In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

c) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 2 luglio 1997, n. 221)
Regolamento di esecuzione per lo svolgimento delle elezioni del Consiglio scolastico provinciale

Visualizza documento intero
1)
Pubblicato nel B.U. 26 agosto 1997, n. 39.

Art. 24 (Attribuzione dei seggi)  

(1) Ricevuti i verbali la Commissione elettorale provinciale somma i voti, tenendoli differenziati per categoria riportate dalle singole liste e dai singoli candidati.

(2) L'assegnazione dei seggi avviene nel modo seguente: Il totale dei voti di tutte le liste della categoria è diviso per il numero delle persone da eleggere. In tal modo si ottiene il quoziente elettorale.

(3) Per ciascuna lista gli eletti saranno tanti quante volte il quoziente elettorale sarà contenuto nella cifra elettorale della lista stessa.

(4) I posti eventualmente ancora vacanti spettano alle liste che riportano i resti maggiori. Partecipano anche le liste che non hanno raggiunto un quoziente intero per l'attribuzione di un seggio.

(5) In caso di parità di voti fra i resti di due o più liste deve essere preferita la lista alla quale è stato attribuito il maggior numero di seggi. In caso di parità di seggi si procederà per sorteggio.

(6) Entro ciascuna lista l'ordine dei candidati è stabilito in base ai voti di preferenza ottenuti.

(7) In caso di parità di voti di preferenza tra due o più candidati della stessa lista, sono proclamati eletti i candidati secondo l'ordine di collocazione nella lista; lo stesso criterio si osserva nel caso in cui i candidati non abbiano ottenuto alcun voto di preferenza.

(8) Qualora una categoria elettorale non presentasse alcuna lista di candidati, i relativi seggi rimarranno vacanti.

(9) Se ad una lista spettano più posti di quanti sono i suoi candidati, i posti eccedenti sono distribuiti tra le altre liste, secondo l'ordine dei quozienti.

(10) La rappresentanza dei diversi ordini e gradi di scuola per la categoria di cui all'articolo 3 comma 2 lettera d) della legge è garantita come segue:

  1. per il gruppo linguistico tedesco: almeno due rappresentanti per ogni ordine e grado di scuola;
  2. per il gruppo linguistico italiano: almeno un rappresentante per ogni ordine e grado di scuola.

(11) Qualora in base alle norme del presente articolo non risultino le rappresentanze di cui al comma precedente nonché all'articolo 3, comma 2, lettera c), della legge e all'articolo 3, comma 3, ultimo periodo della legge, la commissione elettorale provinciale attribuisce l'ultimo dei seggi assegnati, con le modalità di cui ai commi precedenti, al candidato appartenente all'ordine o grado di scuola non rappresentato e che, nell'ambito della lista cui spetti l'attribuzione dell'ultimo seggio, abbia riportato il maggior numero di preferenze. Qualora nella lista non sia compreso un candidato dell'ordine o grado di scuola non rappresentato, il seggio è attribuito alla lista che riporta i resti maggiori.

(12) Il candidato che per effetto di quanto disposto al comma precedente non viene proclamato eletto, rimane primo nella graduatoria dei candidati non eletti della propria lista.

(13) Qualora nel corso del periodo di carica del Consiglio scolastico provinciale, per il venire a mancare di un membro, non sia più data la rappresentanza dei diversi ordini e gradi di scuola a sensi dei commi precedenti, si procede a norma del comma 11.

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionI Alpinismo
ActionActionII Lavoro
ActionActionIII Miniere
ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
ActionActionV Formazione professionale
ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
ActionActionVII Energia
ActionActionVIII Finanze
ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
ActionActionX Assistenza e beneficenza
ActionActionXI Esercizi pubblici
ActionActionXII Usi civici
ActionActionXIII Ordinamento forestale
ActionActionXIV Igiene e sanità
ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
ActionActionXVI Commercio
ActionActionXVII Artigianato
ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
ActionActionXIX Caccia e pesca
ActionActionXX Protezione antincendi e civile
ActionActionXXI Scuole materne
ActionActionXXII Cultura
ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
ActionActionXXV Agricoltura
ActionActionXXVI Apprendistato
ActionActionXXVII Fiere e mercati
ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
ActionActionXXX Urbanistica
ActionActionXXXI Contabilità
ActionActionXXXII Sport e tempo libero
ActionActionXXXIII Viabilità
ActionActionXXXIV Trasporti
ActionActionXXXV Istruzione
ActionActionA Programmi e orari di insegnamento
ActionActionB Personale insegnante
ActionActionC Organi collegiali
ActionActiona) Legge provinciale18 ottobre 1995, n. 20
ActionActionb) Legge provinciale 12 dicembre 1996, n. 24
ActionActionc) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 2 luglio 1997, n. 22
ActionAction Art. 1 (Ambito di applicazione)
ActionAction Art. 2 (Indizione delle elezioni)  
ActionAction Art. 3 (Richiesta di designazione dei rappresentanti)
ActionAction Art. 4 (Commissione elettorale provinciale e seggi elettorali)
ActionAction Art. 5 (Commissione elettorale provinciale)
ActionAction Art. 6 (Seggi elettorali nelle scuole)
ActionAction Art. 7 (Elezioni dei rappresentanti dei genitori e degli studenti)
ActionAction Art. 8 (L'elettorato attivo e passivo)  
ActionAction Art. 9 (Elettorato attivo e passivo del personale docente, direttivo ed ispettivo)
ActionAction Art. 10 (Elettorato attivo e passivo del personale educatore ed assistente per gli alunni handicappati nonché del personale amministrativo)
ActionAction Art. 11 (Elettorato attivo e passivo dei genitori e degli studenti delle scuole secondarie superiori)
ActionAction Art. 12 (Formazione degli elenchi elettorali)
ActionAction Art. 13 (Personale educativo del convitto "Damiano Chiesa")
ActionAction Art. 14 (Formazione delle liste dei candidati)
ActionAction Art. 15 (Autenticazione delle firme dei candidati e dei presentatori di lista)
ActionAction Art. 16 (Presentazione delle liste dei candidati)
ActionAction Art. 17 (Esposizione delle liste dei candidati e verifica della loro regolarità)
ActionAction Art. 18 (Rappresentanti di lista)
ActionAction Art. 19 (Presentazione dei candidati e dei programmi)
ActionAction Art. 20 (Schede elettorali e verbali)
ActionAction Art. 21 (Modalità di votazione)
ActionAction Art. 22 (Operazioni di scrutinio)
ActionAction Art. 23 (Indicazioni per lo scrutinio)
ActionAction Art. 24 (Attribuzione dei seggi)  
ActionAction Art. 25 (Adempimenti per la proclamazione degli eletti)
ActionAction Art. 26 (Ricorsi)
ActionAction Art. 27 (Prima convocazione)
ActionAction Art. 27/bis (Elezioni suppletive delle rappresentanze dei genitori e degli studenti)
ActionAction Art. 28 (Abrogazioni)
ActionAction Art. 29 (Entrata in vigore)
ActionActionD Assistenza scolastica e universitaria
ActionActionE Edilizia scolastica
ActionActionF Disposizioni varie
ActionActionXXXVI Patrimonio
ActionActionXXXVII Attività economiche
ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico