In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

Delibera 16 febbraio 2016, n. 104
Conferimento delle onorificenze di merito per il Land Tirolo a cittadine e cittadini con residenza in Provincia autonoma di Bolzano nonché assegnazione dell'attestato di merito per azioni di salvataggio e onorificenza per il volontariato giovanile

...omissis...

1) di approvare la disciplina per il conferimento delle onorificenze del Land Tirolo a cittadine e cittadini che risiedono in Provincia autonoma di Bolzano nonché la disciplina per il conferimento dell’attestato di merito al volontariato giovanile e a persone che si sono distinte in azioni di salvataggio, di cui agli allegati A e B che costituiscono parte integrante della presente deliberazione;

2) di organizzare, tramite la Provincia autonoma di Bolzano, le cerimonie per il conferimento delle onorificenze di merito del Land Tirolo, visto il legame storico e in considerazione della presenza di persone residenti nella nostra Provincia tra le persone onorate, in accordo con il Land Tirolo, di massima, a rotazione anche in Provincia di Bolzano;

3) di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Trentino-Alto Adige e di darne comunicazione al Governo del Land Tirolo e al Tiroler Landesinstitut.

Allegato A

Disciplina del conferimento delle onorificenze per il Land Tirolo

Art. 1

Le onorificenze consistono in medaglia al Merito, Croce al Merito e Alta onorificenza.

Il conferimento della medaglia al Merito avviene per attività meritevoli svolte in ambito prevalentemente locale, l’Alta onorificenza e la Croce al Merito si assegnano invece per attività meritevoli in ambito sovracomunale, provinciale oppure sovraprovinciale, essendo l’Alta onorificenza riservata a prestazioni particolarmente eccezionali.

Art. 2
Condizioni per il conferimento delle onorificenze

Le onorificenze sono assegnate a cittadine e cittadini residenti in Provincia autonoma di Bolzano, che hanno reso servizi volontari e gratuiti esemplari, eccezionali e costanti alla collettività.

La volontarietà e gratuità di un’attività o di una prestazione per la collettività è altresì data, anche se collegata alla compensazione per le spese effettive che possono derivare in ogni singolo caso dalle relative attività e prestazioni.

Un'attività svolta a favore di partiti politici o in organi politici o cariche elettive nonché l'esercizio di professioni civili ed ecclesiastiche di ogni genere non sono considerate ai fini del conferimento dell’onorificenza; sono tuttavia compatibili ai fini del conferimento in oggetto a causa di altri meriti.

L’esercizio meritevole di un’attività economica o professionale nonchè il rivestimento di cariche e ogni qualsiasi partecipazione a società, cooperative o federazioni con finalità economiche, anche se svolte gratuitamente, non sono considerate ai fini del conferimento dell’onorificenza, sono tuttavia compatibili ai fini del conferimento in oggetto a causa di altri meriti.

Un’attività artistica o scientifica, eccezionalmente meritevole può essere insignita anche in caso di svolgimento della stessa come propria attività lavorativa principale, nel caso in cui la remunerazione sia servita unicamente a garantire il mantenimento ordinario dell’artista o dello scienziato e il rendimento abbia comunque avuto un ruolo indubbiamente secondario nell’attività della persona premiata.

Per il conferimento delle onorificenze per il Land Tirolo vengono presi in considerazione in modo equilibrato donne e uomini di tutti i gruppi linguistici della nostra Provincia.

Sono da considerare con la necessaria ponderazione i meriti e le attività nei più diversi ambiti dell’impegno volontario svolto in qualsiasi parte del nostro territorio provinciale.

Art. 3
Procedimento per il conferimento delle onorificenze

Il conferimento delle onorificenze da parte del Land Tirolo a cittadine e cittadini che risiedono in Provincia autonoma di Bolzano avviene su proposta e in base a una deliberazione della Giunta provinciale.

La Giunta provinciale tiene conto delle proposte della commissione insediata presso il Tiroler Landesinstitut, la quale deve essere composta da esperti provenienti dai diversi ambiti della cultura, dell’attività sociale, dell’economia, della protezione civile, dello sport, della tutela della natura e dell’ambiente nonché dell’assistenza giovanile.

Le persone della suddetta commissione collaborano a titolo volontario e gratuito.

Il Tiroler Landesinstitut affiliato al Südtiroler Kulturinstitut funge da segreteria e sede della predetta commissione.

Art. 4
Presentazione ed esame delle domande per il conferimento delle onorificenze

Le proposte per il conferimento delle onorificenze possono essere inoltrate al Tiroler Landesinstitut da rappresentanti di organizzazioni pubbliche o ecclesiastiche, da rappresentanti di federazioni e associazioni o anche da persone private.

Per enti pubblici o ecclesiastici nonché per le federazioni o associazioni organizzate a livello provinciale, le proposte possono essere inoltrate dai rappresentanti a livello direttivo ma anche dai rappresentanti a livello di comprensorio o locale.

Proposte di conferimento delle onorificenze da parte di persone private che sono parenti fino al 6. grado o affini fino al 4. grado con la persona da premiare, non sono ammissibili e non vengono prese in considerazione.

I termini di presentazione delle proposte sono fissati dalla commissione e sono resi noti tramite il Tiroler Landesinstitut.

Nella domanda per il conferimento dell’onorificenza sono da indicare:

• Nome cognome e indirizzo della persona proponente;

• in caso di domanda da parte di una persona giuridica o altro ente senza personalità giuridica: denominazione e sede dell’ente o istituzione proponente nonché nome, cognome e carica del rappresentante che agisce per conto dell’ente;

• Nome cognome e indirizzo della persona da premiare;

• tipologia dell’onorificenza da conferire;

• descrizione dettagliata delle attività e altre prestazioni collegate all’onorificenza da conferire, specificando anche la durata di svolgimento e in particolar modo se le attività sono state svolte a titolo volontario e gratuito o se e in quale misura è stato corrisposto un compenso;

• qualsiasi ulteriore informazione sulla formazione, sulla situazione personale e familiare della persona da premiare o altri eventi particolari ritenuti rilevanti al fine del conferimento dell’onorificenza.

Nelle proposte presentate da persone private, sono da indicare nome, cognome e indirizzo di almeno altre due persone di fiducia non imparentate con la persona proponente che, qualora fosse necessario, possono essere contattate per testimoniare e confermare le informazioni contenute nella proposta.

Le proposte devono essere datate e firmate dalla persona proponente. Possono essere allegati documenti pertinenti.

Al momento del superamento del limite massimo di proposte da parte di rappresentanti di specifiche istituzioni pubbliche o ecclesiastiche, come anche da parte di rappresentanti di specifiche federazioni o associazioni organizzate a livello provinciale, se la considerazione di tutte le proposte porterebbe a una preferenza eccessiva di un singolo ambito, la commissione può richiedere ai proponenti di stilare una lista prioritaria e di dare una graduatoria basata sulla propria valutazione per il proprio settore.

Art. 5
Redazione degli elenchi da parte della Commissione

La commissione ha il compito di redigere, al fine di elaborare le proposte da sottoporre alla Giunta provinciale, un elenco per ogni tipologia di onorificenza con l’indicazione delle persone da tenere in considerazione.

Le domande pervenute hanno priorità nella redazione degli elenchi.

La commissione é comunque libera di proporre, indipendentemente dalle proposte pervenute, anche persone che hanno dato un particolare contributo nell’ambito del volontariato e per le quali non sono state presentate proposte o sono presentate in modo minore e marginale.

Gli elenchi possono contenere il numero massimo stabilito dalle disposizioni del Land Tirolo, di nominativi di candidate e candidati rispetto alle onorificenze previste per la cittadinanza residente in Provincia autonoma di Bolzano.

In linea di principio dovranno essere trasmesse al Governo del Land Tirolo, tre proposte per l’Alta onorificenza, nove per la Croce al Merito e 27 per la Medaglia al Merito, salvo modifiche.

La commissione può decidere anche di non esaurire appieno il contingente previsto.

Gli elenchi redatti dalla commissione devono contenere sinteticamente e brevemente le attività e i servizi per i quali la persona sia ritenuta meritevole dell’onorificenza; essa non è però tenuta a motivare dettagliatamente le proprie valutazioni e le scelte riguardo alle candidature.

La commissione inoltra alla Giunta provinciale della Provincia autonoma di Bolzano gli elenchi entro e non oltre la data prefissata da quest’ultima.

Allegato B

Disciplina per il conferimento dell’attestato di merito per azioni di salvataggio e dell’onorificenza per il volontariato giovanile

Art. 1
Attestato di merito per azioni di salvataggio

L’attestato di merito per azioni di salvataggio è previsto per la valorizzazione di eccezionali azioni salvavita.

L’attestato di merito per azioni di salvataggio è conferito a persone che hanno prestato aiuto nel territorio provinciale, a una o più persone in situazioni pericolose o in pericolo di vita. Allo stesso modo questo riconoscimento può essere conferito a persone residenti in Provincia autonoma di Bolzano, che hanno prestato aiuto a una o piú persone in situazioni pericolose o in pericolo di vita al di fuori dei confini provinciali.

Il successo degli sforzi del salvataggio non è requisito per il conferimento.

L’attestato di merito per azioni di salvataggio consiste in un diploma che reca lo stemma della Provincia autonoma di Bolzano e il nome della persona da premiare.

Il conferimento dell’attestato di merito avviene alla presenza del Presidente della Provincia, su proposta dell’Osservatorio provinciale per il volontariato secondo l’art. 8 della Legge provinciale 1 luglio 1993, n. 11 e avviene in concomitanza al conferimento delle onorificenze del Land Tirolo.

Le proposte per il conferimento di questo riconoscimento possono essere inoltrate all’Osservatorio provinciale per il volontariato da rappresentanti di organizzazioni pubbliche o private, federazioni e associazioni ma anche da persone private.

Art. 2
Onorificenza per il volontariato giovanile

L’onorificenza per il volontariato giovanile è destinata a giovani che hanno reso servizi di volontariato per la collettività, in modo esemplare, eccezionale e continuativo.

L’onorificenza per il volontariato giovanile è conferita a persone che non hanno ancora raggiunto il 35esimo anno di età e che, a titolo gratuito e volontario, sono attivi all’interno di organizzazioni di volontariato o di progetti di volontariato per la collettività e hanno reso servizi eccezionali.

Possono essere insignite anche organizzazioni che hanno come fine istituzionale primario la promozione dei giovani.

La volontarietà e la gratuità di un’attività o prestazione per la comunità è altresì data anche se collegata alla compensazione per le spese effettive che possono derivare in ogni singolo caso dalle attività e prestazioni.

L’onorificenza per il volontariato giovanile consiste in un diploma che reca lo stemma della Provincia autonoma di Bolzano e il nome della persona oppure dell’organizzazione premiata.

Il conferimento dell’onorificenza avviene alla presenza del Presidente della Provincia, su proposta dell’Osservatorio provinciale per il volontariato secondo l’art. 8 della Legge provinciale 1 luglio 1993, n. 11 e viene svolta in concomitanza al conferimento delle onorificenze per il Land Tirolo.

Le proposte per il conferimento di questa onorificenza possono essere inoltrate all’Osservatorio provinciale per il volontariato da rappresentanti delle federazioni o associazioni di volontariato.

 

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionAction2019
ActionAction2018
ActionAction2017
ActionAction2016
ActionAction Delibera 26 gennaio 2016, n. 62
ActionAction Delibera 19 gennaio 2016, n. 42
ActionAction Delibera 2 febbraio 2016, n. 95
ActionAction Delibera 16 febbraio 2016, n. 104
ActionActionAllegato A
ActionActionAllegato B
ActionAction Delibera 16 febbraio 2016, n. 126
ActionAction Delibera 16 febbraio 2016, n. 143
ActionAction Delibera 16 febbraio 2016, n. 167
ActionAction Delibera 23 febbraio 2016, n. 187
ActionAction Delibera 23 febbraio 2016, n. 211
ActionAction Delibera 8 marzo 2016, n. 270
ActionAction Delibera 15 marzo 2016, n. 292
ActionAction Delibera 15 marzo 2016, n. 294
ActionAction Delibera 22 marzo 2016, n. 301
ActionAction Delibera 22 marzo 2016, n. 310
ActionAction Delibera 5 aprile 2016, n. 349
ActionAction Delibera 5 aprile 2016, n. 354
ActionAction Delibera 5 aprile 2016, n. 362
ActionAction Delibera 5 aprile 2016, n. 364
ActionAction Delibera 12 aprile 2016, n. 376
ActionAction Delibera 12 aprile 2016, n. 398
ActionAction Delibera 19 aprile 2016, n. 420
ActionAction Delibera 19 aprile 2016, n. 421
ActionAction Delibera 26 aprile 2016, n. 437
ActionAction Delibera 26 aprile 2016, n. 438
ActionAction Delibera 26 aprile 2016, n. 441
ActionAction Delibera 26 aprile 2016, n. 442
ActionAction Delibera 26 aprile 2016, n. 448
ActionAction Delibera 3 maggio 2016, n. 470
ActionAction Delibera 10 maggio 2016, n. 497
ActionAction Delibera 17 maggio 2016, n. 535
ActionAction Delibera 24 maggio 2016, n. 542
ActionAction Delibera 24 maggio 2016, n. 545
ActionAction Delibera 24 maggio 2016, n. 562
ActionAction Delibera 24 maggio 2016, n. 566
ActionAction Delibera 31 maggio 2016, n. 570
ActionAction Delibera 31 maggio 2016, n. 583
ActionAction Delibera 31 maggio 2016, n. 597
ActionAction Delibera 31 maggio 2016, n. 612
ActionAction Delibera 31 maggio 2016, n. 614
ActionAction Delibera 31 maggio 2016, n. 615
ActionAction Delibera 14 giugno 2016, n. 629
ActionAction Delibera 14 giugno 2016, n. 631
ActionAction Delibera 14 giugno 2016, n. 633
ActionAction Delibera 21 giugno 2016, n. 678
ActionAction Delibera 21 giugno 2016, n. 681
ActionAction Delibera 28 giugno 2016, n. 706
ActionAction Delibera 28 giugno 2016, n. 738
ActionAction Delibera 28 giugno 2016, n. 739
ActionAction Delibera 28 giugno 2016, n. 740
ActionAction Delibera 5 luglio 2016, n. 760
ActionAction Delibera 5 luglio 2016, n. 764
ActionAction Delibera 12 luglio 2016, n. 777
ActionAction Delibera 12 luglio 2016, n. 778
ActionAction Delibera 12 luglio 2016, n. 789
ActionAction Delibera 19 luglio 2016, n. 805
ActionAction Delibera 19 luglio 2016, n. 811
ActionAction Delibera 19 luglio 2016, n. 816
ActionAction Delibera 19 luglio 2016, n. 817
ActionAction Delibera 19 luglio 2016, n. 819
ActionAction Delibera 26 luglio 2016, n. 832
ActionAction Delibera 26 luglio 2016, n. 846
ActionAction Delibera 9 agosto 2016, n. 868
ActionAction Delibera 9 agosto 2016, n. 872
ActionAction Delibera 9 agosto 2016, n. 886
ActionAction Delibera 9 agosto 2016, n. 893
ActionAction Delibera 23 agosto 2016, n. 923
ActionAction Delibera 30 agosto 2016, n. 948
ActionAction Delibera 13 settembre 2016, n. 989
ActionAction Delibera 13 settembre 2016, n. 990
ActionAction Delibera 13 settembre 2016, n. 993
ActionAction Delibera 20 settembre 2016, n. 1008
ActionAction Delibera 20 settembre 2016, n. 1018
ActionAction Delibera 27 settembre 2016, n. 1036
ActionAction Delibera 4 ottobre 2016, n. 1051
ActionAction Delibera 4 ottobre 2016, n. 1072
ActionAction Delibera 11 ottobre 2016, n. 1079
ActionAction Delibera 11 ottobre 2016, n. 1098
ActionAction Delibera 18 ottobre 2016, n. 1127
ActionAction Delibera 25 ottobre 2016, n. 1164
ActionAction Delibera 25 ottobre 2016, n. 1176
ActionAction Delibera 8 novembre 2016, n. 1187
ActionAction Delibera 8 novembre 2016, n. 1188
ActionAction Delibera 8 novembre 2016, n. 1197
ActionAction Delibera 8 novembre 2016, n. 1198
ActionAction Delibera 8 novembre 2016, n. 1223
ActionAction Delibera 15 novembre 2016, n. 1227
ActionAction Delibera 15 novembre 2016, n. 1236
ActionAction Delibera 15 novembre 2016, n. 1241
ActionAction Delibera 15 novembre 2016, n. 1245
ActionAction Delibera 22 novembre 2016, n. 1290
ActionAction Delibera 22 novembre 2016, n. 1294
ActionAction Delibera 22 novembre 2016, n. 1296
ActionAction Delibera 29 novembre 2016, n. 1322
ActionAction Delibera 29 novembre 2016, n. 1323
ActionAction Delibera 29 novembre 2016, n. 1331
ActionAction Delibera 29 novembre 2016, n. 1334
ActionAction Delibera 6 dicembre 2016, n. 1350
ActionAction Delibera 6 dicembre 2016, n. 1359
ActionAction Delibera 6 dicembre 2016, n. 1362
ActionAction Delibera 6 dicembre 2016, n. 1365
ActionAction Delibera 6 dicembre 2016, n. 1366
ActionAction Delibera 6 dicembre 2016, n. 1367
ActionAction Delibera 6 dicembre 2016, n. 1368
ActionAction Delibera 6 dicembre 2016, n. 1375
ActionAction Delibera 6 dicembre 2016, n. 1376
ActionAction Delibera 20 dicembre 2016, n. 1386
ActionAction Delibera 20 dicembre 2016, n. 1404
ActionAction Delibera 20 dicembre 2016, n. 1407
ActionAction Delibera 20 dicembre 2016, n. 1415
ActionAction Delibera 20 dicembre 2016, n. 1436
ActionAction Delibera 20 dicembre 2016, n. 1439
ActionAction Delibera 20 dicembre 2016, n. 1447
ActionAction Delibera 20 dicembre 2016, n. 1462
ActionAction Delibera 20 dicembre 2016, n. 1457
ActionAction Delibera 20 dicembre 2016, n. 1458
ActionAction Delibera 27 dicembre 2016, n. 1475
ActionAction Delibera 27 dicembre 2016, n. 1477
ActionAction Delibera 27 dicembre 2016, n. 1478
ActionAction Delibera 27 dicembre 2016, n. 1493
ActionAction Delibera 27 dicembre 2016, n. 1512
ActionAction Delibera 21 giugno 2016, n. 667
ActionAction2015
ActionAction2014
ActionAction2013
ActionAction2012
ActionAction2011
ActionAction2010
ActionAction2009
ActionAction2008
ActionAction2007
ActionAction2006
ActionAction2005
ActionAction2004
ActionAction2003
ActionAction2002
ActionAction2001
ActionAction2000
ActionAction1999
ActionAction1998
ActionAction1997
ActionAction1996
ActionAction1993
ActionAction1992
ActionAction1991
ActionAction1990
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico