22.

Art. 14 (Modalità organizzative)             delibera sentenza

(1)  I servizi sociali sono organizzati:

  1. in forme aperte con carattere domiciliare anche a sostegno della famiglia, di centri diurni, di laboratori preferibilmente integrati, adeguatamente distribuiti sul territorio;
  2. in forme sostitutive della famiglia;
  3. in forma residenziale di contenuta capienza e preferibilmente di tipo parafamiliare, con più tipologie assistenziali, con il coinvolgimento degli assistiti;
  4. in strutture di lunga degenza o protratta assistenza per casi gravi, fatte salve le competenze del servizio sanitario provinciale.

(2)  I servizi sociali sono comunque aperti a nuove tipologie assistenziali, anche sperimentali, finalizzate a rispondere a nuovi bisogni emergenti o ad affrontare in maniera nuova bisogni già noti.

(3)  I servizi sociali sono organizzati ed erogati perseguendo l'integrazione con i servizi sanitari.

(4)  L'assetto organizzativo e le modalità di attuazione dei servizi sono disciplinati con regolamento di servizio approvato dall'ente gestore nel rispetto degli indirizzi e dei criteri fissati dalla Provincia.

(5)  La direzione della struttura organizzativa dei servizi sociali presso gli enti gestori garantisce la gestione unitaria e coordinata dei servizi sociali secondo criteri di efficacia, efficienza e tempestività. Il direttore determina nell'ambito dei programmi e delle priorità prefissati dall'ente gestore gli obiettivi per l'attività dei servizi, programma e coordina l'esecuzione degli stessi e verifica la loro attuazione.

(6) I servizi a gestione pubblica e privata sono autorizzati dalla Provincia e, qualora finanziati anche in parte con mezzi pubblici, accreditati. Per i centri di degenza di cui all’articolo 11/quater, comma 10, devono essere presenti a tal fine le autorizzazioni previste dal servizio sanitario provinciale. La Giunta provinciale determina i criteri e le modalità delle procedure di autorizzazione e di accreditamento, al fine di promuovere la qualità sociale e professionale dei servizi e delle prestazioni. 39)  40)

(7)  Nel caso di gestione di servizi sociali di fronte a mancato conseguimento dell’autorizzazione o dell’accreditamento di cui al comma 6, ovvero in caso di omessa presentazione della domanda di autorizzazione o di accreditamento in seguito a relativa diffida, la Provincia è autorizzata a disporre e ad attuare la chiusura del servizio. Le spese sono poste a carico del gestore del servizio. 41)

(8)  Nel caso di mancato adempimento delle prescrizioni in sede di autorizzazione o accreditamento entro i termini stabiliti sono previste, a carico degli enti gestori inadempienti, sanzioni per un importo annuo compreso tra 20.000,00 euro e 80.000,00 euro. La Giunta provinciale stabilisce i criteri di gradazione delle sanzioni previste. Le sanzioni sono detratte dal finanziamento del relativo servizio. 42)

massimeDelibera 25 giugno 2019, n. 535 - Disciplina di autorizzazione e accreditamento dei servizi sociali e socio-sanitari - Revoca della deliberazione n. 740 del 28.06.2016 e successive modifiche. Modifica dell'allegato A della deliberazione n. 1190 del 26.08.2013
massimeDelibera 18 dicembre 2018, n. 1419 - Residenze per anziani dell'Alto Adige
massimeDelibera 18 dicembre 2018, n. 1418 - Criteri per l’autorizzazione e l’accreditamento dei servizi socio-sanitari residenziali e semiresidenziali per minori
massimeDelibera 24 luglio 2018, n. 733 - Criteri di autorizzazione e di accreditamento dei servizi sociali per persone con dipendenza patologica
massimeDelibera 22 agosto 2017, n. 909 - Autorizzazione e accreditamento del servizio Casa delle donne
massimeDelibera 18 luglio 2017, n. 795 - Criteri per l'autorizzazione e l'accreditamento dei servizi sociali per le persone con disabilità
massimeDelibera 4 aprile 2017, n. 390 - Autorizzazione e accreditamento dei servizi socio-pedagogici per minori
massimeDelibera 1 luglio 2014, n. 821 - Criteri di autorizzazione e di accreditamento dei servizi sociali residenziali e semiresidenziali per persone con malattia psichica - modifica della deliberazione n. 711 del 04.03.1996 e revoca della deliberazione n. 1794 del 13.04.1992
massimeDelibera 29 maggio 2012, n. 798 - Criteri per l'accesso alle prestazioni dell'assistenza domiciliare
massimeDelibera 19 settembre 2011, n. 1432 - Criteri per l'autorizzazione e l'accreditamento del servizio Centro di assistenza diurna per anziani (modificata con delibera n. 1420 vom 18.12.2018)
massimeDelibera N. 2780 del 16.11.2009 - Criteri per l'autorizzazione e l'accreditamento dei servizi dell'assistenza domicilare
39)
L' art. 14 è stato sostituito dall' art. 10 della L.P. 11 novembre 1997, n. 16.
40)
L'art. 21, comma 6, è stato aggiunto dall' art. 18 della L.P. 12 ottobre 2007, n. 9, è successivamente dall'art. 21, comma 4, della L.P. 6 luglio 2017, n. 8.
41)
L'art. 14, comma 7, è stato inserito dall'art. 3, comma 2, della L.P. 13 maggio 2011, n. 3.
42)
L'art. 14, comma 8, è stato aggiunto dall'art. 12, comma 6, della L.P. 24 maggio 2016, n. 10.
ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionI Alpinismo
ActionActionII Lavoro
ActionActionIII Miniere
ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
ActionActionV Formazione professionale
ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
ActionActionVII Energia
ActionActionVIII Finanze
ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
ActionActionX Assistenza e beneficenza
ActionActionA Assistenza agli anziani
ActionActionB Servizio consultoriale per le famiglie
ActionActionC Asili nido - Assistenza domiciliare per l' infanzia
ActionActionD Famiglia, donne e gioventù
ActionActionE Provvidenze per le persone disabili
ActionActionF Interventi in materia di dipendenze
ActionActionG Interventi per gli invalidi civili e le persone non autosufficienti
ActionActionH Assistenza economica di base
ActionActionI Cooperazione allo sviluppo
ActionActionJ Servizi sociali
ActionActiona) Legge provinciale 30 aprile 1991, n. 13
ActionActionArt. 1 (Finalità dei servizi sociali)    
ActionActionArt. 2 (Piano sociale provinciale)   
ActionActionArt. 3 (Partecipazione)   
ActionActionArt. 4 (Sezione ricorsi)  
ActionActionArt. 5 (Destinatari)      
ActionActionArt. 6 (Diritti degli utenti)  
ActionActionArt. 7 (Concorso nelle spese)      
ActionActionArt. 7/bis (Assistenza economica sociale)  
ActionActionArt. 7/ter (Procedure per il pagamento della partecipazione alle tariffe dei servizi residenziali per anziani)   
ActionActionArt. 7/quater (Posti letto in residenze per anziani)
ActionActionArt. 8 (Compiti della Provincia)                     
ActionActionArt. 8/bis (Procedura per la determinazione della retta dei servizi residenziali per anziani)
ActionActionArt. 8/ter (Controllo sugli atti delle Aziende pubbliche di servizi alla persona)
ActionActionArt. 9 (Formazione professionale)
ActionActionArt. 10 (Delega ai comuni)       
ActionActionArt. 11 (Compiti dei comuni)
ActionActionArt. 11/bis (Servizi sociali per anziani)
ActionActionArt. 11/ter (Servizi di assistenza aperta per anziani)
ActionActionArt. 11/quater (Servizi di assistenza semiresidenziale e residenziale per anziani)   
ActionActionArt. 12 (Gestione dei servizi sociali)   
ActionActionArt. 12/bis (Azienda Servizi Sociali)  
ActionActionArt. 13 (Costi e tariffe)      
ActionActionArt. 14 (Modalità organizzative)            
ActionActionArt. 15 (Il distretto)   
ActionActionArt. 15/bis (Sportello unico per l’assistenza e cura)  
ActionActionArt. 16 
ActionActionArt. 17 (La sede di distretto)
ActionActionArt. 18 (Servizi multizonali)
ActionActionArt. 19 (Aziende pubbliche di servizi alla persona) 
ActionActionArt. 20 (Enti privati)    
ActionActionArt. 20/bis (Concessione di contributi)         
ActionActionArt. 21 (Sistema informativo socio-assistenziale)
ActionActionArt. 22 (Studi e ricerche)
ActionActionArt. 23 (Personale)   
ActionActionArt. 23/bis (Finanziamento di fondi perequativi per oneri straordinari di personale delle istituzioni assistenziali)
ActionActionArt. 24 (Patrimonio)
ActionActionArt. 25 (Opere edili della Provincia)
ActionActionArt. 26 (Acquisto di arredo, impianti e attrezzature)
ActionActionArt. 27 
ActionActionArt. 28 (Finanziamento dei servizi sociali)
ActionActionArt. 29 (Fondo sociale provinciale)    
ActionActionArt. 30 (Programmi, rendiconti ed erogazione fondi)  
ActionActionArt. 30/bis      
ActionActionArt. 31  
ActionActionArt. 32 (Norme transitorie e finali)  
ActionActionArt. 33 (Soppressione e scioglimento di servizi e strutture e nomina di commissari liquidatori)
ActionActionArt. 34  
ActionActionArt. 35-36 
ActionActionArt. 37 (Norma transitoria ed abrogazioni)
ActionActionb) LEGGE PROVINCIALE 10 dicembre 1992, n. 43 —
ActionActionc) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 11 agosto 2000, n. 30
ActionActiond) DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 7 febbraio 2007, n. 14
ActionActione) Decreto del Presidente della Provincia 10 settembre 2009 , n. 42
ActionActionf) Decreto del Presidente della Provincia 20 luglio 2011 , n. 28
ActionActiong) Decreto del Presidente della Provincia 4 gennaio 2012, n. 1
ActionActionh) Decreto del Presidente della Provincia 3 giugno 2013, n. 13
ActionActioni) Decreto del Presidente della Provincia 7 agosto 2017, n. 26
ActionActionj) Decreto del Presidente della Provincia 8 giugno 2018, n. 16
ActionActionk) Decreto del Presidente della Provincia 21 febbraio 2019, n. 5
ActionActionK Previdenza integrativa
ActionActionL Volontariato
ActionActionM Emigrati
ActionActionXI Esercizi pubblici
ActionActionXII Usi civici
ActionActionXIII Ordinamento forestale
ActionActionXIV Igiene e sanità
ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
ActionActionXVI Commercio
ActionActionXVII Artigianato
ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
ActionActionXIX Caccia e pesca
ActionActionXX Protezione antincendi e civile
ActionActionXXI Scuole materne
ActionActionXXII Cultura
ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
ActionActionXXV Agricoltura
ActionActionXXVI Apprendistato
ActionActionXXVII Fiere e mercati
ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
ActionActionXXX Urbanistica
ActionActionXXXI Contabilità
ActionActionXXXII Sport e tempo libero
ActionActionXXXIII Viabilità
ActionActionXXXIV Trasporti
ActionActionXXXV Istruzione
ActionActionXXXVI Patrimonio
ActionActionXXXVII Attività economiche
ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico