In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

c) DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 13 novembre 2006, n. 611)
Regolamento di esecuzione circa la costruzione e l'esercizio di impianti a fune in servizio pubblico

Visualizza documento intero

 

Formula di calcolo del costo di costruzione di impianti funiviari in servizio pubblico

(1) Il costo convenzionale di costruzione espresso in euro (P) di una funivia bifune a va e vieni è dato dalla seguente formula:

P = (A*L³ + B*L² + C*L + D) + ((A’*N² + B’*N + C’) * (N - 87,5)) + (S*(A’’*N + B”))

nella quale devono essere inseriti i seguenti valori:

A= 5,0000E-05

B= -6,1600E-01

C= 3,0312E+03

D= 1,0000E+07

A'= 3,2231E-14

B'= -5,0735E+02

C'= 1,0571E+05

A''= 3,7391E+03

B''= 2,3876E+05

L = lunghezza inclinata dell’impianto funiviario espressa in metri con approssimazione a due cifre decimali. Per gli impianti bifune a va e vieni la lunghezza inclinata è data dalla somma delle corde geometriche delle singole campate; per le campate estreme la corda va riferita agli appoggi delle funi portanti

N = capacità della cabina

S = numero dei sostegni

Per una funivia bifune a va e vieni tipo funifor con una sola vettura vale: P x 0,69

Per una funivia bifune a va e vieni tipo funifor con due vetture vale: P x 1,08

Il costo convenzionale espresso in euro (P) di una funivia di altra tipologia è dato dalla seguente formula:

P = (A*L² + B*L + C) + (Q – Q’) x (Aq*L + Bq)

nella quale, a seconda della categoria di impianto, sono da inserire i seguenti valori:

categoriaimpianto

A

B

C

Q‘

Aq

Bq

cabinovia trifune ad ammorsamento automatico 3S

1,0712E-01

2,6580E+03

1,6350E+07

3.000

5,0843E-01

2,2915E+03

cabinovia bifune ad ammorsamento automatico 2S, di lunghezza fino a 4500 m

-7,4149E-01

7,8662E+03

5,3725E+06

3.000

4,1715E-01

1,6019E+03

cabinovia bifune ad ammorsamento automatico 2S, di lunghezza superiore a 4500 m

1,1951E+03

2,0701E+07

5,3725E+06

3.000

4,1715E-01

1,6019E+03

cabinovia ad ammorsamento automatico a 12 - 16 posti,di lunghezza fino a 3500 m

 

-3,4368E-01

3,5174E+03

5,5367E+06

3.000

3,3657E-01

7,9374E+02

cabinovia ad ammorsamento automatico a 12 - 16 posti, di lunghezza superiore a 3500 m

1,0001E+03

1,0114E+07

5,5367E+06

3.000

3,3657E-01

7,9374E+02

cabinovia ad ammorsamento automatico a 8 - 10 posti,di lunghezza fino a 3500 m

-3,1442E-01

3,2179E+03

5,0652E+06

3.000

3,0791E-01

7,2614E+02

cabinovia ad ammorsamento automatico a 8 - 10 posti,di lunghezza superiore a3500 m

1,0073E+03

8,8390E+06

5,0652E+06

3.000

3,0791E-01

7,2614E+02

cabinovia ad ammorsamento automatico a 6 posti,di lunghezza fino a 3500 m

-3,1442E-01

3,2179E+03

5,0652E+06

2.400

3,0791E-01

7,2614E+02

cabinovia ad ammorsamento automatico a 6 posti,di lunghezza superiore a3500 m

1,0073E+03

8,8390E+06

5,0652E+06

2.400

3,0791E-01

7,2614E+02

Telemix

4,1716E-01

1,4050E+03

6,3949E+06

2.400

4,2753E-01

9,4087E+02

seggiovia ad ammorsamento automatico a 8 posti

1,0798E-01

1,5672E+03

4,7779E+06

2.600

2,0526E-01

4,4496E+02

seggiovia ad ammorsamento automatico a 6 posti

1,0803E-01

1,5680E+03

4,3021E+06

2.600

1,8996E-01

4,1362E+02

seggiovia ad ammorsamento automatico a 4 posti

9,3996E-02

1,3637E+03

3,7636E+06

2.400

5,2818E-01

1,1501E+03

seggiovia tri- o quadriposto ad attacchi fissi

-4,3176E-01

2,7925E+03

6,8793E+05

2.400

6,2344E-01

2,8762E+02

seggiovia mono-biposto ad attacchi fissi

4,7486E-02

1,3232E+03

9,3729E+05

1.200

7,1669E-01

4,4083E+02

sciovia a fune alta

6,7416E-02

5,3318E+02

3,0914E+05

   900

1,0440E-01

4,7548E+01

L = lunghezza inclinata dell’impianto funiviario espressa in metri con approssimazione a due cifre decimali. Per gli impianti a moto continuo la lunghezza inclinata è data dalla somma delle corde geometriche delle singole campate; per le campate estreme la corda va riferita all’asse delle pulegge, motrice e di rinvio, con il dispositivo di tensione in posizione intermedia.

Q = portata oraria concessa per l’impianto in oggetto.

Per cabinovie ad ammorsamento automatico con stazione intermedia su un ramo il costo P aumenta del 18%, mentre una stazione intermedia o di deviazione su entrambi i rami fa aumentare il costo P del 25%.

Per seggiovie ad ammorsamento automatico il costo P aumenta del 15% con una stazione intermedia su un ramo.

Con seggiole carenate il costo P di seggiovie ad ammorsamento automatico aumenta dell’11%.

Per ogni metro di altezza dei sostegni di una cabinovia trifune ad ammorsamento automatico sono conteggiati euro 38.000,00 aggiuntivi a P.

Il costo convenzionale di una cabinovia in servizio urbano è pari a quello della tabella sopra riportata, incrementato del 10%.

Il costo P di una sciovia a fune bassa è pari al 30% di quello di una sciovia a fune alta.

(2) La seguente tabella riporta, espressi come valore percentuale del costo convenzionale P, i costi parziali per categoria di impianto, esclusi gli eventuali costi aggiuntivi di cui ai successivi punti (3) e (5):

categoria impianto

A

B

C

cabinovia ad ammorsamento automatico a 12 - 16 posti

76,78

12,22

11,00

cabinovia ad ammorsamento automatico a 6 - 10 posti

76,49

12,08

11,43

telemix

76,78

12,22

11,01

seggiovia ad ammorsamento automatico a 8 posti

76,29

12,40

11,31

seggiovia ad ammorsamento automatico a 6 posti

76,29

12,40

11,31

seggiovia ad ammorsamento automatico a 4 posti

75,37

12,81

11,82

seggiovia triposto o quadriposto ad attacchi fissi

73,92

12,96

13,12

seggiovia mono-biposto ad attacchi fissi

74,32

12,01

13,67

sciovia a fune alta

69,52

14,30

16,18

A = costi relativi alle opere elettromeccaniche franco ditta costruttrice

B = costi relativi alle opere edili strettamente indispensabili all’impianto funiviario

C = costi relativi a trasporti, montaggi, allacciamenti elettrici, rilievi, tracciamenti, direzione lavori, progetti architettonici, collaudi, altro

Possono essere riconosciuti aumenti dei costi parziali fino al 30% per le opere edili e fino al 20% per gli altri costi, fermo restando il costo convenzionale P.

(3) Il costo convenzionale per la fornitura e l’installazione della pedana mobile per le seggiovie ad attacchi fissi, inteso come costo aggiuntivo a P, è pari a euro 180.000,00.

(4) Per la determinazione dei costi sia per la manutenzione ordinaria o straordinaria sia per le migliorie qualitative o innovazioni tecnologiche si ricorre, a seconda dei casi, a preventivi o consuntivi, limitando in ogni caso il costo massimo al costo convenzionale P di un equivalente impianto nuovo.

(5)  Per le categorie di impianti alle quali non sia applicabile la formula di cui ai punti (1) e (2), come ad esempio nel caso di funicolari, ascensori inclinati, ecc., o per costi aggiuntivi al costo convenzionale P, dovuti a soluzioni tecniche particolarmente onerose, il costo si desume dal preventivo di spesa oppure dal conto consuntivo.

1)
Pubblicato nel B.U. 19 dicembre 2006, n. 51.
ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionI Alpinismo
ActionActionII Lavoro
ActionActionIII Miniere
ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
ActionActionV Formazione professionale
ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
ActionActionVII Energia
ActionActionVIII Finanze
ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
ActionActionX Assistenza e beneficenza
ActionActionXI Esercizi pubblici
ActionActionXII Usi civici
ActionActionXIII Ordinamento forestale
ActionActionXIV Igiene e sanità
ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
ActionActionXVI Commercio
ActionActionXVII Artigianato
ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
ActionActionXIX Caccia e pesca
ActionActionXX Protezione antincendi e civile
ActionActionXXI Scuole materne
ActionActionXXII Cultura
ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
ActionActionXXV Agricoltura
ActionActionXXVI Apprendistato
ActionActionXXVII Fiere e mercati
ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
ActionActionXXX Territorio e paesaggio
ActionActionXXXI Contabilità
ActionActionXXXII Sport e tempo libero
ActionActionXXXIII Viabilità
ActionActionXXXIV Trasporti
ActionActionA Disciplina delle linee di trasporto funiviario
ActionActiona) DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 8 maggio 2001, n. 21
ActionActionb) Legge provinciale 30 gennaio 2006, n. 1
ActionActionc) DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 13 novembre 2006, n. 61
ActionActionArt. 1 (Ambito di applicazione)
ActionActionArt. 2 (Definizioni)
ActionActionArt. 3 (Caratteristiche dei veicoli)
ActionActionArt. 4 (Domanda e documentazione)
ActionActionArt. 5 (Procedimento in caso di concorrenza)
ActionActionArt. 6 (Modifica della concessione)
ActionActionArt. 7 (Rinnovo della concessione)
ActionActionArt. 8 (Cessione della linea)
ActionActionArt. 9 (Indennità per la revoca della concessione)
ActionActionArt. 10 (Sistema di linea)
ActionActionArt. 11 (Progetto preliminare)
ActionActionArt. 12 (Progetto funiviario definitivo)
ActionActionArt. 13 (Progetto funiviario esecutivo)
ActionActionArt. 14 (Analisi e relazione di sicurezza)
ActionActionArt. 15 (Assenza di pericolo da frane e valanghe)
ActionActionArt. 16 (Relazione sulle finalità dell'impianto)
ActionActionArt. 17 (Ammontare del deposito cauzionale)
ActionActionArt. 18 (Domanda di collaudo)
ActionActionArt. 19 (Tariffe, orari, assicurazioni)
ActionActionArt. 20 (Oneri di sorveglianza e di collaudo)
ActionActionArt. 21 (Regolamento di esercizio)
ActionActionArt. 22 (Sorveglianza sugli impianti)
ActionActionArt. 23 (Revisioni speciali degli impianti)
ActionActionArt. 24 (Revisioni generali degli impianti)
ActionActionArt. 25 (Contrassegno distintivo)
ActionActionArt. 25/bis (Contratti di servizio)
ActionActionArt. 25/ter (Elenco degli impianti di risalita di paese e degli impianti a fune dei piccoli comprensori sciistici)  
ActionActionArt. 25/quater (Disposizione transitoria)
ActionActionArt. 25/quinquies (Disposizione transitoria)
ActionActionArt. 26 (Entrata in vigore)
ActionActionArt. 27 (Abrogazione)
ActionActionAllegato A (articolo 9 e 20)
ActionActionAllegato B (articolo 19)
ActionActionMinimi di garanzia per l'assicurazione della responsabilità civile per le linee funiviarie
ActionActionContributo per spese di sorveglianza
ActionActionCompenso professionale per collaudo di impianti a fune
ActionActionContrassegno distintivo di riconoscimento dell'addetto agli impianti funiviari a contatto con il pubblico
ActionAction(Articolo 25/ter)  
ActionActiond) Decreto del Presidente della Provincia 5 dicembre 2012, n. 45
ActionActione) Decreto del Presidente della Provincia 28 dicembre 2017, n. 46
ActionActionf) Decreto del Presidente della Provincia 26 gennaio 2018, n. 2
ActionActiong) Decreto del Presidente della Provincia 12 novembre 2020, n. 41
ActionActionh) Decreto del Presidente della Provincia 27 novembre 2020, n. 45
ActionActionB Provvedimenti per la costruzione e la gestione di impianti funiviari
ActionActionC Provvedimenti per il trasporto di persone su strada
ActionActionD Disposizioni varie
ActionActionXXXV Istruzione
ActionActionXXXVI Patrimonio
ActionActionXXXVII Attività economiche
ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico