In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 152 del 22.04.2008
Riforma sanitaria - D.Lgs. n. 502/1992 - passaggio dal sistema convenzionale a quello dell'accreditamento e degli accordi contrattuali - laboratorio di analisi cliniche - parificazione tra strutture pubbliche e private - facoltà del cittadino di libera scelta della struttura sanitaria: limiti

Sentenza del 22 aprile 2008, n. 152; Pres. Rossi Dordi, Est. Pantozzi Lerjefors
Il passaggio dal sistema convenzionale a quello dell'accreditamento e degli accordi contrattuali – per effetto della riforma introdotta dal D.Lgs. 30 dicembre 1992 n. 502 e perfezionata dal D.Lgs. 19 giugno 1999 n. 229 – non ha fatto venir meno la natura degli stessi rapporti come concessori, venendo in rilievo lo svolgimento da parte dell'apparato pubblico di uno dei suoi compiti principali, finalizzato alla salvaguardia della salute.
A seguito della riforma sanitaria del 1992-1999, l'amministrazione gode, nella stipulazione dei contratti con le strutture private, di penetranti poteri di intervento, sia per quanto concerne la determinazione delle tariffe, sia per quanto concerne i criteri gestionali generali; con la conseguenza che, dopo verifiche sull'andamento del servizio, può deliberare, con ampia discrezionalità, alla scadenza del rapporto contrattuale, la modifica dello stesso per venire incontro alle esigenze dell'utenza.
L'art. 8 bis del D.Lgs. n. 502/1992 ha subordinato la realizzazione di strutture sanitarie e l'esercizio di attività sanitarie, comprese quelle di laboratorio di analisi cliniche in regime ambulatoriale, a tre condizioni: I ad apposite autorizzazioni in conformità alle linee di programmazione sanitaria regionale, II all'accreditamento istituzionale quale presupposto indispensabile per l'idoneità ad erogare prestazioni per conto del servizio sanitario, III alla stipulazione di accordi contrattuali con le strutture accreditate.
Dal complesso delle norme statali in materia nonché dalla L.P. 5 marzo 2001 n. 7, si evince che il nuovo sistema sanitario non consente più alcun automatismo e che i rapporti contrattuali con le strutture private devono rispondere ad esigenze pubblicistiche sempre più incisive. In tal senso i contratti vanno stipulati tenendo conto dell'efficienza, della produttività e della economicità che le singole strutture, pubbliche e private, sono in grado di garantire in un regime di concorrenzialità. Pertanto, il principio della parificazione tra strutture pubbliche e private, si accompagna con quello della programmazione, volto al contenimento ed alla razionalizzazione della spesa pubblica e al mantenimento dell'alta qualità dei servizi sanitari.
Per effetto della riforma sanitaria avviata nel 1992 e completata nel 1999, la facoltà del cittadino di libera scelta della struttura sanitaria (pubblica o privata) non è riconosciuta in termini assoluti, in quanto deve essere contemperata con altri interessi costituzionalmente protetti, quali il contenimento e la razionalizzazione della spesa pubblica, la razionalizzazione del sistema sanitario, il rispetto degli assetti organizzativi complessivi e settoriali del servizio sanitario, il mantenimento dell'alta qualità dei servizi sanitari effettivamente prestati (cfr. Corte Cost. 26 maggio 2005 n. 200).
 
indice
ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionAction2009
ActionAction2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 2 del 10.01.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 10 del 24.01.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 19 del 04.02.2008
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 33 vom 13.02.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 37 del 13.02.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 41 del 19.02.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 51 del 27.02.2008
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 52 vom 27.02.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 59 del 03.03.2008
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 62 vom 04.03.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 64 del 11.03.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 72 del 13.03.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 77 del 17.03.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 79 del 17.03.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 111 del 02.04.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 112 del 02.04.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 113 del 02.04.2008
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 130 vom 10.04.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 152 del 22.04.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 157 del 24.04.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 159 del 28.04.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 168 del 06.05.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 176 del 15.05.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 178 del 16.05.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 185 del 21.05.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 199 del 05.06.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 205 del 06.06.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 212 del 21.12.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 223 del 26.06.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 232 del 27.06.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 241 del 01.07.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 259 del 21.07.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 261 del 21.07.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 262 del 22.07.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 264 del 25.07.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 269 del 30.07.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 270 del 31.07.2008
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 286 vom 07.08.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 290 del 08.08.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 298 del 18.08.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 303 del 27.08.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 312 del 02.09.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 313 del 02.09.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 314 del 02.09.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 328 del 30.09.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 331 del 01.10.2008
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 346 vom 22.10.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 348 del 27.10.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 353 del 28.10.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 378 del 20.11.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 390 del 25.11.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 391 del 27.11.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 393 del 01.12.2008
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 397 vom 09.12.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 406 del 15.12.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 412 del 22.12.2008
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 425 del 29.12.2008
ActionAction2007
ActionAction2006
ActionAction2005
ActionAction2004
ActionAction2003
ActionAction2002
ActionAction2001
ActionAction2000
ActionAction1999
ActionAction1998
ActionAction1997
ActionAction1996
ActionAction1989
ActionActionIndice cronologico