In vigore al

RICERCA:

In vigore al: 11/09/2012

g) DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 4 marzo 1996, n. 131)
Regolamento concernente le biblioteche pubbliche

Visualizza documento intero
1)

Pubblicato nel B.U. 16 aprile 1996, n. 18.

Art. 8 (Edifici e locali per biblioteche)

(1) Per consentire alle biblioteche di pubblica lettura di svolgere le loro funzioni di centri di informazione e comunicazione, esse devono essere ubicate in locali ed edifici funzionali, suscettibili di ampliamento, siti in posizione centrale e facilmente accessibili.

(2) Nelle località maggiori e nei centri civici le biblioteche sono situate possibilmente in appositi locali ovvero edifici, distinti dalle scuole. Nelle località minori e nei quartieri periferici, per motivi organizzativi e finanziari, è preferibile che la biblioteca di pubblica lettura venga gestita unitamente alla biblioteca scolastica, come una biblioteca combinata.

(3) Qualora la biblioteca di pubblica lettura sia ubicata in un edificio utilizzato prevalentemente per altri scopi, va garantita l'indipendenza e l'apertura alla collettività tramite un'entrata separata e un'adeguata segnaletica.

(4) Le biblioteche di pubblica lettura devono disporre di locali sufficientemente spaziosi. A 1.000 libri e media del patrimonio standard devono corrispondere indicativamente 30 metri quadrati di superficie utile. A questo si aggiunge il fabbisogno di locali adiacenti.

(5) Per la costruzione e l'ampliamento di biblioteche di pubblica lettura nonché per la ristrutturazione di locali da adibire a biblioteche vanno previste le seguenti superfici minime:

  • a)  1.000 metri quadrati per le biblioteche centro di sistema con un bacino d' utenza minimo di 25.000 abitanti;
  • b)  600 metri quadrati per le biblioteche centro di sistema con un bacino d' utenza inferiore a 25.000 abitanti e per le biblioteche comprensoriali;
  • c)  250 metri quadrati per le sedi principali di biblioteche locali gestite da personale che svolge tale attività come professione principale;
  • d)  100 metri quadrati per le sedi principali di biblioteche locali gestite da personale che non svolge tale attività come professione principale;
  • e)  75 metri quadrati per le sedi succursali;
  • f)  50 metri quadrati per i punti di prestito.

(6) Le attrezzature e l'arredamento devono essere conformi agli standard previsti per le diverse categorie di biblioteche. Vanno previsti adeguati spazi per bambini e ragazzi, per la lettura di quotidiani, riviste e libri, nonché per l'utilizzo di nuovi media nella biblioteca. Nelle biblioteche più grandi si devono prevedere ulteriori locali per la gestione amministrativa, per le manifestazioni e per il magazzino, nonché locali da destinare a servizi particolari.

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionI Alpinismo
ActionActionII Lavoro
ActionActionIII Miniere
ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
ActionActionV Formazione professionale
ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
ActionActionVII Energia
ActionActionVIII Finanze
ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
ActionActionX Assistenza e beneficenza
ActionActionXI Esercizi pubblici
ActionActionXII Usi civici
ActionActionXIII Ordinamento forestale
ActionActionXIV Igiene e sanità
ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
ActionActionXVI Commercio
ActionActionXVII Artigianato
ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
ActionActionXIX Caccia e pesca
ActionActionXX Protezione antincendi e civile
ActionActionXXI Scuole materne
ActionActionXXII Cultura
ActionActionA Radiotelevisione Azienda Speciale della Provincia di Bolzano (RAS)
ActionActionB Provvidenze per attività culturali
ActionActiona) Legge provinciale 7 novembre 1983, n. 41
ActionActionb) LEGGE PROVINCIALE 13 marzo 1987, n. 5 —
ActionActionc) LEGGE PROVINCIALE 11 maggio 1988, n. 18 —
ActionActiond) LEGGE PROVINCIALE 7 agosto 1990, n. 17
ActionActione) DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 1° aprile 1992, n. 15
ActionActionf) LEGGE PROVINCIALE 20 aprile 1993, n. 9
ActionActiong) DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 4 marzo 1996, n. 13
ActionActionDisposizioni generali
ActionActionBiblioteche di pubblica lettura
ActionActionArt. 3 (Biblioteche di pubblica lettura)
ActionActionArt. 4 (Sedi principali, sedi succursali e punti di prestito delle biblioteche di pubblica lettura)
ActionActionArt. 5 (Apertura alla collettività)
ActionActionArt. 6 (Orario di apertura)
ActionActionArt. 7 (Patrimonio di libri e media)
ActionActionArt. 8 (Edifici e locali per biblioteche)
ActionActionArt. 9 (Gestione amministrativa)
ActionActionArt. 10 (Personale)
ActionActionBiblioteche speciali
ActionActionDistribuzione territoriale delle biblioteche centro di sistema
ActionActionAbrogazione
ActionActionh) DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 19 aprile 2004, n. 14
ActionActioni) Legge provinciale 19 gennaio 2012, n. 2
ActionActionC Tutela dei beni culturali
ActionActionD Istituzioni culturali
ActionActionE Archivio provinciale
ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
ActionActionXXV Agricoltura
ActionActionXXVI Apprendistato
ActionActionXXVII Fiere e mercati
ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
ActionActionXXX Urbanistica
ActionActionXXXI Contabilità
ActionActionXXXII Sport e tempo libero
ActionActionXXXIII Viabilità
ActionActionXXXIV Trasporti
ActionActionXXXV Istruzione
ActionActionXXXVI Patrimonio
ActionActionXXXVII Attività economiche
ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico