In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

a) Decreto del Presidente della Provincia 13 novembre 2013, n. 361)
Regolamento sulle infrastrutture delle comunicazioni con impianti ricetrasmittenti

Visualizza documento intero
1)
Pubblicato nel supplemento n. 1 al B.U. 19 novembre 2013, n. 47.

Art. 3 (Criteri per la scelta dei siti)

(1) Nella realizzazione e nell’esercizio delle infrastrutture per le comunicazioni devono essere rispettate le esigenze di salvaguardia della salute, di sicurezza, di tutela della natura e del paesaggio e delle aree protette, tenendo conto della copertura del territorio e della qualità dei servizi offerti.

(2) Nella pianificazione delle infrastrutture per le comunicazioni va prestata particolare attenzione alle zone ospitanti elementi sensibili. Sono considerati elementi sensibili i beni di particolare pregio architettonico o paesaggistico. Sono altresì considerati elementi sensibili gli ospedali, le scuole, le case di riposo, gli istituti di degenza e simili.

(3) Di norma, i siti devono essere progettati in modo tale da non rendere necessarie nuove infrastrutture d’accesso. Eventuali strade di accesso strettamente necessarie nella fase di realizzazione devono essere chiuse, con ripristino delle aree una volta completata l’opera, salvo eventuali esigenze di accessibilità per la manutenzione degli impianti.

(4) Le nuove linee di alimentazione (elettriche, telecomunicazioni) devono essere installate in modo da evitare ulteriori linee aeree.

(5) Di norma, ai fini della tutela del paesaggio si deve ridurre il più possibile il numero di pali o tralicci per le antenne attraverso il coordinamento e la cooperazione tra i gestori. Le nuove antenne devono essere installate preferibilmente su strutture esistenti, anche su tralicci dell’alta tensione o pali di illuminazione nonché sulle infrastrutture degli impianti di risalita, e disposte lungo le infrastrutture lineari.

(6) Per ridurre i campi elettromagnetici, nell’ambito degli insediamenti è tuttavia consentita una maggiore distribuzione degli impianti sul territorio.

(7) Le infrastrutture delle comunicazioni con impianti ricetrasmittenti vanno insediate preferibilmente sui tetti di edifici o su altre infrastrutture esistenti e su edifici ad uso pubblico, previa valutazione dell’esposizione ai campi elettromagnetici e degli aspetti storici e paesaggistici.

(8) Sono da prediligere le strutture pubbliche particolarmente idonee per la loro altezza, posizione o per il loro utilizzo; le zone produttive sono da preferire alle zone residenziali, tenendo conto anche degli standard qualitativi del servizio.

(9) Nuovi impianti radiotelevisivi oltre i 25 Watt di potenza dell'apparato di trasmissione devono essere installati all’esterno degli insediamenti.

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionI Alpinismo
ActionActionII Lavoro
ActionActionIII Miniere
ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
ActionActionV Formazione professionale
ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
ActionActionVII Energia
ActionActionVIII Finanze
ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
ActionActionX Assistenza e beneficenza
ActionActionXI Esercizi pubblici
ActionActionXII Usi civici
ActionActionXIII Ordinamento forestale
ActionActionXIV Igiene e sanità
ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
ActionActionXVI Commercio
ActionActionXVII Artigianato
ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
ActionActionXIX Caccia e pesca
ActionActionXX Protezione antincendi e civile
ActionActionXXI Scuole materne
ActionActionXXII Cultura
ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
ActionActionXXV Agricoltura
ActionActionXXVI Apprendistato
ActionActionXXVII Fiere e mercati
ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
ActionActionXXX Urbanistica
ActionActionA
ActionActionB
ActionActionC
ActionActionD
ActionActionE
ActionActionF
ActionActionG
ActionActionH
ActionActionI
ActionActionJ
ActionActionK
ActionActionL
ActionActionM
ActionActionN
ActionActionO
ActionActionP
ActionActionQ
ActionActionR
ActionActionS
ActionActionT
ActionActionU
ActionActionV
ActionActionW
ActionActionX
ActionActiona) Decreto del Presidente della Provincia 13 novembre 2013, n. 36
ActionActionArt. 1 (Ambito di applicazione)
ActionActionArt. 2 (Definizioni)
ActionActionArt. 3 (Criteri per la scelta dei siti)
ActionActionArt. 4 (Regolamenti comunali)
ActionActionArt. 5 (Nuove infrastrutture per siti cumulativi)
ActionActionArt. 6 (Conferenza dei servizi per le infrastrutture delle comunicazioni)
ActionActionArt. 7 (Pianificazione annuale)
ActionActionArt. 8 (Catasto delle sorgenti dei campi elettromagnetici)
ActionActionArt. 9 (Unità di coordinamento)
ActionActionArt. 10 (Procedura di autorizzazione ordinaria)
ActionActionArt. 11 (Procedura di autorizzazione semplificata)
ActionActionArt. 12 (Obbligo di comunicazione)
ActionActionArt. 13 (Collaudo)
ActionActionArt. 14 (Vigilanza)
ActionActionArt. 15 (Esenzioni)
ActionActionArt. 16 (Norma transitoria)
ActionActionArt. 17 (Abrogazione)
ActionActionArt. 18 (Entrata in vigore)
ActionActionALLEGATO A (articolo 10)
ActionActionALLEGATO B (articolo 11)
ActionActionALLEGATO C (articolo 12)
ActionActionY
ActionActionZ
ActionActionXXXI Contabilità
ActionActionXXXII Sport e tempo libero
ActionActionXXXIII Viabilità
ActionActionXXXIV Trasporti
ActionActionXXXV Istruzione
ActionActionXXXVI Patrimonio
ActionActionXXXVII Attività economiche
ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico