In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

e) Accordo 5 maggio 2009 1)
Accordo a livello provinciale per la disciplina dei rapporti con i medici specialisti ambulatoriali - parte normativa - (valido dal 1° gennaio 2008 al 31 dicembre 2010)
1

Visualizza documento intero
1)
Pubblicato nel B.U. 26 maggio 2009, n. 22.

Art. 10 (Comitato consultivo zonale)

(1)  Per tutto l’ambito territoriale della provincia è costituito con provvedimento dell’Amministrazione provinciale un unico comitato consultivo zonale.

(2)  Il comitato ha sede presso il Comprensorio Sanitario di Bolzano.

(3)  Il Comprensorio Sanitario di Bolzano, sede del Comitato zonale, è tenuto ad assicurare i mezzi finanziari, i locali ed il personale assegnato per livelli funzionali a tale attività, facente parte della sua struttura amministrativa, per lo svolgimento dei compiti del Comitato e per consentire al segretario l’espletamento di tutte le funzioni attribuite al comitato stesso.

(4) Il Comitato è composto da:

  1. 3 rappresentanti dei Comprensori, designati dal Direttore generale dell’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige. Il rappresentante del Comprensorio di Bolzano ne assume la presidenza.
  2. 3 rappresentanti dei medici specialisti ambulatoriali designati dal Sindacato firmatario del presente accordo.

(5)  Oltre ai titolari, saranno rispettivamente nominati, con le stesse modalità, altrettanti membri supplenti i quali subentreranno in caso di assenza di uno o più titolari.

(6)  Il Comitato svolge i seguenti compiti:

  1. gestione unitaria del rapporto relativamente agli specialisti che operano presso più Comprensori dello stesso ambito zonale, nonché tenuta ed aggiornamento di un apposito schedario dei singoli specialisti incaricati presso i singoli Comprensori con l'indicazione dei giorni e dell'orario di attività in ciascun presidio, delle date di conseguimento dell'incarico e degli incrementi orari, delle attività rilevanti ai fini della determinazione dei massimali orari di cui all'articolo 3, del sopravvenire di motivi di incompatibilità di cui all'articolo 2, della certificazione dello stato di servizio dei sanitari, nonchè di ogni altra attività prevista dal presente Accordo;
  2. indicazione, al Comprensorio che deve conferire l’incremento di orario, del nominativo dello specialista avente diritto a ricoprire il turno vacante;
  3. evidenziazione ed aggiornamento delle posizioni degli specialisti incaricati ai fini della formulazione ai Comprensori, sulla base delle domande ricevute, delle proposte di trasferimento o accentramento dell'incarico in una sede più vicina alla residenza dello specialista anche nell'ambito dello stesso Comune;
  4. procedure di cui agli articoli 4 e 5 del presente Accordo;
  5. il Comitato zonale formula proposte ed esprime pareri in ordine ai provvedimenti di competenza provinciale, in merito alla corretta ed uniforme interpretazione delle norme del presente Accordo ed alla rapida applicazione delle stesse;
  6. il Comitato zonale svolge funzioni consultive a richiesta delle parti interessate.

(7)  Il Comitato zonale svolge funzioni consultive a richiesta dei Direttori di Comprensorio in merito alle attività specialistiche previste dal presente Accordo.

(8)  Il Comitato zonale qualora, a richiesta di una delle parti, debba trattare specifici aspetti riguardanti un singolo Comprensorio è integrato dal legale rappresentante del Comprensorio interessato o da un suo delegato e da uno specialista titolare d'incarico designato dai componenti di parte medica membri del Comitato zonale.

(9)  Il Comitato zonale si riunisce almeno due volte l`anno e in tutti i casi di richiesta di una delle parti.

(10)  Le funzioni di Segretario sono svolte da un dipendente amministrativo indicato dal Comprensorio sede del Comitato zonale. Il segretario risponde degli atti inerenti alle sue funzioni al presidente del Comitato zonale.

(11)  Le riunioni del Comitato zonale saranno svolte preferibilmente al di fuori dell’orario di lavoro. In tal caso i rappresentanti dei medici specialisti ambulatoriali vengono retribuiti col compenso del prolungamento dell’orario oltre al rimborso delle spese di accesso, qualora dovute.

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionI Alpinismo
ActionActionII Lavoro
ActionActionIII Miniere
ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
ActionActionV Formazione professionale
ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
ActionActionVII Energia
ActionActionVIII Finanze
ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
ActionActionX Assistenza e beneficenza
ActionActionXI Esercizi pubblici
ActionActionXII Usi civici
ActionActionXIII Ordinamento forestale
ActionActionXIV Igiene e sanità
ActionActionA Servizio sanitario
ActionActionB Medicina preventiva-assistenza sanitaria
ActionActionC Igiene
ActionActionD Piano sanitario provinciale
ActionActionE Salute mentale
ActionActionF Accordi di lavoro
ActionActiona) Accordo 11 dicembre 2007
ActionActionb) Accordo 14 aprile 2008
ActionActionc) Accordo 15 settembre 2008
ActionActiond) Contratto collettivo 17 febbraio 2009
ActionActione) Accordo 5 maggio 2009
ActionAction(Area dell'attività specialistica extra-degenza)
ActionActionArt. 1 (Durata dell'accordo)
ActionActionArt. 2 (Incompatibilità)
ActionActionArt. 3 (Massimale orario e limitazioni)
ActionActionArt. 4 (Mobilità)
ActionActionArt. 5  (Riduzione o soppressione dell'orario – Revoca dell'incarico)
ActionActionArt. 6 (Cessazione dall'incarico)
ActionActionArt. 7 (Sospensione dall'incarico)
ActionActionArt. 8  (Conferimento di incarico per turni disponibili)
ActionActionArt. 9  (Modalità per l'attribuzione dei turni disponibili)
ActionActionArt. 10 (Comitato consultivo zonale)
ActionActionArt. 11 (Funzionamento del Comitato zonale)
ActionActionArt. 12  (Responsabilità convenzionali e violazioni - Collegio arbitrale)
ActionActionArt. 13 (Doveri e compiti dello specialista)
ActionActionArt. 14 (Organizzazione del lavoro)
ActionActionArt. 15 (Prestazioni di attività esterna)
ActionActionArt. 16 (Formazione continua)
ActionActionArt. 17 (Tutela sindacale)
ActionActionArt. 18  (Tutela della salute ed igiene negli ambienti di lavoro)
ActionActionArt. 19 (Diritto all'informazione)
ActionActionArt. 20 (Consultazione tra le parti)
ActionActionArt. 21 (Assenze non retribuite – Mandati elettorali)
ActionActionArt. 22 (Assenza per servizio militare)
ActionActionArt. 23 (Malattia – Gravidanza)
ActionActionArt. 24  (Permesso annuale retribuito – Congedo matrimoniale)
ActionActionArt. 25 (Sostituzioni)
ActionActionArt. 26 (Assicurazione contro i rischi derivanti dagli incarichi)
ActionActionArt. 27 (Riscossione delle quote sindacali)
ActionActionArt. 28 (Rapporti tra lo specialista e la dirigenza sanitaria del Comprensorio)
ActionActionArt. 29 (Esercizio del diritto di sciopero)
ActionActionArt. 30 (Norme transitorie)
ActionActionArt. 31 (Dispapplicazioni dei vecchi accordi)
ActionActionNorma finale n. 1
ActionActionNorma finale n. 2
ActionActionNorma finale n. 3
ActionActiong) Contratto collettivo 22 ottobre 2009
ActionActionh) Accordo 11 dicembre 2007
ActionActioni) Accordo 14 luglio 2015,
ActionActionj) Contratto collettivo 23 maggio 2016,
ActionActionk) Contratto collettivo 6 ottobre 2016, n. 00
ActionActionl) Contratto collettivo 21 dicembre 2016, n. 000
ActionActionm) Accordo 19 luglio 2017, n. 0
ActionActionn) Accordo 23 agosto 2017, n. 00
ActionActiono) Accordo 9 febbraio 2018, n. 0
ActionActionp) Accordo 13 dicembre 2019, n. 0
ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
ActionActionXVI Commercio
ActionActionXVII Artigianato
ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
ActionActionXIX Caccia e pesca
ActionActionXX Protezione antincendi e civile
ActionActionXXI Scuole materne
ActionActionXXII Cultura
ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
ActionActionXXV Agricoltura
ActionActionXXVI Apprendistato
ActionActionXXVII Fiere e mercati
ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
ActionActionXXX Territorio e paesaggio
ActionActionXXXI Contabilità
ActionActionXXXII Sport e tempo libero
ActionActionXXXIII Viabilità
ActionActionXXXIV Trasporti
ActionActionXXXV Istruzione
ActionActionXXXVI Patrimonio
ActionActionXXXVII Attività economiche
ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico