In vigore al

RICERCA:

In vigore al: 11/09/2012

Delibera 13 febbraio 2012, n. 203
Criteri di cessione delle piantine forestali prodotte nei vivai forestali provinciali

...omissis...

• di stabilire i seguenti criteri di cessione delle piantine forestali prodotte nei vivai forestali provinciali:

A) La cessione di piantine forestali è gratuita per:

1. rimboschimenti effettuati in economia dal servizio forestale;

2. rimboschimenti nel territorio della Provincia Autonoma di Bolzano effettuati da proprietari boschivi privati ed enti pubblici;

3. enti pubblici al di fuori della Provincia Autonoma di Bolzano in caso di scambio reciproco;

4. la messa a mora di piantagioni di alberi di Natale da parte di enti pubblici;

5. enti pubblici ed aziende di soggiorno per l'abbellimento nei centri abitati, indipendentemente dalla grandezza e specie delle piante;

6. destinazione d'uso diversa all'interno dell'amministrazione provinciale

7. attività di promozione organizzate dalla ripartizione foreste o da altri enti pubblici, previo parere positivo del direttore della ripartizione foreste.

8. l’impianto di siepi e zone alberate mediante cespugli o latifoglie nel verde agricolo.

B) In tutti gli altri casi, la cessione di piantine forestali avviene con pagamento di:

1. 9,00 Euro più IVA a piantina (albero o cespuglio) in contenitore con diametro pari a 24 cm o superiore, nonché di materiale innestato;

2. 6,00 Euro più IVA a piantina (albero o cespuglio) in contenitore con diametro da 20 a 22 cm;

3. Euro 0,50 più IVA per piantina destinata a piantagioni di alberi di Natale;

4. minimo di Euro 0,10 più IVA a semenzale a radice nuda, minimo di Euro 0,50 più IVA a piantina trapiantata a radice nuda e minimo di Euro 1,50 più IVA a piantina in fitocella con contenitore di diametro inferiore a 20 cm;

5. l’ufficio amministrazione forestale o l’azienda provinciale foreste e demanio elaborano un preventivo individuale per piantine di cui al punto 4. Dovranno comunque essere rispettati i prezzi minimi indicati al punto 4.

La presente deliberazione sostituisce la propria del 11 febbraio 2002, n. 372.