In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

Delibera 18 novembre 2014, n. 1366
Formazione professionale provinciale - Corso annuale che si conclude con l'esame di Stato: Modalità di accesso, risultati di apprendimento, linee di indirizzo del project management, quadro orario (modificata con delibera n. 758 del 05.07.2016)

La Giunta Provinciale

Visto il comma 3 dell'art. 5 della legge provinciale 24 settembre 2010, n. 11 „Secondo ciclo di istruzione e formazione della Provincia autonoma di Bolzano“ che prevede l´istituzione di corsi annuali che consentono di approfondire le conoscenze di cultura generale e l'ammissione all'esame di Stato e che i criteri generali per l’attuazione dei predetti corsi siano definiti dalla Giunta provinciale d’intesa con il Ministero competente, tenuto conto delle competenze autonome e delle realtà locali;

Visto l’art. 13 della legge provinciale 24 settembre 2010, n. 11 “Secondo ciclo di istruzione e formazione della Provincia autonoma di Bolzano” che stabilisce che per l’ammissione e lo svolgimento degli esami di Stato nei percorsi di istruzione e formazione professionale si applicano le disposizioni di cui all’articolo 11 del decreto del Presidente della Repubblica 10 febbraio 1983, n. 89 e successive modifiche;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010, n. 87 che prevede che “le Province autonome di Trento e Bolzano per gli studenti che hanno conseguito il diploma professionale al termine del percorso di istruzione e formazione professionale quadriennale di cui all’articolo 20, comma 1, lettera c) del decreto legislativo 17 ottobre 2005, n. 226 e intendono sostenere l’esame di Stato di cui all’articolo 15, comma 6, del medesimo decreto, realizzano gli appositi corsi annuali che si concludono con l’esame di Stato”;

Visto il Protocollo d’intesa con il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca del 7 febbraio 2013 approvato con le delibere della Giunta provinciale del 28.1.2013, n. 122 e 4.2.2013 n. 190 avente ad oggetto “Criteri generali per la realizzazione degli appositi corsi annuali per gli studenti che hanno conseguito il diploma professionale al termine del percorso di istruzione e formazione professionale quadriennale di cui all’articolo 20, comma 1, lettera c), del decreto legislativo 17 ottobre 2005, n. 226 e intendono sostenere l’esame di stato di cui all’articolo 15, comma 6, del medesimo decreto”;

Considerate le attività svolte e i risultati prodotti dallo specifico gruppo di lavoro, composto da rappresentanti della formazione professionale tedesca, della formazione professionale italiana e della formazione professionale agricola, forestale e di economia domestica, avvalendosi anche della collaborazione di insegnanti delle scuole professionali;

Considerato che i contributi ed i risultati di cui sopra riportati negli allegati alla presente deliberazione sono riferimenti comuni per ogni Formazione Professionale per:

- la gestione delle modalità di accesso al corso annuale che si conclude con l’esame di Stato;

- la progettazione didattica;

Considerato che:

1. l’offerta dei corsi annuali è articolata in settori (agricoltura e ambiente; industria e artigianato; servizi amministrativi, commerciali, turistico-alberghieri e alla persona; servizi socio-sanitari), che il curricolo è strutturato in aree di apprendimento (area linguistica; area matematica, scientifica e tecnologica; area storico socio economica; area tecnico-professionale), e che i risultati di apprendimento (competenze, abilità e conoscenze), definiti attraverso le attività di cui sopra e di riferimento per la progettazione didattica, presentano le seguenti caratterizzazioni:

a) riguardano le sole aree di apprendimento sopra enunciate

b) si differenziano, nell’ambito delle scienze, per conoscenze/contenuti specifici per ogni settore/indirizzo

2. l’area di apprendimento tecnico-professionale assume la connotazione di area dedicata allo sviluppo di competenze nella programmazione progettuale/manageriale attraverso l’ideazione e realizzazione, in continuità con l’esperienza professionale del quarto anno di diploma e/o di successive esperienze lavorative, di uno specifico project work, sviluppato nell’ambito del corso annuale ed elaborato secondo le indicazioni metodologiche riportate in allegato alla presente deliberazione che costituiscono linee di indirizzo comuni a tutti i settori;

3. contenuti e risultati del project work presentati nel colloquio dell’esame di Stato concorrono alla valutazione finale dello stesso. Il project work è svolto presso un Centro di formazione professionale, è concordato all’inizio del corso con i docenti dei vari ambiti formativi, è accompagnato da attività di tutoraggio e monitoraggio da parte di un tutor;

4. il project work, elaborato secondo le indicazioni metodologiche previste, rappresenta elemento indispensabile per l’ammissione all’esame di Stato.

Considerate le aree di apprendimento caratterizzanti il corso annuale, gli esiti delle attività del gruppo di lavoro di cui sopra, e che la conseguente articolazione curriculare del corso annuale nei seguenti insegnamenti obbligatori comuni alle tre Formazioni Professionali è la seguente:

- per l’area linguistica:

• lingua 1 (Italiano/Tedesco),

• lingua 2 (Italiano/Tedesco)

• Per le scuole professionali nelle località ladine `si applicano le disposizioni dell’ordinamento scolastico paritetico ladino

- per l’area matematica, scientifica e tecnologica:

• matematica,

• scienze di settore/indirizzo

- per l’area storico-socio economica:

• storia,

• economia aziendale (Servizi per l’agricoltura e lo sviluppo rurale, Servizi per l’Enogastronomia e l’ospitalità alberghiera, Servizi commerciali)

Considerato che l’apprendimento della Lingua inglese,

non previsto dal Protocollo d’intesa, secondo le indicazioni del gruppo di lavoro di cui sopra, ove contemplato, ha come riferimento, ai fini dei risultati di apprendimento da raggiungere, il livello B2 del Quadro comune europeo per le lingue e deve trovare un dimensionamento orario adeguato dentro l’area di apprendimento linguistica;

Considerato che, nel rispetto della durata minima obbligatoria di 1000 ore solari del corso annuale, sono stati definiti per ogni area di apprendimento dei range orari “minimo – massimo” e che le formazioni professionali tedesca, italiana e agricola, forestale e di economia domestica possono avvalersi, dentro i range orari definiti, di modalità di flessibilizzazione oraria differenti al fine di assicurare l’attuazione di altri insegnamenti (come Lingua inglese, Scienze motorie e sportive, Religione cattolica o attività didattiche alternative);

delibera

a voti unanimi legalmente espressi:

1. di approvare le modalità di accesso al corso annuale che si conclude con l’esame di Stato, così come definito nell’Allegato 1, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

2. di approvare i risultati di apprendimento degli insegnamenti obbligatori comuni “Lingua 1 (Italiano/Tedesco), Lingua 2 (Italiano/Tedesco), Matematica, Scienze di settore/indirizzo, Storia, Economia aziendale” così come definiti nell’Allegato 2 denominato “Risultati di apprendimento del corso annuale che si conclude con l’esame di Stato”, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento; i risultati di apprendimento degli insegnamenti obbligatori in italiano e tedesco, nelle scuole professionali delle località ladine, sono equivalenti;

3. di approvare le linee di indirizzo per le attività funzionali allo sviluppo di competenze nella programmazione progettuale/manageriale necessarie alla realizzazione del project-work caratterizzante l’area di apprendimento tecnico-professionale, come definito nell’Allegato 3, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

4. di approvare il quadro orario del corso annuale che si conclude con l’esame di Stato, così come definito nell’Allegato 4 denominato “Quadro orario del corso annuale che si conclude con l’esame di Stato”, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

5. di consentire l’accesso all’esame di Stato solo a coloro che hanno frequentato almeno l’80% delle attività didattiche previste nel corso annuale ed hanno elaborato il project work secondo le indicazioni metodologiche previste. Se un allievo/un’allieva ha frequentato meno dell’ 80% delle attività didattiche, può essere ugualmente ammesso all’esame di Stato nel caso in cui sussistano gravi o validi motivi.

indice
ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionAction2019
ActionAction2018
ActionAction2017
ActionAction2016
ActionAction2015
ActionAction2014
ActionAction Delibera 4 febbraio 2014, n. 102
ActionAction Delibera 4 febbraio 2014, n. 108
ActionAction Delibera 4 febbraio 2014, n. 112
ActionAction Delibera 4 febbraio 2014, n. 115
ActionAction Delibera 11 febbraio 2014, n. 144
ActionAction Delibera 18 febbraio 2014, n. 166
ActionAction Delibera 18 febbraio 2014, n. 172
ActionAction Delibera 25 febbraio 2014, n. 187
ActionAction Delibera 25 febbraio 2014, n. 196
ActionAction Delibera 25 febbraio 2014, n. 211
ActionAction Delibera 25 febbraio 2014, n. 217
ActionAction Delibera 11 marzo 2014, n. 238
ActionAction Delibera 11 marzo 2014, n. 268
ActionAction Delibera 11 marzo 2014, n. 286
ActionAction Delibera 18 marzo 2014, n. 292
ActionAction Delibera 18 marzo 2014, n. 293
ActionAction Delibera 18 marzo 2014, n. 317
ActionAction Delibera 18 marzo 2014, n. 318
ActionAction Delibera 25 marzo 2014, n. 357
ActionAction Delibera 1 aprile 2014, n. 361
ActionAction Delibera 15 aprile 2014, n. 438
ActionAction Delibera 15 aprile 2014, n. 450
ActionAction Delibera 29 aprile 2014, n. 484
ActionAction Delibera 29 aprile 2014, n. 492
ActionAction Delibera 13 maggio 2014, n. 540
ActionAction Delibera 13 maggio 2014, n. 541
ActionAction Delibera 13 maggio 2014, n. 542
ActionAction Delibera 20 maggio 2014, n. 577
ActionAction Delibera 27 maggio 2014, n. 590
ActionAction Delibera 27 maggio 2014, n. 631
ActionAction Delibera 3 giugno 2014, n. 660
ActionAction Delibera 3 giugno 2014, n. 662
ActionAction Delibera 3 giugno 2014, n. 663
ActionAction Delibera 3 giugno 2014, n. 658
ActionAction Delibera 10 giugno 2014, n. 687
ActionAction Delibera 10 giugno 2014, n. 688
ActionAction Delibera 10 giugno 2014, n. 691
ActionAction Delibera 1 luglio 2014, n. 771
ActionAction Delibera 1 luglio 2014, n. 775
ActionAction Delibera 1 luglio 2014, n. 817
ActionAction Delibera 1 luglio 2014, n. 821
ActionAction Delibera 8 luglio 2014, n. 861
ActionAction Delibera 8 luglio 2014, n. 879
ActionAction Delibera 22 luglio 2014, n. 889
ActionAction Delibera 22 luglio 2014, n. 895
ActionAction Delibera 22 luglio 2014, n. 920
ActionAction Delibera 29 luglio 2014, n. 938
ActionAction Delibera 5 agosto 2014, n. 964
ActionAction Delibera 2 settembre 2014, n. 1041
ActionAction Delibera 9 settembre 2014, n. 1046
ActionAction Delibera 9 settembre 2014, n. 1060
ActionAction Delibera 30 settembre 2014, n. 1130
ActionAction Delibera 7 ottobre 2014, n. 1181
ActionAction Delibera 14 ottobre 2014, n. 1188
ActionAction Delibera 14 ottobre 2014, n. 1216
ActionAction Delibera 21 ottobre 2014, n. 1242
ActionAction Delibera 4 novembre 2014, n. 1248
ActionAction Delibera 4 novembre 2014, n. 1302
ActionAction Delibera 4 novembre 2014, n. 1304
ActionAction Delibera 11 novembre 2014, n. 1308
ActionAction Delibera 11 novembre 2014, n. 1309
ActionAction Delibera 11 novembre 2014, n. 1315
ActionAction Delibera 18 novembre 2014, n. 1366
ActionActionAllegato 1
ActionActionAllegato 2
ActionActionAllegato 3
ActionActionAllegato 4
ActionAction Delibera 18 novembre 2014, n. 1388
ActionAction Delibera 18 novembre 2014, n. 1370
ActionAction Delibera 25 novembre 2014, n. 1421
ActionAction Delibera 9 dicembre 2014, n. 1506
ActionAction Delibera 9 dicembre 2014, n. 1525
ActionAction Delibera 9 dicembre 2014, n. 1528
ActionAction Delibera 9 dicembre 2014, n. 1529
ActionAction Delibera 9 dicembre 2014, n. 1530
ActionAction Delibera 16 dicembre 2014, n. 1547
ActionAction Delibera 23 dicembre 2014, n. 1579
ActionAction Delibera 23 dicembre 2014, n. 1580
ActionAction Delibera 23 dicembre 2014, n. 1599
ActionAction2013
ActionAction2012
ActionAction2011
ActionAction2010
ActionAction2009
ActionAction2008
ActionAction2007
ActionAction2006
ActionAction2005
ActionAction2004
ActionAction2003
ActionAction2002
ActionAction2001
ActionAction2000
ActionAction1999
ActionAction1998
ActionAction1997
ActionAction1996
ActionAction1993
ActionAction1992
ActionAction1991
ActionAction1990
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico