In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

h) Decreto del Presidente della Provincia 14 dicembre 2016, n. 331)
Regolamento di esecuzione in materia di mobilità pubblica

Visualizza documento intero
1)
Pubblicato nel B.U. 27 dicembre 2016, n. 52.

Art. 11  (Istituzione e gestione delle fermate dei servizi pubblici di autobus)

(1) Le fermate autobus del trasporto pubblico sono istituite e autorizzate dall’ufficio competente della Ripartizione provinciale Mobilità su propria iniziativa o su richiesta dei comuni, di altri enti locali o soggetti pubblici, d’intesa con il Comune territorialmente competente, previo approntamento, da parte dei comuni o dei soggetti proprietari dell’area, della segnaletica verticale ed orizzontale e di eventuali ulteriori dotazioni e previa esecuzione degli interventi prescritti dallo stesso ufficio ai fini della sicurezza e regolarità del servizio.

(2) Le fermate possono essere dotate di pensiline e dispositivi elettronici per l’informazione al pubblico, previa predisposizione, da parte dei comuni o dei soggetti proprietari dell’area, delle superfici necessarie e previa esecuzione dei lavori preparatori per l’installazione delle pensiline, l’allacciamento alla rete elettrica e per il collegamento alla rete di comunicazione dati.

(3) La fornitura e posa in opera delle pensiline e dei dispositivi elettronici per l’informazione di cui al comma 2, nonché la fornitura delle altre dotazioni alle fermate è disposta con un programma annuale da approvarsi da parte del Direttore/della Direttrice della Ripartizione provinciale Mobilità.

(4) Le fermate, le pensiline e le relative dotazioni sono consegnate per la gestione ai comuni territorialmente competenti, ad esclusione dei dispositivi elettronici per l’informazione al pubblico e delle pensiline con spazi pubblicitari concessionati.

(5) L’uso degli spazi pubblicitari sulle pensiline o di altri spazi idonei presso la fermata può essere affidato ai comuni per comunicazioni istituzionali o socialmente rilevanti nonché per la promozione di azioni ed attività di organizzazioni senza fini di lucro, ed è disciplinato da apposita convenzione.

(6) L’uso degli spazi pubblicitari sulle pensiline acquistate e installate dai comuni è di competenza dei comuni stessi.

(7) La Provincia, previa autorizzazione della Ripartizione provinciale Mobilità, può utilizzare gli spazi pubblicitari sulle pensiline, destinandoli a proprie comunicazioni istituzionali o socialmente rilevanti e alla promozione di azioni ed attività di organizzazioni senza fini di lucro.

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionI Alpinismo
ActionActionII Lavoro
ActionActionIII Miniere
ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
ActionActionV Formazione professionale
ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
ActionActionVII Energia
ActionActionVIII Finanze
ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
ActionActionX Assistenza e beneficenza
ActionActionXI Esercizi pubblici
ActionActionXII Usi civici
ActionActionXIII Ordinamento forestale
ActionActionXIV Igiene e sanità
ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
ActionActionXVI Commercio
ActionActionXVII Artigianato
ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
ActionActionXIX Caccia e pesca
ActionActionXX Protezione antincendi e civile
ActionActionXXI Scuole materne
ActionActionXXII Cultura
ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
ActionActionXXV Agricoltura
ActionActionXXVI Apprendistato
ActionActionXXVII Fiere e mercati
ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
ActionActionXXX Urbanistica
ActionActionXXXI Contabilità
ActionActionXXXII Sport e tempo libero
ActionActionXXXIII Viabilità
ActionActionXXXIV Trasporti
ActionActionA Disciplina delle linee di trasporto funiviario
ActionActionB Provvedimenti per la costruzione e la gestione di impianti funiviari
ActionActionC Provvedimenti per il trasporto di persone su strada
ActionActiona) Legge provinciale 14 dicembre 1974, n. 37
ActionActionb) LEGGE PROVINCIALE 9 dicembre 1976, n. 60 —
ActionActionc) LEGGE PROVINCIALE 30 luglio 1981, n. 24 —
ActionActiond) Legge provinciale 2 dicembre 1985, n. 16
ActionActione) Decreto del Presidente della Provincia 13 novembre 2008 , n. 63
ActionActionf) Decreto del Presidente della Provincia 9 febbraio 2011 , n. 5
ActionActiong) Legge provinciale 23 novembre 2015, n. 15
ActionActionh) Decreto del Presidente della Provincia 14 dicembre 2016, n. 33
ActionActionArt. 1 (Ambito di applicazione)
ActionActionArt. 2 (Competenze della Giunta provinciale)
ActionActionArt. 3 (Competenze dell’Assessore/dell’Assessora provinciale)
ActionActionArt. 4 (Competenze del Direttore/della Direttrice di ripartizione)
ActionActionArt. 5 (Contenuti specifici e modalità di formazione del piano provinciale della mobilità)
ActionActionArt. 6 (Contenuti minimi del contratto di servizio di bacino)
ActionActionArt. 7 (Compiti del gestore dell’infrastruttura ferroviaria)
ActionActionArt. 8 (Compiti dell’impresa ferroviaria)
ActionActionArt. 9  (Accesso e utilizzo dell’infrastruttura ferroviaria da parte dell’impresa ferroviaria)
ActionActionArt. 10  (Gestione delle infrastrutture della mobilità)
ActionActionArt. 11  (Istituzione e gestione delle fermate dei servizi pubblici di autobus)
ActionActionArt. 12  (Transitabilità delle strade per il trasporto scolastico)
ActionActionArt. 13  (Informazione all’utenza e reti di vendita)
ActionActionArt. 14  (Contenuti minimi della Carta della qualità dei servizi)
ActionActionArt. 15  (Nomina del Consiglio di disciplina delle imprese pubbliche di trasporto)
ActionActionD Disposizioni varie
ActionActionXXXV Istruzione
ActionActionXXXVI Patrimonio
ActionActionXXXVII Attività economiche
ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico