In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

Delibera N. 1626 del 17.05.2005
Criteri per il rimborso forfetario delle spese di viaggio agli/alle studenti/esse universitarie

…omissis…

 

1) di concedere agli/lle studenti/esse un rimborso forfetario delle spese di viaggio fra residenza e località sede dell'università, se sono iscritti/e in un'istituzione universitaria o in una scuola superiore in Italia, fuori provincia di Bolzano, o in paesi dell'area culturale di lingua tedesca e se, per motivi di studio, alloggiano stabilmente presso la località sede dell'università o nelle sue immediate vicinanze;

2) di revocare la propria deliberazione 4 marzo 2002, n. 666, e di sostituirla con la presente;

3) di approvare gli allegati criteri, facenti parte integrante della presente deliberazione, e di pubblicarli nel Bollettino Ufficiale della Regione Trentino-Alto Adige.

 

Allegato

 

Criteri

per il rimborso forfetario delle spese di viaggio agli/lle studenti/esse universitari/e

 

Articolo 1

Beneficiari/e

(1) Hanno diritto al rimborso delle spese di viaggio di cui ai presenti criteri gli/le studenti/esse che, nel relativo anno accademico:

1)sono iscritti/e in un'istituzione universitaria o in una scuola superiore, denominata in seguito “università”, in Italia, fuori provincia di Bolzano, o in paesi dell'area culturale tedesca;

2)risultano dalla graduatoria dei/lle vincitori/ vincitrici o degli/lle idonei/e per la concessione di una borsa di studio di cui all'articolo 6 o 7 della legge provinciale 30 novembre 2004, n. 9, e successive modifiche;

3)per motivi di studio, alloggiano stabilmente, per almeno 150 giorni, presso la località sede dell'università o nelle sue immediate vicinanze;

4)effettuano almeno cinque viaggi di andata e di ritorno tra residenza e località sede dell'università, utilizzando un mezzo di trasporto pubblico o privato.

 

(2) Considerando l'onerosità che l'amministrazione provinciale deve sostenere per il trattamento delle domande, le spese di viaggio possono essere rimborsate solo agli/lle studenti/esse che, in applicazione dei presenti criteri, hanno diritto ad un importo complessivo non inferiore ad euro 200,00.

 

Articolo 2

Domanda e termine di presentazione

(1) La domanda per il rimborso delle spese di viaggio di cui ai presenti criteri deve essere presentata, con quella per la concessione di una borsa di studio per il relativo anno accademico, presso l'amministrazione provinciale, Ufficio Assistenza Scolastica ed Universitaria, via Andreas Hofer 18, 39100 Bolzano.

 

(2) Per la domanda per il rimborso delle spese di viaggio vigono, perciò, i termini e le modalità di presentazione stabiliti per la domanda per la concessione di una borsa di studio per il relativo anno accademico.

 

(3) Ai sensi dell'articolo 5 della legge provinciale 22 ottobre 1993, n. 17, e successive modifiche, lo/la studente/ssa deve dichiarare nella domanda, sotto propria responsabilità, che, nel relativo anno accademico:

1)per motivi di studio, alloggia stabilmente, per almeno 150 giorni, presso la località sede dell'università o nelle sue immediate vicinanze;

2)effettua almeno cinque viaggi di andata e di ritorno tra residenza e località sede dell'università, utilizzando un mezzo di trasporto pubblico o privato.

 

Articolo 3

Sanzioni

(1) Ai sensi dell'articolo 2, comma 3, della legge provinciale 22 ottobre 1993, n. 17, e successive modifiche, l'amministrazione provinciale esegue, su almeno il sei per cento delle domande per il rimborso delle spese di viaggio agevolate di cui ai presenti criteri, idonei controlli a campione sulla veridicità delle dichiarazioni.

 

(2) Le domande da controllare vengono individuate mediante sorteggio. Questo viene effettuato da una commissione interna, costituita dal/la Direttore/Direttrice della Ripartizione Diritto allo Studio, dal/la Coordinatore/Coordinatrice del Settore Diritto allo Studio Universitario nell'Ufficio Assistenza Scolastica ed Universitaria e da un/a collaboratore/collaboratrice amministrativo/a. La commissione determina le dichiarazioni da controllare, le modalità di controllo ed i documenti da inoltrare dagli/lle studenti/esse interessati/e.

 

(3) Se dai controlli emerge la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni, il/la dichiarante decade dal rimborso conseguito sulla base delle dichiarazioni non veritiere. Ai sensi dell'articolo 2/bis della legge provinciale 22 ottobre 1993, n. 17, e successive modifiche, egli/ella viene escluso/a dal rimborso delle spese di viaggio di cui ai presenti criteri e non può fruire di vantaggi economici per un periodo massimo di tre anni. Tale periodo decorre dalla data, nella quale è stata commessa l'ultima azione o omissione costituente presupposto per la concessione del rimborso.

 

Articolo 4

Ammontare

(1) Il rimborso delle spese di viaggio di cui ai presenti criteri viene concesso per il percorso tra residenza e località sede dell'università e corrisponde, indipendentemente dal mezzo di trasporto utilizzato, al costo di un biglietto ferroviario di seconda classe, andata e ritorno. Se nel luogo di residenza o nella località sede dell'università manca una stazione ferroviaria, per il calcolo dell'importo da rimborsare viene considerata la stazione ferroviaria più vicina.

 

(2) Il rimborso viene concesso forfetariamente per quattro viaggi di andata e di ritorno nell'arco di un anno accademico. Per il calcolo dell'importo da rimborsare, si applicano le tariffe ferroviarie in vigore al 1° gennaio del relativo anno accademico, così come comunicate dall'amministrazione ferroviaria.

 

Articolo 5

Liquidazione

(1) I rimborsi delle spese di viaggio di cui ai presenti criteri vengono liquidati in un'unica soluzione.

 

(2) I rimborsi vengono versati sul conto corrente bancario indicato nella domanda per la concessione di una borsa di studio per il relativo anno accademico, se lo/la studente/ssa non comunica espressamente una modifica delle coordinate bancarie (ABI, CAB, IBAN e BIC).

 

Articolo 6

Disposizioni transitorie

(1) In deroga all'articolo 2, comma 2, il termine per la presentazione delle domande per il rimborso delle spese di viaggio per l'anno accademico 2004/2005 è fissato, in prima applicazione dei presenti criteri, per venerdì, 15 luglio 2005.

 

(2) La domanda deve essere compilata accuratamente e firmata dallo/a studente/ssa maggiorenne. Alle domande o alle dichiarazioni trasmesse tramite telefax, deve essere allegata una copia fotostatica non autenticata della carta di identità dello/a studente/ssa.

 

(3) Ai sensi dell'articolo 5 della legge provinciale 22 ottobre 1993, n. 17, e successive modifiche, lo/la studente/ssa deve dichiarare nella domanda, sotto propria responsabilità, quanto segue:

1) nome e cognome, data e luogo di nascita, codice fiscale, indirizzo di residenza e luogo di studio;

2) che ha presentato domanda, presso l'amministrazione provinciale, Ufficio Assistenza Scolastica ed Universitaria, per la concessione di una borsa di studio per l'anno accademico 2004/2005;

3) che, nell'anno accademico 2004/2005, per motivi di studio, alloggia stabilmente, per almeno 150 giorni, presso la località sede dell'università o nelle sue immediate vicinanze;

4) che, nell'anno accademico 2004/2005, effettua almeno cinque viaggi di andata e di ritorno tra residenza e località sede dell'università, utilizzando un mezzo di trasporto pubblico o privato.

indice
ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionAction2019
ActionAction2018
ActionAction2017
ActionAction2016
ActionAction2015
ActionAction2014
ActionAction2013
ActionAction2012
ActionAction2011
ActionAction2010
ActionAction2009
ActionAction2008
ActionAction2007
ActionAction2006
ActionAction2005
ActionAction Delibera 24 gennaio 2005, n. 102
ActionAction Delibera 31 gennaio 2005, n. 208
ActionAction Delibera N. 311 del 14.02.2005
ActionAction Delibera N. 342 del 14.02.2005
ActionAction Delibera N. 637 del 07.03.2005
ActionAction Delibera N. 842 del 21.03.2005
ActionAction Delibera N. 848 del 21.03.2005
ActionAction Delibera 4 aprile 2005, n. 1072
ActionAction Delibera N. 1270 del 18.04.2005
ActionAction Delibera N. 1303 del 26.04.2005
ActionAction Delibera N. 1317 del 26.04.2005
ActionAction Delibera N. 1533 del 09.05.2005
ActionAction Delibera N. 1626 del 17.05.2005
ActionAction Delibera N. 1705 del 17.05.2005
ActionAction Delibera N. 1749 del 23.05.2005
ActionAction Delibera N. 1884 del 30.05.2005
ActionAction Delibera N. 1999 del 06.06.2005
ActionAction Delibera N. 2039 del 13.06.2005
ActionAction Delibera N. 2225 del 20.06.2005
ActionAction Delibera N. 2260 del 20.06.2005
ActionAction Delibera N. 2297 del 27.06.2005
ActionAction Delibera 25 luglio 2005, n. 2634
ActionAction Delibera N. 2691 del 25.07.2005
ActionAction Delibera N. 2750 del 10.08.2005
ActionAction Delibera N. 2912 del 10.08.2005
ActionAction Delibera N. 3300 del 12.09.2005
ActionAction Delibera N. 3351 del 12.09.2005
ActionAction Delibera N. 3553 del 26.09.2005
ActionAction Delibera N. 3618 del 03.10.2005
ActionAction Delibera 3 ottobre 2005, n. 3647
ActionAction Delibera 3 ottobre 2005, n. 3652
ActionAction Delibera N. 3733 del 10.10.2005
ActionAction Delibera N. 3793 del 10.10.2005
ActionAction Delibera N. 3988 del 24.10.2005
ActionAction Delibera N. 4038 del 31.10.2005
ActionAction Delibera N. 4039 del 31.10.2005
ActionAction Delibera N. 4707 del 05.12.2005
ActionAction Delibera N. 4753 del 12.12.2005
ActionAction Delibera N. 4897 del 19.12.2005
ActionAction Delibera N. 5035 del 30.12.2005
ActionAction2004
ActionAction2003
ActionAction2002
ActionAction2001
ActionAction2000
ActionAction1999
ActionAction1998
ActionAction1997
ActionAction1996
ActionAction1993
ActionAction1992
ActionAction1991
ActionAction1990
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico