In vigore al

RICERCA:

In vigore al: 11/09/2012

Delibera N. 1862 del 27.05.2002
Disposizioni in materia di partecipazione alla spesa sanitaria in Provincia autonoma di Bolzano (modificata con delibera n. 1731 del 26.05.2003, delibera n. 2545 del 14.07.2008 e delibera n. 1032 del 14.06.2010)

le disposizioni relative alla partecipazione ai costi per le prestazioni sanitarie in provincia di Bolzano e le relative esenzioni si applicano:
a) agli iscritti al servizio sanitario provinciale e nazionale,
b) alle persone iscritte presso istituti assicurativi di stati membri dell'Unione Europea o di altri stati, con i quali lo stato italiano ha stipulato una corrispondente convenzione internazionale
c) a tutti i cittadini degli altri stati extracomunitari di cui agli articoli 34 e 35 del decreto legislativo n. 286/1998.
 
Allegato
Ambito di prestazioniPartecipazione/tariffaPrestazione previstaDefinizione dell'ambito
di applicazione
Esenzioni

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Medicinali


 
 
 
 
 
 
 
1 Euro

 
 
 
 
 
 
 
ricetta
farmaci per alcune patologie  (secondo decreti del Ministero per la sanità n.329/1999 e n.296/2001)
altri invalidi che non sono totalmente esenti
titolari di pensioni sociali e loro familiari a carico
persone sopra i 65 anni con un reddito complessivo familiare depurato di 36.152 Euro all'anno,
persone sotto titolari di pensioni al minimo di età superiore ai  60 anni ed i loro familiari a carico, purchè appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a  8.263 Euro annuali , incrementato fino a 11.362 Euro annuali in presenza del coniuge e  516 Euro per ogni figlio a carico

detenuti,
soggetti danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni e somministrazioni di emoderivati,
indigenti,
pazienti sottoposti a terapia del dolore ( L. 08.02.2001 n. 12)
invalidi civili al 100 per cento, compresi i ciechi con residuo visivo binoculare fino ad 1/20,
invalidi civili minorenni che percepiscono l'assegno di accompagnamento,
invalidi di guerra,
grandi invalidi per servizio,
grandi invalidi del lavoro,

 
 
 
 
2 Euro

 
 
 
 
prescrizione di un medicinale

 
 
 
 
tutti gli altri
detenuti,
soggetti danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni e somministrazioni di emoderivati,
indigenti,
pazienti sottoposti a terapia del dolore ( L. 08.02.2001 n. 12),
invalidi civili al 100 per cento, compresi i ciechi con residuo visivo binoculare fino ad 1/20,
invalidi civili minorenni che percepiscono l'assegno di accompagnamento,
invalidi di guerra,
grandi invalidi per servizio,

 
 
 
 
4 Euro

 
 
 
prescrizione di  2 o più medicinali (nei casi previsti dalla legge)

 
 
 
tutti gli altri
grandi invalidi del lavoro,
alcune patologie ed invalidità (secondo decreti del Ministero per la sanità n.329/1999 e n.296/2001)
altri invalidi che non sono totalmente esenti
titolari di pensioni sociali e loro familiari a carico
persone sopra i 65 anni con un reddito complessivo familiare depurato di 36.152 Euro all'anno,
titolari di pensioni al minimo di età superiore ai  60 anni ed i loro familiari a carico, purchè appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a  8.263 Euro annuali , incrementato fino a 11.362 Euro annuali in presenza del coniuge e 516 Euro per ogni figlio a carico

Rimangono invariate le norme che regolano i farmaci generici, fissate con delibera n. 4331 del 3 dicembre 2001. L'evenutale differenza di prezzo dovuta dall'assistito  va sommata al ticket previsto per medicinale.


 
 
 
 
 

Trasporti tramite ambulanza

0 Eurotrasporto giustificato
 
 
per tutti

costi totali del trasporto fino a 100 Euro per intervento

intervento non giustificato

200 Euro

Interventi effettuati a favore di persone in evidente stato di ebbrezza, ovvero con un tasso di alcolemia superiore a 1,5 milligrammi per litro.Per tutti

 
 
 
 

Trasporti programmati


 
 
 
25 Euro per trasporto,
fino a un massimo di  250 Euro all'anno

 
 
 
trasporto giustificato
(prescritto dal medico)

 
 
 
 
per tutti i pazienti
trasporti con lettiga o sedia per motivi sanitari, perchè non possibile con altri mezzi di trasporto
trasporti fra strutture ospedaliere
trasporti per radioterapia e dialisi,
donne in gravidanza per prestazioni connesse allo stato di gravidanza
per situazione economica (1,5 quota del minimo vitale),

titolari di pensioni al minimo di età superiore ai  60 anni ed i loro familiari a carico, purchè appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a  8.263 Euro annuali, incrementato fino a 11.362 Euro annuali in presenza del coniuge e  516 Euro per ogni figlio a carico


 
 
 
 
 
 
 

Elisoccorso


 
 
 
100 Euro

 
 
per intervento giustificato

 
 
giustificazione medica e situazione di pericolo di vita

 
 
 
donne in gravidanza per prestazioni connesse allo stato di gravidanza
per situazione economica (1,5 quota del minimo vitale),
persone sopra i 65 anni con un reddito annuale depurato di  36.152 Euro
Costi totali dell'intervento fino a un massimale di 1000 Euro per interventoper interventi non giustificati (qualora non sia stata accertata l'urgenza)

titolari di pensioni al minimo di età superiore ai  60 anni ed i loro familiari a carico, purchè appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a  8.263 Euro annuali, incrementato fino a 11.362 Euro annuali in presenza del coniuge e  516 Euro per ogni figlio a carico


 
 
 
 

Pronto soccorso


 
0 Euro
se la prestazione di pronto soccorso è seguita da un ricovero ospedaliero
 
per tutti

 
tutti

 
 
 
 
 
15 Euro

 
 
 
 
 
casi giustificati (qualora non seguiti da ricovero ospedaliero)

 
 
 
 
 
per tutti
detenuti,
soggetti danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni e somministrazioni di emoderivati,
indigenti,
pazienti sottoposti a terapia del dolore ( L. 08.02.2001 n. 12)
invalidi civili al 100 per cento, compresi i ciechi con residuo visivo binoculare fino ad 1/20,
invalidi civili minorenni che percepiscono l'assegno di accompagnamento,
invalidi di guerra,
grandi invalidi per servizio,
grandi invalidi del lavoro,
alcune patologie (secondo decreti del Ministero per la sanità n.329/1999 e n.296/2001)
altri invalidi che non sono totalmente esenti
titolari di pensioni sociali e loro familiari a carico
persone sopra i 65 anni con un reddito complessivo familiare depurato di 36.152 Euro all'anno,
titolari di pensioni al minimo di età superiore ai  60 anni ed i loro familiari a carico, purchè appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a  8.263 Euro annuali, incrementato fino a 11.362 Euro annuali in presenza del coniuge e 516 Euro per ogni figlio a carico
50 Euro + tariffa per ogni prestazione specialistica ambulatoriale fino a un massimo di 100 Euro
 
 
non urgente e/o non giustificato

 
 
non giustificato come intervento di pronto soccorso

 
 
le esenzioni valgono solo per le prestazioni specialistiche ambulatoriali

Visite per pazienti privati

20% aumento sull'attuale tariffa

Per prestazioni residenziali e day hospital

day hospital

0

day surgery

0

Accompagnatori

15 Euro al giorno

Letti speciali  (pazienti in classe)

150 Euro al giorno

 
 
 
 
 
Per tutti gli altri ricoveri residenziali:
- acuti
- riabilitazione
- lungedegenza
- ricoveri in riabilitazione ex art 26 (Salus-C., Sanatrix)

 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
tutti i giorni di ricovero, escluso il giorno di dimissione in una struttura pubblica o privata convenzionata
detenuti,
soggetti danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni e somministrazioni di emoderivati,
indigenti,
invalidi civili al 100 per cento, compresi i ciechi con residuo visivo binoculare fino ad 1/20,
invalidi civili minorenni che percepiscono l'assegno di accompagnamento,
invalidi di guerra,
grandi invalidi per servizio,
grandi invalidi del lavoro,
alcune patologie (secondo decreti del Ministero della salute n. 329/1999 e n. 296/2001)
altri invalidi che non totalmente esenti
titolari di pensioni sociali e i loro familiari a carico
persone sopra i 65 anni con un reddito familiare depurato annuo di 36.152 Euro
titolari di pensioni al minimo di età superiore ai  60 anni ed i loro familiari a carico, purchè appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a  8.263 Euro annuali incrementato fino a 11.362 Euro annuali in presenza del coniuge e  516 Euro per ogni figlio a carico
pazienti in terapia residenziale per stati di dipendenza e per malattie psichiche donne in gravidanza per prestazioni connesse allo stato di gravidanza ricoveri dovuto a parto
Ulteriore agevolazione per famiglie per tutte le prestazioni (comprese quelle di specialistica ambulatoriale e le visite diagnostico strumentali e di laboratorio):
- esenzione totale del ticket per figli a carico fino a 14 anni con un reddito familiare annuo depurato di 36.152 Euro
- diminuzione del ticket al 50% per tutte le tariffe per figli a carico con il massimale annuale ridotto al 50%
 
Vengono considerate indigenti ed esenti per situazione economica le persone che non raggiungono la quota di 1,50 del reddito minimo di inserimento ( D.P.G.P. n. 30 dell'11 agosto 2000 e successive modifiche)
indice
ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionAction2019
ActionAction2018
ActionAction2017
ActionAction2016
ActionAction2015
ActionAction2014
ActionAction2013
ActionAction2012
ActionAction2011
ActionAction2010
ActionAction2009
ActionAction2008
ActionAction2007
ActionAction2006
ActionAction2005
ActionAction2004
ActionAction2003
ActionAction2002
ActionAction Delibera N. 120 del 21.01.2002
ActionAction Delibera N. 131 del 21.01.2002
ActionAction Delibera N. 717 del 04.03.2002
ActionAction Delibera N. 747 del 11.03.2002
ActionAction Delibera N. 799 del 11.03.2002
ActionAction Delibera N. 853 del 18.03.2002
ActionAction Delibera N. 1111 del 08.04.2002
ActionAction Delibera N. 1134 del 08.04.2002
ActionAction Delibera N. 1136 del 08.04.2002
ActionAction Delibera N. 1270 del 15.04.2002
ActionAction Delibera N. 1857 del 27.05.2002
ActionAction Delibera N. 1862 del 27.05.2002
ActionAction Delibera N. 1863 del 27.05.2002
ActionAction Delibera N. 2053 del 10.06.2002
ActionAction Delibera N. 2197 del 17.06.2002
ActionAction Delibera N. 2303 del 24.06.2002
ActionAction Delibera N. 2399 del 08.07.2002
ActionAction Delibera N. 2403 del 08.07.2002
ActionAction Delibera N. 2637 del 22.07.2002
ActionAction Delibera 29 luglio 2002, n. 2732
ActionAction Delibera N. 2836 del 13.08.2002
ActionAction Delibera N. 3013 del 26.08.2002
ActionAction Delibera N. 3055 del 26.08.2002
ActionAction Delibera N. 3213 del 09.09.2002
ActionAction Delibera N. 3257 del 09.09.2002
ActionAction Delibera N. 3268 del 16.09.2002
ActionAction Delibera N. 3283 del 16.09.2002
ActionAction Delibera N. 3296 del 16.09.2002
ActionAction Delibera N. 3260 del 16.09.2002
ActionAction Delibera N. 3655 del 14.10.2002
ActionAction Delibera N. 3767 del 21.10.2002
ActionAction Delibera N. 4006 del 04.11.2002
ActionAction Delibera N. 4020 del 04.11.2002
ActionAction Delibera Nr. 4202 vom 18.11.2002
ActionAction Delibera N. 4224 del 18.11.2002
ActionAction Delibera N. 4326 del 25.11.2002
ActionAction Delibera N. 4332 del 25.11.2002
ActionAction Delibera N. 4396 del 25.11.2002
ActionAction Delibera N. 4511 del 02.12.2002
ActionAction Delibera N. 4567 del 09.12.2002
ActionAction Delibera N. 4790 del 16.12.2002
ActionAction Delibera N. 4591 del 09.12.2002
ActionAction Delibera N. 4892 del 23.12.2002
ActionAction Delibera N. 4923 del 23.12.2002
ActionAction Delibera N. 1497 del 23.04.2002
ActionAction Delibera N. 3089 del 02.09.2002
ActionAction2001
ActionAction2000
ActionAction1999
ActionAction1998
ActionAction1997
ActionAction1996
ActionAction1993
ActionAction1992
ActionAction1991
ActionAction1990
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico