In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

a'') Decreto del Presidente della Provincia 10 ottobre 2017, n. 371)
Regolamento sul riconoscimento delle esperienze formative manageriali estere per l’accesso alle posizioni dirigenziali in ambito sanitario

1)
Pubblicato nel B.U. 17 ottobre 2017, n. 42.

Art. 1 (Ambito d’applicazione)

(1) Il presente regolamento disciplina la nomina, la composizione e il funzionamento della Commissione tecnico scientifica provinciale per la valutazione delle esperienze formative manageriali estere, di seguito denominata Commissione, e determina i criteri per la valutazione di tali esperienze in attuazione dell’articolo 46/ter della legge provinciale 7 marzo 2001, n. 7, e in osservanza dei principi stabiliti dalla normativa statale.

Art. 2 (Composizione, nomina e durata della Commissione)

(1) La Commissione è composta da:

  1. la Direttrice o il Direttore dell’Ufficio Ordinamento sanitario, che funge da Presidente;
  2. un’esperta o un esperto di un’università che offre corsi di formazione manageriale secondo la normativa statale;
  3. un’esperta o un esperto in didattica in ambito manageriale.

(2) Le funzioni di segreteria sono svolte da una o un dipendente della Ripartizione provinciale Sanità di qualifica funzionale non inferiore alla sesta.

(3) Per ogni componente è nominato un membro supplente.

(4) La composizione della Commissione deve in ogni caso adeguarsi alla consistenza dei gruppi linguistici quale risulta dall’ultimo censimento generale della popolazione e alle disposizioni provinciali vigenti in materia di parificazione fra donne e uomini.

(5) I componenti della Commissione e i membri supplenti sono nominati dall’Assessora o dall’Assessore competente in materia di sanità.

(6) La Commissione dura in carica tre anni. Il mandato può essere rinnovato una sola volta per ulteriori tre anni.

(7) Al fine di assicurare la continuità del funzionamento della Commissione, la procedura di ricostituzione della stessa è avviata almeno tre mesi prima della scadenza del mandato.

Art. 3  (Compiti e compenso)

(1) La Commissione valuta i contenuti e la durata dei corsi di formazione manageriale acquisiti all’estero secondo i criteri di cui all’articolo 4.

(2) Ai componenti della Commissione sono corrisposti, in quanto spettanti, i compensi previsti dalla normativa provinciale.

Art. 4  (Criteri per la valutazione delle esperienze formative manageriali estere)

(1) Nella valutazione delle esperienze formative manageriali estere la Commissione tiene conto dei seguenti criteri minimi:

  1. le esperienze formative manageriali acquisite all’estero devono contemplare almeno i seguenti contenuti: gestione delle risorse umane, organizzazione e gestione dei servizi sanitari, gestione d’impresa, indicatori di qualità dei servizi e delle prestazioni;
  2. le esperienze formative manageriali acquisite all’estero devono essere documentate nei contenuti, nella durata e nelle modalità di valutazione e sottoscritte dalla o dal responsabile della formazione;
  3. il corso di formazione in ambito manageriale conseguito all’estero deve avere una durata complessiva di almeno 100 ore;
  4. la data dell’attestato del corso di formazione manageriale acquisito all’estero non deve essere anteriore ai 7 anni precedenti la richiesta di riconoscimento;
  5. le esperienze formative in ambito manageriale acquisite all’estero devono essersi concluse con un colloquio finale, una presentazione o un esame finale;
  6. la validità dell’attestato di formazione manageriale riconosciuto decorre dalla data del rilascio dell’attestato di formazione estero.

Art. 5  (Modalità di riconoscimento)

(1) Entro 90 giorni dal ricevimento dell’istanza e della relativa documentazione attestante i contenuti e le ore di formazione da parte dell’Ufficio Ordinamento sanitario, la Commissione valuta la corrispondenza dell’attestato ai criteri minimi di cui all’articolo 4. L’attestato di riconoscimento delle esperienze formative manageriali estere è rilasciato dall’Assessora o dall’Assessore competente in materia di sanità.

Art. 6  (Entrata in vigore)

Il presente decreto entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Il presente decreto sarà pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione. È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.

 

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionI Alpinismo
ActionActionII Lavoro
ActionActionIII Miniere
ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
ActionActionV Formazione professionale
ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
ActionActionVII Energia
ActionActionVIII Finanze
ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
ActionActionX Assistenza e beneficenza
ActionActionXI Esercizi pubblici
ActionActionXII Usi civici
ActionActionXIII Ordinamento forestale
ActionActionXIV Igiene e sanità
ActionActionA Servizio sanitario
ActionActiona) LEGGE PROVINCIALE 23 agosto 1973, n. 28
ActionActionb) DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 5 dicembre 1975, n. 55
ActionActionc) LEGGE PROVINCIALE 25 giugno 1976, n. 25 —
ActionActiond) LEGGE PROVINCIALE 17 gennaio 1977, n. 1
ActionActione) LEGGE PROVINCIALE 3 settembre 1979, n. 12
ActionActionf) Legge provinciale 2 gennaio 1981, n. 1
ActionActiong) DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 14 luglio 1981, n. 25
ActionActionh) Legge provinciale 12 gennaio 1983, n. 3
ActionActioni) Legge provinciale 21 giugno 1983, n. 18
ActionActionj) LEGGE PROVINCIALE 28 giugno 1983, n. 19
ActionActionk) LEGGE PROVINCIALE 18 agosto 1983, n. 30
ActionActionl) LEGGE PROVINCIALE 17 aprile 1986, n. 15
ActionActionm) DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 20 ottobre 1986, n. 20
ActionActionn) Legge provinciale 17 agosto 1987, n. 21
ActionActiono) LEGGE PROVINCIALE 12 maggio 1988, n. 19
ActionActionp) DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 21 novembre 1988, n. 34
ActionActionq) Legge provinciale 22 novembre 1988, n. 51
ActionActionr) LEGGE PROVINCIALE 10 aprile 1991, n. 8
ActionActions) DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 13 aprile 1992, n. 16
ActionActiont) DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 13 aprile 1992, n. 17
ActionActionu) LEGGE PROVINCIALE 29 luglio 1992, n. 30
ActionActionv) LEGGE PROVINCIALE 10 novembre 1993, n. 22
ActionActionw) LEGGE PROVINCIALE 19 dicembre 1994, n. 13
ActionActionx) Legge provinciale 2 maggio 1995, n. 10 
ActionActiony) LEGGE PROVINCIALE 13 novembre 1995, n. 22 —
ActionActionz) DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 23 aprile 1998, n. 12
ActionActiona') Legge provinciale 9 giugno 1998, n. 5
ActionActionb') DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 10 agosto 1999, n. 48
ActionActionc') Legge provinciale 4 gennaio 2000, n. 1
ActionActiond') Legge provinciale 5 marzo 2001, n. 7
ActionActione') DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 16 agosto 2001, n. 48
ActionActionf') Legge provinciale 5 novembre 2001, n. 14
ActionActiong') Decreto del Presidente della Provincia 11 ottobre 2002, n. 40
ActionActionh') LEGGE PROVINCIALE 2 ottobre 2006, n. 9
ActionActioni') DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 18 gennaio 2007, n. 11 —
ActionActionj') Decreto del Presidente della Provincia 30 marzo 2011 , n. 14
ActionActionk') Decreto del Presidente della Provincia 18 giugno 2013, n. 16
ActionActionl') Decreto del Presidente della Provincia 30 settembre 2013, n. 27
ActionActionm') Decreto del Presidente della Provincia 24 ottobre 2013, n. 30
ActionActionn') Decreto del Presidente della Provincia 30 ottobre 2013, n. 34
ActionActiono') Decreto del Presidente della Provincia 18 novembre 2013, n. 37
ActionActionp') Legge provinciale 19 giugno 2014, n. 4
ActionActionq') Decreto del Presidente della Provincia 25 luglio 2014, n. 26
ActionActionr') Legge provinciale 19 maggio 2015, n. 5
ActionActions') Legge provinciale 21 aprile 2017, n. 3
ActionActiont') Legge provinciale 21 aprile 2017, n. 4
ActionActionu') Decreto del Presidente della Provincia 26 giugno 2017, n. 21
ActionActionv') Decreto del Presidente della Provincia 7 agosto 2017, n. 27
ActionActionw') Decreto del Presidente della Provincia 7 agosto 2017, n. 28
ActionActionx') Decreto del Presidente della Provincia 16 agosto 2017, n. 30
ActionActiony') Decreto del Presidente della Provincia 1 settembre 2017, n. 33
ActionActionz') Decreto del Presidente della Provincia 1 settembre 2017, n. 35
ActionActiona'') Decreto del Presidente della Provincia 10 ottobre 2017, n. 37
ActionActionArt. 1 (Ambito d’applicazione)
ActionActionArt. 2 (Composizione, nomina e durata della Commissione)
ActionActionArt. 3  (Compiti e compenso)
ActionActionArt. 4  (Criteri per la valutazione delle esperienze formative manageriali estere)
ActionActionArt. 5  (Modalità di riconoscimento)
ActionActionArt. 6  (Entrata in vigore)
ActionActionB Medicina preventiva-assistenza sanitaria
ActionActionC Igiene
ActionActionD Piano sanitario provinciale
ActionActionE Salute mentale
ActionActionF Accordi di lavoro
ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
ActionActionXVI Commercio
ActionActionXVII Artigianato
ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
ActionActionXIX Caccia e pesca
ActionActionXX Protezione antincendi e civile
ActionActionXXI Scuole materne
ActionActionXXII Cultura
ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
ActionActionXXV Agricoltura
ActionActionXXVI Apprendistato
ActionActionXXVII Fiere e mercati
ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
ActionActionXXX Urbanistica
ActionActionXXXI Contabilità
ActionActionXXXII Sport e tempo libero
ActionActionXXXIII Viabilità
ActionActionXXXIV Trasporti
ActionActionXXXV Istruzione
ActionActionXXXVI Patrimonio
ActionActionXXXVII Attività economiche
ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico