In vigore al

RICERCA:

In vigore al: 21/11/2014

c) Decreto del Presidente della Provincia 5 luglio 2001, n. 411) 2)
Regolamento per l'appalto e l'esecuzione di lavori pubblici

Visualizza documento intero
1)

Pubblicato nel Suppl. n. 1 al B.U. 24 luglio 2001, n. 30.

2)

Ai sensi dell'art. 4, comma 1, del D.P.P. 26 ottobre 2009, n. 48, il presente decreto è abrogato „nelle parti in cui non attiene a profili di organizzazione e contabilità amministrative“.

Art. 19 (Piano di manutenzione e cronoprogramma dei lavori)

(1) Il piano di manutenzione fa parte del progetto esecutivo e assume contenuto differenziato in relazione all'importanza e alla specificità dell'intervento e deve contenere le informazioni, anche grafiche, necessarie a garantire l'uso corretto e la manutenzione programmata delle parti più importanti del bene, con particolare riferimento agli impianti tecnologici. Il piano di manutenzione è formato dai seguenti documenti:

  1. manuale d'uso, si riferisce all'uso delle parti più importanti del bene, ed in particolare agli impianti tecnologici;
  2. manuale di manutenzione, si riferisce alla manutenzione delle parti più importanti del bene, ed in particolare agli impianti tecnologici;
  3. programma di manutenzione, prevede un sistema di controlli e di interventi da eseguire a cadenze prefissate al fine di una corretta gestione del bene.

(2) Il piano di manutenzione e gli elaborati del progetto aggiornati dai direttori dei lavori, coordinati dal direttore dei lavori generale, in base all'effettiva esecuzione, devono essere consegnati con atto formale all'organo competente per la manutenzione dell'opera realizzata, entro il termine stabilito per la consegna dell'immobile all'utente. Le opere stradali possono essere aperte al traffico previa dichiarazione di transitabilità del direttore dei lavori, sentito il collaudatore, ove previsto.

(3) Il piano di manutenzione deve essere coordinato con il fascicolo contenente le informazioni utili ai fini della prevenzione e della protezione rispetto ai rischi cui sono esposti i lavoratori, in conformità a quanto previsto dalla normativa di recepimento della direttiva 92/57/CEE riguardante la sicurezza nei cantieri.16)

(4) Il progetto esecutivo di durata superiore all'anno è corredato dal cronoprogramma dei lavori delle lavorazioni, redatto anche al fine di stabilire in via convenzionale, nel caso di lavori compensati a prezzo chiuso, l'importo degli stessi da eseguire per ogni anno intero decorrente dalla data della consegna.

(5) Nei casi di appalto-concorso e di appalto di progettazione esecutiva ed esecuzione, il cronoprogramma dei lavori è presentato dall'appaltatore unitamente all'offerta.

(6)17)

(7) Nel caso di sospensione o di ritardo dei lavori per fatti imputabili all'impresa, resta fermo lo sviluppo esecutivo risultante dal cronoprogramma dei lavori.

16)

Il comma 3 è stato sostituito dall'art. 7 del D.P.P. 25 luglio 2003, n. 29.

17)

Il comma 6 è stato abrogato dall'art. 3 del D.P.P. 30 maggio 2007, n. 34.

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionI Alpinismo
ActionActionII Lavoro
ActionActionIII Miniere
ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
ActionActionV Formazione professionale
ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
ActionActionVII Energia
ActionActionVIII Finanze
ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
ActionActionX Assistenza e beneficenza
ActionActionXI Esercizi pubblici
ActionActionXII Usi civici
ActionActionXIII Ordinamento forestale
ActionActionXIV Igiene e sanità
ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
ActionActionXVI Commercio
ActionActionXVII Artigianato
ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
ActionActionXIX Caccia e pesca
ActionActionXX Protezione antincendi e civile
ActionActionXXI Scuole materne
ActionActionXXII Cultura
ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
ActionActionXXV Agricoltura
ActionActionXXVI Apprendistato
ActionActionXXVII Fiere e mercati
ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
ActionActionA Finanziamento di opere pubbliche
ActionActionB Espropriazioni per causa pubblica utilità
ActionActionC Disposizioni procedurali
ActionActiona) Legge provinciale 21 ottobre 1992, n. 38
ActionActionb) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 31 maggio 1995, n. 25 
ActionActionc) Decreto del Presidente della Provincia 5 luglio 2001, n. 41
ActionActionDisposizioni generali
ActionActionSoggetti titolari della programmazione e dell'esecuzione dei lavori pubblici
ActionActionRealizzazione del ciclo dei lavori pubblici - la progettazione
ActionAction Art. 9 (Disposizioni preliminari)
ActionAction Art. 9/bis (Responsabilità del progettista)
ActionAction Art. 10 (Elaborati progettuali Dettagli costruttivi)
ActionAction Art. 11 (Concorso di idee o concorso di progettazione)
ActionAction Art. 12 (Scelta del contraente per servizi di progettazione e per altri servizi professionali)
ActionAction Art. 13 (Penale per ritardi)
ActionAction Art. 14 (Norme tecniche per i servizi)
ActionAction Art. 15 (Norme tecniche per i lavori pubblici)
ActionAction Art. 16 (Disciplinare descrittivo e prestazionale)
ActionAction Art. 17 (Computo metrico estimativo)
ActionAction Art. 18 (Piano particellare di esproprio)
ActionAction Art. 19 (Piano di manutenzione e cronoprogramma dei lavori)
ActionActionScelta del contraente
ActionActionDisposizioni generali
ActionActionLavori in economia
ActionActionGaranzie
ActionActionContratto
ActionActionEsecuzione dei lavori
ActionActionDisposizioni generali
ActionActionContabilità dei lavori
ActionActionCollaudo tecnico-amministrativo dei lavori
ActionActionDisposizioni preliminari
ActionActionVisita e procedimento di collaudo
ActionActionAccordo bonario e giudizio arbitrale
ActionActionNorme finali e transitorie
ActionActiond) Decreto del Presidente della Provincia 6 maggio 2002, n. 14
ActionActione) Decreto del Presidente della Provincia25 marzo 2004, n. 11 
ActionActionf) Legge provinciale 16 novembre 2007, n. 12
ActionActiong) Decreto del Presidente della Provincia 26 ottobre 2009 , n. 48
ActionActionh) Legge provinciale 19 gennaio 2012, n. 3
ActionActionj) DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 5 luglio 2001, n. 41
ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
ActionActionXXX Territorio e paesaggio
ActionActionXXXI Contabilità
ActionActionXXXII Sport e tempo libero
ActionActionXXXIII Viabilità
ActionActionXXXIV Trasporti
ActionActionXXXV Istruzione
ActionActionXXXVI Patrimonio
ActionActionXXXVII Attività economiche
ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico