In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

a) Decreto del Presidente della Provincia 7 luglio 2008, n. 321)
Regolamento di esecuzione sulle zone per insediamenti produttivi

Visualizza documento intero
1)
Pubblicato nel Supplemento n. 2 al B.U. 2 settembre 2008, n. 36.

Art. 8 (Assegnazione degli immobili)

(1) Se non è possibile assegnare il diritto di proprietà o se l'ente assegnante non lo ritiene opportuno in considerazione dell'attività che l'assegnatario intende svolgere e delle previsioni in merito all'utilizzo dell'immobile, gli immobili sono assegnati con diritto di superficie, in affitto o in concessione.

(2) La durata del diritto di superficie, del contratto di affitto o della concessione è stabilita nella delibera di assegnazione sulla base di quanto concordato con l'assegnatario.

(3) Gli obblighi di cui all'articolo 49ter decorrono dalla data di adozione della delibera di assegnazione anche nel caso in cui, dopo l'assegnazione e prima della scadenza dei vincoli, sia assegnata la piena proprietà.

(4) Il corrispettivo annuo per l'assegnazione dell'immobile in affitto o in concessione è stabilito sulla base della stima dell'Ufficio estimo provinciale. Il corrispettivo per l'assegnazione in diritto di superficie può essere determinato in un importo in unica soluzione o in un canone annuo. L'ammontare di tali importi è determinato dall'Ufficio estimo provinciale in considerazione della durata del diritto e delle caratteristiche dell'area. I canoni annui per l'assegnazione in affitto, in concessione o con diritto di superficie sono annualmente rivalutati nella misura dello 0,75 per cento dell'indice ISTAT.

(5) In caso di assegnazione con diritto di superficie le sanzioni sono calcolate sulla base del valore di tali diritti in rapporto al diritto di proprietà. Il relativo parametro è determinato nella delibera di assegnazione.

(6) Su richiesta dell'interessato e previo nullaosta della struttura amministrativa competente per la gestione della zona per insediamenti produttivi, alla scadenza del termine ventennale di cui all'articolo 49ter, comma 1, della legge urbanistica provinciale viene richiesta la cancellazione dell'annotazione del vincolo.

(7) Prima della scadenza del termine ventennale di cui all'articolo 49ter, comma 1, della legge urbanistica provinciale, il vincolo può essere cancellato con deliberazione dell'ente competente per la zona per insediamenti produttivi, qualora l'immobile sia stato alienato e siano state interamente pagate le sanzioni previste in caso di vendita.

(8) In caso di assegnazione senza esproprio di cui all'articolo 46, comma 3, della legge urbanistica provinciale, le eventuali sanzioni sono calcolate sulla base del prezzo di assegnazione previsto per le assegnazioni in proprietà.

(9)Qualora al fine di un utilizzo più razionale delle aree produttive il piano di attuazione preveda all’interno dell’area disciplinata dallo stesso lo spostamento di una strada esistente che sia di proprietà del Comune o della Provincia su un’area di proprietà di una impresa a favore della quale è stata disposta l’assegnazione o l’insedia-mento, le due aree vengono permutate sulla base di valori omogenei.5)

5)
L'art. 8, comma 9, è stato aggiunto dall'art. 1, comma 2, del D.P.P. 7 ottobre 2010, n. 35.
ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionI Alpinismo
ActionActionII Lavoro
ActionActionIII Miniere
ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
ActionActionV Formazione professionale
ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
ActionActionVII Energia
ActionActionVIII Finanze
ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
ActionActionX Assistenza e beneficenza
ActionActionXI Esercizi pubblici
ActionActionXII Usi civici
ActionActionXIII Ordinamento forestale
ActionActionXIV Igiene e sanità
ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
ActionActionXVI Commercio
ActionActionXVII Artigianato
ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
ActionActionXIX Caccia e pesca
ActionActionXX Protezione antincendi e civile
ActionActionXXI Scuole materne
ActionActionXXII Cultura
ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
ActionActionXXV Agricoltura
ActionActionXXVI Apprendistato
ActionActionXXVII Fiere e mercati
ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
ActionActionXXX Territorio e paesaggio
ActionActionA
ActionActionB
ActionActionC
ActionActionD
ActionActionE
ActionActionF
ActionActionG
ActionActionH
ActionActionI
ActionActionJ
ActionActionK
ActionActionL
ActionActionM
ActionActionN
ActionActionO
ActionActionP
ActionActionQ
ActionActionR
ActionActionS
ActionActionT
ActionActionU
ActionActiona) Decreto del Presidente della Provincia 7 luglio 2008, n. 32
ActionActionArt. 1 (Ambito di applicazione)
ActionActionArt. 2 (Insediamenti di interesse pubblico - attività di prestazione di servizi)
ActionActionArt. 3 (Attività commerciale - voci merceologiche)
ActionActionArt. 4 (Alloggi di servizio)
ActionActionArt. 5 (Assegnazioni senza espropriazione - utilizzo temporaneo delle aree)
ActionActionArt. 6 (Comunioni e divisioni materiali)
ActionActionArt. 7 (Costi per l'urbanizzazione primaria)   
ActionActionArt. 8 (Assegnazione degli immobili)
ActionActionArt. 9 (Prezzo di assegnazione)
ActionActionArt. 10 (Obblighi per l'assegnatario)
ActionActionArt. 11 (Sanzioni)
ActionActionArt. 12 (Revoca)
ActionActionArt. 13 (Abrogazione)
ActionActionb) Decreto del Presidente della Provincia 21 novembre 2017, n. 43
ActionActionV
ActionActionW
ActionActionX
ActionActionY
ActionActionZ
ActionActionXXXI Contabilità
ActionActionXXXII Sport e tempo libero
ActionActionXXXIII Viabilità
ActionActionXXXIV Trasporti
ActionActionXXXV Istruzione
ActionActionXXXVI Patrimonio
ActionActionXXXVII Attività economiche
ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico