In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

Delibera 10 giugno 2014, n. 691
Edilizia abitativa agevolata. Finanziamenti di ristrutturazioni edilizie sulla base dell'importo teorico delle detrazioni fiscali. Approvazione dei criteri (modificata con delibera n. 1436 del 02.12.2014, delibera n. 523 del 17.05.2016, delibera n. 448 del 18.04.2017, delibera n. 342 del 17.04.2018 e delibera n. 604 del 16.07.2019)

...omissis...

1. Sono approvati i seguenti criteri per la concessione di finanziamenti per interventi di recupero edilizio privato calcolati sulla base dell’importo teorico totale delle detrazioni fiscali previste dalla normativa statale.

2. È prevista la concessione di un mutuo senza interessi per interventi di recupero edilizio privato calcolato sulla base dell’importo teorico totale delle detrazioni fiscali, previste dalla normativa statale.

3. Il finanziamento consiste nell’anticipazione dell’importo riconosciuto ai fini fiscali della detrazione per le spese di ristrutturazione del patrimonio edilizio secondo quanto previsto dalla normativa statale. Il beneficiario del finanziamento ha l’obbligo di restituire il mutuo decennale senza interessi concesso in 10 rate annuali costanti. La prima rata del mutuo deve essere restituita entro il 30 settembre dell’anno successivo alla sottoscrizione del contratto di mutuo.

Il finanziamento è concesso sulla base di una dichiarazione resa dal direttore dei lavori, sotto la propria responsabilità, attestante la tipologia e la spesa dei lavori eseguiti o da eseguirsi nell’anno di presentazione della domanda o eseguiti nell’anno precedente.

Per la liquidazione del finanziamento è necessaria la presentazione della dichiarazione dei redditi comprovante l’ammontare delle detrazioni fiscali richieste per gli anni indicati nella domanda di finanziamento e la sottoscrizione di un contratto di mutuo decennale senza interessi, che specifichi le modalità e le condizioni per la restituzione dello stesso. Gli anni indicati nella domanda di finanziamento devono corrispondere alle annualità per le quali la normativa tributaria statale ammette la detrazione fiscale.

4. Liquidazione anticipata: fino all'adempimento di quanto previsto al paragrafo precedente il finanziamento può essere erogato anticipatamente per l'intero importo concesso qualora venga presentata una fideiussione bancaria di un importo corrispondente a quello del finanziamento concesso.

Ad ultimazione dei lavori deve essere presentata la dichiarazione dei redditi e deve essere stipulato il contratto di mutuo di cui sopra. La fideiussione bancaria sarà poi restituita.

5. Richiedenti ammessi: possono usufruire dei finanziamenti di cui ai presenti criteri per spese di ristrutturazione del patrimonio edilizio, coloro che sono pieni ed esclusivi proprietari di un’abitazione situata in Alto Adige e che hanno da almeno cinque anni la propria residenza o il posto di lavoro nella Provincia. Sono altresì ammessi i condomini situati in Alto Adige che effettuano lavori sulle parti comuni degli immobili.

6 Lavori ammessi: i lavori sulle unità immobiliari residenziali e sugli edifici residenziali per i quali spettano i finanziamenti sono stabiliti dalla normativa statale.

7 Limitazioni: il finanziamento provinciale sulla base dell’importo teorico delle detrazioni fiscali prevede le seguenti limitazioni:

- l’immobile deve essere posseduto come prima casa in piena ed esclusiva proprietà o usufrutto del richiedente. Ai fini dei presenti criteri per prima casa si intende quella dove il richiedente ha la residenza anagrafica al momento della presentazione della domanda oppure quella dove il richiedente sposta la residenza entro 6 mesi dall’ultimazione dei lavori

- i lavori sulle pertinenze degli immobili non sono riconosciuti

- sono ammessi al finanziamento esclusivamente immobili ad uso abitativo rientranti nelle seguenti categorie catastali:

A/1 – abitazione di tipo signorile

A/2 – abitazione di tipo civile

A/3 – abitazione di tipo economico

A/4 – abitazione di tipo popolare

A/5 – abitazione di tipo ultrapopolare

A/6 – abitazione di tipo rurale

- l’importo massimo di spesa ammessa corrisponde a quanto stabilito dalla normativa statale per ogni singola unità abitativa.

8. Disponibilità finanziarie: L’agevolazione, già stimata per l’anno 2014 in 12.000.000,00 di euro, è stimata per l’anno 2015 in 13.000.000,00 di euro e ai sensi dell’articolo 78/ter della legge provinciale 17 dicembre 1998, n. 13, e succ. mod., per l’anno 2016 in 15.000.000,00 di euro, per l’anno 2017 in 12.000.000,00 di euro e per l’anno 2018 in 5.000.000,00 di euro.

9. Alla copertura di tale importo si provvede con una quota delle risorse di cui all’articolo 1 della legge regionale 13 dicembre 2012, n. 8.

10. Le domande di finanziamento potranno essere accolte solo fino ad esaurimento dei fondi di cui all‘articolo 78/ter della legge provinciale 17 dicembre 1998, n. 13, e successive modifiche.

11. Le domande possono essere presentate a partire dal 1 luglio 2014 fino al 31 dicembre dell’anno successivo all’ultimo anno nel quale sono state sostenute le spese.

12. Per almeno il sei per cento dei richiedenti ammessi al finanziamento sarà controllata la veridicità delle dichiarazioni rese.

13. Qualora sia accertata la non veridicità di quanto dichiarato, il finanziamento viene revocato e il mutuo residuo deve essere restituito aumentato degli interessi legali a fare data dalla liquidazione dell’importo.

14. Per quanto non espressamente previsto nei presenti criteri si applicano le disposizioni statali in materia.

15. La presente deliberazione sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione ai sensi dell’articolo 28 della legge provinciale 22 ottobre 1993, n. 17 ed entra in vigore il giorno successivo alla pubblicazione.

 

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionAction2019
ActionAction2018
ActionAction2017
ActionAction2016
ActionAction2015
ActionAction2014
ActionAction Delibera 4 febbraio 2014, n. 102
ActionAction Delibera 4 febbraio 2014, n. 108
ActionAction Delibera 4 febbraio 2014, n. 112
ActionAction Delibera 4 febbraio 2014, n. 115
ActionAction Delibera 11 febbraio 2014, n. 144
ActionAction Delibera 18 febbraio 2014, n. 166
ActionAction Delibera 18 febbraio 2014, n. 172
ActionAction Delibera 25 febbraio 2014, n. 187
ActionAction Delibera 25 febbraio 2014, n. 196
ActionAction Delibera 25 febbraio 2014, n. 211
ActionAction Delibera 25 febbraio 2014, n. 217
ActionAction Delibera 11 marzo 2014, n. 238
ActionAction Delibera 11 marzo 2014, n. 268
ActionAction Delibera 11 marzo 2014, n. 286
ActionAction Delibera 18 marzo 2014, n. 292
ActionAction Delibera 18 marzo 2014, n. 293
ActionAction Delibera 18 marzo 2014, n. 317
ActionAction Delibera 18 marzo 2014, n. 318
ActionAction Delibera 25 marzo 2014, n. 357
ActionAction Delibera 1 aprile 2014, n. 361
ActionAction Delibera 15 aprile 2014, n. 438
ActionAction Delibera 15 aprile 2014, n. 450
ActionAction Delibera 29 aprile 2014, n. 484
ActionAction Delibera 29 aprile 2014, n. 492
ActionAction Delibera 13 maggio 2014, n. 540
ActionAction Delibera 13 maggio 2014, n. 541
ActionAction Delibera 13 maggio 2014, n. 542
ActionAction Delibera 20 maggio 2014, n. 577
ActionAction Delibera 27 maggio 2014, n. 590
ActionAction Delibera 27 maggio 2014, n. 631
ActionAction Delibera 3 giugno 2014, n. 660
ActionAction Delibera 3 giugno 2014, n. 662
ActionAction Delibera 3 giugno 2014, n. 663
ActionAction Delibera 3 giugno 2014, n. 658
ActionAction Delibera 10 giugno 2014, n. 687
ActionAction Delibera 10 giugno 2014, n. 688
ActionAction Delibera 10 giugno 2014, n. 691
ActionAction Delibera 1 luglio 2014, n. 771
ActionAction Delibera 1 luglio 2014, n. 775
ActionAction Delibera 1 luglio 2014, n. 817
ActionAction Delibera 1 luglio 2014, n. 821
ActionAction Delibera 8 luglio 2014, n. 861
ActionAction Delibera 8 luglio 2014, n. 879
ActionAction Delibera 22 luglio 2014, n. 889
ActionAction Delibera 22 luglio 2014, n. 895
ActionAction Delibera 22 luglio 2014, n. 920
ActionAction Delibera 29 luglio 2014, n. 938
ActionAction Delibera 5 agosto 2014, n. 964
ActionAction Delibera 2 settembre 2014, n. 1041
ActionAction Delibera 9 settembre 2014, n. 1046
ActionAction Delibera 9 settembre 2014, n. 1060
ActionAction Delibera 30 settembre 2014, n. 1130
ActionAction Delibera 7 ottobre 2014, n. 1181
ActionAction Delibera 14 ottobre 2014, n. 1188
ActionAction Delibera 14 ottobre 2014, n. 1216
ActionAction Delibera 21 ottobre 2014, n. 1242
ActionAction Delibera 4 novembre 2014, n. 1248
ActionAction Delibera 4 novembre 2014, n. 1302
ActionAction Delibera 4 novembre 2014, n. 1304
ActionAction Delibera 11 novembre 2014, n. 1308
ActionAction Delibera 11 novembre 2014, n. 1309
ActionAction Delibera 11 novembre 2014, n. 1315
ActionAction Delibera 18 novembre 2014, n. 1366
ActionAction Delibera 18 novembre 2014, n. 1388
ActionAction Delibera 18 novembre 2014, n. 1370
ActionAction Delibera 25 novembre 2014, n. 1421
ActionAction Delibera 9 dicembre 2014, n. 1506
ActionAction Delibera 9 dicembre 2014, n. 1525
ActionAction Delibera 9 dicembre 2014, n. 1528
ActionAction Delibera 9 dicembre 2014, n. 1529
ActionAction Delibera 9 dicembre 2014, n. 1530
ActionAction Delibera 16 dicembre 2014, n. 1547
ActionAction Delibera 23 dicembre 2014, n. 1579
ActionAction Delibera 23 dicembre 2014, n. 1580
ActionAction Delibera 23 dicembre 2014, n. 1599
ActionAction2013
ActionAction2012
ActionAction2011
ActionAction2010
ActionAction2009
ActionAction2008
ActionAction2007
ActionAction2006
ActionAction2005
ActionAction2004
ActionAction2003
ActionAction2002
ActionAction2001
ActionAction2000
ActionAction1999
ActionAction1998
ActionAction1997
ActionAction1996
ActionAction1993
ActionAction1992
ActionAction1991
ActionAction1990
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico