In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

b) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 24 agosto 1995, n. 401)
Approvazione di un emblema unitario per contraddistinguere "l'impresa di maestro artigiano"

1)

Pubblicato sul B.U. 24 ottobre 1995, n. 48.

Art. 1

(1) L'emblema unitario per contraddistinguere "l'impresa di maestro artigiano" è approvato.

(2) L'impresa che intende usare la denominazione di "impresa di maestro artigiano" ai sensi dell'articolo 4, comma 7 del decreto del Presidente della giunta provinciale 9 novembre 1990, n. 28, unitamente ad un emblema, è tenuta a servirsi dell'emblema allegato.

(3) L'emblema può essere usato con un testo bilingue oppure monolingue, come risulta dall'allegato ed ha le seguenti caratteristiche:

  1. compreso il testo l'emblema ha un formato alto con le seguenti proporzioni: larghezza 10,5 cm x altezza 24,5 cm;
  2. in mezzo ad un fondo bianco o grigiochiaro è piazzata una M incorniciata del formato = larghezza 5,5 cm ed altezza 4,7 cm, significando "maestro", sorretta da due mani stilizzate, quale simbolo di "artigianato". Sopra la M è piazzata nella versione in lingua italiana, disposta su tre righe, la dicitura "Impresa di maestro artigiano", nella versione in lingua tedesca, su tre righe, la dicitura "Meisterbetrieb des Handwerks", nella versione bilingue, su quattro righe, la dicitura, "Meisterbetrieb - Impresa di maestro artigiano". Sotto la M è disposto nella lingua desiderata il testo "gemäß Handwerksordnung der Autonomen Provinz Bozen" - "Conforme all'ordinamento dell'artigianato della Provincia Autonoma di Bolzano". Sotto il testo è collocato lo stemma della Provincia in un formato minuscolo;
  3. il testo, le righe e l'orlatura sono tenuti in colore nero, mentre la parte sinistra della M e per l'aquila si usa esclusivamente il colore rosso originale dello stemma provinciale;
  4. con le stesse caratteristiche grafiche l'emblema può essere usato in modo trilingue con l'espressione ladina - ESERCIZE DE MAESTER ARTEJAN - oppure monolingue con la medesima espressione. Sotto la M è disposto il testo "ALDO DL URDENAMENT DL ARTEJANAT DLA PROVINZIA AUTONOMA DE BULSAN";

(4) L'Associazione Provinciale per l'Artigianato e l'Unione Artigiani Altoatesini sono autorizzati ad introdurre e destribuire l'emblema.

(5) Il decreto del 29 luglio 1994, n. 39 con il medesimo oggetto è revocato.

Il presente decreto sarà pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione. È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.

indice
ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionI Alpinismo
ActionActionII Lavoro
ActionActionIII Miniere
ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
ActionActionV Formazione professionale
ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
ActionActionVII Energia
ActionActionVIII Finanze
ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
ActionActionX Assistenza e beneficenza
ActionActionXI Esercizi pubblici
ActionActionXII Usi civici
ActionActionXIII Ordinamento forestale
ActionActionXIV Igiene e sanità
ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
ActionActionXVI Commercio
ActionActionXVII Artigianato
ActionActionA Provvidenze per l' artigianato
ActionActionB Ordinamento dell' artigianato
ActionActiona) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 19 settembre 1991, n. 21
ActionActionb) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 24 agosto 1995, n. 40
ActionAction Art. 1
ActionActionemblema 1
ActionActionemblema 2
ActionActionc) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 4 maggio 2000, n. 19 —
ActionActiond) Legge provinciale 25 febbraio 2008, n. 1
ActionActione) Decreto del Presidente della Provincia 19 maggio 2009 , n. 27
ActionActionf) Decreto del Presidente della Provincia 25 marzo 2013, n. 8
ActionActiong) Decreto del Presidente della Provincia 7 aprile 2017, n. 13
ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
ActionActionXIX Caccia e pesca
ActionActionXX Protezione antincendi e civile
ActionActionXXI Scuole materne
ActionActionXXII Cultura
ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
ActionActionXXV Agricoltura
ActionActionXXVI Apprendistato
ActionActionXXVII Fiere e mercati
ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
ActionActionXXX Urbanistica
ActionActionXXXI Contabilità
ActionActionXXXII Sport e tempo libero
ActionActionXXXIII Viabilità
ActionActionXXXIV Trasporti
ActionActionXXXV Istruzione
ActionActionXXXVI Patrimonio
ActionActionXXXVII Attività economiche
ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico