In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

b) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 31 maggio 1995, n. 251) 2)
Regolamento in materia di procedure negoziate e d'acquisti e servizi in economia

Visualizza documento intero
1)
Pubblicato nel B.U. 4 luglio 1995, n. 31.
2)
Il titolo è stato prima sostituito dall'art. 1 del D.P.P. 23 dicembre 2003, n. 57, e poi così modificato dall'art. 3, comma 1, del D.P.P. 14 aprile 2015, n. 8.

Art. 3 (Svolgimento delle procedure negoziate)

(1) Per la stipulazione di contratti aventi ad oggetto forniture o servizi d'importo stimato compreso tra euro 40.000,00 ed euro 100.000,00, al netto di I.V.A., ovvero concernenti prestazioni di natura intellettuale, anche non regolamentata, di importo stimato compreso tra euro 100.000,00 e la soglia di applicazione delle direttive comunitarie 93/36/CE e 92/50/CE di cui al comma 16 dell'articolo 6 della legge provinciale 22 ottobre 1993, n. 17, e successive modifiche ed integrazioni, sono richiesti almeno cinque preventivi redatti secondo le indicazioni contenute nella lettera d'invito, che può essere spedita anche in forma di telegramma, telefax o e-mail.5)

(2) Di norma la lettera d'invito contiene:

  1. l'oggetto della prestazione;
  2. il luogo di esecuzione;
  3. le penalità per il ritardo;
  4. le eventuali garanzie;
  5. le caratteristiche tecniche;
  6. la qualità e la modalità di esecuzione;
  7. il prezzo base;
  8. le modalità di pagamento;
  9. le modalità di scelta del contraente;
  10. i criteri di aggiudicazione;
  11. il termine ultimo per la ricezione delle offerte;
  12. la durata del contratto;
  13. l'informazione circa l'obbligo di assoggettarsi alle condizioni e penalità previste, e la facoltà, per l'amministrazione, di provvedere all'esecuzione dell'obbligazione a spese delle ditte aggiudicatarie e di rescindere il contratto mediante semplice denuncia, nei casi in cui l'aggiudicatario venga meno ai patti essenziali concordati;
  14. quant'altro ritenuto necessario per meglio definire la natura dell'intervento.

(3) L'esame dei preventivi e l'aggiudicazione del servizio o della fornitura avviene, in relazione a quanto previsto nella lettera d'invito, in base

  1. al prezzo più basso, in via esclusiva, ovvero, a seconda della natura del contratto,
  2. ponderatamente con altri requisiti quali il termine di esecuzione o di consegna, il costo di utilizzazione, il rendimento, la qualità, il carattere estetico e funzionale, il valore tecnico, il servizio successivo alla vendita e all'assistenza tecnica.

(4) Nel caso di aggiudicazione ai sensi del comma 3, lettera b), nella lettera d'invito devono essere menzionati i criteri di aggiudicazione di cui si prevede l'applicazione, possibilmente nell'ordine decrescente d'importanza.

(5) Per l'individuazione dei prezzi di base va fatto riferimento alle rilevazioni di mercato o agli importi previsti nelle convenzioni quadro definite dalla Consip S.p.A.

(6) Si può prescindere dalla richiesta di una pluralità di preventivi nei casi in cui gli importi stimati dei contratti siano inferiori ad euro 40.000,00, al netto di I.V.A., ovvero prestazioni di natura intellettuale, anche non regolamentate, fino a euro 100.000,00, al netto di I.V.A., fermo restando l'obbligo di motivare la scelta del fornitore o prestatore. 6)

(7) Si può, altresì, prescindere dalla richiesta di più preventivi quando ricorrono i casi di cui al comma 20 dell'articolo 6 della legge provinciale 22 ottobre 1993, n. 17, e successive modifiche, fatto salvo quanto disposto nel comma 21 dello stesso articolo.7)

5)
L'art. 3, comma 1, è stato così modificato dall'art. 1, comma 2, del D.P.P. 14 aprile 2015, n. 8.
6)
L'art. 3, comma 6, è stato così modificato dall'art. 1, comma 2, del D.P.P. 14 aprile 2015, n. 8.
7)
L'art. 3 è stato sostituito dall'art. 4 del D.P.P. 23 dicembre 2003, n. 57.
ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionI Alpinismo
ActionActionII Lavoro
ActionActionIII Miniere
ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
ActionActionV Formazione professionale
ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
ActionActionVII Energia
ActionActionVIII Finanze
ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
ActionActionX Assistenza e beneficenza
ActionActionXI Esercizi pubblici
ActionActionXII Usi civici
ActionActionXIII Ordinamento forestale
ActionActionXIV Igiene e sanità
ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
ActionActionXVI Commercio
ActionActionXVII Artigianato
ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
ActionActionXIX Caccia e pesca
ActionActionXX Protezione antincendi e civile
ActionActionXXI Scuole materne
ActionActionXXII Cultura
ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
ActionActionXXV Agricoltura
ActionActionXXVI Apprendistato
ActionActionXXVII Fiere e mercati
ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
ActionActionA Finanziamento di opere pubbliche
ActionActionB Espropriazioni per causa pubblica utilità
ActionActionC Disposizioni procedurali
ActionActiona) Legge provinciale 21 ottobre 1992, n. 38
ActionActionb) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 31 maggio 1995, n. 25
ActionAction Art. 1 (Oggetto del provvedimento)   
ActionAction Art. 2 (Titolare delle procedure negoziate)
ActionAction Art. 3 (Svolgimento delle procedure negoziate)
ActionAction Art. 4 (Svolgimento delle procedure negoziate tramite gara informale)
ActionAction Art. 5 (Formazione ed esecuzione del contratto)
ActionAction Art. 6 (Rinvio)
ActionAction Art. 7 (Pubblicazione dei bandi di gara sopra la soglia comunitaria)
ActionAction Art. 7/bis (Redazione e modalità di pubblicazione e termini)
ActionAction Art. 8 (Beni e servizi in economia)    
ActionAction Art. 9 (Manifestazioni di riconoscimento)
ActionAction Art. 10 (Relazioni informative)
ActionAction Art. 10/bis (Responsabilità)
ActionAction Art. 11
ActionAction Art. 12  (Servizio economale)
ActionAction Art. 13
ActionActionc) Decreto del Presidente della Provincia 5 luglio 2001, n. 41
ActionActiond) Decreto del Presidente della Provincia 6 maggio 2002, n. 14
ActionActione) Decreto del Presidente della Provincia25 marzo 2004, n. 11 
ActionActionf) Legge provinciale 16 novembre 2007, n. 12
ActionActiong) Decreto del Presidente della Provincia 26 ottobre 2009 , n. 48
ActionActionh) Legge provinciale 19 gennaio 2012, n. 3
ActionActioni) Legge provinciale 17 dicembre 2015, n. 16
ActionActionj) Legge provinciale 27 gennaio 2017, n. 1
ActionActionk) Legge provinciale 9 luglio 2019, n. 3
ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
ActionActionXXX Urbanistica
ActionActionXXXI Contabilità
ActionActionXXXII Sport e tempo libero
ActionActionXXXIII Viabilità
ActionActionXXXIV Trasporti
ActionActionXXXV Istruzione
ActionActionXXXVI Patrimonio
ActionActionXXXVII Attività economiche
ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico