In vigore al

RICERCA:

In vigore al: 13/03/2017

T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 188 del 29.04.2002
Termine di impugnazione - piena conoscenza dell'atto - tutela delle minoranze linguistiche: legittimazione ad impugnare atti amministrativi dello Stato - riserva proporzionale: impiegati non direttivi dell'Amministrazione civile dell'Interno - obbligo del bilinguismo

Sentenza del 29 aprile 2002, n. 188; Pres. Widmair – Est. Del Gaudio
 
La piena conoscenza del provvedimento amministrativo, ai fini della decorrenza del termine per l'impugnazione ex art. 21 L. 6 dicembre 1971 n. 1034, per essere rispondente al principio costituzionale dell'effettività del diritto di difesa, deve essere personale della parte legittimata a ricorrere, mentre non rileva quella del suo difensore. Perciò, stante il mandato speciale conferito al difensore per ogni specifico giudizio amministrativo, la conoscenza di un atto da parte di questi, nel corso di un processo, non equivale alla conoscenza da parte del rappresentato ai fini della proposizione di un altro giudizio.
 
In base allo Statuto speciale ed alla normativa di attuazione, l'interesse alla tutela delle minoranze linguistiche locali della provincia di Bolzano ha il proprio centro di riferimento soggettivo, anche se non esclusivo (art. 92 Statuto), nella Provincia autonoma di Bolzano, in capo alla quale sussiste quindi la legittimazione ad impugnare atti amministrativi statali per violazioni delle norme poste a tutela delle minoranze linguistiche locali.
 
E' illegittimo, per violazione dell'art. 89 dello Statuto di autonomia, il provvedimento del Ministero dell'Interno, con il quale viene disposta la prima assegnazione ad uffici con sede nella provincia di Bolzano di vincitori di concorsi nazionali nei ruoli non direttivi dell'Amministrazione civile dell'Interno, ai fini dello svolgimento di funzioni amministrative, contabili e patrimoniali nell'attività di supporto ad uffici dell'Amministrazione della pubblica sicurezza (aventi sede nella stessa provincia), in conformità all'art. 36 L. 1° aprile 1981 n. 121. I predetti dipendenti – che dalla stessa legge n. 121/81 sono nettamente distinti da quelli inquadrati nei ruoli della P.S. – non possono essere equiparati al “personale della pubblica sicurezza” contemplato nel 2° comma dell'art. 89 citato, personale che è sottratto alla disciplina dei ruoli locali e, quindi, alla regola della riserva proporzionale fra i tre gruppi linguistici in provincia di Bolzano. Tale norma, infatti, ha carattere eccezionale rispetto al principio generale stabilito dal 1° comma dell'art. 89, e deve perciò essere strettamente interpretata ed applicata al solo personale suindicato, che attualmente appartiene alla Polizia di Stato.
 
L'art. 1 del DPR 26 luglio 1976 n. 752 e successive modifiche – che prevede il requisito della conoscenza delle lingue italiana e tedesca – ha portata generale e si indirizza anche a coloro che in prima assegnazione, sia pure attraverso l'istituto del fuori ruolo o del comando, vengano destinati ad uffici pubblici aventi sede nella provincia di Bolzano. La norma fa, infatti, riferimento ad “assunzioni comunque strutturate e denominate” e comprende espressamente anche il personale delle amministrazioni di cui al 2° comma dell'art. 89 dello Statuto al quale non si applica il criterio della proporzionale.
ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionAction2009
ActionAction2008
ActionAction2007
ActionAction2006
ActionAction2005
ActionAction2004
ActionAction2003
ActionAction2002
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 33 vom 31.01.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 35 del 31.01.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 42 del 31.01.2002
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 49 vom 31.01.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 64 del 02.02.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 59 del 05.02.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 66 del 08.02.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 82 del 15.02.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 94 del 25.02.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 97 del 25.02.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 98 del 25.02.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 118 del 04.03.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 121 del 05.03.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 131 del 12.03.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 154 del 28.03.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 158 del 28.03.2002
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 164 vom 08.04.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 165 del 08.04.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 170 del 22.04.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 171 del 23.04.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 173 del 23.04.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 179 del 24.04.2002
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 180 vom 24.04.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 182 del 24.04.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 188 del 29.04.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 199 del 07.05.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 200 del 07.05.2002
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 201 vom 10.05.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 255 del 28.05.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 259 del 28.05.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 264 del 29.05.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 277 del 31.05.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 281 del 06.06.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 283 del 06.06.2002
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 305 vom 20.06.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 325 del 28.06.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 339 del 09.07.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 347 del 15.07.2002
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 349 vom 16.07.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 350 del 16.07.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 358 del 24.07.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 377 del 12.08.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 379 del 12.08.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 402 del 29.08.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 411 del 03.09.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 420 del 20.09.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 434 del 30.09.2002
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 439 vom 30.09.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 439 del 30.09.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 440 del 07.10.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 446 del 15.10.2002
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 465 vom 05.11.2002
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 466 vom 05.11.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 468 del 07.11.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 474 del 07.11.2002
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 494 vom 11.11.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 495 del 11.11.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 529 del 29.11.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 534 del 29.11.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 537 del 29.11.2002
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 538 vom 29.11.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 579 del 18.12.2002
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 584 vom 18.12.2002
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 595 del 23.12.2002
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 33 vom 31.01.2002
ActionAction2001
ActionAction2000
ActionAction1999
ActionAction1998
ActionAction1997
ActionAction1996
ActionAction1989
ActionActionIndice cronologico