In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

i) Decreto del Presidente della Provincia 4 settembre 2020, n. 301)
Regolamento per le borse di studio a studenti e studentesse frequentanti istituzioni universitarie o scuole e istituti di istruzione e formazione tecnica superiore

Visualizza documento intero
1)
Pubblicato nel B.U. 10 settembre 2020, n. 37.

Art. 11 (Ammontare)

(1)  L’ammontare delle borse di studio di cui al presente regolamento è determinato in base ai criteri di cui al presente articolo. Tutti i relativi casi sono riportati nella tabella riassuntiva di cui all’allegato A.

(2)  L’ammontare delle borse di studio è determinato come segue in funzione del VSE del nucleo familiare di base:

 

Art des Studiums

tipologia di corso di studio

FWL

VSE

Ausmaß der Studienbeihilfe

ammontare della borsa di studio

ordentliches Studium

corso di studio ordinario

bis/fino a 1,00

5.800,00 Euro

von/da 1,01 bis/a 1,10

5.320,00 Euro

von/da 1,11 bis/a 1,20

4.880,00 Euro

von/da 1,21 bis/a 1,30

4.480,00 Euro

von/da 1,31 bis/a 1,40

4.130,00 Euro

von/da 1,41 bis/a 1,50

3.800,00 Euro

von/da 1,51 bis/a 1,60

3.510,00 Euro

von/da 1,61 bis/a 1,70

3.240,00 Euro

von/da 1,71 bis/a 1,90

2.800,00 Euro

von/da 1,91 bis/a 2,10

2.410,00 Euro

von/da 2,11 bis/a 2,30

2.100,00 Euro

von/da 2,31 bis/a 2,70

1.850,00 Euro

von/da 2,71 bis/a 3,10

1.640,00 Euro

von/da 3,11 bis/a 3,50

1.520,00 Euro

von/da 3,51 bis/a 4,00

1.400,00 Euro

Fernstudium

corso di studio a distanza

bis/fino a 4,00

510,00 Euro

(3)  Per ogni componente del nucleo familiare di base (compreso il richiedente) che alloggia fuori famiglia per motivi di studio per almeno 150 giorni nell’anno accademico per il quale viene richiesta la borsa di studio, le soglie del VSE di cui al comma 2 sono aumentate di 0,5 punti.

(4)  Fatte salve le disposizioni di cui al comma 3, per gli studenti/le studentesse con figli o figlie minorenni a carico conviventi, il cui nucleo familiare di base presenta un VSE non superiore a 1,00, la borsa di studio è aumentata a euro 6.900,00. Tale aumento non si applica alle borse di studio per la frequenza di un corso a distanza.

(5)  L’ammontare delle borse di studio, calcolato in base ai commi 2, 3 e 4, è ridotto del 30 per cento in caso di studenti o studentesse che, nell’anno accademico per il quale viene richiesta la borsa di studio, sono pendolari per motivi di studio tra la località di residenza e la località sede dell’università.

(6)  L’ammontare della borsa di studio, calcolato in base ai commi 2, 3 e 4, è ridotto del 50 per cento nei seguenti casi:

  1. se lo studente/la studentessa conclude gli studi tra il 1° dicembre dell’anno in cui presenta la domanda e il 31 marzo dell’anno successivo;
  2. se il comune di residenza dello studente o della studentessa si trova a una distanza non superiore a 10 km dal comune in cui si trova l’università effettivamente frequentata.

(7)  Per la determinazione della distanza tra comune di residenza e comune del luogo di studio si fa riferimento alla tabella reperibile sul sito Internet dell’Ufficio provinciale per il diritto allo studio universitario.

(8)  Fatte salve le disposizioni di cui al comma 6, lettera a), la borsa di studio è concessa per l’intero anno accademico se, terminati gli studi nell’anno accademico in cui richiede la borsa di studio, lo studente/la studentessa intraprende uno studio di ciclo superiore ed è in possesso dei requisiti di cui al presente regolamento.

(9)  Per i cittadini o le cittadine di Stati non appartenenti all’Unione europea con permesso di soggiorno, ma non per soggiornanti di lungo periodo, la riduzione di cui al comma 5 e la riduzione di cui al comma 6, lettera b), non si applicano, a condizione che nessun componente del nucleo familiare di base risieda in Italia.

(10)  Ove concorrano le condizioni di cui al comma 5 e al comma 6, lettera a), oppure le condizioni cui al comma 6, lettere a) e b), si applica la seguente riduzione cumulativa: riduzione del 50% ai sensi del comma 6, lettera a), e, sull’importo risultante, ulteriore riduzione del 30% nel caso di cui al comma 5 o del 50% nel caso di cui al comma 6, lettera b).

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionI Alpinismo
ActionActionII Lavoro
ActionActionIII Miniere
ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
ActionActionV Formazione professionale
ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
ActionActionVII Energia
ActionActionVIII Finanze
ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
ActionActionX Assistenza e beneficenza
ActionActionXI Esercizi pubblici
ActionActionXII Usi civici
ActionActionXIII Ordinamento forestale
ActionActionXIV Igiene e sanità
ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
ActionActionXVI Commercio
ActionActionXVII Artigianato
ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
ActionActionXIX Caccia e pesca
ActionActionXX Protezione antincendi e civile
ActionActionXXI Scuole materne
ActionActionXXII Cultura
ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
ActionActionXXV Agricoltura
ActionActionXXVI Apprendistato
ActionActionXXVII Fiere e mercati
ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
ActionActionXXX Territorio e paesaggio
ActionActionXXXI Contabilità
ActionActionXXXII Sport e tempo libero
ActionActionXXXIII Viabilità
ActionActionXXXIV Trasporti
ActionActionXXXV Istruzione
ActionActionA Programmi e orari di insegnamento
ActionActionB Personale insegnante
ActionActionC Organi collegiali
ActionActionD Assistenza scolastica e universitaria
ActionActiona) LEGGE PROVINCIALE 5 gennaio 1958, n. 1
ActionActionb) Legge provinciale 31 agosto 1974, n. 7
ActionActionc) DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 4 ottobre 1978, n. 18
ActionActiond) DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 14 gennaio 1993, n. 1
ActionActione) Legge provinciale 30 novembre 2004, n. 9
ActionActionf) Decreto del Presidente della Provincia 12 luglio 2019, n. 18
ActionActiong) Decreto del Presidente della Provincia 9 dicembre 2019, n. 31
ActionActionh) Decreto del Presidente della Provincia 3 agosto 2020, n. 26
ActionActioni) Decreto del Presidente della Provincia 4 settembre 2020, n. 30
ActionActionArt. 1 (Finalità)
ActionActionArt. 2 (Beneficiari)
ActionActionArt. 3 (Cittadinanza e residenza)
ActionActionArt. 4 (Età)
ActionActionArt. 5 (Corso di studio)
ActionActionArt. 6 (Durata del corso di studio)
ActionActionArt. 7 (Merito di studio)
ActionActionArt. 8 (Condizione economica)
ActionActionArt. 9 (Borse di studio straordinarie)
ActionActionArt. 10 (Cumulabilità)
ActionActionArt. 11 (Ammontare)
ActionActionArt. 12 (Importo totale, assegnazione e liquidazione)
ActionActionArt. 13 (Controlli e sanzioni)
ActionActionArt. 14 (Entrata in vigore)
ActionActionAllegato A
ActionActionj) Decreto del Presidente della Provincia 1 ottobre 2020, n. 38
ActionActionE Edilizia scolastica
ActionActionF Disposizioni varie
ActionActionXXXVI Patrimonio
ActionActionXXXVII Attività economiche
ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico