In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

e) Legge provinciale 5 dicembre 2012, n. 201)
Disposizioni in materia di inquinamento acustico

Visualizza documento intero
1)
Pubblicata nel B.U. 18 dicembre 2012, n. 51.

ALLEGATO C
DISPOSIZIONI PER ATTIVITÀ PARTICOLARMENTE RUMOROSE (articolo 11)

(1)  Per i lavori edili si applicano le seguenti disposizioni:

  1. i lavori rumorosi sono consentiti nei giorni feriali dalle ore 7:00 alle ore 19:00. Una limitazione o un prolungamento dei suddetti orari possono essere stabiliti dal sindaco/dalla sindaca del comune territorialmente competente;8)
  2. i lavori di scavo, consolidamento del terreno, costruzione o demolizione devono essere eseguiti adottando adeguati provvedimenti per ridurre al minimo le emissioni di rumore;
  3. i macchinari impiegati nelle costruzioni, compatibilmente con quanto reperibile sul mercato, devono essere azionati elettricamente quando vi sia disponibilità di energia elettrica. In vicinanza di ospedali, case di cura, asili, scuole, chiese e cimiteri, i macchinari non azionati elettricamente possono essere utilizzati solo previa autorizzazione del sindaco/della sindaca del comune interessato, su richiesta scritta e motivata;
  4. i motori a scoppio possono essere ammessi solo se muniti di silenziatori realizzati nel rispetto delle norme di buona tecnica;
  5. i macchinari rumorosi utilizzati nei cantieri devono essere dislocati, compatibilmente con la loro necessità d'impiego, in zone dove risulti minore la molestia arrecata al vicinato dal loro funzionamento;
  6. i compressori, le gru e gli altri macchinari devono essere adeguatamente lubrificati, affinché il loro funzionamento sia regolare e non provochi rumori molesti;
  7. i martelli pneumatici e le perforatrici, compatibilmente con quanto reperibile sul mercato, devono essere muniti di mantelli isolanti.

(2)  Per altre particolari attività rumorose si applicano le seguenti disposizioni:

  1. le attività di carattere agricolo non industriale devono essere svolte prevalentemente durante le ore diurne, salvo i casi in cui il loro mancato svolgimento ostacoli il ciclo normale delle lavorazioni;
  2. l’impiego di macchinari rumorosi ad uso privato, quali macchine da giardinaggio, per il taglio della legna ed altre apparecchiature con motore a scoppio è consentito dalle ore 8:00 alle ore 20:00 nei giorni feriali nonché dalle ore 9:00 alle ore 12:00 nei giorni festivi. Una deroga agli orari suddetti può essere concessa con autorizzazione del sindaco/della sindaca del comune territorialmente competente, tenuto conto delle consuetudini locali, delle tipologie e caratteristiche degli insediamenti;
  3. l’accensione di fuochi d'artificio e il lancio di razzi non impiegati per fini agricoli sono ammessi unicamente previa autorizzazione del sindaco/della sindaca del comune territorialmente competente;
  4. le attività ricreative che si svolgono tra le ore 22.00 e le ore 9.00 all’aperto, all’interno di esercizi pubblici o locali privati d’intrattenimento o similari, qualora comportino l’impiego di macchinari o impianti rumorosi, prevedano l’esecuzione di musica dal vivo, riproduzioni vocali o che in generale comportino produzione di rumore, sono soggette ad autorizzazione del sindaco/della sindaca del comune territorialmente competente o, conformemente alle disposizioni in materia di pubblici spettacoli, ad autorizzazione del presidente della Provincia;
  5. le attività sportive o ricreative particolarmente rumorose, quali motocross, go-kart, deltaplano a motore, aero- e automodellismo e simili, sono ammesse unicamente nelle fasce orarie autorizzate dal sindaco/dalla sindaca del comune territorialmente competente, tenuto conto della tipologia e delle caratteristiche degli insediamenti interessati da tali attività;
  6. qualora l’utilizzo di impianti per la riproduzione sonora presso esercizi pubblici, circoli privati, palestre, locali o similari di ritrovo raggiunga livelli tali da causare disturbo al vicinato, il sindaco/la sindaca del comune territorialmente competente può disporre limitazioni temporali alla riproduzione della musica fino a quando non siano stati adottati efficaci interventi di carattere tecnico-organizzativo. A tale scopo il sindaco/la sindaca può ordinare al gestore di presentare una relazione tecnica, redatta a cura di un tecnico/una tecnica competente in acustica, che certifichi l’adozione di provvedimenti atti a riportare il rumore emesso dall’impianto entro i valori limite previsti dalla legge. Qualora non sia possibile applicare accorgimenti tecnici o se gli stessi non siano in grado di garantire il rispetto dei valori limite, il sindaco/la sindaca può vietare l’utilizzo dell’impianto di riproduzione sonora o fissare limitazioni orarie all’utilizzo dello stesso.

 

8)
La lettera a), dell'allegato C, comma 1, è stata così sostituita dall'art. 15, comma 1, della L.P. 6 luglio 2017, n. 8.
ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionI Alpinismo
ActionActionII Lavoro
ActionActionIII Miniere
ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
ActionActionV Formazione professionale
ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
ActionActionVII Energia
ActionActionVIII Finanze
ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
ActionActionX Assistenza e beneficenza
ActionActionXI Esercizi pubblici
ActionActionXII Usi civici
ActionActionXIII Ordinamento forestale
ActionActionXIV Igiene e sanità
ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
ActionActionXVI Commercio
ActionActionXVII Artigianato
ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
ActionActionXIX Caccia e pesca
ActionActionXX Protezione antincendi e civile
ActionActionXXI Scuole materne
ActionActionXXII Cultura
ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
ActionActionA Inquinamento del suolo e smaltimento dei rifiuti solidi
ActionActionB Tutela del paesaggio
ActionActionC Inquinamento prodotto da rumore
ActionActiona) Legge provinciale 20 novembre 1978, n. 66 
ActionActionb) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 6 marzo 1989, n. 4 
ActionActionc) Legge provinciale 27 ottobre 1997, n. 15 —
ActionActiond) Decreto del Presidente della Provincia 5 agosto 2008, n. 39
ActionActione) Legge provinciale 5 dicembre 2012, n. 20
ActionActionArt. 1 (Ambito di applicazione)   
ActionActionArt. 2 (Definizioni)
ActionActionArt. 3 (Tecnico/tecnica competente in acustica)  
ActionActionArt. 4 (Norme tecniche di misura e di strumentazione)
ActionActionArt. 5 (Piano comunale di classificazione acustica)  
ActionActionArt. 6 (Classificazione acustica e pianificazione urbanistica e territoriale)
ActionActionArt. 7 (Classificazione acustica delle infrastrutture stradali, ferroviarie ed aeroportuali)  
ActionActionArt. 8 (Clima acustico ed impatto acustico)
ActionActionArt. 9 (Impianti soggetti a valutazione di impatto acustico)
ActionActionArt. 10 (Applicazione dei valori limite)
ActionActionArt. 11 (Disposizioni sulle attività particolarmente rumorose)
ActionActionArt. 12 (Autorizzazioni per manifestazioni temporanee)
ActionActionArt. 13 (Valori limite differenziali)
ActionActionArt. 14 (Requisiti acustici degli edifici)
ActionActionArt. 15 (Piani e misure di risanamento acustico)
ActionActionArt. 16 (Vigilanza)  
ActionActionArt. 17 (Sanzioni)  
ActionActionArt. 18 (Potere sostitutivo)
ActionActionArt. 19 (Disposizioni finali)
ActionActionArt. 20 (Disposizione finanziaria)
ActionActionArt. 21 (Abrogazioni)
ActionActionALLEGATO A - CLASSI ACUSTICHE (articolo 5) 
ActionActionIMPIANTI SOGGETTI A VALUTAZIONE DI IMPATTO ACUSTICO (articolo 9)
ActionActionDISPOSIZIONI PER ATTIVITÀ PARTICOLARMENTE RUMOROSE (articolo 11)
ActionActionALLEGATO D
ActionActionf) Decreto del Presidente della Provincia 10 aprile 2015, n. 7
ActionActionD Inquinamento dell' aria
ActionActionE Tutela della flora e della fauna
ActionActionF Tutela delle acque e utilizzazione delle risorse idriche
ActionActionG Valutazione dell' impatto ambientale
ActionActionH Protezione degli animali
ActionActionXXV Agricoltura
ActionActionXXVI Apprendistato
ActionActionXXVII Fiere e mercati
ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
ActionActionXXX Territorio e paesaggio
ActionActionXXXI Contabilità
ActionActionXXXII Sport e tempo libero
ActionActionXXXIII Viabilità
ActionActionXXXIV Trasporti
ActionActionXXXV Istruzione
ActionActionXXXVI Patrimonio
ActionActionXXXVII Attività economiche
ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico