In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

Delibera 15 aprile 2014, n. 450
Approvazione dei criteri per l’assistenza specialistica indiretta di cui all’articolo 34 comma 1 della legge provinciale 5 marzo 2001, n. 7 e revoca della delibera provinciale n. 1687 del 12 novembre 2012

...omissis...

1. di approvare i criteri per l’assistenza specialistica indiretta di cui all’articolo 34 comma 1 della legge provinciale 5 marzo 2001, n. 7, e successive modifiche di cui all’allegato A, che fanno parte della presente deliberazione;

2. di stabilire che i criteri di cui alla presente deliberazione non vadano applicati alla branca specialistica “odontostomatologia”, per la quale verranno stabiliti criteri specifici;

3. di far entrare in vigore la presente deliberazione a partire dal 1 maggio 2014 in relazione alle fatture o note onorario rilasciate dopo tale data;

4. di prendere atto che il finanziamento dell’assistenza specialistica indiretta di cui all’articolo 34 comma 1 della legge provinciale n. 7/2001, e successive modifiche, avviene attraverso la quota pro-capite all’interno del capitolo del bilancio provinciale di assegnazione indistinta di parte corrente all’Azienda sanitaria dell’Alto Adige (capitolo 10100.00);

5. di revocare la delibera provinciale n. 1687 del 12 novembre 2012;

6. di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Trentino Alto Adige.

Allegato A

Criteri per l’assistenza specialistica indiretta di cui all’articolo 34 comma 1 della legge provinciale 5 marzo 2001, n. 7, e successive modifiche

Art. 1
Finalità

1. Con i presenti criteri si disciplina l’assistenza specialistica indiretta di cui all’articolo 34 comma 1 della legge provinciale 5 marzo 2001, n. 7 e successive modifiche.

Art. 2
Definizione

1. Quale assistenza specialistica indiretta di cui all’articolo 34 comma 1 della legge provinciale 5 marzo 2001, n. 7, e successive modifiche, s’intende il rimborso da parte dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige di prestazioni mediche specialistiche fruite privatamente, dietro presentazione di una fattura o nota onoraria originale saldata, rilasciata da un medico specialista libero professionista o da una struttura non convenzionata con il Servizio sanitario nazionale.

Art. 3
Criteri d’accesso

1. Ai fini dell’accesso all’assistenza specialistica indiretta di cui all’articolo 34 della legge provinciale 5 marzo 2001, n. 7, e successive modifiche, valgono i seguenti criteri fondamentali:

a. residenza in provincia di Bolzano ed iscrizione al Servizio sanitario provinciale. Tali requisiti devono sussistere sia all’atto dell’emissione della relativa fattura o nota onoraria, sia all’atto della presentazione della domanda di rimborso e della relativa documentazione presso il Comprensorio sanitario di competenza per scelta medica dell’assistito. Per le persone residenti in provincia di Bolzano, ospiti di strutture residenziali o semiresidenziali (case di riposo, comunità terapeutiche, carceri, ecc.), situate al di fuori della provincia di Bolzano, si prescinde dall’obbligo d’iscrizione al Servizio sanitario provinciale.

b. prescrizione del proprio medico di scelta (medico di medicina generale, rispettivamente pediatra di libera scelta) o di un medico del Servizio sanitario provinciale per una visita specialistica o prestazione di diagnostica strumentale dietro utilizzo del ricettario del Servizio sanitario nazionale; tale prescrizione deve avere una data di rilascio anteriore a quella di emissione della relativa fattura o nota onorario;

c. per le branche specialistiche, per le quali ai sensi del vigente accordo a livello provinciale per la disciplina dei rapporti con i medici di medicina generale o con i pediatri di libera scelta è previsto l’accesso alle strutture sanitarie pubbliche senza richiesta del medico curante (branche specialistiche ad accesso diretto), si prescinde dall’obbligo dell’possesso della predetta prescrizione.

2. Ai fini del rimborso delle prestazioni fruite all’estero, previsto dall’articolo 34, comma 1, della legge provinciale n. 7/2001, e successive modifiche, alla relativa fattura o nota onoraria, qualora non redatta in lingua italiana, tedesca o inglese, deve essere allegata una traduzione dei contenuti fondamentali (descrizione della/delle prestazioni) in una delle due lingue provinciali. Tale traduzione può essere effettuata dall’interessato stesso mediante dichiarazione di cui all’articolo 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, da un traduttore qualificato o da uno studio di traduzioni professionale.

3. Se una prestazione sanitaria, facente parte dei Livelli essenziali di assistenza (LEA) e prescritta dal medico competente, viene fruita in uno degli altri paesi facenti parte della Comunità europea, il relativo rimborso segue i criteri sull’assistenza sanitaria transfrontaliera ai sensi della direttiva 2011/24/UE e della disciplina statale di recepimento.

Art. 4
Medici specialisti liberi professionisti

1. Al fine di poter stabilire che trattasi di un medico specialista libero professionista, alla fattura o nota onoraria deve essere allegata una dichiarazione del medico specialista, dalla quale deve risultare che per le prestazioni indicate nella fattura o nota onoraria lo stesso non abbia un rapporto contrattuale con il Servizio sanitario nazionale.

2. Quali medici specialisti liberi professionisti di cui all’articolo 34, comma 1, della legge provinciale n. 7/2001, e successive modifiche, valgono anche i medici di cui all’articolo 1, comma 4, della legge 5 febbraio 1992, n. 175, concernente norme in materia di pubblicità sanitaria e di repressione dell’esercizio abusivo delle professioni sanitarie.

3. Quali medici specialisti liberi professionisti di cui all’articolo 34, comma 1, della legge provinciale n. 7/2001, e successive modifiche, non valgono i medici ospedalieri esercenti attività libero-professionale intramuraria o extramuraria presso strutture sanitarie convenzionate per la relativa branca specialistica.

Art. 5
Specialità (branche specialistiche) e tipologie di prestazioni

1. Sono rimborsate le visite specialistiche e le prestazioni di diagnostica strumentale contenute in un apposito elenco.

2. Tale elenco è predisposto ed aggiornato mensilmente dall’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige per ciascun Comprensorio sanitario, in appoggio alle prestazioni non urgenti, pubblicate nella propria pagina web, i cui tempi di prenotazione superano i 60 giorni (anche tale elenco è pubblicato nella pagina web dell’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige).

3. In particolare, tale elenco contiene le prestazioni erogabili presso l’Ospedale centrale di Bolzano e presso gli Ospedali aziendali di Merano, Bressanone e Brunico, in base alle seguenti combinazioni, i cui tempi di prenotazione superano i 60 giorni:

• per l’elenco del Comprensorio sanitario di Bolzano:

ospedali di Bolzano, Merano e Bressanone;

• per l’elenco del Comprensorio sanitario di Merano:

ospedali di Merano, Bolzano e Bressanone;

• per l’elenco del Comprensorio sanitario di Bressanone:

ospedali di Bressanone, Bolzano, Merano e Brunico;

• per l’elenco del Comprensorio sanitario di Brunico:

ospedali di Brunico, Bressanone e Bolzano;

4. Qualora per una prestazione sussista un tempo di prenotazione entro i 60 giorni presso una qualsiasi struttura sanitaria pubblica o privata convenzionata ubicata entro i confini territoriali di un Comprensorio sanitario, la stessa tipologia di prestazione, sebbene abbia un tempo di prenotazione presso il predetto proprio ospedale di oltre 60 giorni, non può essere inserita nell’elenco valido per tale Comprensorio sanitario.

5. A decorrere dal 1° giorno di validità dell’elenco, il cittadino può usufruire delle prestazioni entro i prossimi 3 mesi nell’ambito dell’assistenza specialistica indiretta. A tal fine fa fede la data di emissione della fattura o nota onoraria.

6. L’importo complessivo fatturato deve essere di almeno 50,00 €.

Art. 6
Importo rimborsabile

1. Quale importo rimborsabile di cui all’articolo 34, comma 4, della legge provinciale n. 7/2001, e successive modifiche, vale l’importo massimo di 50,00 € per fattura o nota onoraria.

2. Il rimborso di 50,00 € avviene indipendentemente dal fatto che l’assistito abbia dovuto versare, nell’ambito del Servizio sanitario pubblico, una partecipazione alla spesa.

3. Per le branche specialistiche ad accesso diretto, tale importo è rimborsato una sola volta per branca specialistica, anno civile e persona.

Art. 7
Termini di presentazione della domanda di rimborso

1. Quali termini perentori di cui all’articolo 34, comma 6, della legge provinciale n. 7/2001, e successive modifiche, vale il termine di 6 mesi dalla data di emissione della relativa fattura o nota onoraria saldata.

Art. 8
Rilevazione della spesa

1. L’Azienda sanitaria dell’Alto Adige provvede alla rilevazione della spesa per branca specialistica e presenta una relazione annuale alla Ripartizione Sanità.

 

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionAction2019
ActionAction2018
ActionAction2017
ActionAction2016
ActionAction2015
ActionAction2014
ActionAction Delibera 4 febbraio 2014, n. 102
ActionAction Delibera 4 febbraio 2014, n. 108
ActionAction Delibera 4 febbraio 2014, n. 112
ActionAction Delibera 4 febbraio 2014, n. 115
ActionAction Delibera 11 febbraio 2014, n. 144
ActionAction Delibera 18 febbraio 2014, n. 166
ActionAction Delibera 18 febbraio 2014, n. 172
ActionAction Delibera 25 febbraio 2014, n. 187
ActionAction Delibera 25 febbraio 2014, n. 196
ActionAction Delibera 25 febbraio 2014, n. 211
ActionAction Delibera 25 febbraio 2014, n. 217
ActionAction Delibera 11 marzo 2014, n. 238
ActionAction Delibera 11 marzo 2014, n. 268
ActionAction Delibera 11 marzo 2014, n. 286
ActionAction Delibera 18 marzo 2014, n. 292
ActionAction Delibera 18 marzo 2014, n. 293
ActionAction Delibera 18 marzo 2014, n. 317
ActionAction Delibera 18 marzo 2014, n. 318
ActionAction Delibera 25 marzo 2014, n. 357
ActionAction Delibera 1 aprile 2014, n. 361
ActionAction Delibera 15 aprile 2014, n. 438
ActionAction Delibera 15 aprile 2014, n. 450
ActionActionAllegato A
ActionAction Delibera 29 aprile 2014, n. 484
ActionAction Delibera 29 aprile 2014, n. 492
ActionAction Delibera 13 maggio 2014, n. 540
ActionAction Delibera 13 maggio 2014, n. 541
ActionAction Delibera 13 maggio 2014, n. 542
ActionAction Delibera 20 maggio 2014, n. 577
ActionAction Delibera 27 maggio 2014, n. 590
ActionAction Delibera 27 maggio 2014, n. 631
ActionAction Delibera 3 giugno 2014, n. 660
ActionAction Delibera 3 giugno 2014, n. 662
ActionAction Delibera 3 giugno 2014, n. 663
ActionAction Delibera 3 giugno 2014, n. 658
ActionAction Delibera 10 giugno 2014, n. 687
ActionAction Delibera 10 giugno 2014, n. 688
ActionAction Delibera 10 giugno 2014, n. 691
ActionAction Delibera 1 luglio 2014, n. 771
ActionAction Delibera 1 luglio 2014, n. 775
ActionAction Delibera 1 luglio 2014, n. 817
ActionAction Delibera 1 luglio 2014, n. 821
ActionAction Delibera 8 luglio 2014, n. 861
ActionAction Delibera 8 luglio 2014, n. 879
ActionAction Delibera 22 luglio 2014, n. 889
ActionAction Delibera 22 luglio 2014, n. 895
ActionAction Delibera 22 luglio 2014, n. 920
ActionAction Delibera 29 luglio 2014, n. 938
ActionAction Delibera 5 agosto 2014, n. 964
ActionAction Delibera 2 settembre 2014, n. 1041
ActionAction Delibera 9 settembre 2014, n. 1046
ActionAction Delibera 9 settembre 2014, n. 1060
ActionAction Delibera 30 settembre 2014, n. 1130
ActionAction Delibera 7 ottobre 2014, n. 1181
ActionAction Delibera 14 ottobre 2014, n. 1188
ActionAction Delibera 14 ottobre 2014, n. 1216
ActionAction Delibera 21 ottobre 2014, n. 1242
ActionAction Delibera 4 novembre 2014, n. 1248
ActionAction Delibera 4 novembre 2014, n. 1302
ActionAction Delibera 4 novembre 2014, n. 1304
ActionAction Delibera 11 novembre 2014, n. 1308
ActionAction Delibera 11 novembre 2014, n. 1309
ActionAction Delibera 11 novembre 2014, n. 1315
ActionAction Delibera 18 novembre 2014, n. 1366
ActionAction Delibera 18 novembre 2014, n. 1388
ActionAction Delibera 18 novembre 2014, n. 1370
ActionAction Delibera 25 novembre 2014, n. 1421
ActionAction Delibera 9 dicembre 2014, n. 1506
ActionAction Delibera 9 dicembre 2014, n. 1525
ActionAction Delibera 9 dicembre 2014, n. 1528
ActionAction Delibera 9 dicembre 2014, n. 1529
ActionAction Delibera 9 dicembre 2014, n. 1530
ActionAction Delibera 16 dicembre 2014, n. 1547
ActionAction Delibera 23 dicembre 2014, n. 1579
ActionAction Delibera 23 dicembre 2014, n. 1580
ActionAction Delibera 23 dicembre 2014, n. 1599
ActionAction2013
ActionAction2012
ActionAction2011
ActionAction2010
ActionAction2009
ActionAction2008
ActionAction2007
ActionAction2006
ActionAction2005
ActionAction2004
ActionAction2003
ActionAction2002
ActionAction2001
ActionAction2000
ActionAction1999
ActionAction1998
ActionAction1997
ActionAction1996
ActionAction1993
ActionAction1992
ActionAction1991
ActionAction1990
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico