In vigore al

RICERCA:

In vigore al: 21/11/2014

b') CONTRATTO COLLETTIVO 18 dicembre 1998 1)
Contratto collettivo concernente modifiche ed integrazioni ai profili professionali del personale provinciale
1

Visualizza documento intero
1)

Pubblicato nel B.U. 5 gennaio 1999, n. 1.

V. qualifica funzionale

ASSISTENTE AGRARIO E FORESTALE QUALIFICATO/ ASSISTENTE AGRARIA E FORESTALE QUALIFICATA (V)

L'assistente agrario e forestale qualificato/l' assistente agraria e forestale qualificata svolge, nell'ambito della pubblica amministrazione, compiti di carattere tecnico, organizzativo e amministrativo nei settori agricolo, forestale, della tutela dell'ambiente e del paesaggio. Svolge i suddetti compiti autonomamente attenendosi alle istruzioni dei superiori e coordina i collaboratori che gli/le sono stati affidati.

1. Compiti

1.1 Compiti tecnici

L'assistente agrario e forestale/l' assistente agraria e forestale:

  • -  si occupa direttamente, organizza e controlla la corretta esecuzione di lavori qualificati nei settori frutti- e viticoltura, enologia, tecnologia della conservazione della frutta, zootecnia, selvicoltura, orticoltura, colture arative e foraggicoltura, giardinaggio, trasformazione dei prodotti, tutela dell' ambiente e del paesaggio, sperimentazione, sistemazione dei bacini montani e settori analoghi
  • -  effettua inventari, rilevazioni statistiche, calcoli ed elabora i relativi grafici
  • -  collabora all' elaborazione di piani, programmi e progetti, ne organizza e controlla l'esecuzione
  • -  collabora all' organizzazione e allo svolgimento di conferenze, seminari e convegni e, su incarico, tiene personalmente relazioni su temi specifici
  • -  partecipa ai lavori di commissioni tecniche
  • -  presta consulenze
  • -  contribuisce a creare una cultura naturalistica
  • -  vigila sul rispetto delle prescrizioni ufficiali

1.2 Compiti di amministrazione e di segreteria

L'assistente agrario e forestale/l' assistente agraria e forestale:

  • -  controlla domande e fatture
  • -  prepara certificazioni e autorizzazioni
  • -  gestisce schedari e registri, anche con l' ausilio di sistemi EDP
  • -  evade la corrispondenza attinente al suo settore di competenza

2. Requisiti di accesso

  • -  Diploma di scuola media inferiore nonché
  • -  diploma di un istituto professionale oppure di un corso di formazione professionale provinciale almeno triennale ad indirizzo agrario o forestale, oppure
  • -  diploma di un istituto professionale oppure di un corso di formazione professionale provinciale biennale ad indirizzo agrario o forestale e tre anni di esperienza professionale nel settore, oppure
  • -  diploma di maestro artigiano fiorista, oppure
  • -  diploma di fine apprendistato quale giardiniere o fiorista e tre anni di esperienza professionale nel settore

3. Bilinguismo

  • -  Attestato di bilinguismo C

4. Mobilità verticale

Dopo 4 anni di servizio: possibilità di avanzamento nel profilo professionale di agrotecnico/agrotecnica. Possibilità di avanzamento nei restanti profili professionali della VI qualifica funzionale, purché come requisiti d'accesso non siano previsti il diploma di maturità di un istituto tecnico o istituto professionale, oppure specializzazioni postsecondarie

GOVERNANTE (V)

Il/la governante svolge essenzialmente funzioni direttive nella gestione dell'economia domestica di complesse strutture organizzative ed assolve all'occorrenza anche altri compiti qualificati nel settore. Il/la governante svolge tali compiti autonomamente attenendosi alle istruzioni dei superiori e coordina il personale a lui/a lei affidato.

1. Compiti

1.1 Compiti direttivi

Il/la governante:

  • -  organizza e dirige servizi di economia domestica in complesse strutture organizzative oppure parti di essi come i servizi di lavanderia, di pulizia e arredo dei locali, i servizi bar, cucina, mensa, il giardinaggio e la cura delle piante ecc. secondo criteri economici, ecologici, sanitari e sociali
  • -  addestra il personale in servizio nei singoli settori, impartisce i compiti da svolgere e ne segue e controlla l' esecuzione
  • -  dirige o partecipa a riunioni di lavoro
  • -  rispetta le disposizioni di legge relative ai singoli settori di lavoro e vigila sulla loro osservanza

1.2 Compiti di rifornimento

Il/la governante:

  • -  predispone la lista delle vivande tenendo conto di principi dietetico-nutrizionali e, se necessario, prepara i pasti
  • -  determina il fabbisogno di prodotti alimentari, materiali di pulizia e di consumo nonché di beni materiali in generale e provvede al loro acquisto
  • -  controlla le merci arrivate e provvede alla loro corretta conservazione
  • -  fa curare il giardino e le piante, dispone la trasformazione dei prodotti dell' azienda e provvede ad un'opportuna gestione delle scorte
  • -  predispone l' esecuzione di lavori di pulizia e di riassetto
  • -  provvede alla cura e manutenzione degli impianti, degli apparecchi e dei macchinari a lui/lei affidati
  • -  propone eventuali miglioramenti, realizzabili con modifiche all' organizzazione del lavoro o mediante investimenti

1.3 Compiti amministrativi

Il/la governante:

  • -  svolge compiti amministrativi ed evade la corrispondenza che interessano il suo settore di competenza
  • -  tiene schedari e registri, anche con l' ausilio di sistemi EDP

2. Requisiti di accesso

  • -  Diploma di scuola media inferiore nonché
  • -  diploma di un istituto professionale oppure di un corso di formazione professionale provinciale almeno triennale nel settore dell' economia domestica, oppure
  • -  diploma di un istituto professionale o di un corso di formazione professionale provinciale biennale nel settore dell' economia domestica e tre anni di esperienza professionale nel settore

3. Bilinguismo

  • -  Attestato di bilinguismo C

4. Mobilità verticale

Dopo 4 anni di servizio: possibilità di avanzamento nei profili professionali della VI qualifica funzionale, purché come requisiti di accesso non siano previsti il diploma di maturità di un istituto tecnico o istituto professionale, oppure specializzazioni postsecondarie

AGENTE ED ASSISTENTE FORESTALE (V)

Omissis

2. Requisiti di accesso

  • -  Diploma di scuola media inferiore nonché
  • -  diploma di fine apprendistato quale falegname, carpentiere in legno, segantino, giardiniere ed esperienza professionale specifica nel rispettivo settore di durata triennale, oppure
  • -  diploma di un corso di formazione o istruzione professionale almeno triennale ad indirizzo agricolo, forestale o di tecnologia del legno, oppure
  • -  assolvimento di un triennio presso una scuola media superiore, oppure
  • -  in alternativa al diploma o all' assolvimento di un triennio, diploma o assolvimento di un biennio ed esperienza professionale attinente triennale, oppure
  • -  in alternativa al triennio di esperienza professionale, abilitazione alle funzioni di guardiacaccia nonché
  • -  assolvimento di un corso di formazione specifica di tipo teorico-pratico della durata di almeno cinque mesi

Omissis

ASSISTENTE PER LE AREE PROTETTE (V)

L'assistente per le aree protette svolge compiti di carattere tecnico, organizzativo ed amministrativo nonché servizi di vigilanza e coadiuva i responsabili delle aree protette. Svolge i suoi compiti autonomamente attenendosi alle istruzioni dei superiori e coordina il personale stagionale di assistenza delle aree protette.

1. Compiti

1.1 Compiti tecnici

L'assistente per le aree protette:

  • -  coadiuva il/la responsabile dell' area protetta nei compiti di pianificazione, raccoglie informazioni e documentazione
  • -  controlla le strutture dell' area protetta, provvede alla collocazione della necessaria segnaletica e alla relativa manutenzione
  • -  segue gli interventi di mantenimento e cura di biotopi e di manutenzione delle opere presenti, nonché i progetti di tutela paesaggistica
  • -  collabora all' elaborazione di piani di lavoro
  • -  esegue schizzi e disegni tecnici
  • -  provvede, in caso di progetti, alla preparazione, alla realizzazione e alla contabilizzazione dei lavori
  • -  contribuisce a creare una cultura naturalistica, presta opera di informazione, educazione e consulenza
  • -  coordina il personale stagionale di assistenza delle aree protette
  • -  organizza esposizioni nonché visite e le guida, su incarico tiene relazioni e effettua proiezioni
  • -  collabora alla realizzazione e alla gestione di centri visitatori per le aree protette, di servizi informazioni e sentieri didattici
  • -  realizza allestimenti e stand espositivi
  • -  segue cantieri nelle aree protette
  • -  collabora alla realizzazione di cartografie e di rilevazioni o le esegue personalmente e provvede al reperimento della documentazione fotografica
  • -  segnala fenomeni e rischi che interessano l' area protetta
  • -  vigila sul rispetto delle disposizioni vigenti nell' area protetta e delle prescrizioni ufficiali in caso di opere e interventi
  • -  gestisce laboratori e magazzini e tiene l' inventario

1.2 Compiti amministrativi

L'assistente per le aree protette

  • -  evade e controlla le domande e le fatture
  • -  redige rapporti sulle attività svolte nonché statistiche
  • -  immette dati negli elaboratori
  • -  tiene la contabilità dei magazzini e controlla la qualità dei materiali
  • -  evade, su incarico, le pratiche amministrative e la corrispondenza specifica del settore

2. Requisiti di accesso

  • -  Diploma di scuola media inferiore nonché
  • -  diploma di fine apprendistato quale falegname, carpentiere in legno, segantino oppure giardiniere ed esperienza professionale specifica nel rispettivo settore di durata triennale, oppure
  • -  assolvimento della terza classe di un istituto tecnico agrario, oppure
  • -  diploma di un corso di formazione o istruzione professionale almeno triennale ad indirizzo agricolo, forestale o di tecnologia del legno, oppure
  • -  in alternativa al diploma o assolvimento di un triennio, diploma o assolvimento di un biennio ed esperienza professionale attinente triennale, oppure
  • -  in alternativa al triennio di esperienza professionale, abilitazione alle funzioni di guardia-caccia

3. Bilinguismo

  • -  Attestato di bilinguismo C

4. Mobilità verticale

Dopo 4 anni di servizio: possibilità di avanzamento nel profilo professionale di agrotecnico/agrotecnica.

Possibilità di avanzamento nei restanti profili professionali della VI qualifica funzionale, purché come requisiti d'accesso non siano previsti il diploma di maturità di un istituto tecnico o istituto professionale, oppure specializzazioni postsecondarie.

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionI Alpinismo
ActionActionII Lavoro
ActionActionIII Miniere
ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
ActionActionV Formazione professionale
ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
ActionActionVII Energia
ActionActionVIII Finanze
ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
ActionActionX Assistenza e beneficenza
ActionActionXI Esercizi pubblici
ActionActionXII Usi civici
ActionActionXIII Ordinamento forestale
ActionActionXIV Igiene e sanità
ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
ActionActionXVI Commercio
ActionActionXVII Artigianato
ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
ActionActionXIX Caccia e pesca
ActionActionXX Protezione antincendi e civile
ActionActionXXI Scuole materne
ActionActionXXII Cultura
ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
ActionActionA Struttura dirigenziale
ActionActionB Disposizioni speciali concernenti servizi di settore
ActionActionC Assunzione in servizio e profili professionali
ActionActionD Disposizioni generali sullo stato giuridico dei dipendenti provinciali
ActionActionE Contratti collettivi
ActionActiona) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 13 agosto 1990, n. 17
ActionActionb) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 16 aprile 1991, n. 10
ActionActionc) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 27 giugno 1991, n. 18
ActionActiond) Contratto collettivo 4 gennaio 1996
ActionActione) Contratto collettivo 18 dicembre 1998
ActionActione) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 17 luglio 1995, n. 3729
ActionActionf) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 4 dicembre 1995, n. 6402
ActionActionf) Contratto collettivo 13 aprile 1999
ActionActiong) Contratto collettivo 23 febbraio 2000
ActionActiong) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 1 aprile 1996, n. 1288
ActionActionh) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 17 giugno 1996, n. 2745
ActionActionh) Contratto di comparto
ActionActioni) Contratto collettivo 28 agosto 2001
ActionActionj) Contratto collettivo 25 marzo 2002
ActionActionj) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 27 marzo 1997, n. 1235
ActionActionk) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 14 aprile 1998, n. 1547
ActionActionk) Contratto di comparto 4 luglio 2002 
ActionActionl) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 9 novembre 1998, n. 5247
ActionActionl) Contratto collettivo 3 ottobre 2002 —
ActionActionm) Contratto collettivo 9 dicembre 2002
ActionActionm) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 14 dicembre 1998, n. 5939
ActionActionn) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 14 dicembre 1998, n. 5941
ActionActionn) Contratto collettivo 13 marzo 2003 
ActionActiono) CONTRATTO DI COMPARTO 8 maggio 1997
ActionActiono) Testo unico del 23 aprile 2003
ActionActionp) Contratto collettivo 16 maggio 2003 —
ActionActionp) CONTRATTO DI COMPARTO 8 maggio 1997
ActionActionq) Contratto collettivo 17 settembre 2003 —
ActionActionr) CONTRATTO COLLETTIVO 13 aprile 1999
ActionActionr) Contratto di comparto 5 novembre 2003 
ActionActions) CONTRATTO COLLETTIVO 15 luglio 1999
ActionActions) Contratto collettivo 13 luglio 2004
ActionActiont) Contratto collettivo 6 dicembre 2004
ActionActiont) CONTRATTO COLLETTIVO 13 aprile 1999
ActionActionu) CONTRATTO COLLETTIVO 29 luglio 1999
ActionActionu) Contratto collettivo 7 aprile 2005 —
ActionActionv) Contratto collettivo 14 giugno 2005
ActionActionv) CONTRATTO COLLETTIVO 17 agosto 1999
ActionActionw) Contratto collettivo 4 agosto 2005
ActionActionw) CONTRATTO COLLETTIVO 17 agosto 1999
ActionActionx) Contratto collettivo 24 ottobre 2005
ActionActionx) CONTRATTO COLLETTIVO 17 agosto 1999
ActionActiony) CONTRATTO COLLETTIVO 17 agosto 1999
ActionActiony) Contratto collettivo 24 ottobre 2005
ActionActionz) CONTRATTO COLLETTIVO 17 agosto 1999
ActionActionz) Contratto collettivo 8 marzo 2006 
ActionActiona') Contratto collettivo 21 giugno 2006
ActionActionb') Contratto collettivo 6 ottobre 2006 
ActionActionb') CONTRATTO COLLETTIVO 17 maggio 2007
ActionActionb') CONTRATTO COLLETTIVO 18 dicembre 1998
ActionActionDisposizioni generali
ActionActionNorme transitorie
ActionActionElenco dei profili professionali e la loro ascrizione alle qualifiche funzionali
ActionActionII. qualifica funzionale
ActionActionV. qualifica funzionale
ActionActionVI. qualifica funzionale
ActionActionVII. qualifica funzionale
ActionActionIX. qualifica funzionale
ActionActionc') CONTRATTO COLLETTIVO 18 dicembre 1998
ActionActionc') Contratto collettivo 5 luglio 2007
ActionActiond') Contratto collettivo 8 agosto 2007
ActionActiond') CONTRATTO COLLETTIVO 18 dicembre 1998
ActionActione') CONTRATTO COLLETTIVO 23 febbraio 2000
ActionActione') Contratto collettivo 8 agosto 2007
ActionActionf') Contratto collettivo 8 agosto 2007
ActionActiong') Contratto collettivo 8 ottobre 2007
ActionActionh') Contratto collettivo 23 novembre 2007
ActionActionh') CONTRATTO COLLETTIVO 28 agosto 2000
ActionActioni') CONTRATTO COLLETTIVO 28 agosto 2000
ActionActioni') Contratto collettivo 12 febbraio 2008
ActionActionj') Contratto collettivo 22 aprile 2008
ActionActionj') CONTRATTO COLLETTIVO 28 agosto 2000
ActionActionk') CONTRATTO COLLETTIVO 28 agosto 2000
ActionActionk') Contratto collettivo 8 ottobre 2008
ActionActionl') Contratto collettivo 3 febbraio 2009
ActionActionm') Contratto collettivo 17 febbraio 2009
ActionActionm') CONTRATTO DI COMPARTO 6 agosto 2001
ActionActionn') CONTRATTO COLLETTIVO 28 agosto 2001
ActionActiono') Contratto di comparto 11 novembre 2009
ActionActionp') Contratto di comparto0
ActionActionq') CONTRATTO COLLETTIVO 25 marzo 2002
ActionActionq') Contratto collettivo 24 novembre 2009
ActionActionr') Accordo24 novembre 2009
ActionActiont') Contratto di comparto 27 giugno 2013
ActionActiont') CONTRATTO DI COMPARTO 4 luglio 2002
ActionActionw') CONTRATTO COLLETTIVO 9 dicembre 2002
ActionActionb'') CONTRATTO COLLETTIVO 16 maggio 2003
ActionActiond'') CONTRATTO DI COMPARTO 5 novembre 2003
ActionActiong'') CONTRATTO COLLETTIVO 17 settembre 2003
ActionActionh'') CONTRATTO DI COMPARTO 5 novembre 2003
ActionActionl'') CONTRATTO COLLETTIVO 21 dicembre 2004
ActionActionn'') CONTRATTO COLLETTIVO 7 aprile 2005
ActionActionw'') CONTRATTO COLLETTIVO 6 ottobre 2006
ActionActionF Dotazioni organiche e ruoli
ActionActionG Divise di servizio
ActionActionH Cessazione dal servizio e relative provvidenze
ActionActionI Trasferimento di personale di altri enti
ActionActionJ Giunta provinciale
ActionActionK Consiglio provinciale
ActionActionL Procedimento amministrativo
ActionActionM Referendum ed elezione del Consiglio provinciale
ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
ActionActionXXV Agricoltura
ActionActionXXVI Apprendistato
ActionActionXXVII Fiere e mercati
ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
ActionActionXXX Territorio e paesaggio
ActionActionXXXI Contabilità
ActionActionXXXII Sport e tempo libero
ActionActionXXXIII Viabilità
ActionActionXXXIV Trasporti
ActionActionXXXV Istruzione
ActionActionXXXVI Patrimonio
ActionActionXXXVII Attività economiche
ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico