In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

c) Decreto del Presidente della Provincia 15 settembre 2011, n. 371)
Regolamento sulla qualità dell'aria

Visualizza documento intero
1)
Pubblicato nel B.U. 13 dicembre 2011, Nr. 50.

Art. 5 (Piano della qualità dell’aria)

(1) Il piano della qualità dell’aria è lo strumento principale di pianificazione dei provvedimenti di riduzione e prevenzione dell’inquinamento atmosferico. Alla stesura del piano concorrono le amministrazioni pubbliche, le associazioni ed i cittadini nelle forme stabilite dal comma 2.

(2) Su proposta dell’Agenzia, la Giunta provinciale approva il piano della qualità dell’aria secondo le modalità di cui agli articoli 12 e 13 della legge provinciale 11 agosto 1997, n. 13.

(3) Il piano individua le zone in cui sono superati i valori limite di cui all’allegato A e stabilisce i provvedimenti di massima a cui fare riferimento nella stesura dei programmi di riduzione dell’inquinamento atmosferico.

(4) I programmi di riduzione sono adottati al fine di consentire il rispetto dei valori limite di cui all'allegato A nel più breve tempo possibile e comunque entro i termini stabiliti dalla normativa.

(5) Il piano individua i provvedimenti da adottare al fine di rispettare i valori obiettivo di cui all’allegato A o gli obiettivi di qualità dell’aria di cui all’articolo 3, comma 2. Tali provvedimenti di carattere provinciale possono essere adottati anche come programmi di prevenzione e non devono comportare costi sproporzionati.

(6) Il piano può prevedere che l’adozione dei programmi di riduzione o di prevenzione che si applicano solo in alcune parti del territorio provinciale spetti agli enti direttamente interessati.

(7) L’Agenzia favorisce la partecipazione permanente alle attività di gestione della qualità dell’aria da parte delle amministrazioni comunali dei Comuni di Bolzano, Merano, Bressanone, Laives, Brunico, Appiano e Silandro, delle associazioni provinciali maggiormente rappresentative delle attività economiche e della tutela dell’ambiente, degli altri enti pubblici e delle ripartizioni provinciali direttamente interessati all’applicazione dei provvedimenti. In relazione alle tematiche da trattare, l’Agenzia invita ai lavori del tavolo tecnico per la qualità dell’aria tutti o alcuni dei soggetti di cui sopra allo scopo di consultarsi in merito ai seguenti argomenti:

  1. applicazione ed efficacia dei provvedimenti;
  2. problemi di natura tecnica e possibili soluzioni;
  3. proposte per l’individuazione di nuovi provvedimenti ed iniziative a livello locale;
  4. armonizzazione dei provvedimenti emanati a livello comunale.
ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionI Alpinismo
ActionActionII Lavoro
ActionActionIII Miniere
ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
ActionActionV Formazione professionale
ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
ActionActionVII Energia
ActionActionVIII Finanze
ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
ActionActionX Assistenza e beneficenza
ActionActionXI Esercizi pubblici
ActionActionXII Usi civici
ActionActionXIII Ordinamento forestale
ActionActionXIV Igiene e sanità
ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
ActionActionXVI Commercio
ActionActionXVII Artigianato
ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
ActionActionXIX Caccia e pesca
ActionActionXX Protezione antincendi e civile
ActionActionXXI Scuole materne
ActionActionXXII Cultura
ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
ActionActionA Inquinamento del suolo e smaltimento dei rifiuti solidi
ActionActionB Tutela del paesaggio
ActionActionC Inquinamento prodotto da rumore
ActionActionD Inquinamento dell' aria
ActionActiona) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 26 febbraio 1996, n. 11
ActionActionb) Legge provinciale 16 marzo 2000, n. 8
ActionActionc) Decreto del Presidente della Provincia 15 settembre 2011, n. 37
ActionActionArt. 1 (Ambito di applicazione)
ActionActionArt. 2 (Definizioni)
ActionActionArt. 3 (Qualità dell’aria)
ActionActionArt. 4 (Valutazione e controllo della qualità dell’aria)
ActionActionArt. 5 (Piano della qualità dell’aria)
ActionActionArt. 6 (Piano di azione)
ActionActionArt. 7 (Provvedimenti d’urgenza)
ActionActionArt. 8 (Provvedimenti a breve termine)
ActionActionArt. 9 (Abrogazioni)
ActionActiond) Decreto del Presidente della Provincia 6 giugno 2012, n. 19
ActionActionE Tutela della flora e della fauna
ActionActionF Tutela delle acque e utilizzazione delle risorse idriche
ActionActionG Valutazione dell' impatto ambientale
ActionActionH Protezione degli animali
ActionActionXXV Agricoltura
ActionActionXXVI Apprendistato
ActionActionXXVII Fiere e mercati
ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
ActionActionXXX Urbanistica
ActionActionXXXI Contabilità
ActionActionXXXII Sport e tempo libero
ActionActionXXXIII Viabilità
ActionActionXXXIV Trasporti
ActionActionXXXV Istruzione
ActionActionXXXVI Patrimonio
ActionActionXXXVII Attività economiche
ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico