In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

Delibera 25 marzo 2013, n. 453
Edilizia abitativa agevolata - Criteri per il recupero di abitazioni da locare (art. 71/bis lp. 13/98)

Anlage

Edilizia abitativa agevolata – Criteri per il recupero di abitazioni da locare (art. 71/bis lp. 13/98)

Art. 1
Requisiti e presupposti per la concessione del contributo a fondo perduto

(1) Ai proprietari di abitazioni siti nei comuni dell´Alto Adige è concesso un contributo a fondo perduto per ciascuna abitazione popolare od economica recuperata e convenzionata per la durata di 20 anni ai sensi dell'articolo 79 della legge urbanistica provinciale. Tale contributo viene commisurato al costo di costruzione convenzionale di un'abitazione di 120 metri quadrati di superficie convenzionale e non può eccedere:

a) il 30 per cento della spesa riconosciuta ammissibile;

b) il 20 per cento del costo convenzionale di costruzione.

(2) Per abitazione si intende il patrimonio edilizio esistente. Gli ampliamenti di cubatura sono soggetti al limite di cui all’articolo 71, comma 2 della legge.

(3) La concessione del contributo di cui all’articolo 1, comma 1 dei presenti criteri è subordinata all’assunzione dell’obbligo di locare le abitazioni recuperate alle persone aventi diritto di cui all’articolo 2, comma 1, lettera e) dei presenti criteri.

(4) Ai sensi dell´articolo 79, comma 1 della legge provinciale 13/1997, succ. mod. (legge urbanistica provinciale), il canone di locazione non può essere superiore al canone di locazione provinciale.

(5) L’obbligo di dare in locazione deve essere recepito nell’atto unilaterale d’obbligo di cui all’articolo 79, comma 2 della legge provinciale 13/1997 succ. mod.

Art. 2
Erogazione del contributo

(1) L’erogazione del contributo è disposta in presenza dei seguenti presupposti:

a) deve essere tavolarmente annotato il vincolo di cui all'articolo 79 della legge provinciale 13/1997 successive modifiche in collegamento con il vincolo di cui all’articolo 71/bis della legge;

b) deve essere presentata una dichiarazione del direttore dei lavori resa sotto la propria responsabilità che attesti la regolare esecuzione dei lavori di recupero in conformità al progetto allegato alla domanda di agevolazione rispettivamente all'eventuale progetto di variante. Deve essere anche attestato che l’entità di tali lavori corrisponde alla relazione tecnica e al preventivo di spesa;

c) devono essere presentate in originale le fatture quietanziate limitatamente all’importo del contributo concesso;

d) deve essere presentato il certificato di abitabilità;

e) l’abitazione deve essere occupata da conduttori in possesso dei seguenti requisiti:
essere in possesso dei requisiti generali richiesti dall´articolo 45 della legge provinciale 17 dicembre 1998, n. 13 succ. mod. per essere ammessi alle agevolazioni edilizie provinciali;

(2) Fino all'adempimento dei presupposti indicati al comma 1 del presente articolo, il contributo può essere erogato in via anticipata per l'intero ammontare in presenza dei seguenti presupposti:

a) deve essere presentata una dichiarazione resa dal direttore dei lavori sotto la propria responsabilità attestante l'esecuzione di almeno la metà dei lavori di recupero progettati;

b) deve essere presentata una fideiussione bancaria di un importo corrispondente all'importo del contributo aumentato del 30 per cento.

(3) Le abitazioni oggetto dell'agevolazione per il recupero convenzionato devono essere ultimate ed abitate da persone aventi diritto entro tre anni dalla data del provvedimento di concessione dell'agevolazione. Su richiesta motivata del beneficiario l'assessore può prorogare di un anno il termine per l'ultimazione dei lavori e di occupazione dell'abitazione. Termini maggiori possono essere concessi solo per fatti estranei alla volontà del beneficiario che abbiano comportato un ritardo della loro esecuzione.

(4) L'occupazione effettiva dell'abitazione deve essere attestata con dichiarazione sostitutiva del conduttore o da un dipendente della Ripartizione edilizia abitativa.

Art. 3
Norma transitoria e finale

Per le domande presentate precedentemente rispetto ai presenti criteri trovano applicazione le norme previste nella deliberazione n. 1528 del 20 settembre 2010 modificata con deliberazione n. 697 del 2 maggio 2011 e con deliberazione n. 825 del 23 maggio 2011.

Per quanto non previsto dai presenti criteri si rinvia alle disposizioni della legge provinciale 17 dicembre 1998, n. 13 succ. mod., e del relativo regolamento di esecuzione.

 

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionAction2019
ActionAction2018
ActionAction2017
ActionAction2016
ActionAction2015
ActionAction2014
ActionAction2013
ActionAction Delibera 14 gennaio 2013, n. 46
ActionAction Delibera 21 gennaio 2013, n. 103
ActionAction Delibera 28 gennaio 2013, n. 112
ActionAction Delibera 28 gennaio 2013, n. 134
ActionAction Delibera 4 febbraio 2013, n. 186
ActionAction Delibera 11 febbraio 2013, n. 195
ActionAction Delibera 11 febbraio 2013, n. 210
ActionAction Delibera 11 febbraio 2013, n. 236
ActionAction Delibera 18 febbraio 2013, n. 249
ActionAction Delibera 18 febbraio 2013, n. 254
ActionAction Delibera 25 febbraio 2013, n. 290
ActionAction Delibera 25 febbraio 2013, n. 303
ActionAction Delibera 4 marzo 2013, n. 362
ActionAction Delibera 11 marzo 2013, n. 378
ActionAction Delibera 11 marzo 2013, n. 384
ActionAction Delibera 18 marzo 2013, n. 397
ActionAction Delibera 25 marzo 2013, n. 445
ActionAction Delibera 25 marzo 2013, n. 450
ActionAction Delibera 25 marzo 2013, n. 453
ActionActionAnlage
ActionAction Delibera 2 aprile 2013, n. 499
ActionAction Delibera 15 aprile 2013, n. 554
ActionAction Delibera 15 aprile 2013, n. 573
ActionAction Delibera 22 aprile 2013, n. 612
ActionAction Delibera 6 maggio 2013, n. 640
ActionAction Delibera 13 maggio 2013, n. 696
ActionAction Delibera 21 maggio 2013, n. 745
ActionAction Delibera 10 giugno 2013, n. 875
ActionAction Delibera 17 giugno 2013, n. 913
ActionAction Delibera 24 giugno 2013, n. 954
ActionAction Delibera 1 luglio 2013, n. 976
ActionAction Delibera 8 luglio 2013, n. 1034
ActionAction Delibera 8 luglio 2013, n. 1049
ActionAction Delibera 15 luglio 2013, n. 1050
ActionAction Delibera 22 luglio 2013, n. 1094
ActionAction Delibera 22 luglio 2013, n. 1116
ActionAction Delibera 26 agosto 2013, n. 1190
ActionAction Delibera 26 agosto 2013, n. 1191
ActionAction Delibera 2 settembre 2013, n. 1301
ActionAction Delibera 9 settembre 2013, n. 1322
ActionAction Delibera 30 settembre 2013, n. 1406
ActionAction Delibera 30 settembre 2013, n. 1414
ActionAction Delibera 30 settembre 2013, n. 1416
ActionAction Delibera 7 ottobre 2013, n. 1456
ActionAction Delibera 14 ottobre 2013, n. 1519
ActionAction Delibera 14 ottobre 2013, n. 1524
ActionAction Delibera 14 ottobre 2013, n. 1529
ActionAction Delibera 21 ottobre 2013, n. 1596
ActionAction Delibera 21 ottobre 2013, n. 1606
ActionAction Delibera 21 ottobre 2013, n. 1628
ActionAction Delibera 21 ottobre 2013, n. 1644
ActionAction Delibera 28 ottobre 2013, n. 1651
ActionAction Delibera 4 novembre 2013, n. 1686
ActionAction Delibera 25 novembre 2013, n. 1807
ActionAction Delibera 9 dicembre 2013, n. 1853
ActionAction Delibera 9 dicembre 2013, n. 1860
ActionAction Delibera 9 dicembre 2013, n. 1866
ActionAction Delibera 9 dicembre 2013, n. 1868
ActionAction Delibera 9 dicembre 2013, n. 1895
ActionAction Delibera 27 dicembre 2013, n. 1988
ActionAction Delibera 27 dicembre 2013, n. 2025
ActionAction Delibera 27 dicembre 2013, n. 2035
ActionAction2012
ActionAction2011
ActionAction2010
ActionAction2009
ActionAction2008
ActionAction2007
ActionAction2006
ActionAction2005
ActionAction2004
ActionAction2003
ActionAction2002
ActionAction2001
ActionAction2000
ActionAction1999
ActionAction1998
ActionAction1997
ActionAction1996
ActionAction1993
ActionAction1992
ActionAction1991
ActionAction1990
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico