In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

a) Decreto del Presidente della Provincia 7 luglio 2008, n. 321)
Regolamento di esecuzione sulle zone per insediamenti produttivi

Visualizza documento intero
1)
Pubblicato nel Supplemento n. 2 al B.U. 2 settembre 2008, n. 36.

Art. 3 (Attività commerciale - voci merceologiche)

(1) L'autorità competente al rilascio dell'autorizzazione ovvero a ricevere la comunicazione, di cui agli articoli 4, 5, 6 e 7 della legge provinciale 17 febbraio 2000, n. 7, valuta l'omogeneità della voce merceologica e degli articoli richiesti, rispetto all'attività prevalente artigianale o industriale. Sono comunque esclusi gli articoli dell'abbigliamento e del settore alimentare ad eccezione, nel caso di attività prevalente artigianale o industriale di macelleria, delle carni congiuntamente a salumi, insaccati, uova, spezie, erbe aromatiche, salse, crauti, sottaceti e cibo confezionato per cani e gatti. L'autorizzazione può essere rilasciata ovvero la comunicazione inviata solo per una voce merceologica e purchè l'attività prevalente artigianale o industriale venga già svolta nell'edificio in cui si intende esercitare il commercio al dettaglio. Se la ditta richiedente l'autorizzazione esercita più tipi di attività artigianali o industriali, ai fini dell'esame della domanda si considera quella a cui è destinata la superficie maggiore nell'edificio in cui si intende esercitare il commercio al dettaglio. Gli esercizi di commercio al dettaglio di cui all'art. 44/ter, comma 5 della legge urbanistica provinciale possono continuare la loro attività solo con le voci merceologiche già autorizzate, purchè l'attività di commercio al dettaglio, dal rilascio dell'autorizzazione, sia stata effettivamente svolta senza interruzioni, ad eccezione di quelle previste dalle disposizioni provinciali in materia di commercio. Nel caso di esercizi commerciali la cui attività non risulti effettivamente svolta alla data del 31 dicembre 2007, senza che ne sia stata autorizzata la sospensione, la relativa autorizzazione deve essere revocata ai sensi dell'articolo 23 della legge provinciale 17 febbraio 2000, n. 7. L'autorità competente chiede all'interessato una dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà nel caso di dubbi relativi all'effettivo esercizio dell'attività.

(2) Nelle zone per insediamenti produttivi possono essere rilasciate autorizzazioni amministrative per l'esercizio dell'attività di distribuzione di carburanti di cui all'articolo 16 della legge provinciale 17 febbraio 2000, n. 7, e successive modifiche. Possono altresì essere inviate comunicazioni per le forme speciali di vendita al dettaglio di cui agli articoli 11, 12, 13, 14 e 15 della legge provinciale 17 febbraio 2000, n. 7, e successive modifiche.

(3) I locali destinati all'esercizio del commercio al dettaglio devono possedere le caratteristiche di cui all'articolo 8 della legge provinciale 17 febbraio 2000, n. 7, e successive modifiche.

(4) In caso di violazione delle disposizioni di cui al presente articolo, si applicano il procedimento e le sanzioni previsti dall'articolo 22 della legge provinciale 17 febbraio 2000, n. 7, e successive modifiche.

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionI Alpinismo
ActionActionII Lavoro
ActionActionIII Miniere
ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
ActionActionV Formazione professionale
ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
ActionActionVII Energia
ActionActionVIII Finanze
ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
ActionActionX Assistenza e beneficenza
ActionActionXI Esercizi pubblici
ActionActionXII Usi civici
ActionActionXIII Ordinamento forestale
ActionActionXIV Igiene e sanità
ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
ActionActionXVI Commercio
ActionActionXVII Artigianato
ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
ActionActionXIX Caccia e pesca
ActionActionXX Protezione antincendi e civile
ActionActionXXI Scuole materne
ActionActionXXII Cultura
ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
ActionActionXXV Agricoltura
ActionActionXXVI Apprendistato
ActionActionXXVII Fiere e mercati
ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
ActionActionXXX Territorio e paesaggio
ActionActionA
ActionActionB
ActionActionC
ActionActionD
ActionActionE
ActionActionF
ActionActionG
ActionActionH
ActionActionI
ActionActionJ
ActionActionK
ActionActionL
ActionActionM
ActionActionN
ActionActionO
ActionActionP
ActionActionQ
ActionActionR
ActionActionS
ActionActionT
ActionActionU
ActionActiona) Decreto del Presidente della Provincia 7 luglio 2008, n. 32
ActionActionArt. 1 (Ambito di applicazione)
ActionActionArt. 2 (Insediamenti di interesse pubblico - attività di prestazione di servizi)
ActionActionArt. 3 (Attività commerciale - voci merceologiche)
ActionActionArt. 4 (Alloggi di servizio)
ActionActionArt. 5 (Assegnazioni senza espropriazione - utilizzo temporaneo delle aree)
ActionActionArt. 6 (Comunioni e divisioni materiali)
ActionActionArt. 7 (Costi per l'urbanizzazione primaria)   
ActionActionArt. 8 (Assegnazione degli immobili)
ActionActionArt. 9 (Prezzo di assegnazione)
ActionActionArt. 10 (Obblighi per l'assegnatario)
ActionActionArt. 11 (Sanzioni)
ActionActionArt. 12 (Revoca)
ActionActionArt. 13 (Abrogazione)
ActionActionb) Decreto del Presidente della Provincia 21 novembre 2017, n. 43
ActionActionV
ActionActionW
ActionActionX
ActionActionY
ActionActionZ
ActionActionXXXI Contabilità
ActionActionXXXII Sport e tempo libero
ActionActionXXXIII Viabilità
ActionActionXXXIV Trasporti
ActionActionXXXV Istruzione
ActionActionXXXVI Patrimonio
ActionActionXXXVII Attività economiche
ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico