In vigore al

RICERCA:

In vigore al: 11/09/2012

i) Accordo 22 dicembre 1998 1)
Accordo a livello provinciale per la disciplina dei rapporti con i medici specialisti ambulatoriali (1/1/1998 - 31/12/1998)
1

Visualizza documento intero
1)

Pubblicata nel Suppl. n. 3 al B.U. 16 febbraio 1999, n. 9.

Art. 38 (Commissione professionale)

(1) Nella Provincia è costituita ai sensi dell'articolo 24 della legge 27 dicembre 1983, n. 730, anche per le finalità di cui all'articolo l0 del D.Lgs. n. 502/1992 così come modificato dal D.Lgs. n. 517/1993, una Commissione professionale cui sono affidati, nel rispetto dei principi sanciti in detto articolo 24, i seguenti compiti:

  • a)  definire gli standard medi assistenziali sulla base degli indici di piano sanitario nazionale e provinciale;
  • b)  fissare le procedure per la verifica di qualità dell' assistenza;
  • c)  prevedere le ipotesi di eccessi di spesa che potranno dar luogo, ove non giustificati, al deferimento del medico al Collegio arbitrale di cui all' articolo 12.

(2) Per gli adempimenti di cui al comma 1 le Aziende hanno l'obbligo di comunicare periodicamente ai medici ed alla Commissione professionale il parametro di spesa provinciale, lo standard medio assistenziale dei diversi presidi e servizi delle Aziende nonché il comportamento prescrittivo dei singoli medici convenzionati evidenziando in particolare quello relativo alla prescrizione farmaceutica e alla richiesta di indagini strumentali e di laboratorio, di consulenza specialistica e di assistenza ospedaliera, curando di separare i casi in cui la richiesta provenga automaticamente dal medico o sia stata richiesta da altri presidi sanitari .

(3) La Commissione professionale provinciale, nominata con provvedimento della Provincia è presieduta:

  • -  dall' Assessore Provinciale alla Sanità o suo delegato ed è così costituita:
  • -  tre esperti qualificati nominati dalla Provincia scelti tra i dipendenti delle strutture del Servizio Sanitario Provinciale;
  • -  quattro rappresentanti dei medici specialisti ambulatoriali scelti dai membri di parte medica del Comitato Consultivo Zonale;
  • -  un funzionario amministrativo della Provincia con funzioni di segretario.

(4) La Commissione, inoltre, anche sulla base delle segnalazioni dei dirigenti sanitari di cui all'articolo 39, individua almeno due tra i seguenti progetti di valutazione e revisione della qualità dell'assistenza specialistica:

  • a)  valutazione della produttività degli specialisti ambulatoriali interni, diversificati per branca, in rapporto alle dotazioni strutturali e strumentali disponibili e agli standard di dotazione e proposte per l' ottimizzazione della situazione;
  • b)  valutazione qualitativa e quantitativa degli effetti indotti in termini di attività e di costi dal comportamento prescrittivo dei medici specialisti ambulatoriali interni con riferimento all' assistenza farmaceutica, alla diagnostica strumentale, alle ulteriori consulenze specialistiche e ai ricoveri ospedalieri;
  • c)  valutazione dell' intensità di utilizzazione delle attrezzature dei poliambulatori;
  • d)  riflessi sull' attività specialistica ambulatoriale interna dell'introduzione del sistema di accesso programmato mediante centri unificati di prenotazione;
  • e)  ampiezza e cause del del mancato ritiro dei referti specialistici nonché dell' assenza dei pazienti prenotati e proposte per contrastare questi fenomeni ed evitare gli sprechi;
  • f)  ampiezza e cause del fenomeno della ripetitività di accertamenti specialistici e diagnostico-strumentali non necessari e proposte per un contenimento del fenomeno;
  • g)  vantaggi operativi e difficoltà applicative per una effettiva integrazione dei medici specialisti ambulatoriali interni e dei medici ospedalieri nell' area di attività dell'assistenza specialistica territoriale; analisi della realtà locale e proposte per l'ottimizzazione della situazione;
  • h)  ulteriori programmi possono essere concordati in sede locale con riferimento ad aspetti critici della situazione assistenziale.

(5) In relazione ai compiti di cui al comma 4 la Commissione è tenuta ad operare anche su richiesta di una o più Aziende.

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionI Alpinismo
ActionActionII Lavoro
ActionActionIII Miniere
ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
ActionActionV Formazione professionale
ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
ActionActionVII Energia
ActionActionVIII Finanze
ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
ActionActionX Assistenza e beneficenza
ActionActionXI Esercizi pubblici
ActionActionXII Usi civici
ActionActionXIII Ordinamento forestale
ActionActionXIV Igiene e sanità
ActionActionA Servizio sanitario
ActionActionB Medicina preventiva-assistenza sanitaria
ActionActionC Igiene
ActionActionD Piano sanitario provinciale
ActionActionE Salute mentale
ActionActionF Accordi di lavoro
ActionActiona) Accordo 11 dicembre 2007
ActionActiona) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 23 giugno 1997, n. 2834
ActionActionb) Accordo 14 aprile 2008
ActionActionc) Accordo15 settembre 2008
ActionActionc) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 21 luglio 1997, n. 3366
ActionActiond) Contratto collettivo17 febbraio 2009
ActionActione) Accordo5 maggio 2009
ActionActione) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 24 novembre 1997, n. 6151
ActionActionf) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 11 gennaio 1999, n. 5
ActionActiong) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 18 ottobre 1999, n. 4504
ActionActiong) Contratto collettivo22 ottobre 2009
ActionActionh) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 11 agosto 2000, n. 2912
ActionActionh) Accordo 11 dicembre 2007
ActionActioni) Accordo 22 dicembre 1998
ActionActionArea dell'attività specialistica extra-degenza
ActionActionArt. 1   
ActionActionArt. 2 (Incompatibilità)
ActionActionArt. 3 (Massimale orario e limitazioni)
ActionActionArt. 4 (Mobilità)
ActionActionArt. 5 (Riduzione o soppressione dell'orario - Revoca dell'incarico)
ActionActionArt. 6 (Cessazione dall'incarico)
ActionActionArt. 7 (Sospensione dall'incarico)
ActionActionArt. 8 (Conferimento di incarico per turni disponibili)
ActionActionArt. 9 (Modalità per l'attribuzione dei turni disponibili)
ActionActionArt. 10 (Comitato consultivo zonale)
ActionActionArt. 11 (Funzionamento del Comitato zonale di cui all'articolo 10)
ActionActionArt. 12 (Responsabilità convenzionali e violazioni - Collegio arbitrale)
ActionActionArt. 13 (Doveri e compiti dello specialista)
ActionActionArt. 14 (Organizzazione del lavoro)
ActionActionArt. 15   
ActionActionArt. 16 (Prestazioni di attività extra-moenia)
ActionActionArt. 17 (Aggiornamento professionale - Formazione permanente)
ActionActionArt. 18 (Tutela sindacale)
ActionActionArt. 19 (Tutela della salute ed igiene negli ambienti di lavoro)
ActionActionArt. 20 (Diritto all'informazione)
ActionActionArt. 21 (Consultazione tra le parti)
ActionActionArt. 22 (Assenze non retribuite - Mandati elettorali)
ActionActionArt. 23 (Assenza per servizio militare)
ActionActionArt. 24 (Malattia - Gravidanza)
ActionActionArt. 25 (Permesso annuale retribuito - Congedo matrimoniale)
ActionActionArt. 26 (Sostituzioni)
ActionActionArt. 27 (Assicurazione contro i rischi derivanti dagli incarichi)
ActionActionArt. 28 (Compensi)
ActionActionArt. 29 - 36.   
ActionActionArt. 37 (Riscossione delle quote sindacali)
ActionActionArt. 38 (Commissione professionale)
ActionActionArt. 39 (Rapporti tra lo specialista e la dirigenza sanitaria dell'Azienda)
ActionActionArt. 40 (Esercizio del diritto di sciopero - Prestazioni indispensabili e loro modalità di erogazione)
ActionActionArt. 41   
ActionActionNorma finale n. 1
ActionActionNorma finale n. 2
ActionActionNorma finale n. 3
ActionActionNorma finale n. 4
ActionActionNorma finale n. 5   
ActionActionNorma finale n. 6
ActionActionNorma finale n. 7
ActionActionNorma finale n. 8
ActionActionNorma finale n. 9   
ActionActionFoglio notizie
ActionActionPrestazioni particolari
ActionActionj) Accordo 1° agosto 2000
ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
ActionActionXVI Commercio
ActionActionXVII Artigianato
ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
ActionActionXIX Caccia e pesca
ActionActionXX Protezione antincendi e civile
ActionActionXXI Scuole materne
ActionActionXXII Cultura
ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
ActionActionXXV Agricoltura
ActionActionXXVI Apprendistato
ActionActionXXVII Fiere e mercati
ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
ActionActionXXX Urbanistica
ActionActionXXXI Contabilità
ActionActionXXXII Sport e tempo libero
ActionActionXXXIII Viabilità
ActionActionXXXIV Trasporti
ActionActionXXXV Istruzione
ActionActionXXXVI Patrimonio
ActionActionXXXVII Attività economiche
ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico