In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

k'') Contratto di comparto 24 gennaio 2020, n. 001)
Contratto di comparto relativo all’introduzione dei profili professionali di „ operatore socio-assistenziale/operatrice socio-assistenziale (qualifica funzionale V)” e di “assistente geriatrico ed assistenziale/assistente geriatrica ed assistenziale (qualifica funzionale V)”

1)
Pubblicato nel B.U. 30 gennaio 2020, n. 5.

CAPO I
Disposizioni generali

Art. 1 (Ambito di applicazione ed oggetto)

  1. Il presente contratto di comparto introduce i profili professionali di “operatore socio-assistenziale/operatrice socio-assistenziale (V)” e di “assistente geriatrico ed assistenziale/assistente geriatrica ed assistenziale (V)” della Provincia Autonoma di Bolzano.
  2. I profili professionali descritti agli articoli 3 e 4 del presente contratto di “operatore socio-assistenziale/operatrice socio-assistenziale (V)” e di “assistente geriatrico ed assistenziale/assistente geriatrica ed assistenziale (V)” sono inseriti nel contratto di comparto dell’8 marzo 2006 recante “Contratto collettivo di comparto sull’individuazione ed ascrizione dei profili professionali del personale provinciale”, in aggiunta e dunque in modifica dello stesso, e ciò nell’ “ALLEGATO 1, Elenco dei profili professionali e la loro ascrizione alle qualifiche funzionali”, “V qualifica funzionale”, in ordine immediatamente successivo al profilo professionale ivi previsto di “assistente di persone con disabilità (V)”.
  3. L’art. 5 del presente contratto regola l’indennità di istituto dei nuovi profili professionali di “operatore socio-assistenziale/operatrice socio-assistenziale (V)” e di “assistente geriatrico ed assistenziale/assistente geriatrica ed assistenziale (V)” in aggiunta e dunque in modifica del contratto di comparto 4 luglio 2002 recante “Contratto di comparto per il personale provinciale per il periodo 1999-2000”.
  4. L’art. 6 del presente contratto regola l’articolazione dell’orario di lavoro flessibile dei nuovi profili professionali di “operatore socio-assistenziale/operatrice socio-assistenziale (V)” e di “assistente geriatrico ed assistenziale/assistente geriatrica ed assistenziale (V)”.
  5. Il presente contratto di comparto diventa efficace a partire dal giorno della pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione.

Art. 2 (Requisiti di accesso)

Al comma 3 dell’articolo 8 del contratto di comparto dell’8 marzo 2006 recante “Contratto collettivo di comparto sull’individuazione ed ascrizione dei profili professionali del personale provinciale” sono aggiunti i seguenti commi 4 e 5.

„(4) Se i compiti di un profilo professionale comprendono attività riservate dalle disposizioni vigenti ad una determinata professione, e se le disposizioni vigenti in materia prescrivono per l’esercizio della corrispondente professione nell’ambito del rapporto di lavoro subordinato con un datore di lavoro pubblico l’iscrizione obbligatoria in appositi albi o elenchi, l’iscrizione costituisce requisito di accesso al profilo professionale.

(5) La patente di guida costituisce requisito di accesso al profilo professionale qualora richiesto dalla amministrazione.”

CAPO II
Profili professionali di “operatore socio-assistenziale/ operatrice socio-assistenziale (V)” e di “assistente geriatrico ed assistenziale/ assistente geriatrica ed assistenziale (V)”

Art. 3 (Operatore socio-assistenziale/ operatrice socio-assistenziale (V))

L’operatore socio-assistenziale/l’operatrice socio-assistenziale contribuisce, quale membro del Servizio di valutazione della non autosufficienza, all’accertamento dello stato di non autosufficienza di persone. Egli/essa svolge i propri compiti autonomamente ed in collaborazione e sotto il coordinamento di figure professionali con formazione specifica in ambito sociale e sanitario.

1. Compiti

L’operatore socio-assistenziale/l’operatrice socio-assistenziale

  1. valuta i requisiti che danno diritto all’assegno di cura ai sensi della normativa provinciale in materia di interventi per l’assistenza alle persone non autosufficienti ed accerta a tal fine il fabbisogno di cura e di assistenza volto all’accertamento del livello del fabbisogno assistenziale (valutazione dello stato di non autosufficienza)
  2. richiede agli operatori dei servizi sociali e sanitari informazioni integrative, che possono essere utili per la valutazione
  3. offre consulenza, orientamento e informazione, nell’ambito del colloquio di inquadramento, sull’assistenza a domicilio
  4. verifica la permanenza delle condizioni che hanno dato diritto alla prestazione
  5. è corresponsabile del regolare flusso informativo nell’unità di valutazione e tra unità di valutazione e la centrale del Servizio di valutazione della non autosufficienza e documenta la sua attività in base agli standard specifici
  6. collabora all’inserimento ed alla guida di nuovi/nuove dipendenti dell’ambito di servizio
  7. svolge mansioni amministrative in quanto collegate ai suoi compiti
  8. guida autovetture nell’ambito del proprio incarico

2. Requisiti di accesso

I requisiti di accesso sono quelli del profilo professionale di “operatore socio-assistenziale” di cui al contratto di comparto per i dipendenti dei Comuni, delle Comunità comprensoriali e delle A.P.S.P. della Provincia Autonoma di Bolzano.

3. Bilinguismo

Attestato di bilinguismo B1 (in precedenza C)

Art. 4 (Assistente geriatrico ed assistenziale/ assistente geriatrica ed assistenziale (V))

L’assistente geriatrico ed assistenziale/l’assistente geriatrica ed assistenziale contribuisce, quale membro del Servizio di valutazione della non autosufficienza, all’accertamento dello stato di non autosufficienza di persone. Egli/essa svolge i propri compiti autonomamente ed in collaborazione e sotto il coordinamento di figure professionali con formazione specifica in ambito sociale e sanitario.

1. Compiti

L’assistente geriatrico ed assistenziale/ l’assistente geriatrica ed assistenziale

  1. valuta i requisiti che danno diritto all’assegno di cura ai sensi della normativa provinciale in materia di interventi per l’assistenza alle persone non autosufficienti ed accerta a tal fine il fabbisogno di cura e di assistenza volto all’accertamento del livello del fabbisogno assistenziale (valutazione dello stato di non autosufficienza)
  2. richiede agli operatori dei servizi sociali e sanitari informazioni integrative, che possono essere utili per la valutazione
  3. offre consulenza, orientamento e informazione, nell’ambito del colloquio di inquadramento, sull’assistenza a domicilio
  4. verifica la permanenza delle condizioni che hanno dato diritto alla prestazione
  5. è corresponsabile del regolare flusso informativo nell’unità di valutazione e tra unità di valutazione e la centrale del Servizio di valutazione della non autosufficienza e documenta la sua attività in base agli standard specifici
  6. collabora all’inserimento ed alla guida di nuovi/nuove dipendenti dell’ambito di servizio
  7. svolge mansioni amministrative in quanto collegate ai suoi compiti
  8. guida autovetture nell’ambito del proprio incarico

2. Requisiti di accesso

I requisiti di accesso sono quelli del profilo professionale di “assistente geriatrico ed assistenziale” di cui al contratto di comparto per i dipendenti dei Comuni, delle Comunità comprensoriali e delle A.P.S.P. della Provincia Autonoma di Bolzano.

3. Bilinguismo

Attestato di bilinguismo B1 (in precedenza C)

CAPO III
Indennità di istituto e orario di lavoro flessibile

Art. 5 (Indennità di istituto)

Dopo l’art. 9 dell’allegato 1, parte 2a recante “Nuove indennità di istituto” del contratto di comparto 4 luglio 2002 recante “Contratto di comparto per il personale provinciale per il periodo 1999-2000” è inserito il seguente articolo 9bis:

“Art. 9bis (Indennità per il personale della V qualifica funzionale delle unità di valutazione del Servizio di valutazione della non autosufficienza)

(1) Alle operatrici ed agli operatori socio-assistenziali nonché alle assistenti ed agli assistenti geriatrici ed assistenziali delle unità di valutazione del Servizio di valutazione della non autosufficienza viene attribuita una indennità di istituto mensile nella misura del 25 % dello stipendio iniziale del livello retributivo inferiore della qualifica funzionale di appartenenza. L’indennità viene riconosciuta in ragione della particolare complessità delle mansioni nonché in ragione della connessa maggiore responsabilità.”

Art. 6 (Particolare articolazione dell’orario di lavoro flessibile)

(1) Per le operatrici e gli operatori socio-assistenziali nonché per le assistenti e gli assistenti geriatrici ed assistenziali delle unità di valutazione del Servizio di valutazione della non autosufficienza è concordata la seguente particolare articolazione dell’orario di lavoro flessibile: tra le ore 7.30 e le ore 18.00 senza fasce obbligatorie e, in caso di un orario di lavoro giornaliero eccedente le sei ore, con una pausa pranzo obbligatoria di almeno 30 minuti ininterrotti fra le ore 11 e le ore 15.

 

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionI Alpinismo
ActionActionII Lavoro
ActionActionIII Miniere
ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
ActionActionV Formazione professionale
ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
ActionActionVII Energia
ActionActionVIII Finanze
ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
ActionActionX Assistenza e beneficenza
ActionActionXI Esercizi pubblici
ActionActionXII Usi civici
ActionActionXIII Ordinamento forestale
ActionActionXIV Igiene e sanità
ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
ActionActionXVI Commercio
ActionActionXVII Artigianato
ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
ActionActionXIX Caccia e pesca
ActionActionXX Protezione antincendi e civile
ActionActionXXI Scuole materne
ActionActionXXII Cultura
ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
ActionActionA Struttura dirigenziale
ActionActionB Disposizioni speciali concernenti servizi di settore
ActionActionC Assunzione in servizio e profili professionali
ActionActionD Disposizioni generali sullo stato giuridico dei dipendenti provinciali
ActionActionE Contratti collettivi
ActionActiona) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 13 agosto 1990, n. 17
ActionActionb) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 16 aprile 1991, n. 10
ActionActionc) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 27 giugno 1991, n. 18
ActionActiond) Contratto collettivo 4 gennaio 1996
ActionActione) Contratto collettivo 18 dicembre 1998
ActionActionf) Contratto collettivo 13 aprile 1999 —
ActionActiong) Contratto collettivo 23 febbraio 2000
ActionActionh) Contratto collettivo 28 agosto 2001 —
ActionActioni) Contratto collettivo 25 marzo 2002
ActionActionj) Contratto di comparto 4 luglio 2002
ActionActionk) Contratto collettivo 3 ottobre 2002 —
ActionActionl) Contratto collettivo 9 dicembre 2002
ActionActionm) Contratto collettivo 13 marzo 2003
ActionActionn) Contratto collettivo 16 maggio 2003
ActionActiono) Testo unico del 23 aprile 2003
ActionActionp) Contratto collettivo 17 settembre 2003 —
ActionActionq) Contratto di comparto 5 novembre 2003 
ActionActionr) Contratto collettivo 13 luglio 2004
ActionActions) Contratto collettivo 6 dicembre 2004
ActionActiont) Contratto collettivo 7 aprile 2005 —
ActionActionu) Contratto collettivo 14 giugno 2005 —
ActionActionv) Contratto collettivo 4 agosto 2005
ActionActionw) Contratto collettivo 24 ottobre 2005
ActionActionx) Contratto collettivo 24 ottobre 2005
ActionActiony) Contratto collettivo 8 marzo 2006
ActionActionz) Contratto collettivo 21 giugno 2006
ActionActiona') Contratto collettivo 6 ottobre 2006 
ActionActionb') Contratto collettivo 5 luglio 2007
ActionActionc') Contratto collettivo 8 agosto 2007
ActionActiond') Contratto collettivo 8 agosto 2007
ActionActione') Contratto collettivo 8 agosto 2007
ActionActionf') Contratto collettivo 8 ottobre 2007
ActionActiong') CONTRATTO COLLETTIVO 17 maggio 2007
ActionActionh') Contratto collettivo 23 novembre 2007
ActionActioni') Contratto collettivo 12 febbraio 2008
ActionActionj') Contratto collettivo 22 aprile 2008
ActionActionk') Contratto collettivo 8 ottobre 2008
ActionActionl') Contratto collettivo 3 febbraio 2009
ActionActionm') Contratto di comparto 11 novembre 2009
ActionActionn') Contratto di comparto 24 novembre 2009, n. 0
ActionActiono') Contratto collettivo 24 novembre 2009
ActionActionp') Accordo24 novembre 2009
ActionActionq') Contratto di comparto
ActionActionr') Contratto collettivo 13 giugno 2013, n. 01
ActionActions') Contratto di comparto 27 giugno 2013
ActionActiont') Contratto collettivo intercompartimentale 26 gennaio 2015, n. 0
ActionActionu') Contratto collettivo 16 marzo 2015, n. 0
ActionActionv') Contratto di comparto 13 luglio 2015, n. 0
ActionActionw') Contratto di comparto 3 settembre 2015, n. 0
ActionActionx') Contratto di comparto 22 dicembre 2015, n. 00
ActionActiony') Contratto di comparto 19 luglio 2016, n. 0
ActionActionz') Contratto collettivo intercompartimentale 28 ottobre 2016, n. 0
ActionActiona'') Contratto collettivo 13 dicembre 2016, n. 001
ActionActionb'') Contratto di comparto 13 dicembre 2016, n. 0001
ActionActionc'') Contratto di comparto 20 febbraio 2018, n. 0
ActionActiond'') Contratto collettivo 21 dicembre 2016, n. 00001
ActionActione'') Contratto collettivo intercompartimentale 19 giugno 2018, n. 0
ActionActionf'') Contratto di comparto 27 settembre 2018, n. 00
ActionActiong'') Contratto di comparto 16 gennaio 2019, n. 0
ActionActionh'') Contratto di comparto 27 maggio 2019, n. 00
ActionActioni'') Contratto di comparto 9 gennaio 2020, n. 0
ActionActioni'') Contratto di comparto 11 giugno 2019, n. 0
ActionActionj'') Contratto collettivo intercompartimentale 4 dicembre 2019, n. 0
ActionActionk'') Contratto di comparto 24 gennaio 2020, n. 00
ActionActionDisposizioni generali
ActionActionProfili professionali di “operatore socio-assistenziale/ operatrice socio-assistenziale (V)” e di “assistente geriatrico ed assistenziale/ assistente geriatrica ed assistenziale (V)”
ActionActionIndennità di istituto e orario di lavoro flessibile
ActionActionF Dotazioni organiche e ruoli
ActionActionG Divise di servizio
ActionActionH Cessazione dal servizio e relative provvidenze
ActionActionI Trasferimento di personale di altri enti
ActionActionJ Giunta provinciale
ActionActionK Consiglio provinciale
ActionActionL Procedimento amministrativo
ActionActionM Referendum ed elezione del Consiglio provinciale
ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
ActionActionXXV Agricoltura
ActionActionXXVI Apprendistato
ActionActionXXVII Fiere e mercati
ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
ActionActionXXX Territorio e paesaggio
ActionActionXXXI Contabilità
ActionActionXXXII Sport e tempo libero
ActionActionXXXIII Viabilità
ActionActionXXXIV Trasporti
ActionActionXXXV Istruzione
ActionActionXXXVI Patrimonio
ActionActionXXXVII Attività economiche
ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico