In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

Delibera 8 luglio 2014, n. 861
Insegnamento di discipline non linguistiche in lingue straniere con le modalità didattiche CLIL nelle scuole superiori delle località ladine

...omissis...

1. di approvare le indicazioni e i criteri allegati (allegato A) per l’insegnamento di materie non linguistiche in inglese o altre lingue straniere secondo la metodologia CLIL (content and language integrated learning) che trovano applicazione nelle scuole superiori delle località ladine in orientamento alla riforma statale della scuola superiore ( D.P.R. Nr. 88/2010, D.P.R. 89/2010) a partire dall’anno scolastico 2014/15.

La presente deliberazione è pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione Trentino-Alto Adige.

Allegato A

Premessa

L’insegnamento nelle scuole delle località ladine viene impartito secondo l’articolo 19 dello Statuto di Autonomia e delle norme di attuazione su base paritetica per numero di ore ed esito finale in lingua italiana e tedesca. La lingua ladina è materia di insegnamento ed è usata quale lingua strumentale in tutte le materie.

Nelle scuole delle località ladine di tutti gli ordini e gradi vengono insegnate accanto alle lingue di cui sopra la lingua inglese, e in alcune scuole superiori ulteriori lingue straniere, in base alle relative indicazioni provinciali.

Negli anni scolastici 2011-12, 2012-13 e 2013- 14 sono state insegnate, nelle classi quarte e in maniera sperimentale, contenuti di materie non linguistiche in inglese secondo la metodologia CLIL, fino a 15 ore annue. (CLIL-Content and Language Integrated Learning: mediante il quale viene utilizzata un’ altra lingua per la trasmissione e l’ apprendimento di contenuti disciplinari e di lingua con l’ obiettivo di promuovere la padronanza sia dei contenuti disciplinari che della lingua nella prospettiva di precisi traguardi predefiniti).1)

1)
(Maljers, Marsh, Wolf, Genesee, Frigols-Martin, Mehisto, 2010 – in Programma–quadro Europeo per la formazione di insegnanti-CLIL)

Criteri ed indicazioni

Dall’anno scolastico 2014/15 in tutte le scuole superiori delle località ladine viene introdotto l’insegnamento in lingua straniera di materie non linguistiche con la metodologia CLIL, per favorire la competenza linguistica nelle lingue straniere delle studentesse e degli studenti dando loro la possibilità di un miglior inserimento nel mondo del lavoro e per facilitare l’avvio agli studi universitari.

Tale insegnamento riguarda parti del curricolo di una o più materie non linguistiche nella misura complessiva di almeno 68 fino ad un massimo di 102 ore di insegnamento, suddivise nell’arco di due o più anni scolastici.

Le scuole determinano le relative materie non linguistiche e garantiscono che il principio dell’insegnamento paritetico venga rispettato nel quinquennio.

L’insegnamento della materia non linguistica in lingua straniera viene impartito dal/dalla docente della materia, e, ove possibile, in compresenza con l’insegnante della lingua straniera o altri esperti/esperte.
Gli insegnanti coinvolti devono essere, di regola, in possesso di una competenza linguistica di livello C1 del QCER. Il dipartimento di istruzione ladino organizza i corsi di lingua straniera per le certificazioni linguistiche, preferibilmente all’estero.

La scuola garantisce che gli alunni/le alunne raggiungano per i contenuti insegnati in lingua straniera pari competenze nella lingua di insegnamento della materia.

La valutazione degli alunni/delle alunne compete all’insegnante di materia, che si avvale, ove vi siano state situazioni di compresenza, anche degli elementi di osservazione del docente di lingua straniera o dell’esperto/dell’esperta.

Le delibere degli organi collegiali riguardanti l’attuazione dell’insegnamento CLIL sono parte integrante del piano dell’offerta formativa.

Gli organi preposti alla valutazione esterna del sistema scolastico ladino valutano periodicamente le competenze linguistiche acquisite dagli alunni/dalle alunne.

 

indice
ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionAction2019
ActionAction2018
ActionAction2017
ActionAction2016
ActionAction2015
ActionAction2014
ActionAction Delibera 4 febbraio 2014, n. 102
ActionAction Delibera 4 febbraio 2014, n. 108
ActionAction Delibera 4 febbraio 2014, n. 112
ActionAction Delibera 4 febbraio 2014, n. 115
ActionAction Delibera 11 febbraio 2014, n. 144
ActionAction Delibera 18 febbraio 2014, n. 166
ActionAction Delibera 18 febbraio 2014, n. 172
ActionAction Delibera 25 febbraio 2014, n. 187
ActionAction Delibera 25 febbraio 2014, n. 196
ActionAction Delibera 25 febbraio 2014, n. 211
ActionAction Delibera 25 febbraio 2014, n. 217
ActionAction Delibera 11 marzo 2014, n. 238
ActionAction Delibera 11 marzo 2014, n. 268
ActionAction Delibera 11 marzo 2014, n. 286
ActionAction Delibera 18 marzo 2014, n. 292
ActionAction Delibera 18 marzo 2014, n. 293
ActionAction Delibera 18 marzo 2014, n. 317
ActionAction Delibera 18 marzo 2014, n. 318
ActionAction Delibera 25 marzo 2014, n. 357
ActionAction Delibera 1 aprile 2014, n. 361
ActionAction Delibera 15 aprile 2014, n. 438
ActionAction Delibera 15 aprile 2014, n. 450
ActionAction Delibera 29 aprile 2014, n. 484
ActionAction Delibera 29 aprile 2014, n. 492
ActionAction Delibera 13 maggio 2014, n. 540
ActionAction Delibera 13 maggio 2014, n. 541
ActionAction Delibera 13 maggio 2014, n. 542
ActionAction Delibera 20 maggio 2014, n. 577
ActionAction Delibera 27 maggio 2014, n. 590
ActionAction Delibera 27 maggio 2014, n. 631
ActionAction Delibera 3 giugno 2014, n. 660
ActionAction Delibera 3 giugno 2014, n. 662
ActionAction Delibera 3 giugno 2014, n. 663
ActionAction Delibera 3 giugno 2014, n. 658
ActionAction Delibera 10 giugno 2014, n. 687
ActionAction Delibera 10 giugno 2014, n. 688
ActionAction Delibera 10 giugno 2014, n. 691
ActionAction Delibera 1 luglio 2014, n. 771
ActionAction Delibera 1 luglio 2014, n. 775
ActionAction Delibera 1 luglio 2014, n. 817
ActionAction Delibera 1 luglio 2014, n. 821
ActionAction Delibera 8 luglio 2014, n. 861
ActionActionAllegato A
ActionAction Delibera 8 luglio 2014, n. 879
ActionAction Delibera 22 luglio 2014, n. 889
ActionAction Delibera 22 luglio 2014, n. 895
ActionAction Delibera 22 luglio 2014, n. 920
ActionAction Delibera 29 luglio 2014, n. 938
ActionAction Delibera 5 agosto 2014, n. 964
ActionAction Delibera 2 settembre 2014, n. 1041
ActionAction Delibera 9 settembre 2014, n. 1046
ActionAction Delibera 9 settembre 2014, n. 1060
ActionAction Delibera 30 settembre 2014, n. 1130
ActionAction Delibera 7 ottobre 2014, n. 1181
ActionAction Delibera 14 ottobre 2014, n. 1188
ActionAction Delibera 14 ottobre 2014, n. 1216
ActionAction Delibera 21 ottobre 2014, n. 1242
ActionAction Delibera 4 novembre 2014, n. 1248
ActionAction Delibera 4 novembre 2014, n. 1302
ActionAction Delibera 4 novembre 2014, n. 1304
ActionAction Delibera 11 novembre 2014, n. 1308
ActionAction Delibera 11 novembre 2014, n. 1309
ActionAction Delibera 11 novembre 2014, n. 1315
ActionAction Delibera 18 novembre 2014, n. 1366
ActionAction Delibera 18 novembre 2014, n. 1388
ActionAction Delibera 18 novembre 2014, n. 1370
ActionAction Delibera 25 novembre 2014, n. 1421
ActionAction Delibera 9 dicembre 2014, n. 1506
ActionAction Delibera 9 dicembre 2014, n. 1525
ActionAction Delibera 9 dicembre 2014, n. 1528
ActionAction Delibera 9 dicembre 2014, n. 1529
ActionAction Delibera 9 dicembre 2014, n. 1530
ActionAction Delibera 16 dicembre 2014, n. 1547
ActionAction Delibera 23 dicembre 2014, n. 1579
ActionAction Delibera 23 dicembre 2014, n. 1580
ActionAction Delibera 23 dicembre 2014, n. 1599
ActionAction2013
ActionAction2012
ActionAction2011
ActionAction2010
ActionAction2009
ActionAction2008
ActionAction2007
ActionAction2006
ActionAction2005
ActionAction2004
ActionAction2003
ActionAction2002
ActionAction2001
ActionAction2000
ActionAction1999
ActionAction1998
ActionAction1997
ActionAction1996
ActionAction1993
ActionAction1992
ActionAction1991
ActionAction1990
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico