In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

Delibera 28 luglio 2003, n. 2546
Linee guida che disciplinano il ruolo del responsabile sanitario di una casa di riposo/centro di degenza (modificata con delibera n. 1188 del 26.08.2013)

Allegato A

DIRETTIVE SULLE FUNZIONI DEI RESPONSABILI SANITARI DELLE RESIDENZE PER ANZIANI

1. NOMINA DEI RESPONSABILI SANITARI DELLE RESIDENZE PER ANZIANI

La nomina del/della responsabile sanitario/a delle residenze per anziani avviene a cura del direttore o della direttrice del Comprensorio sanitario, su proposta del direttore o della direttrice del servizio di medicina di base, di concerto con il o la responsabile della struttura interessata. In caso di mancato accordo sulle proposte ricevute, il direttore o la direttrice del Comprensorio nomina autonomamente un responsabile sanitario o una responsabile sanitaria.

La funzione della direzione sanitaria deve essere offerta in primo luogo ai medici di medicina generale. Ove ció non fosse possibile, previa relativa valutazione, la funzione può essere affidata anche ad un medico del servizio di medicina di base dei comprensori sanitari (medici dipendenti o medici incaricati con contratto d’opera) oppure a medici di un’altra specializzazione (possibilmente un o una geriatra). Punto di riferimento per le prestazioni mediche nelle residenze per gli anziani è il servizio di medicina di base.

Gli indicatori per il controllo e la verifica dell’attività saranno stabiliti dall’ufficio distretti sanitari (23.2.) in collaborazione con i direttori o le direttrici dei servizi di medicina di base die comprensori sanitari.

L’incarico ha una durata di tre anni e può essere prolungato, salvo revoca con preavviso di almeno due mesi, da parte di una delle parti. In caso di svolgimento dell’attività in modo insoddisfacente da parte del medico incaricato, il direttore o la direttrice del Comprensorio, sentito il direttore o la direttrice del servizio di medicina di base, può provvedere in qualsiasi momento alla revoca dell’incarico.

2. COMPITI DEI RESPONSABILI SANITARI DELLE RESIDENZE PER ANZIANI

Il responsabile sanitario o la responsabile sanitaria, al fine di garantire e di migliorare la qualità del servizio, opera in stretta collaborazione con la direzione della residenza per anziani e si assume le competenze delle tematiche sottoelencate e collabora strettamente con la direzione e la dirigenza infermieristica.

In particolare svolge i seguenti compiti:

a) la raccolta dei dati statistici sanitari sia per uso interno, sia da inoltrare agli uffici e servizi competenti;

b) presenta proposte in merito all’acquisto di apparecchiature mediche e attrezzature e arredi tecnico sanitari;

c) presenta alla direzione proposte in merito a programmi di informazione, formazione ed aggiornamento dei collaboratori e delle collaboratrici della residenza per anziani;

d) si assume, nella sua funzione di responsabile sanitario/sanitaria, i compiti nell’ambito dell’igiene e adotta i provvedimenti assieme alle persone di riferimento della residenza per anziani;

e) vigila sulla regolare tenuta e conservazione della cartella clinica, della scheda di dimissione e di tutta la documentazione clinica;

f) provvede, assieme ad una persona responsabile della residenza per anziani, al rilascio agli interessati delle copie della documentazione medica (cartella clinica), così come di ogni altra documentazione clinica e dei certificati, rispettando le disposizioni aziendali ed in conformità alla normativa vigente;

g) trasmette i consensi informati agli organi competenti;

h) comunica alla direzione della residenza per anziani i casi che presumibilmente comportano procedimenti giuridici o assicurativi;

i) controlla la corretta tenuta di un eventuale registro degli stupefacenti;

j) riferisce agli organi della residenza per anziani eventi, reclami e suggerimenti;

k) elabora, di concerto con la direzione, standard assistenziali ed organizzativi (prevenzione delle cadute, provvedimenti per la contenzione, gestione degli stupefacenti, piano di emergenza);

l) supporta attività come discussioni sui casi (in modo interdisciplinare, multiprofessionale) con gli ospiti, i familiari, il team infermieristico, i medici di medicina generale.

3. TRATTAMENTO ECONOMICO DEI MEDICI DI MEDICINA GENERALE

Ai medici di medicina generale che ricoprono la funzione di responsabile sanitario delle residenze per anziani verrà riconosciuto il seguente trattamento economico:

per strutture fino a 30 posti letto: € 400,00 mensili

per strutture da 31 a 55 posti letto: € 600,00 mensili;

Per strutture con più di 55 posti letto: € 800,00 mensili.