In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

c) Legge provinciale 11 giugno 1975, n. 271)
Finanziamento di opere pubbliche nell'interesse degli Enti locali 2)

Visualizza documento intero
1)
Pubblicata nel B.U. 1° luglio 1975, n. 32.
2)
Il titolo è stato modificato dall'art. 1 della L.P. 5 agosto 1983, n. 29.

Art. 3 (Opere interessanti singoli Comuni Criteri di suddivisione del fondo)

(1) Una quota pari al 75 per cento del fondo stanziato in ciascun esercizio finanziario è destinata al finanziamento di opere di interesse dei singoli comuni.6)

(2) Entro 20 giorni dall'entrata in vigore della presente legge, la Giunta provinciale determina le somme spettanti a ciascun Comune, adottando i seguenti criteri:

  1. un ventesimo in parti uguali tra tutti i Comuni;
  2. la rimanente somma:
    1. per il 45% in proporzione diretta alla popolazione residente di ciascun Comune, quale risulta dai più recenti dati ufficiali pubblicati dall'Istituto centrale di statistica;
    2. per il 55% in proporzione alla superficie di ciascun Comune con il limite massimo di un ettaro per abitante.

(3) La ripartizione effettuata a norma del comma precedente è valida per i tre esercizi finanziari contemplati dal piano.

(4) Il totale delle somme assegnate ai singoli Comuni, costituente il fondo di cui al primo comma, è impegnato sull'apposito capitolo del bilancio di previsione con deliberazione della Giunta provinciale.

(5) Fino all'entrata in vigore di piani generali o di settore, è riservata ai Comuni la decisione sull'impiego delle somme loro assegnate.

(6) È riservata al consiglio comunale la decisione sull'impiego, entro i limiti di destinazione di cui all'articolo 2, delle somme assegnate al singolo comune. L'iscrizione nel bilancio comunale e il relativo impiego dei fondi per investimenti pubblici costituisce la prova dell'impiego regolare delle somme stesse.7)

(7) A partire dall'anno finanziario 1988 il fondo di cui al primo comma viene erogato a favore dei comuni in due soluzioni: la prima rata entro il 31 maggio e la seconda rata entro il 30 settembre.8)

6)
Il comma 1 è stato sostituito dall'art. 7 della L.P. 21 gennaio 1991, n. 2.
7)
Il comma 6 è stato sostituito dall'art. 19 della L.P. 28 luglio 2003, n. 12.
8)
Il comma 7 è stato aggiunto dall'art. 10 della L.P. 22 marzo 1988, n. 9.
ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionI Alpinismo
ActionActionII Lavoro
ActionActionIII Miniere
ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
ActionActionV Formazione professionale
ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
ActionActionVII Energia
ActionActionVIII Finanze
ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
ActionActionX Assistenza e beneficenza
ActionActionXI Esercizi pubblici
ActionActionXII Usi civici
ActionActionXIII Ordinamento forestale
ActionActionXIV Igiene e sanità
ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
ActionActionXVI Commercio
ActionActionXVII Artigianato
ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
ActionActionXIX Caccia e pesca
ActionActionXX Protezione antincendi e civile
ActionActionXXI Scuole materne
ActionActionXXII Cultura
ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
ActionActionXXV Agricoltura
ActionActionXXVI Apprendistato
ActionActionXXVII Fiere e mercati
ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
ActionActionA Finanziamento di opere pubbliche
ActionActiona) LEGGE PROVINCIALE 29 agosto 1972, n. 28
ActionActionb) LEGGE PROVINCIALE 24 novembre 1973, n. 78
ActionActionc) Legge provinciale 11 giugno 1975, n. 27
ActionAction Art. 1 (Piano triennale di finanziamento Modalità dell'intervento)
ActionAction Art. 2 (Opere finanziabili)
ActionAction Art. 3 (Opere interessanti singoli Comuni Criteri di suddivisione del fondo)
ActionAction Art. 4
ActionAction Art. 5 (Opere necessarie ed urgenti)
ActionAction Art. 6 (Approvazione dei progetti)
ActionAction Art. 7 (Affidamento dei lavori in concessione)
ActionAction Art. 7/bis (Attività sportive, ricreative e di interesse turistico)
ActionAction Art. 8 (Concessione del contributo Anticipazioni)
ActionAction Art. 9
ActionAction Art. 10 (Obbligo del rendiconto)
ActionAction Art. 11 (Mutui e loro garanzia da parte della Provincia)
ActionAction Art. 12 (Disposizioni finali e transitorie)
ActionAction Art. 13-14
ActionAction Art. 15
ActionAction Art. 16
ActionActiond) LEGGE PROVINCIALE 20 maggio 1976, n. 12
ActionActione) LEGGE PROVINCIALE 16 maggio 1978, n. 21
ActionActionf) LEGGE PROVINCIALE 8 giugno 1978, n. 27
ActionActiong) LEGGE PROVINCIALE 12 giugno 1980, n. 18
ActionActionh) LEGGE PROVINCIALE 7 agosto 1986, n. 24 —
ActionActioni) LEGGE PROVINCIALE 23 aprile 1987, n. 10 —
ActionActionj) LEGGE PROVINCIALE 4 novembre 1987, n. 28
ActionActionB Espropriazioni per causa pubblica utilità
ActionActionC Disposizioni procedurali
ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
ActionActionXXX Urbanistica
ActionActionXXXI Contabilità
ActionActionXXXII Sport e tempo libero
ActionActionXXXIII Viabilità
ActionActionXXXIV Trasporti
ActionActionXXXV Istruzione
ActionActionXXXVI Patrimonio
ActionActionXXXVII Attività economiche
ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico