In vigore al

RICERCA:

In vigore al: 11/09/2012

e) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 17 luglio 1995, n. 37291)
Aspettativa per la rigenerazione psico-fisica - Autorizzazione alla sottoscrizione di una nuova e uniforme disciplina nell'ambito dei servizi per i minorati

1)

Pubblicata nel B.U. 3 ottobre 1995, n. 44.

Ipotesi di accordo per la ridefinizione dell'aspettativa psico-fisica 

Art. 1 (Aspettativa per la rigenerazione psico-fisica)

(1) Il personale educatore ed assistente operante nelle strutture abitative per i soggetti portatori di handicap a diretto contatto con gli assistiti, ha diritto, a domanda, ad un'aspettativa retribuita di tre mesi ogni quattro anni di servizio effettivo, svolto a diretto contatto con gli assistiti, ai fini della ricreazione e rigenerazione psico-fisica. In caso di interruzione del rapporto di servizio di durata non inferiore a tre mesi inizia a decorrere un nuovo periodo ai fini dell'aspettativa di cui sopra

(2) Il personale educatore, istitutore ed assistente operante nelle strutture diurne per soggetti portatori di handicap a diretto contatto con gli assistiti, ha diritto, a domanda, nel corso dell'anno di un'aspettativa retribuita di 17 giorni lavorativi per la rigenerazione psico-fisica; l'aspettativa di norma e per la maggior parte deve essere usufruita durante la chiusura della struttura.

(3) l'aspettativa di cui ai commi precendenti è considerata come servizio a tutti gli effetti, escluse le ferie. La concessione dell'aspettativa di cui al comma 1 può essere rinviata per esigenze di servizio, su proposta del competente superiore, per non più di tre anni, Con deliberazione della Giunta provinciale o dell'organo competente dell'ente di appartenenza sono, in quanto necessario, stabiliti ulteriori modalità per la concessione dell'aspettativa, sentite le organizzazioni sindacali.

(4) In caso di trasferimento in strutture diurne il servizio ininterrottamente prestato nelle strutture abitative per i soggetti portatori di handicap di durata non inferiore a due anni è utile per la maturazione dell'aspettativa di cui al comma 1 del presente articolo.
Il dipendente che, avendo prestato servizio nelle strutture diurne per un periodo non inferiore a sei mesi, viene trasferito nelle strutture abitative può fruire dell'aspettativa di cui al comma 2 del presente articolo in proporzione al periodo di servizio effettivamente maturato.

(5) Ai dipendenti di cui al comma 1 viene concesso nel corso dell'anno un periodo di cinque giorni lavorativi, oppure, tenuto conto delle esigenze di servizio, di 38 ore, durante il quale rimangono a disposizione.

(6) I dipendenti nelle strutture diurne di cui al comma 2, i quali alla data di entrata in vigore del presente regolamento hanno prestato almeno due anni di servizio effettivo senza interruzione ed a diretto contatto con gli assistiti, in questa fase di transizione hanno la possibilità

  • a)  di optare per l' aspettativa dei tre mesi dopi il raggiungimento del periodo di quattro anni e rimangono a disposizione fino a quella data nei giorni di chiusura della struttura;
  • b)  oppure di godere entro l' anno 1995 dell'aspettativa maturata di 45 giorni di calendario, in primo luogo durante i giorni di chiusura della struttura.
    Nei giorni di chiusura della struttura dall' 1.09.1994 fino alla data di entrata in vigore del presente regolamento i dipendenti delle strutture diurne vengono considerati a disposizione.

(7) Rimangono salvi i diritti acquisiti alla data dell'entrata in vigore del presente regolamento per fruire dell'aspettativa per la rigenerazione psico-fisica ai sensi dell'articolo 37 del decreto del Presidente della giunta provinciale 28 giugno 1994, n. 23. La fruizione concreta dell'aspettativa deve essere concordata con il competente superiore.

(8) Rimane salvo il diritto acquisito dal personale educatore ed assistente operante nell'ambito dell'assistenza scolastica alla data di entrata in vigore del decreto del Presidente della giunta provinciale 28 giugno 1994, n. 23, per fruire dell'aspettativa di sei mesi di cui all'articolo 13 del decreto del Presidente della giunta provinciale 16 aprile 1991, n. 10.

(9) Rimane salvo il diritto acquisito dal personale educatore ed assistente operante nell'ambito dell'assistenza scolastica alla data di entrata in vigore del decreto del Presidente della giunta provinciale 28 giugno 1994, n. 23, per fruire dell'aspettativa di tre mesi di cui all'articolo 37 del medesimo regolamento.

(10) Questo articolo trova applicazione anche nei confronti del personale non di ruolo.

Art. 2 (Abrogazione di norme)

(1) Con l'entrata in vigore delle disposizioni del presente regolamento non trova più applicazione l'articolo 37 del decreto del Presidente della giunta provinciale 28 giugno 1994, n. 23.

(2) Con l'entrata in vigore del presente regolamento non trovano più applicazione le disposizioni di cui all'articolo 20, comma 4, della legge provinciale 30 giugno 1983, n. 20, modificato dall'articolo 16 della legge provinciale 14 dicembre 1988, n. 56.

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionI Alpinismo
ActionActionII Lavoro
ActionActionIII Miniere
ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
ActionActionV Formazione professionale
ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
ActionActionVII Energia
ActionActionVIII Finanze
ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
ActionActionX Assistenza e beneficenza
ActionActionXI Esercizi pubblici
ActionActionXII Usi civici
ActionActionXIII Ordinamento forestale
ActionActionXIV Igiene e sanità
ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
ActionActionXVI Commercio
ActionActionXVII Artigianato
ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
ActionActionXIX Caccia e pesca
ActionActionXX Protezione antincendi e civile
ActionActionXXI Scuole materne
ActionActionXXII Cultura
ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
ActionActionA Struttura dirigenziale
ActionActionB Disposizioni speciali concernenti servizi di settore
ActionActionC Assunzione in servizio e profili professionali
ActionActionD Disposizioni generali sullo stato giuridico dei dipendenti provinciali
ActionActionE Contratti collettivi
ActionActiona) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 13 agosto 1990, n. 17
ActionActionb) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 16 aprile 1991, n. 10
ActionActionc) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 27 giugno 1991, n. 18
ActionActiond) Contratto collettivo 4 gennaio 1996
ActionActione) Contratto collettivo 18 dicembre 1998
ActionActione) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 17 luglio 1995, n. 3729
ActionActionIpotesi di accordo per la ridefinizione dell'aspettativa psico-fisica 
ActionActionf) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 4 dicembre 1995, n. 6402
ActionActionf) Contratto collettivo 13 aprile 1999
ActionActiong) Contratto collettivo 23 febbraio 2000
ActionActiong) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 1 aprile 1996, n. 1288
ActionActionh) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 17 giugno 1996, n. 2745
ActionActionh) Contratto collettivo 28 agosto 2001
ActionActioni) Contratto collettivo 25 marzo 2002
ActionActionj) Contratto di comparto4 luglio 2002 
ActionActionj) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 27 marzo 1997, n. 1235
ActionActionk) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 14 aprile 1998, n. 1547
ActionActionk) Contratto collettivo 3 ottobre 2002
ActionActionl) Contratto collettivo9 dicembre 2002
ActionActionl) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 9 novembre 1998, n. 5247
ActionActionm) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 14 dicembre 1998, n. 5939
ActionActionm) Contratto collettivo13 marzo 2003
ActionActionn) Contratto collettivo 16 maggio 2003
ActionActionn) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 14 dicembre 1998, n. 5941
ActionActiono) Testo unicodel 23 aprile 2003 
ActionActiono) CONTRATTO DI COMPARTO 8 maggio 1997
ActionActionp) Contratto collettivo 17 settembre 2003
ActionActionp) CONTRATTO DI COMPARTO 8 maggio 1997
ActionActionq) Contratto di comparto5 novembre 2003
ActionActionr) Contratto collettivo 13 luglio 2004
ActionActionr) CONTRATTO COLLETTIVO 13 aprile 1999
ActionActions) CONTRATTO COLLETTIVO 15 luglio 1999
ActionActions) Contratto collettivo 6 dicembre 2004
ActionActiont) Contratto collettivo 7 aprile 2005 —
ActionActiont) CONTRATTO COLLETTIVO 13 aprile 1999
ActionActionu) CONTRATTO COLLETTIVO 29 luglio 1999
ActionActionu) Contratto collettivo 14 giugno 2005
ActionActionv) Contratto collettivo 4 agosto 2005
ActionActionv) CONTRATTO COLLETTIVO 17 agosto 1999
ActionActionw) Contratto collettivo 24 ottobre 2005
ActionActionw) CONTRATTO COLLETTIVO 17 agosto 1999
ActionActionx) Contratto collettivo 24 ottobre 2005
ActionActionx) CONTRATTO COLLETTIVO 17 agosto 1999
ActionActiony) CONTRATTO COLLETTIVO 17 agosto 1999
ActionActiony) Contratto collettivo8 marzo 2006 
ActionActionz) Contratto collettivo 21 giugno 2006
ActionActionz) CONTRATTO COLLETTIVO 17 agosto 1999
ActionActiona') Contratto collettivo6 ottobre 2006
ActionActionb') Contratto collettivo 5 luglio 2007
ActionActionb') CONTRATTO COLLETTIVO 18 dicembre 1998
ActionActionc') CONTRATTO COLLETTIVO 18 dicembre 1998
ActionActionc') Contratto collettivo 8 agosto 2007
ActionActiond') CONTRATTO COLLETTIVO 18 dicembre 1998
ActionActiond') Contratto collettivo 8 agosto 2007
ActionActione') CONTRATTO COLLETTIVO 23 febbraio 2000
ActionActione') Contratto collettivo 8 agosto 2007
ActionActionf') Contratto collettivo 8 ottobre 2007
ActionActiong') CONTRATTO COLLETTIVO 17 maggio 2007
ActionActionh') Contratto collettivo 23 novembre 2007
ActionActionh') CONTRATTO COLLETTIVO 28 agosto 2000
ActionActioni') CONTRATTO COLLETTIVO 28 agosto 2000
ActionActioni') Contratto collettivo12 febbraio 2008
ActionActionj') Contratto collettivo 22 aprile 2008
ActionActionj') CONTRATTO COLLETTIVO 28 agosto 2000
ActionActionk') CONTRATTO COLLETTIVO 28 agosto 2000
ActionActionk') Contratto collettivo 8 ottobre 2008
ActionActionl') Contratto collettivo3 febbraio 2009
ActionActionm') Contratto di comparto11 novembre 2009
ActionActionm') CONTRATTO DI COMPARTO 6 agosto 2001
ActionActionn') CONTRATTO COLLETTIVO 28 agosto 2001
ActionActiono') Contratto collettivo24 novembre 2009
ActionActionp') Accordo24 novembre 2009
ActionActionq') CONTRATTO COLLETTIVO 25 marzo 2002
ActionActiont') CONTRATTO DI COMPARTO 4 luglio 2002
ActionActionw') CONTRATTO COLLETTIVO 9 dicembre 2002
ActionActionb'') CONTRATTO COLLETTIVO 16 maggio 2003
ActionActiond'') CONTRATTO DI COMPARTO 5 novembre 2003
ActionActiong'') CONTRATTO COLLETTIVO 17 settembre 2003
ActionActionh'') CONTRATTO DI COMPARTO 5 novembre 2003
ActionActionl'') CONTRATTO COLLETTIVO 21 dicembre 2004
ActionActionn'') CONTRATTO COLLETTIVO 7 aprile 2005
ActionActionw'') CONTRATTO COLLETTIVO 6 ottobre 2006
ActionActionF Dotazioni organiche e ruoli
ActionActionG Divise di servizio
ActionActionH Cessazione dal servizio e relative provvidenze
ActionActionI Trasferimento di personale di altri enti
ActionActionJ Giunta provinciale
ActionActionK Consiglio provinciale
ActionActionL Procedimento amministrativo
ActionActionM Referendum ed elezione del Consiglio provinciale
ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
ActionActionXXV Agricoltura
ActionActionXXVI Apprendistato
ActionActionXXVII Fiere e mercati
ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
ActionActionXXX Urbanistica
ActionActionXXXI Contabilità
ActionActionXXXII Sport e tempo libero
ActionActionXXXIII Viabilità
ActionActionXXXIV Trasporti
ActionActionXXXV Istruzione
ActionActionXXXVI Patrimonio
ActionActionXXXVII Attività economiche
ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico