In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

h) Decreto del Presidente della Provincia 23 febbraio 2009 , n. 101)
Regolamento di cui all'articolo 10 della legge provinciale 21 luglio 1977, n. 21: "Direttive per l'edilizia scolastica"

Visualizza documento intero
1)

Pubblicato nel B.U. 7 aprile 2009, n. 15.

80. Acustica

(1) La realizzazione di una scuola richiede l’adozione di provvedimenti per l’isolamento dal rumore e per una corretta acustica ambientale. Il comfort acustico, un ridotto livello del rumore di fondo ed una chiara percezione dei suoni sono condizioni irrinunciabili per lo svolgimento delle attività didattiche e per la trasmissione, la percezione e l’elaborazione dei contenuti. Un ambiente acusticamente confortevole facilita la comunicazione verbale e l’ascolto, migliora la comunicazione tra alunni ed insegnanti, promuove la concentrazione e l’attenzione.

(2) Nelle aule didattiche, nei locali per la musica, negli auditorium e nelle palestre vanno create condizioni acustiche adatte a garantire una buona comunicazione verbale. In locali per attività collettive quali biblioteche, locali per soggiorno o la pausa, atri e mense va prevista una attenuazione acustica. Allo stesso modo vanno eliminati attraverso idonei sistemi costruttivi, o comunque ridotti ai valori minimi consentiti, i rumori provenienti dall’esterno, da locali adiacenti o da attività presenti nell’edificio.

(3) In considerazione delle esigenze di cui al comma 2, la struttura primaria dell’edificio, e cioè la geometria degli spazi, e la struttura secondaria, ossia l’esecuzione di pareti e solai, nonché l’allestimento interno vanno realizzati in base alle seguenti disposizioni:

  1. decreto del Presidente del Consiglio dei Mini-stri 5 dicembre 1997, n. 417, “Determinazione dei requisiti acustici passivi degli edifici”;

(4) Per il raggiungimento del livello di qualità acustica richiesto vanno prese come riferimento le direttive della Società Svizzera di Acustica SGA – SSA “Acustica di aule scolastiche e altri ambienti per il parlato” dell’11 marzo 2004. Il tempo di riverberazione nei locali ad uso didattico quali aule, aule speciali, locali per attività di gruppo, locali per seminari, auditorium, locali per convegni e per conferenze è definito nella DIN 18041 sulla base dello stato della tecnica.

(5) Nei locali con un livello di rumore elevato vanno adottate idonee misure per il contenimento della pressione sonora.

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionI Alpinismo
ActionActionII Lavoro
ActionActionIII Miniere
ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
ActionActionV Formazione professionale
ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
ActionActionVII Energia
ActionActionVIII Finanze
ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
ActionActionX Assistenza e beneficenza
ActionActionXI Esercizi pubblici
ActionActionXII Usi civici
ActionActionXIII Ordinamento forestale
ActionActionXIV Igiene e sanità
ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
ActionActionXVI Commercio
ActionActionXVII Artigianato
ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
ActionActionXIX Caccia e pesca
ActionActionXX Protezione antincendi e civile
ActionActionXXI Scuole materne
ActionActionXXII Cultura
ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
ActionActionXXV Agricoltura
ActionActionXXVI Apprendistato
ActionActionXXVII Fiere e mercati
ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
ActionActionXXX Territorio e paesaggio
ActionActionXXXI Contabilità
ActionActionXXXII Sport e tempo libero
ActionActionXXXIII Viabilità
ActionActionXXXIV Trasporti
ActionActionXXXV Istruzione
ActionActionA Programmi e orari di insegnamento
ActionActionB Personale insegnante
ActionActionC Organi collegiali
ActionActionD Assistenza scolastica e universitaria
ActionActionE Edilizia scolastica
ActionActiona) Legge provinciale 21 luglio 1977, n. 21
ActionActionb) Legge provinciale 3 agosto 1977, n. 26
ActionActionc) Legge provinciale 18 novembre 1978, n. 60
ActionActiond) Legge provinciale16 ottobre 1992, n. 37
ActionActione) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 18 febbraio 1994, n. 5
ActionActionf) Legge provinciale 11 agosto 1997, n. 11 —
ActionActiong) Decreto del Presidente della Provincia 7 gennaio 2008, n. 2
ActionActionh) Decreto del Presidente della Provincia 23 febbraio 2009 , n. 10
ActionAction Art. 1 (Ambito di applicazione del regolamento)
ActionActionNorme generali
ActionActionLa struttura scolastica
ActionActionRequisiti tecnici e costruttivi
ActionAction 68. Illuminazione
ActionAction 69. Protezione dai raggi solari
ActionAction 70. Oscuramento
ActionAction 71. Isolamento termico/accumulo del calore
ActionAction 72. Impianti di ventilazione
ActionAction 73. Impianti elettrici
ActionAction 74. Illuminazione di sicurezza
ActionAction 75. Impianti di segnalazione acustica
ActionAction 76. Impianto telefonico
ActionAction 77. Allacciamenti per sistemi multimediali e per impianti EDP
ActionAction 78. Prese di corrente
ActionAction 79. Isolamento acustico
ActionAction 80. Acustica
ActionAction 81. Riscaldamento e raffreddamento
ActionAction 82. Caratteristiche delle pavimentazioni
ActionAction 83. Qualità delle finestre e delle facciate di vetro
ActionActionMisure di sicurezza e prevenzione antincendio
ActionActionProgetto organizzativo e procedura di approvazione
ActionActionSuperfici scolastiche per allunno
ActionActionImpianti sportivi
ActionActioni) Decreto del Presidente della Provincia 1 luglio 2019, n. 16
ActionActionj) Decreto del Presidente della Provincia 24 ottobre 2019, n. 25
ActionActionF Disposizioni varie
ActionActionXXXVI Patrimonio
ActionActionXXXVII Attività economiche
ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico